Jump to content
PLC Forum


caldaia spenta durante l'inverno


robi1
 Share

Recommended Posts

ciao a tutti, volevo chiedervi se tenere spenta la caldaia d'inverno, solo con la funzione antigelo, può causare danni alla caldaia e anche alla casa. Per danni alla casa intendo se si possono creare problemi interni di muffa o altro..

grazie!

P.S. la caldaia è una immergas a condensazione

Edited by robi1
Link to comment
Share on other sites


ciao reka, grazie.

se non è un grosso problema potresti elencare gli eventuali problemi che potrebbero nascere alla casa. Se puà servire la casa in questione è una casa credo del 1995 senza cappotto e con finestre con doppio vetro.

grazie

Link to comment
Share on other sites

le case usate solo in estete sono sempre esistite e non credo che siano tutte marce alla riapertura...

 

devi sapere tu se è una casa soggetta a umidità o meno, e a che livello.. e poi decidi come comportarti

 

oltretutto credo che lasciare acceso il riscaldmaento in una casa disabitata per ovviare ai problemi di umifdità sia antieconomico e forse non consentito dalla legge.

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Sempre riguardo alla caldaia accesa d’inverno, se la lascio spenta solo con la funzione antigelo, si possono verificare problemi alle tubazioni della casa? Intendo dire se con il freddo possono gelarsi e verificarsi rotture di tubazioni visto che l’acqua non circola.

Grazie

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, robi1 ha scritto:

si possono verificare problemi alle tubazioni della casa?

tutto dipende da dove è la casa , e da come è coibentata , e dal fatto che abbia altri alloggi a fianco o sia una casa indipendente , questo lo puoi suggerire solo tu .

a Palermo , dubito ci siano problemi

 A Bolzano , qualche cosa puo succedere .

io mi permetto sempre di consigliare, nel caso di seconde case , scusa il giro di parole,  un termostato controllato a distanza ( i vecchi GSM o i nuovi con scheda dati ) .

A secondo del luogo , puoi spegnerlo , esempio a ottobre..inizio novembre , e accenderlo a 6 gradi a dicembre e gennaio , per essere sicuro .

Inoltre, un guasto esterno che tu non puoi verificare ( esempio , chiudono il contatore gas per una perdita ) , potrebbe si farti arrivare ad una situazione critica di gelo .

Monitorando da fuori , puoi settare allarmi di temperatura .

Al momento , considerando i costi fuori controllo per il ripristino delle tubazioni , con i Vimar LTE , con meno di 200 Euro dormi sonni tranquilli 

Link to comment
Share on other sites

Grazie luigi69, la casa è la porzione di una bifamiliare costruita nel 1995 quindi non ha cappotto ed è situata in provincia di Como. Ci passo tutti i giorni quindi entro sempre a controllare.

 Pensavo che bisognava tenere più alto tipo 10/12 gradi, però vedo che solo tenendo a 10 i consumi non sono bassi… quindi dici che è sufficiente tenere a 6 gradi?

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Mah io continuo sempre a non credere, nonostante la buona fede di quello

che dite, ovviamente escludendo condizioni che penso si verificano solo ai poli nord o sud, che DENTRO casa i tubi gelino, scusatemi tanto ma io atti di fede non ne faccio, fatemi vedere tubi gelati e spaccati dall acqua DENTRO casa e io prometto parto subito per il cammino di Santiago o in alternativa mi faccio sulle ginocchia il portico per andare a San Luca a Bologna.

Link to comment
Share on other sites

confermo, in brianza da che ho memoria, ho avuto problemi di ghiaccio solo in periodi con parecchi giorni sotto zero... due o tre anni fa c'era stata una settimana che di notte scendeva sotto i -10.

e solo esternamente! mi era scoppiato il tubo tra la caldaia e il vaso d'espansione e il tubo che arriva in un capanno in giardino ma nel tratto fuori terra.

 

all'interno con una settimana sotto zero non dovresti comunque avere problemi.

 

non per altro le funzioni antigelo sono sempre a 5/6°

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, robi1 ha scritto:

Pensavo che bisognava tenere più alto tipo 10/12 gradi, però vedo che solo tenendo a 10 i consumi non sono bassi… quindi dici che è sufficiente tenere a 6 gradi?

questo non te lo può dire nessuno , dipende come spiegato da tantissimi fattori : non da dimenticare, le posizioni del termostato rispetto alla caldaia eccecc....

 

@Alessio Menditto , ma io non abito al polo Nord....eppure succede nelle seconde case in montagna

Ne avevo parlato in un altra discussione......flessibili miscelatori lavandini , sifoni , ecc, ecc

 

appena posso ti allego foto , cosi prepari le valigie per Santiago... 😀

Link to comment
Share on other sites

Grazie Alessio, reka e Luigi, sì in effetti qui in Brianza non fa più freddo come una volta, ma non sapendo come comportarmi ho chiesto a voi che sicuramente ne sapete di più di me. Reka mi ha fatto ricordare che qualche anno fa quando faceva freddo davvero, i famosi -10, era scoppiato anche a me un tubo ma era il pezzo esterno dal muro.

 Giusto per stare tranquillo cosa ne pensate se magari una volta a settimana accendo per un paio d’ore i riscaldamenti?

 Mentre i rubinetti dei lavandini e le cassette del wc devo aprirli anche quelli magari un paio di volte a settimana?

 Grazie ancora

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
2 ore fa, luigi69 ha scritto:

ma io non abito al polo Nord....eppure succede nelle seconde case in montagna

Ne avevo parlato in un altra discussione......flessibili miscelatori lavandini , sifoni , ecc, ec

Si si ho letto, e anzi mi scuso se non ti credo ma veramente non ti credo !

Ma non perché vuoi volontariamente dire una balla intendiamoci, ma forse c’è altro, aspetto comunque foto e intanto preparo le valige 🤗

Link to comment
Share on other sites

Screenshot_20231209_210047_SamsungInternet.thumb.jpg.b2feaccb437d71f0f61259697d17518d.jpg@robi1 potresti fare una cosa , comprare un paio di termometri,  quelli che hanno la piccola calamità per azzerare le temperature minime e massime  .  Li posizioni nei punti critici  , esempio , sotto lavandino , dove hai sifone e flessibile,  e gli dai un occhio nelle giornate più fredde .  Se leggi 5....6 gradi  stai tranquillo    se inizi a vedere 2 gradi o meno , aumenta il valore del riscaldamento minimo  . 

Come esperimento costa poco , ma può darti un'idea. 

Non conosco  la tua zona come temperature minime . 

Edited by luigi69
Link to comment
Share on other sites

Mentre @Alessio Menditto prepara le valigie 😄 , io suggerisco un altro esempio che nel tuo caso forse sarà superfluo,  ma spero possa essere utile ad altri , sempre in tema di riscaldamento spento nelle seconde case in inverno . 

 

Lavoretti così ne ho fatti in giro , le foto le ho fatte adesso direttamente a casa mia , in una zona della casa che non sempre è  utilizzata,  e dove alcuni tubi , nonostante siano coibentati , passano in una zona di un solaio ventilato , e in passato.mi sono gelati..

 

Ho un termostato tarato a meno 5 : se la temperatura scende , parte un temporizzatore pausa/lavoro  , che periodicamente apre una elettrovalvola che manda a scarico un po di acqua     30 secondi ogni tot ore   creo così un po di circolazione dell acqua 

 

Alcune considerazioni 

 

Spreco 30 secondi di acqua calda ?  Non sonScreenshot_20231209_210603_Photos.thumb.jpg.ae0ef6ada53e5da86da4c714276dd5a7.jpgScreenshot_20231209_210735_Photos.thumb.jpg.d3df00c716c81c27f1759ed1d15d1d86.jpgo sprecati , devo per forza fare circolare.....30 secondi , li paragono , in una notte fredda , ad alzarsi di notte , andare in bagno e lavarsi le mani

 

La saracinesca vecchio tipo in ottone  , strozza la mandata per limitare la portata   devo fare circolare , no  sprecare .

 Lo scarico in tubo retinato mi permette di vedere se effettivamente  circola

 

La targhetta fatta con la stampante grafoplast...lo so...sono maniaco compulsivo

 

Link to comment
Share on other sites

Dunque luigi69 se ho ben capito tu dici di mettere termostato a 6 gradi e i termometri sotto al lavandino cucina e bagno e se la temperatura di questi termometri arriva a 2 gradi o meno devo aumentare magari di 1 grado la temperatura del termostato?

 

 Ho visto ora il tuo lavoro per me è fantascienza 😄

 

in questi giorni la temperatura minima esterna di notte credo sia a zero gradi o -1

Edited by robi1
Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
4 minuti fa, luigi69 ha scritto:

e dove alcuni tubi , nonostante siano coibentati , passano in una zona di un solaio ventilato

Si effettivamente questa era una cosa a cui non avevo pensato, cioè di tubi non murati ma passanti in cunicoli.

Va beh vi manderò una cartolina dalla Spagna 🇪🇸 

Link to comment
Share on other sites

29 minuti fa, robi1 ha scritto:

Dunque luigi69 se ho ben capito tu dici di mettere termostato a 6 gradi e i termometri sotto al lavandino cucina e bagno e se la temperatura di questi termometri arriva a 2 gradi o meno devo aumentare magari di 1 grado la temperatura del termostato?

È un metodo.....e fare queste prove , ti costa si è no una  decina di euro , termometri  li trovi nei bazar dei cinesi o su mammazon 

 

Purtroppo  nessuno di noi , non conoscendo  la tua casa e il posizionamento  dei termosifoni,  può dirti se basta poi alzare di un grado 

 

Secondo  me , la cosa più importante,  è non arrivare alla condizione  critica del gelo per parecchi giorni

 

Un tubo con acqua....a meno 1 per qualche ora , non è preoccupante

Lo stesso tubo a meno 5 per parecchi giorni si

 

Per un altro cliente ho realizzato  un impianto  complesso  : seconda casa in montagna , non presidiata per mesi , con riscaldamento tramite caldaia rotex e ventilconvettori , ma il precedente proprietario  , per non rompere i.muri a pietra , aveva fatto passare i tubi all esterni.....coibentando con lana di roccia e coprendo con perline di legno . Da mettersi le mani nei capelli

 

Adesso c'è un termostato a distanza vimar lte  , ed un termostato a bulbo della imit,  nascosto dietro alle perline  vicino i tubi . Anche qui , se il termostato interno non chiama  ( se ci sono I proprietari  , scaldano con caminetto a legna ) il termostato esterno garantisce la funzione di antigelo . Segnale di blocco co caldaia remotato come allarme .

A Natale  , quando arriveranno  i proprietari  , faccio foto e le giro qui

39 minuti fa, robi1 ha scritto:

visto ora il tuo lavoro per me è fantascienza 😄

 

in questi giorni la temperatura minima esterna di notte credo sia a zero gradi o -1

Modificato: 21 minuti fa da robi1

 Non  è fantascienza .....importante  è  predisporre o avere comodo un pu to di prelievo "a fondo linea"   in modo che facendo circolare da li , circola ovunque 

 

Il lavoro può  sembrare  maniacale...ma lo faccio per altri clienti   vuoi che non lo faccia per me ?  Elettrovalvole da 3/8 , bobina 24 ac....60....70 euro ?   Idem temporizzatore pausa lavoro

 

Termostato imit a bulbo...35..40 euro ?   Tutto molto accessibile 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Sempre in questa casa , il termostato vimar lte , permette di scaricare il log delle temperature   in modo che da remoto controlli se il sistema antigelo funziona , tenendo sotto controllo i consumi

 

Allego i dati scaricati   impostato a 6 , gira fra 5,9 e 7.....tutto perfetto , contando che è  un impianto  esistente,  modificato...e con termostato  posizionato dove potevo senza eccessive opere murarie

 

Ma no  parliamo di termostati da 1000 euro...meno di 200

 

Costa l installazione  w l impianto  , ma I risultati sono ottimi in termine di efficienza e protezione  dal gelo 

IMG-20231206-WA0000.jpg.740d2908c2ecbd63d5f2fb21402fce18.jpg

Link to comment
Share on other sites

Grazie luigi69, inizio allora con mettere termostato a 6 gradi e comprare i termometri, invece per quanto riguarda scaricare la cassetta dei wc ed aprire l’acqua dei rubinetti (sia la calda che la fredda?) a grandi linee ogni quanti giorni dovrei farlo per essere tranquillo?

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, robi1 ha scritto:

invece per quanto riguarda scaricare la cassetta dei wc ed aprire l’acqua dei rubinetti (sia la calda che la fredda?) a grandi linee ogni quanti giorni dovrei farlo per essere tranquillo?

se in casa la temperatura non scende troppo , perchè l'inverno non è freddo , perchè ci sono i dopi vetri  ecc ecc... mai

 

se la temperatura minima in casa scende sotto i 2 gradi, verso lo 0...una volta al giorno....

 

ma senza conoscere la "storia" in inverno del posto... fai tu una ipotesi peggiorativa...non voglio essere responsabile di tubi rotti  ecc..ecc....

se poi dovessi togliere l'acqua , per vari motivi , versa un po di sale grosso nei sifoni  ( WC , Bidet , lavabo ) come antigelo

Questo , se ti accorgi che davvero la temperatura in casa scende

 

Link to comment
Share on other sites

luigi69, si ci sono i doppi vetri, la temperatura interna della casa non credo vada a 2 o zero perché ho messo il termostato a 6 gradi giorno e notte, comunque terrò controllata la temperatura interna.

 Grazie!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...