Jump to content
PLC Forum


Quale Magnetotermico per Piano Induzione


Recommended Posts

Salve a tutti,ho bisogno di un aiuto. Devo mettere il piano a induzione che sará di 7kw e passa,ovviamente non userò mai tutta quella potenza. I cavi saranno di 6mm2 per una distanza di 9 metri circa. Come contratto ho 6kw e devo cambiare il magnetotermico giú accanto al contatore che è da 24,quale metto? Io pensavo un Magnetotermico 40A 0.30 con sensibilitá 6ka ma di quale tipo? Ac,A,F? Quale mi consigliate? Poi sul quadro di casa come Magnetotermico un 40A 0.030 e 4500 di sensibilitá ma anche qui quale tipo consigliate? Invece per proteggere il piano induzione ho letto va messo il tipo F ma con quale sensibilitá e quanti Ampere? 32A o 40A? Grazie in anticipo.

Link to comment
Share on other sites


parli di magnetotermico differenziale quindi.

 

nel quadro devi mettere 0,030, al ocntatore va bene 0,3 6000A e meglio se specificatamente "selettivo", ma solo se non ci sono derivazioni a prese prima del quadro in casa.

 

io metterei come termica 40A sotto al contatore e 32 nel quadro.

25 o 32 per l'induzione dipende da come la usi e se la limiti.

 

però sarebbe più facile aiutarti sapendo come sono composti adesso i quadri.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, reka ha scritto:

parli di magnetotermico differenziale quindi.

 

nel quadro devi mettere 0,030, al ocntatore va bene 0,3 6000A e meglio se specificatamente "selettivo", ma solo se non ci sono derivazioni a prese prima del quadro in casa.

 

io metterei come termica 40A sotto al contatore e 32 nel quadro.

25 o 32 per l'induzione dipende da come la usi e se la limiti.

 

però sarebbe più facile aiutarti sapendo come sono composti adesso i quadri.

Grazie della risposta. Che significa derivazione a prese? Il piano induzione avrá la sua linea dedicata.  Nelle foto che ho messo ci sono altri due moduli accanto al salvavita giú vicino al contatore,a che servono? È la seconda foto con i moduli azzurri.

IMG_20240114_141228.jpg

IMG_20240114_142034.jpg

IMG_20240114_141235.jpg

Link to comment
Share on other sites

ilsolitario

Cerco di capire, hai un contratto da 6kw quindi sono 6,6kw senza limiti e non è mai stato adeguato l'interruttore a protezione del montante?  Partiamo da qui e poi arriviamo al piano ad induzione che può essere limitato in potenza 

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, ilsolitario ha scritto:

Cerco di capire, hai un contratto da 6kw quindi sono 6,6kw senza limiti e non è mai stato adeguato l'interruttore a protezione del montante?  Partiamo da qui e poi arriviamo al piano ad induzione che può essere limitato in potenza 

Era tutto adeguato per 3kw,ho chiesto io l'aumento a 6kw,sapevo che dovevo cambiare i magnetotermici e fare la linea al piano. Il piano ancora lo devo prendere,sono in fase ti passaggio corrugato che ho quasi finito e poi passerò i cavi da 6mm2 dal quadro al piano.

Link to comment
Share on other sites

Maurizio Colombi
23 minuti fa, ilsolitario ha scritto:

hai un contratto da 6kw quindi sono 6,6kw senza limiti e non è mai stato adeguato l'interruttore a protezione del montante? 

Se l'interruttore è un 25 (come da foto) ci vuole molta costanza per arrivare ad un carico del genere, se poi contiamo anche sulla tolleranza dell'apparecchio, credo che l'automatico non interverrà mai!

Se il montante è adeguato, o meno, a sostenere un carico del genere, non lo so.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Maurizio Colombi ha scritto:

Se l'interruttore è un 25 (come da foto) ci vuole molta costanza per arrivare ad un carico del genere, se poi contiamo anche sulla tolleranza dell'apparecchio, credo che l'automatico non interverrà mai!

Se il montante è adeguato, o meno, a sostenere un carico del genere, non lo so.

Voglio adeguare l'impianto al contratto e al piano induzione

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, reka ha scritto:

parli di magnetotermico differenziale quindi.

 

nel quadro devi mettere 0,030, al ocntatore va bene 0,3 6000A e meglio se specificatamente "selettivo", ma solo se non ci sono derivazioni a prese prima del quadro in casa.

 

io metterei come termica 40A sotto al contatore e 32 nel quadro.

25 o 32 per l'induzione dipende da come la usi e se la limiti.

 

però sarebbe più facile aiutarti sapendo come sono composti adesso i quadri.

Ho questi due a casa ma sono AC metterei uno a monte e uno a valle e per il piano induzione uno da 32A o 40A ma tipo F.  PS: Non riesco a trovare un 32A di tipo F.

IMG_20240114_220538.jpg

IMG_20240114_220616.jpg

IMG_20240114_220526.jpg

Edited by Maurizio Colombi
Ridimensionate immagini.
Link to comment
Share on other sites

il quadro coi moduli blu è da cambiare tutto perchè per i 6kW non va bene.

 

il C16 va verso casa ma il C10? probabilmente hai un impianto derivato prima dell'abitazione (giardino, cancello o simile)

 

li puoi anche mettere il MTD 32 0,3 per la casa ma bisogna capire che è il resto dell'impianto che parte dal 10A perchè li probabilmente serve un differenziale 0,03.

Link to comment
Share on other sites

perdonami @yunker ,  ma questa  è una manutenzione piu che straordinaria, ovvero , stai raddoppiando la potenza installata , devi sostituire delle linee, devi sostituire dei magnetotermici e dei differenziali , creare un minimo di coordinamento...e da lontano, noi non sappiamo piu di tanto di coem  è il tutto li da te....chiamare uno bravo ? cioè uno del mestiere ? che in base a li dove sei tu valuti e provveda in modo adeguato

 

 

Link to comment
Share on other sites

25 minuti fa, luigi69 ha scritto:

perdonami @yunker ,  ma questa  è una manutenzione piu che straordinaria, ovvero , stai raddoppiando la potenza installata , devi sostituire delle linee, devi sostituire dei magnetotermici e dei differenziali , creare un minimo di coordinamento...e da lontano, noi non sappiamo piu di tanto di coem  è il tutto li da te....chiamare uno bravo ? cioè uno del mestiere ? che in base a li dove sei tu valuti e provveda in modo adeguato

 

 

Ho giá i 6kw attivi e i cavi sono da 6mm2 quindi sono adeguati,devo solo cambiare i magnetotermici.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, reka ha scritto:

il quadro coi moduli blu è da cambiare tutto perchè per i 6kW non va bene.

 

il C16 va verso casa ma il C10? probabilmente hai un impianto derivato prima dell'abitazione (giardino, cancello o simile)

 

li puoi anche mettere il MTD 32 0,3 per la casa ma bisogna capire che è il resto dell'impianto che parte dal 10A perchè li probabilmente serve un differenziale 0,03.

In pratica ho una luce in garage,il c16 va in casa perchè due volte è saltato. Dici che oltre al generale devo cambiare gli altri due accanto? 

Link to comment
Share on other sites

il tuo C32 0,3 6000A  è un magnetotermico differenziale quindi, con il 6mmq che va fino al QG in casa, va bene per sostituire i primi due interruttori (diff e c16 blu)  

mentre il C10 io lo cambierei perchè vecchio, se hai solo una luce ok ma per non rischiare  io lo cambierei con un MTD C10 0'03.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, reka ha scritto:

il quadro coi moduli blu è da cambiare tutto perchè per i 6kW non va bene.

 

il C16 va verso casa ma il C10? probabilmente hai un impianto derivato prima dell'abitazione (giardino, cancello o simile)

 

li puoi anche mettere il MTD 32 0,3 per la casa ma bisogna capire che è il resto dell'impianto che parte dal 10A perchè li probabilmente serve un differenziale 0,03.

Sono andato a chiudere il c16 blu e chiudendolo va via tutta l'elettricitá  in casa,immagino che io debba cambiare anche quello,anche perchè quel C16 mi fa da collo di bottiglia. Che senso ha mettere quel c16 per alimentare tutta la casa se prima di esso c'è un 25A? 

Link to comment
Share on other sites

quello da 25A non è un magnetotermico è un differenziale puro e quindi è giusto che ci sia amche uno o piùù magnetotermici.

 

come già detto il tuo nuovo va a sostituire entrambi perchè è un magneottermico/differenziale.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, reka ha scritto:

quello da 25A non è un magnetotermico è un differenziale puro e quindi è giusto che ci sia amche uno o piùù magnetotermici.

 

come già detto il tuo nuovo va a sostituire entrambi perchè è un magneottermico/differenziale.

Ottimo ho capito tutto grazie. Invece nel quadro casa so che devo cambiare il differenziale da 25A gon quello nuovo da 32A. Parlo del quadro di casa nelle foto che ho postato si vede. Seguendo il tuo ragionamento cambio gli altri due perchè vedo che sono vecchi ormai. Gli ultimi due interruttori li metto di tipo F? Perchè ho notato che uno gestisce tutte le luci e alcune prese mentre l'altro solo le prese rimaste,siccome ho in uso forno lavatrici asciugatrice lavastoviglie e frigo lo metto tipo F?

IMG_20240115_151018.jpg

Link to comment
Share on other sites

mrgianfranco
3 ore fa, luigi69 ha scritto:

devi sostituire delle linee, devi sostituire dei magnetotermici e dei differenziali , creare un minimo di coordinamento

Anche secondo mè non son cose alla tua portata...e neanche alla nostra a distanza, poi devi aggiungere pure un piano a induzione...dove lo colleghi? alla presa che avevi per sfruttare il piezoelettrico del vecchio piano?

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, mrgianfranco ha scritto:

Anche secondo mè non son cose alla tua portata...e neanche alla nostra a distanza, poi devi aggiungere pure un piano a induzione...dove lo colleghi? alla presa che avevi per sfruttare il piezoelettrico del vecchio piano?

Per il piano induzione ho fatto le tracce e messo un corrugato da 32 di diametro dove passeranno i cavi da 6mm2 che andranno nel magnetotermico da 32A di tipo F. La distanza fra il quadro e la cucina è di circa 9 metri. Non lo metterei mai alla presa dato che il piano può arrivare oltre i 7kw. Io penso che è tutto alla mia portata. 

Link to comment
Share on other sites

Microchip1967
3 ore fa, yunker ha scritto:

Sono andato a chiudere il c16 blu e chiudendolo va via tutta l'elettricitá  in casa,immagino che io debba cambiare anche quello,anche perchè quel C16 mi fa da collo di bottiglia. Che senso ha mettere quel c16 per alimentare tutta la casa se prima di esso c'è un 25A? 

risposta secca: non puoi fare tu questo lavoro perchè dalle domande che fai si capisce che non hai un minimo di base "seria" per la parte elettrica.

Nel tuo caso si tratta sicurametne di un'ampliamento, quindi al di fuori della manutenzione ordinaria che puo' essere fatta da chiunque

Prima di dar fuoco alla casa o farti male, chiama un'installatore serio che valuterà l'esistente (compreso il coordinamento con i dispositivi differenziali e la separazione dei vari circuiti) e farà le modifiche necessarie per realizzare un'installazione sicura e rilasciare la Dichiarazione di Conformità sulle lavorazioni eseguite.

 

Un conto è cambiare una lampadina, un conto è ul lavoro del genere.

Scusatemi ma sto diventando intollerante a certe cose....

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Microchip1967 ha scritto:

risposta secca: non puoi fare tu questo lavoro perchè dalle domande che fai si capisce che non hai un minimo di base "seria" per la parte elettrica.

Nel tuo caso si tratta sicurametne di un'ampliamento, quindi al di fuori della manutenzione ordinaria che puo' essere fatta da chiunque

Prima di dar fuoco alla casa o farti male, chiama un'installatore serio che valuterà l'esistente (compreso il coordinamento con i dispositivi differenziali e la separazione dei vari circuiti) e farà le modifiche necessarie per realizzare un'installazione sicura e rilasciare la Dichiarazione di Conformità sulle lavorazioni eseguite.

 

Un conto è cambiare una lampadina, un conto è ul lavoro del genere.

Scusatemi ma sto diventando intollerante a certe cose....

Non darò fuoco a nessuna casa

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...