Jump to content
PLC Forum


Differenziale scatta senza motivo apparente


Recommended Posts

Salve a tutti,

 

premetto che ho letto tonnellate di discussioni sia sul forum che in rete e bene o male una idea me la son fatta(anche se fino ad un certo punto non essendo del mestiere)

 

Il quadro che ho a casa è il seguente:

 

image.png.ac813ed3e9ba2950018ce5fdc22bd263.png

 

Da Febbraio 2021 ci sono state le seguenti interruzioni di corrente(ho questi dati grazie al fatto che ho un NAS collegato in rete che mi avverte quando manca la corrente tramite email):

 

image.thumb.png.ae20fbbc175a5cf07e3fe385dda8bdbe.png

 

Un buon 90% di queste date si riferiscono ad interruzioni di corrente dovute al differenziale che scatta.

La frequenza di interruzioni maggiore è di questi ultimi 2 anni 2022/2023.

Le uniche cose fatte nel 2022 sono state, sostituzione del contatore della luce da parte del gestore e installazione di un nuovo condizionatore(quest'ultimo è alimentato da un interruttore che resta sempre spento nei mesi invernali).

 

Il differenziale si riarma subito senza scattare nuovamente cosa che, almeno in teoria, farebbe escludere problemi su elettrodomestici non funzionanti.

Come evidenziato dalle date il salvavita può non scattare per mesi come può anche scattare più di una volta al giorno e tutte le volte si riarma immediatamente.

 

Prima di chiamare un professionista per le dovute verifiche. Ci sono cose che posso verificare personalmente ?

 

Avevo pensato anche alla sostituzione del differenziale, magari con gli anni ha perso di efficacia ed in commercio se ne trovano di migliori(magari anche a riarmo automatico).

Nel caso avreste qualcosa da consigliare ?

 

P.s.:

Non centra nulla con il problema del differenziale ma potrebbe far destare qualche sospetto sull'impianto ? Non lo so. Nel 2015 mi se è squagliata una presa schuko Gewiss in cucina su cui non era attaccato nulla, mi sono accorto del problema per una puzza di plastica bruciata. Mai capito il come sia stato possibile. Dopo aver rimosso la presa non è più successa una cosa del genere in casa. 

image.thumb.jpeg.c757c57908c916aa3014a3825850ecd6.jpeg

 

Grazie mille,

Angelo.

 

 

 

 

Edited by AngeloX
Link to comment
Share on other sites


l'ideale sarebbe misurare la dispersione di base presente per capire se sei vicino al limite ma serve un tester apposito.

ma sono molto datati quegli automatici, io li cambierei a prescindere. Non spendere per il riarmo che porta via spazio ma usa più differenziali e migliori che dovresti eliminarti molti distacchi

 

che tipo di interruttore c'è per il clima?

 

quella presa, anche se non utilizzata portava corrente a quella collegata e si è squagliata perchè probabilmente il morsetto non era stretto bene

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, reka ha scritto:

l'ideale sarebbe misurare la dispersione di base presente per capire se sei vicino al limite ma serve un tester apposito.

ma sono molto datati quegli automatici, io li cambierei a prescindere. Non spendere per il riarmo che porta via spazio ma usa più differenziali e migliori che dovresti eliminarti molti distacchi

 

che tipo di interruttore c'è per il clima?

 

quella presa, anche se non utilizzata portava corrente a quella collegata e si è squagliata perchè probabilmente il morsetto non era stretto bene

 

 

 

 

 

Ciao Reka,

 

grazie per la risposta.

 

Infatti l'idea che mi ero fatto era proprio quella. Sostituire gli automatici con i differenziali così da suddividere l'eventuale dispersione di base che attualmente verge sull'unico differenziale.

 

Immagino quindi che sia necessario acquistare 3 differenziali per le 3 linee frigo, luci, prese.

Che modelli compatibili con quelli già presenti sarebbe l'ideale prendere ? (Dalla serie smonto gli automatici e metto i differenziali senza troppi problemi)

 

Il condizionatore è collegato ad un semplice interruttore Gewiss.

(Il vecchio proprietario ha tappezzato casa di prese e più o meno sono tutte fatte così, su alcune ci sono più frutti bipasso)

image.thumb.png.147311f3d172db2a09517156ed861862.png

 

Grazie,

Angelo.

Edited by AngeloX
Link to comment
Share on other sites

visto lo spazio esiguo li dovresti eliminare tutti i vecchi e mettere tre magnetotermici differenziali.

 

frigo e luci almeno da un modulo per avere lo spazio che serve per mettere un generale. 

Per scegliere il tipo di generale dovresti dire cosa c'è tra questo quadro e il contatore.

Link to comment
Share on other sites

Riguardo al Contatore, non sappiamo  :

Vicino ad esso esiste un Magnetotermico Generale di Impianto da 25÷32A a protezione

della Linea Montante ? 

Ulteriori Protezioni Magnetotermico e Differenziale da 30mA per eventuali Annessi,

Cantina, Garage etc ? 

 Quanto dista il Contatore dal Centralino ? 

 

Dai pochi dati forniti emergono alcune criticità :

- Se è l' unico Centralino, non abbonda come Capienza ! 

 Vista la Linea dedicata verso il Frigo  sarebbe utile sostituire il suo Magnetotermico

con un MagnetoTermicoDifferenziale 10A /Idn30mA indipendente . 

Poi programmare l' ampliamento del Centralino in base alla Potenza disponibile,

Metri quadrati, Numero e Potenza dei vari Carichi presenti etc. . 

-

- Qualora gli Elettrodomestici principali vengano lasciati sempre alimentati

(solo all' apparenza sono Spenti, invece sono  in Stand-by)

e quello in foto sia l' unico Differenziale da 30mA dell' Impianto Elettrico,

 sta già lavorando in Area di Scatto, oltre i 15mA a causa dei Condensatori presenti

nei vari Filtri di Rete. 

Inoltre i Carichi che incorporano Resistenze Corazzate possono risentire della Polarità

Fase - Neutro .

Perciò, Forno e Lavasciuga classica, che di Resistenze ne hanno 3 o più e da Spento

c' è il rischio che disperdano verso Terra più del doppio di quando sono in Uso  ;

 Devono avere un Proprio Interruttore Bipolare 1/0 dedicato da lasciare OFF dopo

l' Utilizzo . 

-

- Solitamente il problema in oggetto si risolve definitivamente Installando 1 Differenziale

per Luce e 2 o più Differenziali o MagnetoTermiciDifferenziali per Forza Motrice in un

Centralino da almeno 24 Moduli . 

(33 anni fa acquistammo un Appartamento di 70mq ; aveva un Centralino da 24 moduli 

con 2 Differenziali e tanto spazio per ampliamento futuro ) 

 

 

-

Buona giornata ! 

Edited by Maurizio Colombi
Eliminata formattazione inutile.
Link to comment
Share on other sites

max.bocca

Come sulla presa non c'era collegato nulla🤣🤣davanti 🤣ai morsetti c'era il passaggio  verso altro utilizzatore, quindi i morsetti molli ed ha scaldato...

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, piergius ha scritto:

Riguardo al Contatore, non sappiamo  :

¿ Vicino ad esso esiste un Magnetotermico Generale di Impianto da 25÷32A a protezione

della Linea Montante ? 

¿ Ulteriori Protezioni Magnetotermico e Differenziale da 30mA per eventuali Annessi,

Cantina, Garage etc ? 

¿ Quanto dista il Contatore dal Centralino ? 

>

Dai pochi dati forniti emergono alcune criticità :

- Se è l' unico Centralino, non abbonda come Capienza ! 

 Vista la Linea dedicata verso il Frigo  sarebbe utile sostituire il suo Magnetotermico

con un MagnetoTermicoDifferenziale 10A /Idn30mA indipendente . 

Poi programmare l' ampliamento del Centralino in base alla Potenza disponibile,

Metri quadrati, Numero e Potenza dei vari Carichi presenti etc. . 

-

- Qualora gli Elettrodomestici principali vengano lasciati sempre alimentati

(solo all' apparenza sono Spenti, invece sono  in Stand-by)

e quello in foto sia l' unico Differenziale da 30mA dell' Impianto Elettrico,

 sta già lavorando in Area di Scatto, oltre i 15mA a causa dei Condensatori presenti

nei vari Filtri di Rete. 

Inoltre i Carichi che incorporano Resistenze Corazzate possono risentire della Polarità

Fase - Neutro .

Perciò, Forno e Lavasciuga classica, che di Resistenze ne hanno 3 o più e da Spento

c' è il rischio che disperdano verso Terra più del doppio di quando sono in Uso  ;

 Devono avere un Proprio Interruttore Bipolare 1/0 dedicato da lasciare OFF dopo

l' Utilizzo . 

-

- Solitamente il problema in oggetto si risolve definitivamente Installando 1 Differenziale

per Luce e 2 o più Differenziali o MagnetoTermiciDifferenziali per Forza Motrice in un

Centralino da almeno 24 Moduli . 

(33 anni fa acquistammo un Appartamento di 70mq ; aveva un Centralino da 24 moduli 

con 2 Differenziali e tanto spazio per ampliamento futuro ) 

-

Buona giornata ! 

 

Premetto che vivo in un appartamento molto piccolo di 35MQ.

 

Di elettrodomestici in standby ho:

 

  • Lavasciuga (l' Asciugatrice non funzionante per via della scheda dedicata bruciata scorso anno, quindi al momento la usiamo solo come lavatrice)
  • Forno
  • Forno Microonde
  • Macchina del caffè
  • PC + NAS collegati ad una ciabatta con protezione sovraccarichi APC PL8VT3 (Nessun gruppo di continuità)
  • TV

Elettrodomestici attivi:

 

  • Frigorifero (un Ariston ad incasso abbastanza datato)
  • Router

Elettrodomestici con interruzione manuale(tramite interruttore):

 

  • Condizionatore (Quasi sempre spento)

 

Nessun garage o cantina.

 

Il contatore è praticamente sopra il quadro elettrico.

 

image.thumb.jpeg.8f060f0241a74a76dee022239bb363ac.jpeg

 

Questo è quello che c'è dentro il quadro elettrico.

 

image.thumb.jpeg.d4460ddb228e3d46b03e3ebcbea36da6.jpeg

 

IMG20240205120707.thumb.jpg.86c7dcc95d3bb289435bcb876b398054.jpg

 

Purtroppo lo spazio è quello che è.

 

Grazie,

Angelo.

Link to comment
Share on other sites

Maurizio Colombi

Visto che il quadro è rispondente alle norme in vigore all'epoca della realizzazione e che apportare modifiche ad un impianto del genere sarebbe considerevolmente dispendioso, la soluzione "minima spesa-massima resa" potrebbe essere quella di sostituire il MTD attualmente installato con un apparecchio di uguali caratteristiche, ma di "tipo A".

Secondo la mia esperienza risolveresti al 99,9% il problema.

Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, Maurizio Colombi ha scritto:

Visto che il quadro è rispondente alle norme in vigore all'epoca della realizzazione e che apportare modifiche ad un impianto del genere sarebbe considerevolmente dispendioso, la soluzione "minima spesa-massima resa" potrebbe essere quella di sostituire il MTD attualmente installato con un apparecchio di uguali caratteristiche, ma di "tipo A".

Secondo la mia esperienza risolveresti al 99,9% il problema.

 

Per esperienza(cosa che a me manca purtroppo), consigli su Marca/Modello da acquistare ? 

 

Grazie mille.

Link to comment
Share on other sites

ilsolitario

Volendo puoi usare la serie compatta ad 1 modulo della Siemens o di altri produttori.  Essendo molto vicino al gruppo di misura dovrai utilizzare interruttori con un potere d'interruzione da 6KA

Link to comment
Share on other sites

Maurizio Colombi
3 ore fa, AngeloX ha scritto:

consigli su Marca/Modello da acquistare ? 

Ma uno vale l'altro.

3 ore fa, max.bocca ha scritto:

Ma da 6KA visto che il primo ..

È vero anche questo.

Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, Maurizio Colombi ha scritto:

Ma uno vale l'altro.

È vero anche questo.

 

Ok grazie mille.

Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, AngeloX ha scritto:

 

  • Lavasciuga (l' Asciugatrice non funzionante per via della scheda dedicata
  • bruciata scorso anno, quindi al momento la usiamo solo come lavatrice)
  • Forno
  • Forno Microonde
  • Macchina del caffè
  • PC + NAS... ad una ciabatta con protezione sovraccarichi APC PL8VT3  (*) 

A maggior ragione la Lavasciuga deve avere un Proprio Interruttore Bipolare 1/0 ;

Idem il Forno come già detto; togliere Tensione a monte dopo l' Utilizzo fa durare  Resistenze

e Schede oltre 25 anni ;

- Macchina Caffè e Microonde per un periodo prova a staccare la Spina dopo l' uso ;

>

(*) La Ciabatta in oggetto, oltre ai Condensatori del Filtro di Rete incorpora anche uno

Scaricatore di Sovratensione ;

Che non darebbe problemi con la vecchia Distribuzione 230V Fase + Fase 133V verso Terra  . 

- Invece, se è Fase 230V + Neutro, secondo  come sono stati collegati i Varistori  c' è il rischio

che causi una Dispersione Anomala in presenza di qualche Dissimmetria sulla Rete di

Distribuzione, ad es. dovuta a Guasto presso Utenze di altre Fasi . 

(in passato riparai centinaia di queste Protezioni che facevano intervenire il Differenziale

pseudo random ; Se vuoi approfondire l' argomento , fammi sapere .) 

>

Come già detto, prima di effettuare modifiche, va rilevato lo Sbilancio di Corrente sotto i

3 Magnetotermici mediante una Pinza amperometrica che abbia almeno una Portata in

MilliAmper, esplorando anche le Diramazioni a valle verso i Carichi  . 

- Almeno Forno e Lavasciuga meglio testati anche durante il funzionamento ; a volte ci sono

sorprese al Raggiungimento della Temperatura . 

- la Ciabatta ed i Carichi che alimenta controllerei se il valore riscontrato cambia secondo il

verso della Spina . 

RicercaSbilanciCorrente.jpg.f7bb75e7cf42dfbb4410f4b4118c5352.jpg
- Probabilmente individui un Carico che disperde oltre la media e magari risolvi correggendo

la Polarità Fase - Neutro . 

- Altrimenti, se la Dispersione Totale rilevata resta sopra i 10mA, servono almeno 2 M. T. D.

con un Magnetotermico Generale . 

-

Fai sapere ! 

-

Buona giornata ! 

Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, piergius ha scritto:

A maggior ragione la Lavasciuga deve avere un Proprio Interruttore Bipolare 1/0 ;

Idem il Forno come già detto; togliere Tensione a monte dopo l' Utilizzo fa durare  Resistenze

e Schede oltre 25 anni ;

- Macchina Caffè e Microonde per un periodo prova a staccare la Spina dopo l' uso ;

>

(*) La Ciabatta in oggetto, oltre ai Condensatori del Filtro di Rete incorpora anche uno

Scaricatore di Sovratensione ;

Che non darebbe problemi con la vecchia Distribuzione 230V Fase + Fase 133V verso Terra  . 

- Invece, se è Fase 230V + Neutro, secondo  come sono stati collegati i Varistori  c' è il rischio

che causi una Dispersione Anomala in presenza di qualche Dissimmetria sulla Rete di

Distribuzione, ad es. dovuta a Guasto presso Utenze di altre Fasi . 

(in passato riparai centinaia di queste Protezioni che facevano intervenire il Differenziale

pseudo random ; Se vuoi approfondire l' argomento , fammi sapere .) 

>

Come già detto, prima di effettuare modifiche, va rilevato lo Sbilancio di Corrente sotto i

3 Magnetotermici mediante una Pinza amperometrica che abbia almeno una Portata in

MilliAmper, esplorando anche le Diramazioni a valle verso i Carichi  . 

- Almeno Forno e Lavasciuga meglio testati anche durante il funzionamento ; a volte ci sono

sorprese al Raggiungimento della Temperatura . 

- la Ciabatta ed i Carichi che alimenta controllerei se il valore riscontrato cambia secondo il

verso della Spina . 

RicercaSbilanciCorrente.jpg.f7bb75e7cf42dfbb4410f4b4118c5352.jpg
- Probabilmente individui un Carico che disperde oltre la media e magari risolvi correggendo

la Polarità Fase - Neutro . 

- Altrimenti, se la Dispersione Totale rilevata resta sopra i 10mA, servono almeno 2 M. T. D.

con un Magnetotermico Generale . 

-

Fai sapere ! 

-

Buona giornata ! 

 

Grazie per la cura dei dettagli con cui mi hai spiegato un po' tutto.

 

Ammetto che su alcune ho fatto un po' di fatica a seguirti, ma semplicemente perché non ho un background tale da poter comprendere tutto quanto. 

 

In ogni caso ho capito dove vuoi arrivare e già con delle misurazioni si dovrebbe in un certo senso determinare se c'è qualcosa di anomalo. 

Il mettere un eventuale Interruttore Bipolare 1/0 su lavasciuga e forno mi era già balenata l'idea anche se dovrei mettermici con la dovuta pazienza. :)

 

Cosa intendi esattamente con "magari risolvi correggendo la Polarità Fase - Neutro", in poche parole stai dicendo che se inverto stacco la spina di un elettrodomestico ed inverto le polarità cambia qualcosa ?

 

Al momento sinceramente, vorrei optare per una soluzione più immediata non avendo gli strumenti adatti per eventuali misurazioni. Avendo una buona manualità magari riesco con una giusta spesa a risolvere il problema cambiando il differenziale come mi hanno consigliato più su. In realtà quello che avevo in mente era proprio di sostituire gli automatici con dei differenziali ma, sicuramente è un upgrade che potrei fare anche in un secondo momento così da suddividere i carichi (se così si possono chiamare).

Link to comment
Share on other sites

Carlo Albinoni

Io francamente non spenderei per mettere un tipo A qualunque (il cui scopo non è evitare scatti intempestivi), ma metterei un differenziale apposta contro gli scatti intempestivi.

Anche un tipo F, visto che la norma di prodtto dei differenziali tipo F richiede anche questa prestazione (alcuni costruttori hanno già eliminato i tipo A "immuni" unificati ai tipo F)..

Link to comment
Share on other sites

Nel caso in esame va tenuto conto del poco Spazio disponibile nel Centralino ! 

Magari non è necessario modificarlo, se riesci ad individuare e correggere la Anomalia di

uno dei Carichi . 

Se non si dispone di Strumenti di Misura, la soluzione più immediata prevede   :

1) Gli Elettrodomestici da incasso devono avere un proprio Interruttore Bipolare 1/0 dedicato 

e dopo l' Uso si lascia OFF 

2) Spiega ai Familiari che gli altri Elettrodomestici vanno staccati dalla Presa dopo l ' Utilizzo 

Così, se il problema persiste è probabile che dipenda dallo Scaricatore della Ciabatta 

Fai sapere cosa riscontri ! 

3) nel frattempo mi procurerei una Pinza Milliamperometrica . 

(poiché non devi certificare un'intero Condominio o uno Stabilimento Industriale,

ma solo individuare un  eventuale Elettrodomestico in Dispersione, va bene anche una

come ACM92 oppure winapex 268B, che si trovano anche a meno di 40€ )

che consente di effettuare la ricerca senza staccare fili . 

A livello dei Carichi, prendi nota se la Dispersione  rilevata cambia invertendo la Polarità della

Spina . 

[ è un po' più laborioso disponendo di un Tester che abbia una Portata in MilliAmper perché,

tenendo il Contatore su OFF, va interposto sul Conduttore principale di Terra e sistematicamente

si includono tutti i MagnetoTermici, poi 1 alla volta con tutti i relativi Carichi, infine includendo

o escludendo uno per uno] 

4) Presumibilmente troverai il "colpevole" tra i 3 "indiziati ", Ciabatta, Forno o Lavasciuga . 

>

Ormai le Forniture Monofase sono quasi tutte "asimmetriche" Fase230V + Neutro, 

Cioè dei 2 Conduttori Attivi 1 accende il Cercafase, l' altro no poiché, vicino alla Cabina e

lungo la Rete di Distribuzione è collegato a Terra . 

La maggior parte dei "Grandi Elettrodomestici" vengono dotati di una Spina Irreversibile

che ha un foro asimmetrico . 

Infatti, anche le Prese Francesi sono Irreversibili  . 

Quindi obbligano la Fase a raggiungere Interruttori, Relé ed altri Comandi,

mentre il Neutro raggiunge i vari Componenti, in particolare le suddette Resistenze Corazzate . 

Sulla dx sono rappresentante 2 Spie al Neon 230V con funzione di Cercafase  :

TestPolaritResistenza.jpg.91cf8b8aa977d5b5871d7d3a96366a94.jpg

- Invece, le Prese Schuko Tedesche, più diffuse in Italia, sono Simmetriche e   inserendo casualmente

la Spina in entrambi i versi, nel 50% dei casi la Polarità è al contrario, quindi le Resistenze restano

sotto Tensione H24 anche se in Stand-by  ! ! 

-

Se il Centralino avesse ancora spazio, avrei consigliato di lasciare il Differenziale esistente per

Luce + Frigo e aggiungere un Differenziale Puro di Tipo A Immune o Tipo F abbinato al

Magnetotermico da 16Amper per le Prese . 

Ma, preso atto dei Moduli, concordo con reka, qualora fosse necessario, 

Il 5/2/2024 alle 09:50 , reka ha scritto:

visto lo spazio esiguo li dovresti eliminare tutti i vecchi e mettere tre magnetotermici differenziali.

frigo e luci almeno da un modulo per avere lo spazio che serve per mettere un generale

-

Buona serata ! 

Edited by piergius
Ortografia
Link to comment
Share on other sites

Maurizio Colombi
2 ore fa, piergius ha scritto:

La maggior parte dei "Grandi Elettrodomestici" vengono dotati di una Spina Irreversibile

Ma da quando?

Link to comment
Share on other sites

Carlo Albinoni

Sono irreversibili in Francia, Belgio, Lussemburgo, Danimarca ecc. Negli altri paesi la medesima spina non è irreversibile.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...