Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
minihidro

Coesistenza Cavi

Recommended Posts

minihidro

Come e' possibile la coesistenza di cavi unipolari usati per il cablaggio del quadro a tensioni d'isolamento diverse ?

Mi spiego , tipicamente i conduttori da 0,5 a 1 mmq sono in H05V-K mentre quelli da 1(1,5) in su sono di tipo N07V-K.

Per ragioni di spazio e pratiche e' impossibile avere diversi canali in cui riporre i conduttori con isolamento diverso...

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

reka

devi considerare l'isolamento minore, cioè fai finta che il N07V-K sia un H05V-K

Share this post


Link to post
Share on other sites
minihidro

Ma la normativa non prevede che la coesistenza di conduttori a tensioni diverse posati nella medesima canaletta o tubazione

debbano necessariamente avere lo stesso grado d'isolamento del conduttore a tensione maggiore ?

In genere i conduttori di potenza ( cioe' quelli maggiori di 1,5mmq N07V-K) hanno una tensione verso terra di 230-240 volt contro i 24vdc dei conduttori a sezione monore ( H05V-K).

Share this post


Link to post
Share on other sites
minihidro

Nessuno conosce la materia ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Daddo79

I cavi N07V-K hanno una tensione nominale U di 450V e una tensione verso terra Uo di 750V.

I cavi H05V-K hanno una tensione nominale U di 300V e una tensione verso terra Uo di 500V.

Entrambi le tipologie possono essere utilizzati quindi in impianti con tensioni U=230/400V e risultano entrambi isolati per la massima tensione presente quindi possono essere posati congiuntamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
minihidro

Mi sembra , che hai "toppato" qualcosa in quel che hai scritto....... ;)

In ogni caso la normativa prevede che : La coesistenza di conduttori a tensioni diverse posati nella medesima canaletta o tubazione devono necessariamente avere lo stesso grado d'isolamento del conduttore a tensione maggiore.

Quindi ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivano65

come gia' detto entrambi i cavi resistono alla tensione massima usata

ivano65

Share this post


Link to post
Share on other sites
Daddo79
Mi sembra , che hai "toppato" qualcosa in quel che hai scritto....... ;)

Perdonami ho invertito i valori di Uo e U.

...in ogni modo i cavi possono coesistere!

Edited by Daddo79

Share this post


Link to post
Share on other sites
minihidro

Scusate , ma sono come S.tommaso che non ci crede fino a che non ci mette il naso :smile: .. Ho trovato questo testo normativo sulla coesistenza cavi segnale-energia. (CEI-UNEL 36762)

La presente Norma CEI-UNEL fornisce, mediante contrassegni, un’indicazione delle caratteristiche elettriche dei cavi per sistemi di categoria 0 (tensione nominale minore o uguale a 50 V se a corrente alternata o a 120 V se a corrente continua o non ondulata) in relazione alla loro installazione in un unico condotto o canale o passerella, senza interposizione di setti separatori, con cavi per sistemi di I categoria (tensione nominale da oltre 50 V fino a 1 000 V compresi se a corrente alternata o da oltre 120 fino a 1 500 V compresi se a corrente continua).

I requisiti contenuti in questa norma CEI-UNEL sono conformi alla Norma CEI 64-8, art. 528.1.1 e riguardano unicamente la sicurezza elettrica. Le problematiche relative alle interferenze elettromagnetiche sono contemplate nelle relative norme di impianto.

1 Campo di applicazione

La presente Norma CEI-UNEL si applica ai cavi per sistemi di categoria 0 destinati ad essere impiegati in coesistenza con cavi energia aventi marcatura sia 450/750 V sia 0,6/1 kV, utilizzati per sistemi a tensione nominale verso terra (U0) fino a 400 V2 3.

Il tipo di prova da utilizzare e le relative prescrizioni vengono definiti in conformità a quanto espresso dall’articolo 528.1.1 della Norma CEI 64-84.

2 Contrassegni

Il contrassegno che identifica l’idoneità di un cavo per sistemi di categoria 0 ad essere installato nella stessa conduttura, canalina o passerella dove sono già presenti cavi energia per sistemi di I categoria, è costituito da:

C-4 (U0=400 V)

3 Marcatura

Oltre alla marcatura prevista dalla propria specifica tecnica, i cavi oggetto della presente norma CEI-UNEL dovranno riportare:

la sigla di designazione in accordo alla tabella CEI-UNEL 36011,

il numero della presente norma CEI-UNEL,

il contrassegno C-4 (U0=400 V),

eventualmente il contrassegno di un Ente di certificazione di terza parte (es. IMQ) che attesti la conformità a quanto riportato in Tabella 1.

Note:1 I cavi a cui si fa riferimento sono quelli di competenza del CT 46.

2 I sistemi di I categoria qui considerati si intendono quindi quelli relativi alla distribuzione di energia aventi tensione nominale 230/400 V, indipendentemente dal fatto che la marcatura dei cavi utilizzati sia 450/750 V piuttosto che 0,6/1 kV.

3 Per tensione nominale verso terra si intende (cfr. Norma CEI 64-8, paragrafo 22.6): nei sistemi trifasi con neutro isolato o con neutro a terra attraverso impedenza, la tensione nominale; nei sistemi trifasi con neutro direttamente a terra, la tensione stellata corrispondente alla tensione nominale; nei sistemi monofase o a c.c., senza punti di messa a terra, la tensione nominale; nei sistemi monofase o a c.c., con punto di mezzo messo a terra, la metà della tensione nominale.

4 Le modalità qui riportate sono anche conformi a quanto stabilito nella norma CEI EN 50090-2-2 e relativo alla Modifica 1.

Da questo testo , si evince , che gli H05V-K non sono idonei perche' hanno una tensione Uo di 300v.

Correggetemi se ho interpretato male la normativa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Daddo79
La presente Norma CEI-UNEL fornisce, mediante contrassegni, un’indicazione delle caratteristiche elettriche dei cavi per sistemi di categoria 0

Per quanto mi ricordo e per quanto hai riportato (estrapolazione della CEI -UNEL) nel tuo messaggio, la tabella fa riferimento espressamente a "cavi per sistemi di categoria 0" ovvero costruiti per tale categoria.

Ad esempio un cavo multipolare di SEGNALE è isolato tra le fasi per la sua tensione nominale es. 24V o 12V e poi è rivestito dalla guaina che NON ha funzione di isolamento ma solo come protezione meccanica, di conseguenza NON potresti posarlo congiuntamente ad un cavo N07V-k usato per i circuiti di potenza (es. 230V) poichè il cavo di segnale risulta isolato solo per 24/12V e non per la massima tensione presente nel tubo/canale/quadro.

Quindi se hai un cavo di segnale (costruito come tale) da far coesistere con un cavo tipo N07V-K, il cavo di segnale deve essere classificato dalla CEI-UNEL con la sigla C-4 ovvero avente una Uo=400V.

Il cavo H05V-K non è classificato come cavo di segnale tanto è vero che presenta una Uo/U 300/500V, poi magari viene utilizzato come cavo di segnale ma i suoi livelli di isolamento permettono la coesistenza con un cavo N07V-K 450/750V poichè entrambi sono isolati per la massima tensione, praticamente tra i due circuiti (segnale e potenza) sono separati da due isolamenti.

Spero di essere stato più chiaro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
minihidro

Daddo79 sei stato chiarissimo e ti ringrazio della risposta, ma potresti darmi una definizione ( o una tabella) per cosa si intende con "Cavi Segnali" e "Cavi Energia" ?

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Daddo79

Per una corretta definizione credo si debba fare riferimento alle Norma CEI CT20 (Cavi per energia) mentre quelli di segnale se non ricordo male dovrebbe essere il CT46.

In ogni modo per "cavi di segnale" si intendono normalmente cavi coassiali per TV, cavi telefonici, citofonici ecc. quindi di categoria 0 (<50V) e con isolamenti idonei per queste tensioni, mentre per "cavi di energia" si intendono i cavi con tensione nominale >50V e con tensioni di isolamento minime di 300/500V e quindi utilizzabili per trasferire "potenza" e volendo anche segnali e comandi (es. pulsantiere di comando motori poste in campo alimentate a 24V o collegamento si sensori vari).

Alcuni cavi multipolari come il FROR o FG7 oltre alle formazioni standard (es. 4G4, 5G2.5; 3x1,5 ecc) prevedono i cavi di segnalamento e comando con un minimo di 5/7 conduttori singolarmente numerati per un migliore e veloce utilizzo. Questi cavi da utilizzare come segnali e comandi hanno le stesse caratteristiche dei cavi di energia ai fini dell'isolamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STG82

Scusate se riprendo una vecchia discussione ma ho un dubbio...

 

Un cavo multipolare, supponiamo con tensioni nominali Uo/U di 0.6/1kV, può essere utilizzato per collegare circuiti a tensione diversa (per esempio 230V e 24V)?

Ovviamente mi riferisco a tensioni di circuiti da collegare inferiori alla tensione del cavo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Il regolamento di PLCForum, non permette di accodarsi alle discussioni (specialmente a quelle ferme da parecchio tempo)

Per cortesia riproponi la domanda aprendo una nuova discussione.

 

DISCUSSIONE CHIUSA

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...