Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Nicolaenne

Nuovo Contatore Trifase 380V Più Neutro Rotto

Recommended Posts

Nicolaenne

prima di ogni cosa buonasera a tutti. a mio modesto parere è capitata una cosa molto strana ed è per questo che chiedo a qualche anima buona ed esperta darmi qualche minma spiegazione. ad un mio amico è mancata corrente nella sua abitazione. il contatore è un 380 più neutro, l'interruttore era abbassato però riarmandolo scattava nuovamente, abbiamo staccato tutto il carico però l'interruttore scattava ugualmente. telefonato ENEL sono arrivati ed hanno cabiato il contatore. a questo punto sono stati riattaccati i fili del carico sotto il contatore cosi come erano messi prima che si rompesse il precedente contatore. ecco la sorpresa: appena si attacca la pompa trifase 380 si riapre il teleruttore, se si attacca esludendo il salvamotore scatta il contatore quindi la pompa penso sia andata. il fusibile del cancello da 5A scoppiato. in casa lampade bruciate e decoder che non accendono più. i riscaldamenti con caldaia non funziona. domando è possibile che il contatore rompendosi possa causare questi danni? nel viale le lampade a basso consumo alcune sembrano intermittense di natale.tutte queste anomalie chi può averle causate. ringrazio molto chi vorra darmi qualche spiegazione in merito e scusate se ho sbagliato sezione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maurizio Colombi

Ahi Ahi Ahi......sei incappato in uno dei più danni più "stupidi" ed imprevedibili che possano capitare a chi ha la fornitura trifase........un guasto sul neutro!

Dovevi far notare IMMEDIATAMENTE agli operai Enel che hanno sostituito il contatore, la serie di guasti che ti sono accaduti, magari portavi a casa qualcosa.

Prova ad interpellare l'Enel per informazioni, magari ci riesci ugualmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

molte grazie per avermi risposto. l'operatore enel si è limitato a cambiare il contatore quindi una volta andato via è difficcile dimostrare che tutti i danni sono stati causati dal vecchio contatore al momento del guasto. loro possono benissimo dire che l'elettricista ha sbagliato quando ha allacciato i fili del carico. io so benissimo che non era possibile sbagliare, anche volendo non era proprio possibile sbagliare, adesso il punto è questo: i nuovi contatori guastandosi può avvenire che si possa invertire il neutro? ormai il danno c'è e sono sicuro che l'enel si smuove solo con una causa civile, però loro hanno già pronti gli avvocati meentre il povero elettricista deve pagarlo e, anche subito. eliminando l'errore elettricista cosa può essere capitato? ti ringrazio tanto se vorrai darmi qualche altro suggerimento su quanto è successo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wolfy

che si inverta il neutro è impossibile, è possibile che si interrompa lungo il circuito, di danni ne da comunque :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

grazie per la risposta wolfy. ho capito che il neutro può interrumpersi, in questo caso sarebbe mancata la 220v in casa. però tutto ciò che andava con la 380V come si è potuta bruciare pompa compresa? le tre fasi non si sono mica interrotte. io penso che tutte le apparecchiature a 380v non dovevano rompersi. poi la pompa sommersa misurando le tre fasi in hom mi da circuito aperto cioè non misura gli avvolgimenti e, con l'amperometro non c'è assorbimento però anche escludendo il telerutto con relativo salvamotore riscalda il filo e scatta interruttore del contatore. praticamente è come se si fossero stuccati i fili dell'alvogimento pompa. questo può capitare ma soltanto con un forte temporale e relativa scarica elettrica. capisco che è un problema dare spiegazioni però bisognerebbe provarci. molte grazie e scusate se continuo a chiedere qualche lume. nicolaenne

Share this post


Link to post
Share on other sites
remo williams
ho capito che il neutro può interrumpersi, in questo caso sarebbe mancata la 220v in casa
Mi spiace,ma il problema non è di così facile risoluzione.

Nel caso a te presente,la tensione,può essere arrivata fino ai 400 Volt.

Ci sono interessanti discussioni sul forum,inerenti l argomento.

Puoi trovarli con la funzione cerca.

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites
TiBo

Beh nel momento in cui si dovesse andare a disconnettere il neutro i danni li avresti esclusivamente sulle utenze a 230Vac che potrebbero essere alimentate anche a quasi 400Vac.

Per la pompa in effetti la cosa è strana, ancor più strano che la pompa ti dia circuito aperto, assorbimento zero ma tu abbia comunque un sovraccarico sulla linea dato che ti "scalda il filo".

Non è che hai il problema sugli ausiliari magari a 230Vac?

capisco che è un problema dare spiegazioni però bisognerebbe provarci

Non capisco mi sembra che i colleghi precedenti ti abbiamo risposto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

grazie mille a tutti per le vostre risposte. la pompa trifase è stata tirata in superfice e cambiato il motore quindi l'acqua è arrivata ed era importantissima perchè non essendoci acqua comunale era proprio un bel problema. il cancello elettrico scorrevole aveva il fusibile da 5A letteralmente scoppiato. ho cabiato il fusibile con uno da 4A e led si sono accesi però appena ho dato l'impulso col telecomando è scoppiato di nuovo. ho di nuovo cambiato il fusibile sempre da 4A però questa volta ho staccato i fili del lampeggiante e, il cancello ha funzionato alla perfezione. ho staccato la scheda del lampeggiante e ho mandato i fili direttamente sulla lampada, adesso non lampeggia però quando si apre e chiude il cancello la luce è fissa(il proprietario dice meglio di niente.....) ci sono ancora delle cose strane ad esempio: prima con l'interruttore ecendevo la sala e con un altro il corridoio invece adesso se accendo la sala si accende anche il corridoio. insomma sono capitate cose molto strane. il proprietario a fatto venere due tecnici che hanno dato una mano anche a tirare fuori la pompa però anche per loro è stata una cosa strana e non sono stati capaci di dare spiegazione tecniche. ringrazio infinitamente quanti sono stati cosi cortesi e pazienti. nicolaenne. la caldaia biomassa che riscalda casa ha ancora il centralino bruciato però il motore è buono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirko Ceronti
ho capito che il neutro può interrompersi, in questo caso sarebbe mancata la 220v in casa

Questa discussione (3 pagine se avrai pazienza di leggerla, ma Te le consiglio calorosamente) Ti chiarirà le idee, sia dal punto di vista teorico, sia con un banale esempio pratico che trovi al messaggio N°# 48, dove una vecchia canaglia chiamata ASMO (che poi son sempre io :lol: ) cerca di inculcare il concetto prendendo come spunto, una sorta di improbabile tiro alla fune.

http://impiantistica.plcforum.it/index.php?/topic/16487-tensione-neutro/

Saluti

Mirko

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

ciao miko ti ringrazio per le risposte. però per chiarimi bene le idee vorrei mi ancora più dettagli a questa domanda: è possibile che qualcuno abbia staccato il neutro da sotto il contatore? e, mettiamo che per ipotesi qualcuno lo abbia fotto in casa sarebbe arrivato un solo fillo di fase. se in casa arriva un solo filo cioè fase senza neutro perchè dovrebbero bruciare gli elettrodomestici. insomma senza ritorno c'è la fase appesa. grazie mille.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wolfy

Se l' impianto di casa è monofase, se stacchi il neutro da sotto il contatore, non succede proprio nulla apparte lasciare la casa al buio.

Se l' intero impianto di casa è in trifase e stacchi il neutro da sotto il contatore, dipende da come è realizzato l' impianto (i carichi monofase erano stati distribuiti oppure collegati tutti sotto una sola fase?), ma c'è la possibilità di fare parecchi danni.

Se si scollega il neutro in cabina ENEL o se il neutro viene tranciato lungo il tragitto, è quasi certo che tale mancanza del neutro provocherà molti danni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

ti ringrazio per avermi risposto. ne approfitto per chiederti qualche altro chiarimento sempre con calma e senza rubarti il tuo tempo libero. in questo contatore trifase piu neutro ci sono collegate più utense trifase. poi su una fase e neutro c'è collegata l'abitazione con con tutte le cose che sappiamo. in questo appartamento è successo il finimondo cioè lampade rotte decoder rotti ecc. per cortesia puoi dirmi come può essere successo? mi parli del carico e di come è distribuito se su una fase opprure su altre. la mia domanda specifica è questa: ammettiamo che il neutro si sia staccato dal contatore, in casa sabbe arrivata la sola fase quindi non capisco perchè la sola fase rechi danno. ho capito che in monofase non succeede nulla se stacchi il neutro dal contatore perchè in casa va la sola fase, però anche con la trifase staccando il neutro in casa va la sola fase. scusami in parole semplici potrosti spigarmi? ancora grazie per la precedente risposta e per questa se vorrai. nicolaenne.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wolfy

Se la casa è collegata esclusivamente fra UNA fase ed il neutro, siamo nel caso 1, scollegando il neutro dal contatore ti ritrovi ad avere un circuito aperto (a questo si riveriva la domanda su come fossero collegate le utenze ).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
....vorrai darmi qualche altro suggerimento su quanto è successo....

....capisco che è un problema dare spiegazioni però bisognerebbe provarci.......

....per chiarimi bene le idee vorrei mi ancora più dettagli........

....scusami in parole semplici potrosti spigarmi?.......

La spiegazione migliore (dopo quella di Mirco :whistling: ) potrebbe essere questa.....più di così, c'è il corso di elettrotecnica di un'Istituto Tecnico, ma dura cinque anni, oppure "la Bibbia dell'elettrotecnica" in due volumi......

Edited by Maurizio Colombi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

ringrazio tutti per le risposte. nella mia ignoranza alla fine avevo fatto una damanda forse banale ma molto semplece: il contatore trifase con neutro escono 4 fili NERO MARRONE GRIGIO e BLU il blu è neuto che con una fase alimenta l'abitazione. DOMANDA: se stacco il blu sutto tensione in casa succede qualche danno oppure rimango soltano al buio e, mi basta riattaccare il blu?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wolfy
La spiegazione migliore (dopo quella di Mirco :whistling: ) potrebbe essere questa.....più di così, c'è il corso di elettrotecnica di un'Istituto Tecnico, ma dura cinque anni, oppure "la Bibbia dell'elettrotecnica" in due volumi......

Anche una massiccia dose di hobbysmo appassionato aiuta :P

DOMANDA: se stacco il blu sutto tensione in casa succede qualche danno oppure rimango soltano al buio e, mi basta riattaccare il blu?

Abbiamo già risposto più di una volta, dando per scontato che tutti gli altri carichi (quelli trifase) siano bilanciati, non succederebbe nulla.

Edited by Wolfy

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

ringrazio tutti per le risposte. nella mia ignoranza alla fine avevo fatto una damanda forse banale ma molto semplece: il contatore trifase con neutro escono 4 fili NERO MARRONE GRIGIO e BLU il blu è neuto che con una fase alimenta l'abitazione. DOMANDA: se stacco il blu sutto tensione in casa succede qualche danno oppure rimango soltano al buio e, mi basta riattaccare il blu?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Allora: ripartiamo da zero.

Una fase alimenta l'abitazione, che con il neutro fa la 230, bene!

E le altre due fasi, cosa fanno? Cosa alimentano?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

maurizio ti ringrazio per la tua pazienza e apprezzo la tua professionalità. io non mi spigo molto bene e tu da persona resposabile vuoi capire come stanno le cose e, perchè è successo tutto questo guaio.COMPLIMENTI!! sarebbe una bella cosa se tutti cercassimo di capire a fondo come stanno le cose. Mi chiede delle altre due fasi. una fase col neutro va direttamente all'abitazione le altre due ovviamente compresa anche quella che alimenta l'abitazione vanno alla pompa trifase ed a un'altro motore trifase. molte utunse im monofase si sono rotte. si è rotta anche la pompa che è trifase e, il fatto della pompa è un picccolo mistero perchè essendo trifASE NON DOVEVA

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

maurizio ti ringrazio per la tua pazienza e apprezzo la tua professionalità. io non mi spigo molto bene e tu da persona resposabile vuoi capire come stanno le cose e, perchè è successo tutto questo guaio.COMPLIMENTI!! sarebbe una bella cosa se tutti cercassimo di capire a fondo come stanno le cose. Mi chiede delle altre due fasi. una fase col neutro va direttamente all'abitazione le altre due ovviamente compresa anche quella che alimenta l'abitazione vanno alla pompa trifase ed a un'altro motore trifase. molte utunse im monofase si sono rotte. si è rotta anche la pompa che è trifase e, il fatto della pompa è un picccolo mistero perchè essendo trifASE NON DOVEVA ROMPERSO SECONDO IL MIO MODESTO SAPERE. QUQNDO SI è ROTTO IL CONTATORE POTREBBE AVER MANDATO UNA FASE AL NEUTRO? DATO CHE ADESSO SONO ELETTRONICI POTREBBERO AVVENIRE COSE DI QUESTO GENERE? COMUNQUE SOLO UNA FASE E NEUTRO ALIMENTANO LA CASA, LE ALTRE DUE FASI VANNO ALL'UTILIZZATORI 380v. ANCORA GRAZIE.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wolfy

No, il contatore è un semplice misuratore, non c'è nulla al suo interno che possa invertire il neutro e una qualunque fase.

Domanda: ma qualcuno il neutro dal contatore lo ha staccato? Perchè in quel caso si può trovare ancora da discutere, ma se nessuno è andato fisicamente a interrompere quel cavo l' unica causa probabile è un guasto lato Enel.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

IL fatto di avere un'utenza trifase perfettamente bilanciata (motore) non ha causato il danno, ma l'apparecchiatura di comando del motore, potrebbe essere l'incriminata!

Il "fattaccio" potrebbe essere accaduto così:

nel gruppo di misura, tu dici di aver richiesto l'intervento dell'ente distributore per un guasto al contatore, potrebbe essere avvenuta l'interruzione del neutro (guasto all'interruttore o al circuito interno);

il sistema di distribuzione, da trifase con neutro, si è trasformato immediatamente in trifase senza neutro ed il neutro (collegato alle utenze, ma senza "sbocco" verso l'esterno) ha trasformato il circuito elettrico composto dalle varie utenze monofase collegate in parallelo (fase e neutro), in tante utenze monofase collegate in serie, tra fase e fase.

Se tutte le utenze fossero state resistenze pure, ma soprattutto se fossero state tutte identiche, non sarebbe successo quasi nulla, ma le impedenze e le resistenze diverse delle varie apparecchiature, hanno realizzato un circuito equivalente che ha sottoposto alcuni circuiti ad una tensione di 1,73 volte superiore a quella per cui sono stati progettati.

Ho cercato di utilizzare termini e paragoni che non sono del tutto "canonici" solo per semplificare questa teoria che non è di semplicissima comprensione!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

ciao wolfy ancora grazie per le risposte. ti assicuro che nessuno ha staccato il neutro da sotto il contatore questo è SICURISSIMO perchè il tutto è avvenuto alle 4 circa del mattino. si è rimasti senza corrente. in casa solo due persone moglie emarito. il tempo di scendere in giardino raggiungere il contatore per riarmarlo però dato che l'interruttore non si riarmava è intervenuta ENEL che ha sostituito il contatore. però quando si è riarmato il nuovo sono venuti fuori tutti i problemi- quindi a mio parere tutti i guasti sono avvenuti quando è mancata la rete. ancora grazie a tutti. se dovesse servire ancora qualche chiarimento che possa aiutare a capirci di più io ne sarei felicissimo. aggiungo che questa abitazione non è condominiale ma singola. sulla stessa via ci sono altre abitazioni però nessuno a lamentato danni. io penso che se fosse mancato il neutro oppure fosse stato tranciato da qualcuno anche le altre abitazioni dovevano essere state danneggiate, però nessuno ha lamentato danni. grazie nicolaenne

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nicolaenne

ringrazio tutti ed in modo particolare MAURIZIO per l'ultima spiegazione. con voi ho avuto modo di imparare molte cose. come computer ho una specie di giocattolino con una pennetta, il ssegnale spesso con una piccola tacca quindi per connettersi impiega mezz'ora. puo se aggiungo che sono una frana nell'usarlo il quadro è completo. dico questo perchè possiate scusarmi se faccio errori nel mandaare messaggi. ciao a tutti nicolaenne.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...