Jump to content
PLC Forum


Help Termosifoni Centralizzati!


paoletto1
 Share

Recommended Posts

Ho un grande proble,ma, nell'apartamento, piano terra su 5 piani, devo spostare un termosifone, chiuse tutte le mandate nel seminterrato, 10 saracinesche circa, dopo un giorno intero continua ad uscire acqua dalle valvole del termosifone in questione, il fatto è che si tratta di acqua pulitissima, come se venisse dalla rete idrica del palazzo, di che si tratta? Mi date una mano?

Ciao.

Link to comment
Share on other sites


Negli impianti vecchi centralizzati c'era un vaso d'espansione nel sottotetto, di capacità a volte relativamente rilevante (ho amministrato un condominio 25 anni fa ed aveva un sistema simile, ma non so se sia ancora così), può essere che da te ce ne sia uno? Nel qual caso dovresti chiudere anche la saracinesca di quella vasca, altrimenti rischi di doverne attendere il completo svuotamento.

Link to comment
Share on other sites

Paolo Cattani

Prima dell'avvento dei gruppi di riempimento, il reintegro dell'acqua avveniva nella vasca di espansione nel sottotetto, se è così, o si chiude la valvola di ingresso acqua, o la cosa durerà in eterno.

Verifica se è così, ed a lavoro terminato ricordati di riaprirla e di spurgare TUTTI i termosifoni.

Link to comment
Share on other sites

Nel sottotetto NON cìè nessun vaso! L'ho cercato e ricercato, niente.

NOn è che quest'acqua viene direttamente dalla caldaia centralizzata?

Pero' ho chiuse TUTTO quello che sembrava una valvola nei seminterrati.

E se qualcuno si frega l'acqua calda dall'impianto per lavarsi e ha un by-pass aperto, anche questa è un ipotesi.

Considerate che la caldaia alimenta 3-4 palazzine.Io e il mio idraulico stiamo diventando matti, mi sa che ora utilizzeremo la tecnica del congelamento della colonna, pero' bisogna aggiungere un costo di circa 300 euro!

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Nuovo Utente

In questo PDF, a pagina 3, mostra uno schema

generale di impianto di riscaldamento; il tubo in basso dovrebbe essere il reintegro dell'acqua di riscaldamento.

Spetta a te trovare la valvola di intercettazione ! :P

ps.:non sono riuscito ad esportare l'immagine. buon divertimento :ph34r:

Link to comment
Share on other sites

chiuse tutte le mandate nel seminterrato, 10 saracinesche circa, dopo un giorno intero continua ad uscire acqua

Forse la saracinesca è malfunzionante ( incrostazioni o guarnizioni consumate o ingrippamenti vari).

Hai presente un rubinetto che continua a gocciolare nonostante tu lo abbia chiuso con tutta

la forza che hai ...? :unsure:

Ciao, coraggio... ;)

Link to comment
Share on other sites

Se non hai un vaso d'espansione (e relativo galleggiante per ripristino livello acqua), dovresti avere un'autoclave (alcuni lo chiamano polmone) per mantenere l'impianto a pressione costante durante l'uso, anche questo deve essere scollegato dall'impianto. Il suggerimento di verificare la completa chiusura delle saracinesche è buono(nonostante la sensazione di averle completamente chiuse, la presenza di impurità nell'impianto, o l'usura delle guarnizioni, potrebbe influire sulla perfetta tenuta).

Negli impianti vecchi i radiatori sono collegati sulla rispettiva colonna, mentre nei moderni impianti ad ogni appartamento arriva una mandata e un ritorno, dai quali si dirama l'impianto termico interno. In questo secondo caso non è improbabile che sia presente una saracinesca su ciascuno dei due condotti, senza bisogno di intervenire sull'impianto centralizzato (questo viene fatto per predisporre l'alloggio all'autonomia, così come prevedono le norme sul risparmio energetico). Nel caso di un impianto vecchio, può risultare utile chiedere la collaborazione degli inquilini dei piano superiori, perché chiudano le saracinesche dei loro radiatori posti sulla stessa colonna dove si intende operare, evitando che l'acqua contenuta vi si riversi tutta.

L'acqua in un condominio, sia essa per uso potabile, sia per i servizi, vi arriva attraverso delle condutture, da qui si dirama per i vari usi e, secondo norma, una serie di saracinesche e valvole di non ritorno impediscono che si mescolino invertendo il loro percorso. Una volta chiuse davvero tutte le saracinesche non resta che verificarne la tenuta: il percorso nella conduttura può essere seguito tramite immissione di sostanze traccianti, nella nostra zona il servizio viene effettuato a tariffe calmierate direttamente dall'ente intercomunale (ACEA) che distribuisce l'acqua (oltre ad altri prodotti). Prova a vedere se esiste qualcosa di simile anche nella tua zona e vedrai che risolverai presto e bene anche questo enigma.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...