Articolo

In ogni cosa la sua misura. Analizzatori di gas di combustione, emissioni, processo

FER Strumenti offre una gamma completa di analizzatori, sistemi di analisi e accessori per l'analisi del gas di combustione (emissioni e regolazione), gas puri e di protezione. La produzione si articola in apparecchi in situ ed estrattivi per aree sicure e pericolose, sistemi di analisi anche in scansione accuratamente progettati in base alle richieste del cliente. FER Strumenti è un'azienda italiana fondata nel 1998 come buyout della divisione strumentazioni della Ceramica Industriale FER Srl, realtà attiva dal 1984, per volontà di Rinaldo Piva. Attualmente l'azienda è in capo al figlio Alessandro, laureato in ingegneria elettronica; al suo fianco il fratello Lodovico, perito specializzato in elettronica industriale.

La sede si trova a Seregno (MB) e ospita tutti i comparti della società che fanno capo all'amministratore. Gli addetti al lavoro oggi contano 25 persone fra impiegati e operai.

L'azienda è specializzata nella progettazione e produzione di analizzatori di gas di combustione e, grazie alla capacità di stare al passo con l'evoluzione dei materiali e della tecnologia, oggi si distingue principalmente con tre linee di produzione.

Analizzatori d'ossigeno all'ossido di zirconio con inserzione diretta nei fumi

La produzione di celle a ossido di zirconio oggi avviene totalmente all'interno del nostro stabilimento. L'azienda è in grado di offrire una gamma completa di prodotti e servizi; disponibili vari modelli per ogni tipo di combustione, dalla zona sicura a zona pericolosa.

Dalla bassa temperatura (ambiente -600°C), per alta temperatura 500-1.600°C arrivando quindi nel processo della camera di combustione. Oppure in processi con limiti di temperatura estremamente ampi da 200 a 1.200°C anche con alto contenuto di polveri e atmosfere aggressive, come le camere di combustione e post-combustione di inceneritori per rifiuti industriali.

Diventa quindi oggi più che mai strategico l'impiego di tecnologie in grado di ridurre i consumi e le emissioni in atmosfera. Le nostre soluzioni consentono quindi di risparmiare denaro utilizzando meno combustibile fornendo maggiore resa energetica della combustione con attenzione all'inquinamento atmosferico.

Sistemi di monitoraggio delle emissioni SME e sistemi di acquisizione dati per la misura in continuo degli inquinanti a camino

I quadri di analisi sono totalmente realizzati senza coinvolgimento di realtà esterne e direttamente nel nostro stabilimento di produzione a Seregno (MB). Sono certificati QAL 1 EN 15267 e conformi alle direttive ambientali di certificazione come richiamato nella Normativa Europea EN 14181 per eseguire test QAL 2, QAL 3.

La procedura QAL 3 applicata al nostro sistema di acquisizione dati FAS18 rispetta la norma EN 14181-3 ed è possibile eseguirla anche in modalità automatica senza obbligare la presenza di personale di servizio. Il nuovo analizzatore Enox 5, con tecnologia NDIR, è stato studiato e progettato per misurare bassi campi di ossidi di azoto e monossido di carbonio.

Lo stesso ha trovato riscontro positivo sia nel mercato della combustione che in quello dell'Oil&Gas dove l'azienda è fortemente presente da anni. L'analizzatore, certificato QAL 1, vanta un fondo scala 0-50 mg per entrambi i gas e utilizza la tecnica di misura GFC e DOAS che permette di eliminare anche le minime interferenze con altri gas.

Questo fa sì che Enox 5 soddisfi I limiti emissivi pari a 25 mg di ossidi di azoto a camino. La progettazione di questo analizzatore ha voluto tenere in considerazione la facilità d'uso e il grande vantaggio economico rispetto ai suoi concorrenti.

Sistema di monitoraggio per combustione

In Lombardia è noto come SCC, sistema controllo combustione. È un sistema semi estrattivo di monitoraggio e registrazione in continuo delle misure di ossigeno, monossido di carbonio e temperatura nei fumi di combustione di centrali termiche composte da una o più caldaie.

Assolve alla parte V del DL 152/2006 testo unico ambiente alla voce prescrizione per il rendimento di combustione. Il sistema offre tecnologie infrarosso e ossido di zirconio al fine di garantire elevata affidabilità e minima manutenzione.

Di facile installazione, semplicità d'uso e nessuna scadenza degli elementi di misura. Sensore infrarosso con vita non più dipendente dalle quantità misurate. Non più celle elettrochimiche soggette a continua sostituzione e interventi di manutenzione con oneri supplettivi in carico al gestore.

In allegato, è possibile scaricare il pdf completo dell'articolo.
Alessandra Costa, FER Strumenti - FER Strumenti
Guarda tutti i contenuti FER Strumenti sul sito La Termotecnica News
Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
La Termotecnica luglio-agosto 2023
Ultimi articoli e atti di convegno

La nuova direttiva sull'efficienza energetica e l'indagine FIRE sui TEE

La direttiva efficienza energetica Gli aspetti principali introdotti dalla direttiva 1791 del 2023 in connessione con i certificati bianchi

Misura e verifica nei risparmi energetici

- Misura e verifica - IPMVP - Approcci e tipologia di "risparmi" - Isolamento, possibili casi

I Certificati Bianchi a sostegno dell'efficienza energetica: risultati e strumenti

- L'evoluzione del meccanismo - Introduzione al meccanismo dei certificati bianchi, cos'è e come funziona

L'annoso tema della prova

1.1 Una storia unica 1.2 Rödl & Partner nel mondo 1.3 Rödl & Partner in Italia 1.4 I nostri servizi 1.5 I nostri servizi energy

Panoramica sulle guide operative e sugli strumenti a disposizione.

I progetti standardizzati aggiornati e di nuova pubblicazione. Interventi collegati all'efficienza energetica nel settore idrico D.M. 21 maggio 2021...

Mercato interno dell'energia

Per armonizzare e liberalizzare il proprio mercato interno dell'energia, l'Unione europea ha adottato misure per creare un mercato competitivo,...

Piccole e Medie Imprese, grandi energie.

Il presente documento sintetizza lo stato dell'arte delle configurazioni per l'autoconsumo diffuso con un focus operativo sulle Comunità Energetiche...

Le comunità energetiche rinnovabili: sviluppo e quadro normativo

- Il cammino normativo - IL D. Gls 8/9/2021 N. 199 E LA RED III - Le regole tecniche - Il decreto MASE

Analisi del nuovo schema incentivante CER

Caratteristiche delle configurazioni e degli impianti ammessi all'incentivo Modalità di accesso agli incentivi Caratteristiche dell'incentivo

Caratteristiche termiche dei materiali isolanti sotto la lente

È stato recentemente pubblicato il rapporto tecnico UNI/TR 11936 "Materiali isolanti e finiture per l'edilizia ? Linee guida" per verificare la...