Articolo

L'Efficienza Energetica nel contesto della nuova direttiva EED e del nuovo PNIEC

- Nuova Direttiva EED (UE 2023/1791) EUROPA CARBON NEUTRAL AL 2050
Il contesto italiano: una sfida titanica anche per il nostro Paese

Nuova Direttiva EED (UE 2023/1791)
Principali modifiche rispetto alla direttiva 2012/27/UE

Estratto nuovo Articolo 3 - Principio <>
Nell'applicare il principio <> gli Stati Membri: ...riferiscono alla Commissione, nell'ambito delle loro relazioni intermedie nazionali integrate per l'energia ed il clima presentate a norma dell'art. 17 del regolamento UE 2018/1999, in merito alle modalità con cui si è tenuto conto del principio a livello nazionale e, se del caso, regionale e locale nelle decisioni strategiche e di pianificazione...
...entro sei mesi dopo l'entrata in vigore della presente direttiva, la Commissione adotta orientamenti che forniscono un quadro generale comune, comprensivo della procedura di supervisione, monitoraggio e comunicazione, che gli stati membri posson utilizzare per elaborare le metodologie costi-benefici al fine di garantire la comparabilità, lasciando agli Stati membri la possibilità di adattarsi ai contesti nazionali e locali...

Non esiste decarbonizzazione possibile senza <>

Secondo lo scenario IEA (World Energy Outlook) dall'efficienza energetica ci si attende il 35% dei risparmi cumulati di CO2 attesi per il 2050.

Nuova Direttiva EED (UE 2023/1791)
Principali modifiche rispetto alla direttiva 2012/27/UE

Estratto nuovi Articolo 9 (ex Art. 7) - Regime obbligatorio di efficienza energetica
Gli Stati membri che decidono di adempiere agli obblighi di risparmio energetico di cui all'art. 8, istituendo un regime obbligatorio , provvedono affinchè le parti obbligate che operano sui rispettivi territori realizzino cumulativamente i risparmi energetici nell'uso finale prescritto all'art.8, paragrafo 1.

Gli Stati Membri designano, sulla base di criteri oggettivi e non discriminatori, le parti obbligate tra i gestori di sistemi di trasmissione, i gestori dei sistemi distribuzione, i distributori di energia, le società di vendita di energia al dettaglio e i distributori di carburante per trasporto o i commercianti al dettaglio di carburante per trasporto che operano nei rispettivi territori. Nel caso di società di vendita dell'energia, gli Stati Membri provvedono affinchè queste società, nell'adempimento del loro obbligo, non creino ostacoli che impediscano ai consumatori di passare da un fornitor ad un altro.

Coerenza con il principio Energy Efficiency First

Conferma del regime d'obbligo, che rafforza la possibilità di un potenziamento e rilancio del meccanismo italiano dei certificati
bianchi con al centro il ruolo dei distributori di energia.

Commission Staff Working Document
Evaluation of Directive 2012/27/EU on Energy Efficiency

Commissione, le misure d'obbligo previste dall'art 7 sono risultate le più efficaci rispetto a tutte le altre.

Il regime obbligatorio di efficienza energetica (EEOS) risulta attualmente implementato in 15 Stati membri, ed ha contribuito per circa il 35% di risparmio energetico secondo i dati del 2018 riportati dagli Stati membri.

Altri tipi di misure sono gli schemi di finanziamento, che contribuiscono per circa il 13%; le tasse sull'energia e le tasse sulla CO2, che rappresentano rappresentano il 16% del risparmio energetico totale conseguito (vedi Figura 6 nel PDF).

Continua nel PDF
Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Atti conferenza FIRE ?Certificati Bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano? ? Ottobre 2023
Ultimi articoli e atti di convegno

MCMA di primavera: un successo eccezionale tra 4.0 e AI per la manutenzione

Successo per la seconda edizione di MCMA Bergamo, evento leader per la Manutenzione Industriale e Asset Management, riferimento italiano per tutte le...

AI e Industria 4.0 protagonisti al SAVE di primavera

Grande successo per la giornata tecnologica in Fiera a Bergamo. Prossimo appuntamento con SAVE in Fiera a Verona a ottobre.

Dalle soluzioni per la produzione di energia da fonti rinnovabili alle soluzioni tailor-made: tre domande a Diego Garrone di A2A Energy Solutions

In vista dell'appuntamento mcTER EXPO - Fiera Internazionale 'Efficienza Energetica e Rinnovabili in programma a Veronafiere il prossimo 16 e 17...

L'attività CTI 2023-2024 a supporto della transizione energetica

La relazione annuale presentata dal Consiglio CTI all'Assemblea Soci lo scorso 17 aprile e da questa approvata all'unanimità sancisce formalmente...

Revisione sistematica sull'utilizzo della radiazione germicida ultravioletta nei sistemi HVAC - Parte II

Con il rinnovato interesse per la qualità dell'aria indoor (IAQ) dovuta alla "Sick building syndrome" e alla recente pandemia da COVID-19, la...

Fonti Energetiche Rinnovabili. Africa, potenziale bacino per l'Europa

A livello mondiale, fatta 100 la quota di energia primaria, che ammonta a circa 600 EJ (14.4 Gtep - 167.000 TWht), le frazioni percentuali relative...

Uso civile del nucleare nel mondo: situazione ad aprile 2024 e aspettative

L'articolo aggiorna la situazione del nucleare per usi civili nel Mondo, delineata nel precedente su questa rivista.

Cattura e stoccaggio della CO2 nel mare

Nella corsa verso la mitigazione del cambiamento climatico e il raggiungimento degli obiettivi del net zero al 2050, le CCUS (Carbon Capture,...

Green Deal e nuovo nucleare: un'alleanza possibile

Nella riunione del G7 su Clima, Ambiente ed Energia, organizzato dall'Italia a Torino dal 28 al 30 aprile scorsi, si è parlato ripetutamente...

Trasporto stradale, marcia indietro su Euro 7: riduzione radicale delle emissioni di CO2, meno delle altre

L'anno scorso, nel servizio sul phase-out dei motori endotermici, pubblicato in marzo (1), e nel successivo sulla normativa allo studio per limitare...

La transizione energetica continua, malgrado condizioni al contorno più difficili

Mentre si susseguono le notizie sui record di temperatura dell'aria e degli oceani, oltre ai fenomeni estremi che colpiscono tutti i continenti, ci...