Articolo

Wolftank Group: le nostre soluzioni per un mondo sostenibile

Da oltre 35 anni, Wolftank Group opera con successo, direttamente in 9 paesi e attraverso partner in molti altri, principalmente ma non esclusivamente, nei settori petrolifero e chimico attraverso collaboratori qualificati e aziende partner, offrendo una vasta gamma di servizi e prodotti, nello specifico recupero serbatoi, tubazioni e rivestimenti industriali sia per prodotti chimici che petroliferi piuttosto che acque e alimentari, stazioni GNL, bonifiche ambientali quale risanamento del suolo e delle acque, gestione rifiuti, progetti chiavi in mano, bioenergie e idrogeno. La compagnia è dotata di capacità, competenza ed esperienza utile alla realizzazione e gestione di questi servizi nonché al potenziamento di quelli esistenti con dipartimenti dedicati anche alla ricerca e sviluppo.

Wolftank Hydrogen è una realtà del Gruppo Wolftank che opera nel settore strategico delle tecnologie ad idrogeno fornendo servizi che comprendono la progettazione, la fornitura e la realizzazione di impianti e stazioni di produzione, trasporto e rifornimento idrogeno. L'obiettivo dell'azienda è di soddisfare il crescente bisogno a livello mondiale di energia pro dotta con soluzioni tecnologicamente compatibili con l'ambiente facendosi quindi promotrice del cosiddetto "sviluppo sostenibile". Per aumentare le proprie competenze e la propria professionalità l'azienda ha acquisito risorse che da oltre 15 anni operano nel campo delle tecnologie ad idrogeno sviluppando, progettando e realizzando impianti per la produzione, lo stoccaggio e la distribuzione dell'idrogeno impiegato come vettore energetico nelle celle a combustibile. Nel suo portafoglio prodotti Wolftank propone diverse soluzioni, standard e customizzabili, che ben si adattano a situazioni specifiche e che rispettano le esigenze dei clienti. Tra queste la progettazione e la costruzione delle stazioni di rifornimento di idrogeno, la distribuzione decentralizzata sul territorio mediante stazioni realizzate su container mobili, nonché l'upgrade dell'esistente rete di metanodotti per adattarla al trasporto del gas idrogeno. La soluzione più richiesta al Gruppo Wolftank è rappresentata dalla stazione di rifornimento per automezzi a celle a combustibile alimentati ad idrogeno. In questo contesto l'azienda realizza, attraverso la sua business unit EPC, impianti chiavi in mano includendo nell'offerta il supporto alla fase dei permessi necessari, i lavori edili ed elettrici e la manutenzione successiva. Tali impianti possono essere realizzati per rifornire sole autovetture, soli bus o mezzi pesanti, e situazioni miste. La capacità varia a seconda delle specifiche richieste e copre un range di consumi da pochi kg al giorno di idrogeno a qualche centinaio. Impianti di questo genere sono dotati di sistema di compressione, di stoccaggio di erogazione a 350 bar e a 700 bar, di sistema di refrigerazione con rampe di carico T20 o T40 in cui l'idrogeno viene raffreddato fino a - 40°C. Il cuore di questi impianti è rappresentato dal sistema di controllo e gestione dei rifornimenti in cui ogni componente viene gestito da un unico PLC, secondo logiche preimpostate, per massimizzare le prestazioni dell'impianto. Il sistema proprietario Wolftank-EDC rappresenta il vero valore aggiunto di questi impianti. In questo contesto Wolftank può garantire il rifornimento di un'auto a idrogeno a 700 bar in soli 3-4 minuti, e un rifornimento di un autobus in circa 10-12 minuti. Un ulteriore prodotto della nostra azienda è l'Hydrogen Smart Container e il WH2 All in One Station quali sistemi di rifornimento compatti e portatili che possono essere facilmente trasportati e installati in qualsiasi sito come un qualunque container da 20'. Questi sono a tutti gli effetti una stazione di rifornimento dotata di distributore incorporato e di tutti gli elementi necessari per rifornire di idrogeno alla pressione di 700 bar le automobili a celle a combustibile di nuova generazione o a 350 bar gli autobus delle flotte urbane. Al suo interno si trovano un'unità di erogazione, un buffer H2 (serbatoio) a media pressione, un compressore, un sistema pneumatico ad aria compressa e un armadio elettrico. L'erogatore integrato è configurato per raggiungere pressioni fino a 70MPa. Il plusvalore di questi prodotti consiste nella rapidità del servizio, difatti è sufficiente connetterli alla rete elettrica e all'alimentazione dell'idrogeno per essere subito in funzione. Wolftank Hydrogen produce inoltre H22E PowerCube quale sistema ad idrogeno ideato come postazione di ricarica ultrarapida (HPC) di veicoli elettrici con potenze fino a 60 kW. Un sistema mobile che può essere spostato dove vi sia la necessità di avere, in un determinato sito, la possibilità di ricaricare veicoli elettrici. Infine, ma non meno importante, l'azienda mette a disposizione ai propri clienti i container bombolai per alimentare le stazioni di rifornimento fisse e mobili, ove il sito di produzione dell'idrogeno non sia collocato nelle immediate vicinanze. Nel corso dell'estate del 2021 il Gruppo Wolftank ha realizzato la stazione di rifornimento idrogeno nella città di Bolzano, un grande traguardo considerando la sola presenza cinque impianti sul panorama italiano, alcuni dei quali non ancora operativi. La stazione realizzata, all'interno del piazzale dove vi è il deposito degli autobus della municipalizzata di Bolzano, ha la funzione di attualmente rifornire 17 autobus ad idrogeno al giorno con possibilità di flessibile espansione. La stazione è composta da 2 compressori oleodinamici, ognuno da 22 kW alimentati da carro bombolaio a 300 bar, aventi una pressione massima di esercizio di 450 bar e un accumulo costituito da 15 serbatoi Tipo 4, con una pressione massima di esercizio a 450 bar. I 2 erogatori sono collegati ad un sistema di refrigerazione costituito da 2 compressori, ognuno da 10 KW, 3 unità di condensazione di cui una comune ai due erogatori e due dedicate ai singoli erogatori e 2 unità di evaporazione, 2 due unità di espansione. Dal punto di vista strutturale sono presenti 3 containers prefabbricati, due dei quali contengono il sistema di refrigerazione del gas idrogeno per portare la temperatura dello stesso a - 20°C. Nel terzo container sono presenti i quadri di potenza e di gestione dell'impianto. Ai lati dei container di raffreddamento si trovano le colonnine di erogazione con display touch incorporato. Più distanti si trovano il gruppo compressori e i serbatoi di stoccaggio, entrambi posizionati all'interno di locali realizzati in calcestruzzo armato. Nello specifico il locale compressori è diviso in locale tecnico e locale compressori; nel primo si trovano il quadro elettrico del compressore, il gruppo di continuità di alimentazione dei servizi ausiliari di emergenza, il compressore ad aria che comanda le valvole pneumatiche del compressore. Nel secondo si trovano i 2 compressori e i 2 buffer di smorzamento da 65 litri ognuno e tutti i componenti della macchina. Passando poi ai 2 locali di stoccaggio in essi sono posizionati 15 serbatoi da 350 litri volumetrici ciascuno, suddivisi in 9 serbatoi il primo e 6 il secondo. Distante da erogatori e stoccaggi si trova il box del carro bombolaio, una struttura in cemento armato realizzata con due pareti laterali e dotata di copertura leggera. In questo box si collocano 1-2 carri bombolai per alimentare l'impianto di idrogeno precedente prodotto presso impianto di produzione in zona. Il compito di gestire in maniera logica e funzionale l'impianto è affidata ad un PLC che in base alla programmazione inserita regola i flussi dell'idrogeno per garantire le migliori performance in termini di tempo e pressione ad ogni rifornimento.
Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Ultimi articoli e atti di convegno

Sistemi antincendio ad acqua nebulizzata - White Paper

Marioff è uno sviluppatore leader nella tecnologia per lo spegnimento incendi ad acqua nebulizzata e fornisce soluzioni e sistemi in tutto il mondo....

Intelligenza Artificiale e reti di sensori industriali

Il paradigma Industria 4.0 poggia sulla trasformazione digitale (o transizione) ed ha lo scopo di legare il mondo delle operazioni OT - nel settore...

Ruoli e criticità delle diverse fonti primarie nella transizione energetica

In ambito europeo lo scorso 21 aprile è stato raggiunto l'accordo, tra il Parlamento e gli Stati membri, di riduzione delle emissioni di gas serra di...

Sistemi a pompa di calore elioassistiti: idee e spunti dall'impianto pilota presso l'Università di Genova

Il contesto attuale di incentivi fiscali ed efficientamento energetico degli edifici tende a ridurre drasticamente l'impiego di sorgenti fossili favo...

L'iniziativa "Hydrogen Demo Valley" di ENEA Casaccia

Il progetto ENEA Hydrogen demo Valley mira a creare un hub infrastrutturale per la sperimentazione e la dimostrazione delle tecnologie che coprono la...

La digitalizzazione dei sistemi di pompaggio fluidi per l'industria

Essenziali nei processi industriali, i sistemi di pompaggio dei fluidi stanno diventando più flessibili, più efficienti e più affidabili nel loro...

Il futuro della sostenibilità ambientale nelle soluzioni per il riscaldamento e per il benessere ambientale

Hoval è universalmente riconosciuta come azienda leader nelle soluzioni per il riscaldamento e per il benessere in ambiente, ma soprattutto offrono...

Il contributo alla realizzazione dell'innovativo business green district "Symbiosis" a Milano

Il Gruppo KSB, nato nell'anno 1871, è fornitore mondiale di pompe, valvole e sistemi all'avanguardia per il trasporto di fluidi. Fornisce un'ampia...

Modelon: simulazione software senza confini

Modelon è una società di ingegneria quotata alle borse di Stoccolma ed al NASDAQ di New York che sviluppa soluzioni di simulazione basate sul...

Pharma & Chemical: PNRR, transizione digitale ed efficienza trainano la ripresa

Editoriale a cura di Armando Martin - Giornalista scientifico, consulente industriale Forte di oltre 2.800 imprese, 3.330 insediamenti sul...

Servizi e features adatti alle esigenze del nuovo mondo industriale: tre domande ad Antonio Conati Barbaro, COO e Co-Fou

In occasione di SAVE svoltasi a Veronafiere lo scorso 27 e 28 ottobre 2021, appuntamento di riferimento per i professionisti dell'Automazione...