Jump to content
PLC Forum


Unitypro


rddiego
 Share

Recommended Posts


  • Replies 63
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • rddiego

    16

  • Claudio Monti

    13

  • Stefano Sormanni

    10

  • MarcoEli

    4

a proposito di buchi (?), se inserisco una riga di prg con una word %mw e poi associo a questa %mw un simbolo, unity non mi aggiorna il nome sulla variabile utilizzata (come in PL7).

Tu non associ alcun simbolico ad alcun indirizzo: sono proprio due variabili differenti.

Attenzione!!! Perchè se scrivi istruzioni con l'indirizzo %.... non è assolutamente la stessa cosa sostituire la variabili allocate a quell'indirizzo. In teoria potresti allocare più variabili allo stesso indirizzo (ecco perchè esiste l'opzione che ti avvisa se esistono sovrapposizioni).

CAL R_TRIG_Instance (CLK:=ClockInput, Q=>Output)

che bomba!

In che senso? che vantaggio o che differenza c'è dall'istruzione RE o FE (a parte il "type" che è BOOL per quella funzione)

Link to comment
Share on other sites

Stefano Sormanni

La mia era una battuta, (forse venuta male) nel senso che ho chiesto a Pronto contatto come si faceva un fronte di salita in IL e loro mi hanno detto che va fatta una chiamata al R_TRIG, come dire ufficio complicazioni....

in realtà si effettua con RE, FE.....

:P

Edited by Stefano Sormanni
Link to comment
Share on other sites

Stefano Sormanni

buco software sulla 2.2

se dovete archiviare un progetto (es. per passare alla 2.3) dovete spuntare su: strumenti-->impostazioni progetti--> upload informazioni il pulsante relativo a "includi commenti" altrimenti non funziona.

Link to comment
Share on other sites

La mia era una battuta, (forse venuta male) nel senso che

ok...

Ci vorrebbe una qualche simbologia messa a disposizione dal forum per segnalare quando si scherza, un po' come il "quote" delle citazioni..

se dovete archiviare un progetto (es. per passare alla 2.3) dovete spuntare su: strumenti-->impostazioni progetti--> upload informazioni il pulsante relativo a "includi commenti" altrimenti non funziona.

E' vero, però puoi "esportare il progetto" per fare la stessa cosa anche senza avere inclusi i commenti nelle informazioni di Upload

Link to comment
Share on other sites

sì che puoi.

Se archivi il formato sarà .STA e lo permette solo se hai i commenti inclusi nelle informazioni di upload

Se esporti il progetto il formato sarà .XEF e lo puoi fare sempre

.STA o .XEF sono in pratica la stessa cosa solo che il primo è compresso

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Ciao a tutti,

da qualche mese ho cominciato ad usare Unity Pro M(era richiesto a capitolato), premetto che di solito uso Siemens o Omron....

sinceramente non l'ho trovato così fenomenale come è stato presentato:

- lo trovo "lento", sarà abitudine ma sinceramente a scrivere un programma ci metto molto di più che con gli altri PLC.

- Il fatto che se inserisco un contatto e scrivo l'indirizzo al posto del commento non fa l'abbinamento la trovo una cosa assurda.

- Mi sembra altrettanto assurdo che per inserire un contatto tra due esistenti devo evidenziare e spostare tutto il rung

Link to comment
Share on other sites

premetto che di solito uso Siemens o Omron

lo trovo "lento"

ti devi abituare e soprattutto conoscere bene tutti gli strumenti offerti dal sw così come li conoscerai per Siemens ed Omron

Il fatto che se inserisco un contatto e scrivo l'indirizzo al posto del commento non fa l'abbinamento la trovo una cosa assurda

abituati a non utilizzare l'indirizzamento assoluto! La cosa più che assurda è scomoda per chi ha la tua abitudine.

Nei PLC con UNITY l'indirizzamento assoluto serve perlopiù alle comunicazioni e a nient'altro.

per inserire un contatto tra due esistenti devo evidenziare e spostare tutto il rung

qui ti comprendo un po' meno rispetto agli altri due punti. Lo spostamento che dici tu lo fai Drag & Drop!! non mi sembra che con gli altri grandi si possa fare (tranne l'inarrivabile Allen Bradley) o forse non ho capito cosa lamenti. In KOP come faresti l'inserimento??

Ad ogni modo è solo questione di conoscenza degli strumenti e praticità nell'usarli. Unity è un software dalle potenzialità enormi e conoscerlo bene vuole il suo tempo.

Link to comment
Share on other sites

qui ti comprendo un po' meno rispetto agli altri due punti. Lo spostamento che dici tu lo fai Drag & Drop!! non mi sembra che con gli altri grandi si possa fare (tranne l'inarrivabile Allen Bradley) o forse non ho capito cosa lamenti. In KOP come faresti l'inserimento??

Se devo inserire 1 contatto tra due contatti in serie esistenti devo trascinare tutto quello che cè a destra o sinistra per creare lo spazio per inserire quello nuovo.

Su siemens seleziono il tratto di segmento dove voglio inserire il contatto premo F2 o F3 (aperto o chiuso) e lui in automatico mi inserisce il contatto e sposta tutti quelli successivi.

Su Omron basta mettersi nella posizione dove inserire il contatto, premere CTRL+ALT+FRECCIADX e sposta tutto a destra e posso inserire quello che voglio, con OMRON soprattutto se sai i tasti scrivi un programma in KOP senza neanche toccare il mouse.

abituati a non utilizzare l'indirizzamento assoluto! La cosa più che assurda è scomoda per chi ha la tua abitudine.

Nei PLC con UNITY l'indirizzamento assoluto serve perlopiù alle comunicazioni e a nient'altro

La cosa è molto scomoda anche perchè l'indirizzo assoluto serve anche per gli I/O e vuoi mettere il tempo che ci metto a scrivere %I1.0....piuttosto che aprire la tabella dei simboli, cercare il simbolo ed inserirlo......magari è sbagliato il mio modo di operare ma io non mi trovo.

Edited by MarcoEli
Link to comment
Share on other sites

ho capito. No non si può fare come dici. Ma tante cose non si fanno alla stessa maniera nell'un e nell'altro sistema. Non sono certo queste le cose che "rendono" in una programmazione!!

Ti ho fatto l'esempio del drag & drop e poi c'è la differenza che in Unity programmi su un "foglio" mentre con gli altri devi programmare con una certa sequenza.

Dai uno sguardo a tutte le funzionalità dei diversi oggetti che hai tipo il "link" (F6) e via via tutti gli oggetti della programmazione non ti soffermare su quelli che usi normalmente con altri prodotti.

Ad ogni modo le vere peculiarità di Unity e dei PLC unity sono la gestione della memoria, il debug, le pagine grafiche di debug (già in PL7), le strutture dati, l'esportazione ed importazione di parti di programma e molto ancora che lo fanno veramente potente.

Link to comment
Share on other sites

La cosa è molto scomoda anche perchè l'indirizzo assoluto serve anche per gli I/O e vuoi mettere il tempo che ci metto a scrivere %I1.0....piuttosto che aprire la tabella dei simboli, cercare il simbolo ed inserirlo

Prima non avevo letto le ultime righe.... Dai quella che dici è una banalità.... allora scrivere Db10.dbx0.0 ?? non è qui il punto.. l'allocazione della memoria fa perdere un sacco di tempo alla CPU: lo sa bene chi programma S7. Ma non voglio convincerti... stai provando a programmare ora con Unity, sbattici un po' la testa e buon divertimento! Cerca di sfruttare al meglio tutte le potenzialità del prodotto....

Link to comment
Share on other sites

Stefano Sormanni

dato che gli dici le cose positive, digli anche quelle negative, quale il fatto che se fai l'upgrade del software dalla 3.0 alla 3.1 il file che avevi aperto finora non ti si apre più; devi esportarlo e poi re-importarlo, oppure se devi fare una ricerca solo con gli indirizzi %M o %MW non è possibile, se fai una simulazione con il programma, e poi lo vuoi mettere nella CPU, devi mandare il STOP la cpu perchè è incrementata la versione, non ho la possibilità di cambiare colore di sfondo, delle parole chiave, .........

Link to comment
Share on other sites

non dico le cose positive, parlo di potenzialità.... problemi ce ne sono come per tutte le case.

Per esempio non capisco perchè non poter fare operazioni tra topologie di dati diverse, perchè non posso fare operazioni tra word e int!! Oppure il fatto di fare differenza tra bool ed ebool ecc. ecc.

Siemens in parte ha lo stesso problema ma per esempio Allen Bradley permette di fare operazioni tra INT e DINT e addirittura tra INT e FLOAT.

Comunque non è che si sta facendo una gara!!!! Lo ribadisco per me tutti i grandi costruttori sono allo stesso livello e ciascuno ha le proprie potenzialità, i propri pregi e difetti. Un bravo programmatore non si preoccupa certo di quei problemi che sento e risento a tal punto da dire che "programmo più lentamente" ...... non sarà un buon programmatore!!

Alla base c'è lo studio oltre che le capacità diciamo "naturali".

Anche con le cose che dici sono d'accordo ma non incapperesti in quei problemi se aprissi più spesso i manuali od anche il semplice file README che è allegato a tutti gli upgrade. (in riferimento all'update del SW..)

Non hai la possibilità di cambiare lo sfondo!!!!!!!!!!!!!!! Ma ti sembra un problema......

La ricerca degli indirizzi assoluti può dar fastidio sì, ma la tendenza dovrebbe essere di usare dei simboli dei TAG. Come già detto gli indirizzi servono maggiormente per le comunicazioni

(per inciso il numero di versione puoi scegliere di non incrementarlo)

Link to comment
Share on other sites

Comunque non è che si sta facendo una gara!!!! Lo ribadisco per me tutti i grandi costruttori sono allo stesso livello e ciascuno ha le proprie potenzialità, i propri pregi e difetti. Un bravo programmatore non si preoccupa certo di quei problemi che sento e risento a tal punto da dire che "programmo più lentamente" ...... non sarà un buon programmatore!!

...questo mi sembra un pò offensivo.......

...per me il "tempo" di programmazione è fondamentale se ho un software che mi permette di fare lo stesso lavoro in metà tempo tanto di guadagnato non credi?

Link to comment
Share on other sites

Claudio Monti

Io posso solo dire che da PL7 a Unity c'e' un abisso: con la nuova piattaforma, oltre che essere molto piu' performante e flessibile, il tempo di programmazione si riduce drasticamente.

Ti crei tutti i blocchi che ti pare e li riusi come e quando vuoi, c'e' il Drag&Drop, la possibilita' di variabili non allocate e' una bomba, strutture di dati diversi tra loro utilizzabili anche in array, matrici, ecc... SFC quanti ne vuoi (memoria un po' limitata, ma questo e' un problema HW e non SW).

Certo devi cambiare un po' la mentalita' da programmatore PLC vecchio stampo ed avvicinarti un po' di piu' a programmatore PC, ma questo non guasta affatto, anzi!

Link to comment
Share on other sites

...questo mi sembra un pò offensivo.......

ok Marco hai ragione, ma più che offensivo voglio essere provocatorio, non è certo nelle mie intenzioni offenderti. Prendo solo spunto dalle questioni che sollevi e rilevo che sono di poco conto e chiunque le può incontrare dovendo cambiare ambiente di programmazione.

Le cose importanti sono quelle che ho menzionato e che Monti ha sottolineato e mi trova d'accordo quando dice:

Certo devi cambiare un po' la mentalita' da programmatore PLC vecchio stampo ed avvicinarti un po' di piu' a programmatore PC, ma questo non guasta affatto, anzi!

Con un po' più di studio ( e di tempo ) e curiosità, armati di pazienza si può approcciare qualsiasi modalità e ambiente di programmazione ricavandone soddisfazione. Quando una cosa inizi a conoscerla .. è lì che si inizia a divertirsi .... a creare!!!

Tra salti avanti e indietro, LAR TAK tic tuc con Siemens mi diverto un mondo, però con Unity si aprono un po' gli orizzonti

Link to comment
Share on other sites

Prendo solo spunto dalle questioni che sollevi e rilevo che sono di poco conto e chiunque le può incontrare dovendo cambiare ambiente di programmazione.

1) Non mi sembra che nel regolamento del Forum sia vietato scrivere questioni di poco conto, quindi posso farlo

2) Programmo PLC tutti i giorni da 13 anni non penso di essere l'ultimo arrivato e quindi sentirmi dire che non sono un buon programmatore solo per quello che ho scritto mi sembra offensivo......

3) Ho usato vari PLC con vari software e se scrivo che per me Unity lo trovo lento è una mio parere basato sulla mia esperienza personale sarà che ho imparato a programmare con i programmi in DOS dove non esistva il Drag&Drop e tutto il resto.....

4) Penso (mio umilissimo parere di cattivo programmatore) che la velocità di programmazione sia fondamentale.

Link to comment
Share on other sites

ok ok vedo che ti stai alterando per me la discussione potrebbe terminare qua

più che offensivo voglio essere provocatorio,non è certo nelle mie intenzioni offenderti

Link to comment
Share on other sites

Piccola domanda, premetto che uso unity solo da poche ore. Ho inserito un po' di codice, con un salto che bypassa una sezione ad una certa condizione. C'e' qualche modo dall'online di sapere se il codice incriminato e' in esecuzione ? Ho provato a metterlo anche in ladder, ma la linea di potenziale a sinistra rimane sempre verde, anche se il codice e' bypassato.

Bye

Link to comment
Share on other sites

Metti una "talpa": inserisci una word che incrementa ad ogni ciclo dopo il salto che dici di eseguire e vedi se il codice viene eseguito ma ad ogni detto così è difficile aiutarti prova a postare il codice.

Link to comment
Share on other sites

Stefano Sormanni

Se il salto è eseguito correttamente, all'interno le word o i bool sono liberi da ogni vincolo, quindi si possono impostare come ti pare e piace (compatibilmente con il programma), se lo fanno il salto è stato eseguito, altrimenti devi fare il debug.

Link to comment
Share on other sites

Scusate ma io provendo dal mondo siemens, dove quando sei in finestra debug vedi se il codice e' elaborato o meno... e uso pesantemente i salti. Non vedere se il codice e' elaborato magari perche' un centinaio di passi prima ho fatto un salto e' estremamente frustrante, in fase di debugging. Lo ho capito che posso forzare le variabili o posso mettere un contatore che incremente (gia' fato con altri plc) ... ma in fase di debugghin si contina a spostarsi lungo il codice, alla ricarca di situazioni non corrette, continare a modificare il codice per vedere se e' eseguito e' una perdita di tempo notevole... come pure forzare una variabile, che magari risulta pericoloso...

Non so' se ho reso l'idea...

Probabilmente devo cambiare lo stile di programmazione e adattarlo al sistema di programmazione del plc...

Bye

Link to comment
Share on other sites

per un debug efficiente di un programma complicato da diversi salti come dici devi utilizzare gli strumenti di debug che trovi nella tendina "DEBUG" sulla barra in alto. Sono i classici strumenti per debuggare per esempio programmi in VB. Passo per passo puoi vedere cosa sta combinando il tuo programma.

Link to comment
Share on other sites

Stefano Sormanni

concordo con te CLIFF che se online si vedesse es. di un colore diverso la parte che non viene elaborato il debug verrebbe evidenziato velocemente.

Link to comment
Share on other sites

  • Ivan Botta locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...