Jump to content
PLC Forum


Quesito sciocco. - ..ma non molto.


Nino1001
 Share

Recommended Posts


Purtroppo non sono gli unici, spesso in Italia il gioco delle tre carte viene fatto da

societa', enti, assicurazioni ecc..., in forma piu' pulita e con risultati piu' devastanti.

Sia chiaro che non voglio difendere questi "artisti di strada", ma sono il male minore.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...
edo1968+24/10/2007, 10:17--> (edo1968 @ 24/10/2007, 10:17)

Come?

Fai una prova. Prendi una scatola di scarpe, attacca dentro con del nastro adesivo un peso sbilanciato da un lato.

Fatto questo lascia cadere la scatola dall'alto...vedrai che atterra orizzontale, senza sbilanciarsi.

Questo è vero se le altezze in gioco sono piccole e l'attrito con l'aria resta trascurabile.

Qualcuno prima diceva che gli oggetti più pesanti sono "meno intimoriti" dall'attrito con l'aria. Vero, ma questa è una trattazione matematicamente un bel pò più complessa.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me, il discorso del dado è vero in teoria ,ma in pratica la minima differenza peso /attrito fa propendere le possibilita' del

6 uscente piu' degli altri solo a determinate condizioni ,vedi posizione del dado di partenza lancio sempre eguale e forza applicata al lancio..e sempre su un numero altissimo di lanci...oserei affermare che in pratica se lanciamo 100 volte il dado le probabilita' del 6 sono eguali agli altri numeri....perche' magari lo lanciamo sempre in maniera diversa ...

Link to comment
Share on other sites

maxtv+19/12/2008, 14:34--> (maxtv @ 19/12/2008, 14:34)

Sono d'accordissimo, ma se uno si chiede qual'è il risultato più probabile, io penso che debba intendere in senso assoluto, non per 100 lanci, non per 1000, ma per un numero di lanci che necessariamente deve essere molto grande, essendo poi certi che si avrà la prevalenza di quel risultato sugli altri qualora i lanci tendano ad infinito.

A me attrae molto la matematica delle probabilità (statistica?) perchè anch'essa è una scienza esatta. Nessuno ti garantisce un certo risultato, tranne che quando lo ottieni da un numero infinito di prove sperimentali.

E' meglio che io mi fermi qui, prima di essere bacchettato da qualche vero intenditore.

unsure.gif

Link to comment
Share on other sites

Si peccato però che un numero infinito di prove è impossibile farlo.

Io odio invece la statistica... Sono solo calcoli inutili messi li tanto per fare... Che senso ha conoscere una cosa con una certa probabilità ma non certa? Non si può sempre stare in bilico tra un caso o un altro; sarebbe opportuno sapere con certezza le cose, che vadano in un verso o esattamente nell' opposto.

Link to comment
Share on other sites

E' chiaro che non posso discutere sulla Statistica .... biggrin.gif pero' in questo caso rimane solo fine a sé stessa....secondo me bisogna valutarci sempre un discorso che é attinente con la pratica .

Non si puo' certo applicare una prova o "esperimento" che dir si voglia ,senza la componente umana, essendo il tiro con il dado...un gioco ,in definitiva . Poi secondo me ..in questo caso ,quanto puo' essere la differenza di peso tra la faccia 1 del dado (che ha un solo incavo) e la faccia 2 ,(che ha due incavi)...rispetto alla massa totale ,quanto puo' sbilanciare e favorire ,10 o 20 microgrammi di differenza ????? Considerateci anche il fatto delle centinaia di variabili dovute al lancio...(posizione di partenza ecc. ecc. ) credo proprio che una prevalenza di 6 , con dado lanciato da una persona si abbia a partire da un numero di lanci attorno ai 100milioni ,tanto per stare in un esempio..secondo voi ha questo un senso ?

Link to comment
Share on other sites

Federico Milan

La tua opinione la rispetto, ma il mondo viaggia sulla statistica, pensa solo ad un investimento, o pensa solo al fatto di scegliere un dentifricio, la tua scelta è dettata da un fatto statistico smile.gif, tutti noi pensiamo in modo statistico, in quanto valutiamo ogni scelta pondrandola secondo certe nostre ipotesi e desideri ...

Ovviamente è un gioco, dove si è omesso tante variabili ... si semplifica il problema, ma dà una visione nuova su un vecchio problema, ... e poi è divertente smile.gif ... basti solo pensare tutte le diagazioni, si è partiti da una "deficienza" di materiale sulla faccia, per arrivare ad effetti di turbolenza del fluido, fino al problema - come posto anche date - totale in cui le variabili sono troppe ...

Quindi, forse la risposta è qui, troppe variabili, se si riuscisse a determinare l'incidenza di solo alcune di esse, si èuò avere un metodo statistico valido, certo non una certezza, ma una indicazione della probabilità di "riuscire" ...

buone feste, auguri di buon natale e felice anno nuovo a tutti

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...