Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Fiox89

Hp Dv5 - Come Procediamo Ora?

Recommended Posts

Fiox89

Ciao a tutti ! sono nuovo del forum, in cerca di aiuto con un HP :D

Vengo al dunque, l'HP in questione è un dv5, modello con intel e nvidia (mdc ht 05) che non ne vuole sapere di accendersi. La corrente sembra arrivare, premo il tasto di accensione il led si illumina per una frazione di secondo, e si spegne. Il led della batteria rimane acceso, come se fosse in carica.

Inizialmente pensavo ad un problema nel reparto di alimentazione, ma ora guardando attentamente la scheda madre, ho trovato il chipset JMB380 bruciato, eh già. Vi allego una foto. Uno dei piedini è rialzato, tiene e non tiene. Possibile che questo chipset impedisca completamente l'avvio del portatile??? effettivamente lì ci vedo scritto u30, e controllando meglio sul pdf che ho recuperato in rete, sembra che u30 sia presente anche nella sezione power (sto iniziando da pochissimo a cimentarmi in materia, perdonate l'ignoranza tecnica)

voi come procedereste?

Grazie mille!

https://dl.dropboxusercontent.com/u/48714235/Varie/IMG_20140409_155929.jpg

https://dl.dropboxusercontent.com/u/48714235/Varie/IMG_20140409_155941.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Casimiro Sarluca

Per una maggior comodità a proseguire il topic, consiglio di inserire le immagini qui, io per protezioni, non riesco ad accedere ai link postati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Perfetto, avevo provato a caricarle tramite l'upload del forum, ma il limite era a 40kb. Eccole

Per inciso, sono abbastanza certo che il chip sia ormai irrecuperabile, la mia ipotesi è confermata dal fatto che sul case esterno sento un avvallamento se passo sopra una punta. Inoltre non sono riuscito a misurare nessuna tensione di quelle che dovrebbero esserci fra i terminali (3volt, ed 1,8 se non ho letto male lo schema del JM380

c46f92f27865260b1147a9374e17078b.jpg

b1b5702036e27aa08b789fd8776f1b15.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casimiro Sarluca

Decisamente guasto, Devi toglierlo e pulire per bene il PCB, se non è danneggiato altro, potrebbe funzionare. Quel chip serve per la porta FireWire IEEE1394.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

In effetti si, non dovrebbe essere essenziale. Pensi che con una pistola ad aria calda, 300 °C, è un lavoro fattibile? per pulire il pcb poi userei saldatore e treccia ramata

p.s. un problema del genere in che modo può impedire completamente l'avvio del portatile? qualche corto?

Edited by Fiox89

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casimiro Sarluca

Si, potrebbe essere in corto.

Quello va dissaldo con aria calda, magari rinfrescagli le saldature con dello stagno nuovo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Consigli per dissaldare e ripulire? ci metto il flussante e procedo normalmente?

Grazie! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Ciao! ho poi provveduto a rimuovere il chipset, mediante l'utilizzo di un getto di aria calda. Ho pulito le piste in modo che non si creassero corti, ma comunque il computer non si avvia. Ha lo stesso comportamento di prima. La scheda nel punto corrispondente allo "scoppio" mostra un piccolo solco. Consigli??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casimiro Sarluca

La bruciatura può aver provocato danni al PCB della scheda madre, il PCB è composto da più strati (probabile 7 o 8) quindi se c'è un corto tra uno strato ed un'altro, mi sa che non c'è niente da fare.

Posteresti la sigla esatta (vedi serigrafie) della scheda madre?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Purtroppo temevo questa ipotesi. Al momento sono fuori casa e non riesco a recuperare la sigla. La posterò fra qualche giorno. Grazie !

Edited by Fiox89

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Salve! Sono finalmente tornato in possesso del portatile. La sigla che ho riportato nel primo post è corretta: mdc ht 05

mi domandavo se non fosse possibile isolare fisicamente questa parte della scheda, visto che il chipset che ho rimosso non è di vitale importanza

qualsiasi consiglio sarà ben gradito :)

grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casimiro Sarluca

Quella sigla non è quello che interessa, sicuramente è serigrafata in altro posto...magari sta sotto un'etichetta o plastica di isolamento, controlla meglio!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Hai ragione. Errore da novellino, la sigla corretta è questa: daqt6amb8f0 rev f

tra l'altro sembra che il mio problema non sia isolato. Sto continuando ad indagare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Ciao Casimiro, credo che il file di cui sono in possesso sia identico. Hai qualche idea sul come procedere?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casimiro Sarluca

Credo che ci sia un c.c. dove c'era l'ic bruciato, il pin 44 corrisponde all'alimentazione del chip, misura tra massa e quel pin quanti ohm rilevi mettendo il puntale rosso a massa.

Individua PQ57 e fai la stessa misura tra massa ed i pin 1,2,3.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Eccoci. Ho fatto queste 2 prove, i risultati sono questi

Fra pin 44 (o quel che ne resta) e massa, nulla. Forse il piedino è completamente andato, o comunque messo molto male.

Ho individuato PQ57, ed ho misurato fra i pin di quest'ultimo e massa. Risultato, nulla. Spero di aver fatto bene la misurazione. L'unico che mi ha dato un leggero valore sul display è il pin 4 del PQ57 (pari comunque a 0,004 ohm che non so se sia un valore utile o meno in questo senso)

Se non vado errato la numerazione dei piedini "parte" dal pallino stampato sul chip. Ho cerchiato in immagine il pin che mi restituisce questa misura, spero sia chiara

c2ad11fc7a86c6a7e96fd78ea64e0252.jpg

Edited by Fiox89

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Allego anche un'immagine di come si presenta la scheda dopo aver rimosso il chip esploso. Si vede bene come la scheda sia rimasta segnata dall'esplosione

ac1893b1df7204458950fb28d4c6d4bc.jpg

Edited by Fiox89

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casimiro Sarluca

Allora dissalda il mosfet PQ57 e testalo sul banco dopo averlo dissaldato, poi dissalda PC95 e PQ22 e controlla se il c.c. e sparito sulla scheda madre.

Edited by Casimiro Sarluca

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Purtroppo non ho un banco prova... vedo se riesco a testarlo col multimetro

Nel pomeriggio cerco di capire come sono correlati questi 3 componenti, mi studio lo schema elettrico e procedo a rimuoverli. La parte teorica mi interessa tanto quanto la pratica :smile:

grazie mille Casimiro

Edited by Fiox89

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Ho individuato gli altri 2 componenti, prima di rimuoverli volevo chiederti conferma sul PC95, è il condensatore cerchiato in foto vero?

41ea22e40c874c13c0bec740cd63a672.jpg

Edited by Fiox89

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casimiro Sarluca

Confermo, è lui...attento a non perdere i componenti che dissaldi. Se hai strumenti adatti testali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Purtroppo a parte il multimetro non ho altri strumenti a disposizione...

Aggiornamento 1: ho rimosso il mosfet PQ57. Provato ad accendere ma nulla, stesso comportamento. Dopo per curiosità ho voluto provare a misurare fra massa e le 8 piste del mosfet. Sulle 4 inferiori (o superiori?) ho constatato di avere 0,002 ohm su ciascuna pista. (n.b. è rimasto qualche residuo di stagno sulle piste, poichè al momento non ho treccia dissaldante)

Ho anche provato a testare il mosfet con il multimetro (in modalità Volt/Ohm). Ma non sono riuscito a misurare nulla. E' andato anche il mosfet?

Edited by Fiox89

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casimiro Sarluca

Il mosfet va provato col tester impostato in provadiodi, anche se questo ha 8 pin in realtà sono solo tre:

Pin 1,2,3 sono il source

Pin 4 è il gate

Pin 5,6,7,8 sono il drain

Un puntale lo tieni fisso sul Drain e l'altro lo metti sul Source se non segna, inverti i puntali, se segna, sposta il puntale dal Source al Gate e poi lo riposizioni sul Source avrai 0 (continuità totale; eccitato) e rimarrà cosi anche se inverti i puntali...ora a puntali invertiti se sposti il puntale dal Source al Gate e poi lo riposizioni sul Source, non avrai più 0 (diseccitato).

Se si comporta come ho descritto il mosfet è funzionante.

Le pad dove dissaldi i componenti vanno pulite per evitare c.c. tra loro, nel caso del mosfet avrai i pad 1,2,3 insieme il pad 4 separato ed i pad 5,6,7,8 insieme, non accendere se hai incertezze.

Sempre col tester quando i pad sono puliti, devi sempre verificare in ohm tra massa ed il pad4 (corrispondente al pin4 del PQ57).

Sempre col tester in ohm devi controllare il condensatore PC95 ed in prova diodi il piccolo mosfet a 3pin

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiox89

Aggiornamento 2: rimosso anche PQ22 e PC95. Il computer si è avviato, ventola al massimo, ma nulla a video. Direi che è gia un bel traguardo :smile:

Il computer non è rimontato completamente, ho collegato solo il tasto di accensione, tastiera e monitor. Ma non penso che questo influisca sul vedere qualcosa a video

Ora provvedo a fare le verifiche che mi hai indicato. Grazie mille

p.s. i contatti sono tutti liberi, nessun c.c. tra le piste.

Edited by Fiox89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...