Jump to content
PLC Forum


Compressore A Ciclo Chiuso Di Aria


esco
 Share

Recommended Posts

Desidero realizzare un compressore a ciclo chiuso di aria: in realtà per la macchina si tratta di condizionare il sistema di aspirazione dell'aria, normalmente aspirata dall'atmosfera, che nel caso in esame dovrebbe provenire da una tubazione a condotta forzata d'aria, con depressione di circa 5-10 bar.

La pressione di mandata del compressore dovrebbe essere nell'ordine di 5-10 bar (E' possibile valutare valori di pressioni e portate diversi da quelli sopra esposti).

Ho provato ad esaminare la modifica di un compressore Kaeser (serie Airbox), ma la cosa è risultata abbastanza complessa, poiché in aspirazione la depressione standard è minima.

Suggerimenti?

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Nota sulle due categorie principali di compressori:

  • compressori volumetrici, dove la compressione è data da movimenti meccanici ben definiti.
  • compressori dinamici, dove la compressione si ha per via della velocità che si riesce ad imprimere sul corpo.

Compressori volumetrici:

  • compressore alternativo, dove la compressione è data da un pistone in modo alternativo in un cilindro.
  • compressore a palette e anello liquido, dove la compressione si ha per il medesimo principio: un rotore di forma (generalmente) circolare ruota all'interno di una cavità, anch'essa a sezione circolare, avente asse parallelo a quello del rotore ma disassato. Si creano così camere a volume variabile, massimo nel lato aspirazione e minimo nel lato mandata, ottenendosi così la compressione del gas. I due sistemi differiscono per la modalità di tenuta, "a palette" consuma minor energia, "ad anello liquido" ha un rendimento maggiore.
  • compressore a lobi, dove la compressione è generata da due rotori a forma di lobi opportunamente sagomati ad assi paralleli ruotano in sincronia in senso opposto creando camere progressive dalla bocca di aspirazione a quella di mandata.
  • compressore a vite, dove la compressione è generata da due viti a passo inverso e di diametro differente imboccano l'una sull'altra, in modo da creare con il corpo del compressore una cavità che progressivamente si sposta dalla zona di aspirazione a quella di mandata, diminuendo il volume, comprimendo così il gas.
  • compressore a spirale (scroll), dove la compressione è generata da due alette a spirale una dentro l'altra, di cui una fissa e una con movimento planetario senza rotazione, in modo da comprimere i fluidi. In seguito al loro movimento reciproco e grazie al ridotto gioco tra le due spirali, intrappolano e pompano o comprimono sacche di fluido o gas tra i rotoli (hanno un elevato rendimento volumetrico).

Compressori dinamici:

  • compressore centrifugo, di concezione simile alle pompe centrifughe, ruotano a velocità assai più alte nell'ordine delle migliaia di rad/s; limitati alle portate medio-grandi e basse prevalenze hanno buon rendimento e bassa rumorosità. Utilizzati per la sovralimentazione di motori automobilistici ed impiegati in impianti di refrigerazione e/o condizionamento in sostituzione dei compressori volumetrici, quando sono richieste portate più elevate.
  • compressore assiale, la compressione del gas, con rapporto relativamente basso, è funzione del profilo delle palette e della velocità angolare, la direzione del moto del gas non è radiale come nel compressore centrifugo, ma longitudinale.

Quale si adatterà meglio per il ciclo chiuso che desidero realizzare?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...