Jump to content
PLC Forum


Ups Gratis Mi Sembra Impossibile


atacry
 Share

Recommended Posts


Il risparmio aumenta notevolmente nel caso di installazione di UPS nelle industrie, negli ospedali e in altre strutture che hanno consumi energetici elevati e costanti e in tutti i settori che utilizzano continuamente personal computer.

Wow, pensavo che fosse vietato questo genere di pubblicità...

FAAAAAAKE!

Link to comment
Share on other sites

io sono un semplice utente he ha riportato questa notizia per chiedere a voi più esperti di far luce sull argomento

anche a me pare un falso che avrebbe tutte le scians per essere una truffa .

Link to comment
Share on other sites

possibile che nessuno possa dire con certezza se si tratti di una truffa oppue noo ?

si dice che non c'è alcun trucco , non c'è inganno , ma ... In pratica l'iniziativa, che fa capo all'Autorità dell'Energia Elettrica, prevede un contributo erogato dal GSE (la stessa che li eroga per i pannelli fotovoltaici) per ogni UPS consegnato ed installato. Per la precisione i contributi sono di € 396 per le aziende con codice ATECO (cioè tipologia di attività) da 10 a 33 e di € 280 per le altre. L'articolo offerto, cioè l'UPS Naicon Elsist da 1800 VA Line Inte

Edited by atacry
Link to comment
Share on other sites

Forse è un pò tipo come quando alcune catene di elettronica di consumo pubblicizzavano decoder digitali "gratis", perché li vendevano allo stesso prezzo del contributo-buffonata governativo per l'acquisto...

Link to comment
Share on other sites

10659164_1483786301879071_49777515789176

Il risparmio aumenta notevolmente nel caso di installazione di UPS...


Wolfy (che saluto) me la serve sul piatto, ecco la realta':
Il CONSUMO aumenta notevolmente nel caso di installazione di UPS...

Potrei girare il tutto a mio cugino sempre bisognoso di ups ma non vorrei che poi
mi corresse dietro con la clava nonostante quei tempi siano stati debellati
(la cronaca delle maestre d'asilo insegna)
Link to comment
Share on other sites

Casimiro Sarluca

@ Atacry, se qualcuno avesse letto ed avesse avuto la certezza che non è una bufala ed aveva voglia te lo avrebbe scritto!

Link to comment
Share on other sites

Salve, anche se con ritardo confermo che la mia azienda si è vista recapitare (grazie al nominativo dato dal commercialista ad una azienda distributrice) ben 11 UPS. Sono abbastanza grandi (penso ospitino 2 batterie da 12 volt 7Amp/h, se mi ricordo domani controllo marca e potenza e lo comunico.

Ho chiesto al tizio che ce li ha scaricati e mi ha detto che è un progetto europeo e che loro prendevano dei soldi...per regalare!!!

Luca

Link to comment
Share on other sites

Pero' 2 righe per dire che si tratta di un progetto Europeo potevano anche scriverle.

Questo fine settimana in riunione faccio presente dell'iniziativa. Poi vi sapro' dire se il capo accoglie la proposta.

Link to comment
Share on other sites

La "taglia" dei gruppi non fa al caso nostro, quindi li compreremo secondo le specifiche del non professore che ha progettato l'impianto.
Criticabile non poter modificare il mio messaggio anche dopo ore dall'invio.
Personalmente e' il primo forum al mondo che mi capita con questa "caratteristica".

Link to comment
Share on other sites

Criticabile non poter modificare il mio messaggio anche dopo ore dall'invio.

buono invece... anzi, secondo me c'è già troppo margine per le modifiche!

Link to comment
Share on other sites

Personalmente e' il primo forum al mondo che mi capita con questa "caratteristica".

Vuol dire che ne hai visitati pochi... moltissimi non ti lasciano proprio far modifiche al messaggio... se lo hai inviato con errori di battitura rimane così a vita..

Link to comment
Share on other sites

Ho chiesto al tizio che ce li ha scaricati e mi ha detto che è un progetto europeo e che loro prendevano dei soldi...per regalare!!!

Qualcuno ci guadagna sempre, vai tu a capire quali intrecci politico-economici ci stanno dietro, ciò che a me da fastidio è la pubblicità estremamente scorretta che certe "entità" fanno...

Come giustamente ha ripreso @Darlington, che ringrazio per il saluto, l' autoconsumo di un UPS non è affatto trascurabile, anzi, può incidere sulla bolletta e di parecchio, e di ecologico non c'è nulla!

Chissà se sarà la solita farsa "eco friendly" con cui alla fine si fanno più danni che altro :unsure:

Link to comment
Share on other sites

Roberto Capra

Facendo parte di una piccola ESCO che ha richiesto e ottenuto dal GSE Certificati Bianchi anche per gli UPS ad alta efficienza applicando la scheda standard 36E, l'argomento mi ha incuriosito e come ESCO anche un po' preoccupato.

Ho scaricato la documentazione tecnica di uno dei fornitori che regala l'UPS, che risulta essere del tipo Line Interactive, cioè non ha doppia conversione.

Da qui la richiesta ad ENEA che allego :

Domanda ad ENEA

Sono incuriosito da una "strana proposta" che circola in rete. In sintesi si regalano UPS ad alta efficienza ed in cambio chi regala ottiene dal GSE (almeno dichiara) certificati bianchi utilizzando la scheda standard 36E.

Chiedo:

Ma la scheda standard 36E è applicabile ? Visto che gli UPS proposti sono del tipo Line Interactive (cioè non a doppia conversione) e nella scheda 36E alla pagina 88 "Tecnologia" si cita "doppia tecnologia".

Grazie

Risposta ENEA

Gent.le Dott. Capra
la scheda 36E è stata progettata solamente per modalità di valutazione del rendimento dell'UPS in doppia conversione, e ciò che si discosta da questa procedura non è ammissibile.
Cordiali saluti
il GDL ENEA
 
Tenete conto che dal momento in cui si chiedono i certificati al GSE, passano mesi prima dell'accettazione o della richiesta di integrazioni.  
Sono curioso di vedere come finisce !!!
Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Oggi fanno retromarcia e mi chiedono di ordinarli.101.gif
Non essendo compito mio, ho delegato. Nel frattempo chiamo uno dei fornitori elencati sopra e mi informano che

dovro' attendere 4 mesi da quando partira' la richiesta. Tra 5 mesi torno qua a scrivere.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Abbiamo compilato il modulo di adesione lo scorso giovedì 16/04.

Li abbiamo ricevuti questa mattina (20/04) via corriere completamente a titolo gratuito (neanche pagato le spese di spedizione).

Sia sulla confezione che sull'etichetta posta nella parte posteriore del dispositivo viene precisato che sono gratuiti, vietata la vendita e commercializzazione.

Se ne possono richiedere quanti se ne vuole; noi ne abbiamo richiesti e ricevuti 28 pezzi da 1800VA cad.

Ora li stiamo installando...

Confermiamo quindi che non è una bufala

Link to comment
Share on other sites

salve, posso confermarvi che è tutto vero. Noi siamo abilitati a fornirvi i gruppi gratis. Se volete mandate mail a ************tel ************ e vi manderemo il modulo da compilare e firmare, poi ci vuole copia del documento d iriconoscimento e visura camerale ( per aziende) o certificato attribuzione partita iva per professionisti e pubblica amministrazione. Sono totalmente gratuiti.

Divieto di inserimento numeri telefonici e indirizzi e-mail, non autorizzati, l'utente è contattabile via MP

Edited by Mauro Dalseno
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Roberto Capra

Ieri il GSE a pubblicato una FAQ per la scheda standard 36E relativa agli UPS, che permette di ottenere i Certificati Bianchi. La FAQ recita :

"La scheda standard 36E si applica all’installazione di gruppi di continuità statici (UPS) ad alta efficienza “in doppia conversione”, anche in sostituzione di UPS esistenti.
La scheda, infatti, definisce i valori di Risparmio Specifico Lordo (RSL) di energia primaria (tep/anno/kVA) considerando il funzionamento continuo per 8.760 ore/anno di un UPS in doppia conversione. Ne consegue che la scheda 36E non è applicabile a UPS “line-interactive”. Infatti, i valori di risparmio riconosciuti dalla scheda non sono rappresentativi dei potenziali risparmi energetici addizionali ottenibili con l’utilizzo di UPS “line-interactive”".

Evidentemente il vantaggio di "regalare" UPS è un altro, ma non riesco ad immaginare quale !!

Link to comment
Share on other sites

  • 6 years later...
Il 7/5/2015 alle 17:59 , Roberto Capra ha scritto:

il vantaggio di "regalare" UPS è un altro, ma non riesco ad immaginare quale

Scusate il Ritardo! Della serie : Dopo 6 anni ho capito al volo.! 

Ma solo ora, in periodo di regali, 2 pubblicità mi hanno aiutato  a riflettere su questo dubbio :

> Se prendi 100 cialde o capsule, avrai la Macchina Espresso gratis

In realtà paghi una Maxirata e le successive vengono " Spalmate sui Rifornimenti ".! 

> Una Multifunzione  (Copia +Fax+Scansione +Stampa Etc.) costa meno di un Kit di Cartucce

Stesso ragionamento di sopra, il Produttore ha " guadagnato " un Cliente.! 

> Nel caso in esame, Il guadagno deriva sempre dalla numerosità del Parco Clienti x Apparati. 

tutti i Contribuenti dell ' Unione Europea si accollano " Spintaneamente " Il suddetto Regalo

  " * # * " * # *  " * # * " 

   Sempre i tema di Regali  . .   Or mi sovvien . .  . 

Un sorriso non costa nulla e rende molto.

Arricchisce chi lo riceve, senza impoverire chi lo dona.

. . . 

Nessuno è così ricco da poterne fare a meno.
Nessuno è così povero da non poterlo dare.

. . . 

E se poi incontrerete talora chi non vi dona l’atteso sorriso,
siate generosi e date il vostro ! 

. . .  

Da :  Il valore di un sorriso, di Pierre Faber, " solo"  5 secoli fa, ma attuale come non mai ! 

" * # * " * # *  "

A tutti un cordiale Buon Natale di nostro Signore Gesù ! ! 

Edited by piergius
Non avevo citato la "Fonte"
Link to comment
Share on other sites

  • Livio Orsini locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...