Jump to content
PLC Forum


Eterodina


roberto1953
 Share

Recommended Posts

roberto1953
Ho fatto questa simulazione di un ricevitore eterodina, composto da un modulatore a prodotto,
uno squadratore, e un filtro BF
4a007dd81ed132dea62027f43e0ddb4e.PNG
Il segnale dall' antenna viene squadrato e poi miscelato con lo stesso segnale e quindi filtrato.
Il risultato è che in presenza di una portante modulata, il ricevitore funziona come se, l' oscillatore locale
di un conversione diretta, si si agganciasse alla portante ricevuta.
Quello che ho disegnato non è un progetto realizzabile, per farne uno andranno
fatte molte modifiche ..io ho usato anche dei componenti ideali per lo squadratore.
Comunque a parte la sensibiltà che non sarà mai un gran che, io pensavo di mettere questo rivelatore
dopo un preamplificatore a reazione, di quelli già visti.
Funzionerebbe che mentre col preampli. a reaz.
sintonizzo la stazione, l' eterodina, quando gi arriva,
l' aggancia e la rivela
..se qualcuno e ne dubito, riuscirà a farlo funzionare
Link to comment
Share on other sites


roberto1953
Il primo che ho messo è un rivelatore a metà tra il conversione diretta e l' eterodina,
che più tipicamente, ho ridisegnato in fretta in quest' altro modo
738c62fbcdaa57c8814b29246e109e42.PNG
Il primo fattore critico di entrambi è di come progettare un sensibile circuito squadratore
Non saprei comunque dare le differenze tra i due circuiti, non li ho mai realizzati
Link to comment
Share on other sites

praticamente tu mega amplifichi clippando (comparatore) che avrebbe una tensione alternata di valore sempre costante (al netto del rumore) poi quella la sottrai al segnale entrande modulato am ...si teoricamente l'uscita di quell operazione dovrebbe restituirti l'inviluppo della modulazione , una volta c'era il 565 che era uno dei primi pll ,si poteva fare la stessa cosa agganciandolo al segnale in ingresso pero la sua funzione era di demodulare la fm senza nessun tipo di discriminatore tipo foster seeley ecc.Piu che eterodyna la nominerei sincrodyna visto che non c'e' nessun oscillatore locale ...

Link to comment
Share on other sites

roberto1953
Si forse la parola giusta è sincrodina, non ho fatto nemmeno abbastanza ricerca per accertarmene, mi ricordavo
di un ricevitore simile, fatto con un integrato progettato per tale scopo,
comparso su di una rivosta un bel po di anni fa.
Col Pll agganci un oscillotare locale, che funzionando manda in giro molta radiofrequenza.
Con le onde quadre, da pensare come commutazioni, mi sa di meno
..di contro, senza una portante AM penso che non funzioni.
Link to comment
Share on other sites

roberto1953
comunque la differenza tra conversione diretta, eterodina, sincrodina, omodina e comodina
..no la comodina forse non c' entra, non è che nemmeno su internet gli altri la distinguano un gran che
Qui c' è lo schema di un sincrodina fatto con un PLL
Volendo si potrebbe mandare l' onda quadra generata dal VCO del Pll, nel modulatore a prodotto,
sul tipo del mio disegno,
ottenendo di poter ricevere col VCO agganciato,
in sincrodina-omodina
o col VCO sganciato dal segnale e regolatoto mualmente,
in conversione diretta,
per la CW e la SSB.
E' da provare anche queste soluzioni, con le onde quadre!
Edited by roberto1953
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Sincrodina Omodina Eterodina sono modi diversi per identificare lo stesso tipo di ricevitore.

Vediamo un po' quello del Radio Libro

c5c0703fb70025a8ef8c78bc22960175.jpg

L'oscillatore locale c'è! E' il vco interno.

bc9a934c16a7753951676d23d6487033.jpg

Come si vede chiaramente, c'è un circuito accordato per sintonizzare il ricevitore, poi uno stadio a fet e quindi il segnale entra nel comparatore di fase e nell'ingresso AM.

Il comparatore di fase è pilotato, oltre che dal segnale sintonizzato, che entra da un solo ingresso e l'altro è a massa con un C (perché l'ingresso del comparatore è bilanciato) anche dal segnale del VCO, la cui frequenza è fissata dal C sui pin 2-3 e dal potenziometro. L'uscita del comparatore di fase genererà un segnale quadro il cui duty cycle è funzione dell'errore di fase tra il segnale del vco e quello sintonizzato. Questo segnale passa in un filtro passa basso la cui costante di tempo è fissata da un C esterno e così si ottiene una tensione continua funzione dell'errore di fase che va a correggere il VCO....ma non è che il pll aggancia qualsiasi segnale gli entri: E' necessario agire sul potenziometro.

Forse è più famoso l' MC1496 che permette trà l'altro di "demodulare" sia AM che SSB, questo invece, essendo la SSB priva di portante, va bene solo per l'AM...

In ogni caso....è sempre necessario sintonizzare qualcosa.....se si sta sull'analogico....altrimenti si deve passare al dsp

Edited by dott.cicala
Link to comment
Share on other sites

roberto1953
Eddiamine che c' è il VCO, se mi rileggi bene è quello che voglio usare io, mandando nel modulatore a prodotto,
l' onda quadra, da esso generata, per ricevere anche la SSB
In pratica non uscirei dal PLL ma la BF la ricaverei dal prodotto come nel primo disegno che ho postato,
usando il PLL per generare l' onda quadra, agganciata al segnale o meno come mi pare.
Appena posso te lo disegno anche in questo modo sto' sincro-etero-dina
Un' onda quadra, creata in tensione, la potresti generare commutando degli interruttori
senza nulla succedere per le correnti e dunque per i campi elettrici dispersi,
Con un carico ad altissima impedenza le cose cambierebbero di poco e poco sarebbe il
segnale disperso in giro
assai meno che facendo un oscillatore con LC risonante, in regime sinusoidale, con tanto d' onda in
corrente e tensione, alternate nella stessa bibina e circuiti collegati
e che dunque come disturbo, della portante, si propagherebbe di più.
Via fanne uno ma sul tipo di come l' ho rivisto io! sarà meno noioso.
Link to comment
Share on other sites

roberto1953
Io continuo ad essere uno a cui piacciono le cose semplici e pertanto quello che mi va di chiamare
sincro-eterodina il più che mi piace è farlo con l' oscillatore separato
(che volendo,
modernamente potremmo renderlo sincrono al trasmettitore,
tramite internet ad esempio)
Questo circuito mi piace perché è reversibile ossia mettendo la BF sugli interruttori,
dalla bobina d' ingresso uscirebbe il segnale da trasmettere.
8878dd423398a2c840cc2fae1e916a97.PNG
A mio parere è da provare così o miscelando il segnale in un modulatore a prodotto,
dove provare anche la differenza tra onde quadre o sinusoidali generate da un oscillatore locale allo scopo
Edited by roberto1953
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...