Jump to content
PLC Forum


plextor70

Lavaggio Circuito Frigorifero Con Azoto (Procedimento)

Recommended Posts

plextor70

Salve a tutti, come da titolo volevo sapere il procedimento integrale come effettuare il lavaggio con azoto di un circuito di refrigerazione, ossia un frigorifero casalingo, il fatto e, che non ho capito bene come affettuare questo intervento, come e dove collegare la frusta dei manomentri dell'azoto per effettuare la pulizia del circuito, ho se percaso bisogna dissaldare i tubi in rame del compressore per questa operazione, gentilmente che qualcuno mi illumina in questo dilemma, che forse per voi una sciocchezza, ma che per me da neofita non ho capito bene questa procedura. :toobad:

Link to post
Share on other sites

Frigorista modena

Innanzitutto perché devi fare questa cosa?

È bruciato il compressore?

In questo caso devi bonificare con liquido solvente spinto da azoto, solo azoto non serve a niente, e se usi il solvente ovviamente il compressore dev'essere scollegato così come pure il filtro che va cambiato.

Per ultimo, stai basso di pressione altrimenti l'evaporatore in alluminio scoppia che è una bellezza, e in tutti i modi non ho capito perché lo devi fare.

Link to post
Share on other sites
Erikle

l'azoto non lava nulla..è un gas..ma dov'è che si legge che si lava con azoto?? perchè lo sento e lo leggo spesso..chi è che smercia sta roba?

 

la procedura è come detto dal frigorista in pratica devi lavare l'evaporatore e il condensatore il filtro lo cambi e il capillare che è attaccato al filtro da una parte e si infila nel ritorno dell'evaporatore è un problema

 

ma la domanda è perchè vuoi lavare? devi farlo obbligatoriamente solo se è bruciato elettricamente il compressore cioè si è bruciato il suo avvolgimento

Link to post
Share on other sites
plextor70

testato il termostato tutto ok, ho ponticellato il compressore e non va, dopo 3 secondi stacca, sostituito condensatore 220volt nulla, sostituito relè nulla, deduco che il compressore e da sostituire. Sul fatto del lavaggio con azoto, vi posso dire che ho visto in rete su supersamastore, che vendono manometri con bombola da 1kg di azoto con detergente, dalla quale ho chiesto a voi la procedura di questa operazione, tipo se devo dissaldare il compressore prima, oppure se devo solamente inserire dalla valvola di servizio il tutto per la pulizia, insomma vorrei sapere la completa procedura per il lavaggio del circuito con detergente e azoto, tutto quà....

Erikle lo so che l'azoto e un gas, dove pulisce i residui del freon, gentilmente spiegatemi cosa devo fare passo passo come lavare il circuito, per ospitare il nuovo compressore che ho già acquistato 74,00 eurozziiiiiiiii

Edited by plextor70
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Devi togliere il compressore vecchio e il filtro, poi bisogna che soffi il solvente, spinto dall'azoto, da una parte sia del circuito del condensatore che da quello dell evaporatore.

Si apre piano da un estremità e pian piano si lava raccogliendo il solvente sporco dal altra estremità tipo dentro una bottiglia.

La difficoltà non piccola è riuscire a tenere spinto il tubo senza che il solvente ti spruzzi tutto in faccia e negli occhi quando lo spingi nel evaporatore perché il capillare col cavolo te lo fa passare, e se non pulisci il capillare il lavoro fatto non serve a niente, quindi o hai un giunto a farfalla o la vedo dura.

Link to post
Share on other sites
plextor70

riepiloghiamo, dissaldo il compressore, lo tolgo, dissaldo il filtro e lo butto, tanto va sostituito, saldo una valvola al condensatore, collego la bombola in alluminio contenente detergente con bombola azoto, e mando in pressione, bar ? .........lo sporco dovrebbe uscire dal capillare che andro' ad infilare dentro una bottiglia per raccogliere lo sporco, se è giusto il procedimento fatemelo sapere.........

Link to post
Share on other sites
plextor70

Come giunto a farfalla ho questo, secondo te va bene?

 

f969c11bf550aea68423249ff054221d.jpg

Edited by plextor70
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Poca pressione, la minima per farlo uscire dal altra parte e poi deve un po' agire.

Quando dal altra parte il solvente esce limpido è pulito, dai una soffiata con solo azoto e mi raccomando fai un vuoto profondo per far evaporare ogni residuo ( che alla fine non elimini ma pazienza) di solvente, che è molto infiammabile e quando saldi rischi di bruciarti.

Esatto proprio quello però devi adattarci il maschio da 1/4

Dovresti avere le due misure però uno solo non basta

Link to post
Share on other sites
plextor70

cio' lo giunto a farfalla ad innesto per ricaricare il refrigerante, dove poi si schiaccia i ltubo di rame per poi saldare alla fine, anche se non lo piu' usato perchè uso le valvoline saldate......

 

2 misure ti riferisci da 6mm e da 8mm?

Edited by plextor70
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Si la più piccola per il circuito del condensatore, altrimenti il grosso non riesce a stringere bene.

Link to post
Share on other sites
plextor70

quindi devo inserire, prima la valvola a farfalla nel condensatore e pulire il tutto, e poi lato evaporatore, ho sbaglio? 

Edited by plextor70
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Beh è uguale devi pulirli entrambi parti da quello che vuoi, l'importante tieni bassa la pressione.

Proprio il minimo per farla passare dall altra parte.

Link to post
Share on other sites
plextor70

grazie frigorista del contributo che dai al forum, grazie ancora, ci sentiamo al prossimo consiglio di amministrazione  :superlol:

Link to post
Share on other sites
Erikle

quello che hai visto da supersama è ok ed è una bombola che contiene detergente per circuiti refrigeranti e ha una carica di azoto che lo spinge fuori insomma è una soluzione già pronta all'uso e direi che va benone per il lavoro che devi fare

Per come fare ti ha già spiegato tutto il frigorista segui le sue indicazioni

Link to post
Share on other sites
plextor70

grazie pure a te Erikle, infatti acquistero' il kit da supersamastore .A proposito, vi volevo dire una cosa, ho trovato una pompa per vuoto da 90 litri al minuto, bistadio con elettrovalvola e vacuometro, marca wigam che poi e la DIP 402 made in italy, ad un prezzo conveniente, mi consigliate questa ho la classica pompa che vendono su vari shop, che forse sono cinesi?  

Link to post
Share on other sites
plextor70

Queste sono le pompe in questione:

 

119c0fb29794ef8c1aa6188ae80bf1e1.jpg

 

Ne voglio prendere una che mi duri almeno un poco d'anni, ditemi voi..............

Edited by plextor70
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Basta ne cerchi una con la CE di Comunità Europea e sei a posto...

Si rompono anche le Rolls Royce comunque...

Link to post
Share on other sites
plextor70

questo e vero, pero' mi hanno detto che la cinese a gli ingranaggi in teflon ,ecco perchè ho cercato aiuto in voi  ;)

Edited by plextor70
Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Plextor entriamo in un campo minato, che esula secondo me dall argomento.

Se tu hai queste LEGITTIME paure, dato il mercato è libero, compra una Wigam, una Refco o una Rothemberger e sei a posto.

Link to post
Share on other sites
Erikle

quella a sinistra con le finiture in blu è cinese quell'altra a destra è con motore elettrico fatto a vicenza se ben ricordo e il resto spero made in italy

 

Quelle cinesi comunque c'è il problema tipico dei cinesi..che hanno la mania di fare tutti lo stesso modello esteticamente identico in fabbriche diverse spesso copiato da qualche prodotto di marca ma poi può essere realizzato con diversi standard di qualità a seconda di cosa vuole spendere chi le importa e se controlla il cinese o si fida (spesso sbagliando)

Link to post
Share on other sites
Xxxxbazookaxxxx

È identica alla vecchia rovac 42 io ce l'ho 10 anni mai un problema.

Solo cambi olio e montato vacuometro digitale.

Ma somigliante non significa uguale :)

Link to post
Share on other sites
plextor70

Capito la lezione. Ritornando nell'argomento del lavaggio del circuito, ho letto in un sito web che si usa anche la trielina per lo sgrassaggio del circuito stesso, possibile senza azoto? ma ne sto sentendo di tutti i colori, vi allego il link

 

http://www.ilgiornaledeltermoidraulico.it/la-bonifica-di-un-circuito-frigorifero-dopo-la-bruciatura-del-compressore/

Link to post
Share on other sites
Frigorista modena

Certo la trielina è fondamentale per un frigorista, evapora subito e praticamente non lascia traccia, ci puoi pulire tutto, dalle valvole si componenti, però è molto tossica forse per quello si evita l'uso.

Link to post
Share on other sites
plextor70

Frigo...............quindi inserisco la trielina nella bottiglia di alluminio per lavaggio e collego l'azoto e vado di lavaggio cosi'?

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.


×
×
  • Create New...