Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Cavallo.Pazzo

Dimensionamento interruttore generale trifase

Recommended Posts

Cavallo.Pazzo

Salve a tutti, 

 

Ho una linea trifase con potenza 10Kw linea in partenza dal contatore 10mmq fino al quadretto, in uscita dal generale avrei pensato un 6mmq,  

poi tutte linee suddividise in monofase protette con gli appositi differenziali monofase, la mia domanda è questa:

da una misurazione fatta con la pinza amperometrica, a pieno carico la prima fase mi segna 23A la seconda 23A la terza 18A 

Di quanto dovrebbe essere l'amperaggio del generale trifase che protegge tutto l'impianto? 

 

Spero in una vostro consiglio 

Share this post


Link to post
Share on other sites

robyelara
Mi sembra un Po tirato

Inviato dall'app. Mobile di PLC Forum da iPhone7,2

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxpala2003

Il generale non protegge tutto l'impianto, tanto è vero che puoi benissimo usare un sezionatore. Se invece ti riferisci all' interruttore a monte della colonna montante va calcolato in funzione della linea, i dati che ti servono per il calcolo sono: sezione, tipo di posa e lunghezza, il compito dell' interruttore è quello di intervenire prima che il cavo superi la sua portata, un esempio banale: se per ipotesi un cavo da 6 sopporta 35A l' interruttore lo monto da 32A. Il concetto da ricordare è che si proteggono le linee e non il carico, in pratica la misurazione con la pinza ti puo servire per calcolare la sezione del cavo e l'interruttore lo scegli in funzione di questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Attenzione alle misure con pinze amperometriche asiatiche, tra le altre cose quasi mai a vero TRMS.

Siamo nel caso di un classico della fornitura in trifase con talgia da 10kw (10kW+10%=11kW)

Dati preliminari la Ib con potenza 11kW e cosfì a 0,9 viene circa 30.56A

Esempio:

Protezione montante con C40A (10kA) tetrapolare (3F+N) /  Sezionatore 40A tetrapolare al quadro come generale (tre spie di rpesenza rete)

Sezione minima 10mm2 - Sezione delle derivazioni sempre 10mm2 con morsettiere ripartitrici ( i carichi saranno ripartiti tra le tre fasi, R - S -T )

La sezione minina può essere corretta la rialzo in caso di eccessiva cdt% - quali sono le lunhezze delle tratte..?

Protezioni MT+Diff. singole in monofase ( 6kA).

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++*

Di fatto, se il Gem è a meno di 3 metri dal quasdro generale, potresti adottare la soluzione senza protezione montante, e posare il solo C40A.

Eviterei soluzioni come protezione montante tetrapolare C40A e seguente C32A al quadro utile, ma non è vietato.

PS: La potenza che elggi è la singola per fase, nel tuo caso la potenza totoale amssima assorbita dalla rete è la somma algebrica delle tre potenze delle singole fasi.

Al max, dovresti avere un teorico assorbimento massimo di circa 30A in singola fase con carico monofase, se solo questo è associato.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
robyelara

Direi 1,73 volte esagerato... Sicuro dei 30A?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michela-Testa

Si può bilanciare un'impianto trifase con 3 carichi monofase con una potenza di 5Kw per una fase, 3Kw per un'altra fase, 3 kw per un'altra? è ammesso?  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Si può bilanciare un'impianto trifase con 3 carichi monofase

Non riuscirai mai a bilanciare un simile carico! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michela-Testa

Maurizio scusami intendevo dire 3 carichi monofasi in un'impianto trifase. E quindi hai una soluzione possibile? 

Praticamente ti spiego meglio,questi 3 carichi che citavo poganzi,attualmente,sono alimentati da diverse linee monofasi protette,con appositi MT, a sua volta in queste linee alimentano anche altri carichi,che non centrano niente con questi 3 (alimentano tipo: lampadine, altre prese,bagno ecc ecc ) ora la mia idea era quella di dividere questi 3 carichi dalle altre linee allacciate in queste medesime linee che alimentano questi 3 carichi,e avevo pensato di realizzare una linea trifase solo per questi 3 carichi e poi dividerle in 3 fasi con neutro. Se hai una possibile soluzione,te ne sarei grata! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Puoi tranquillamente alimentare questi carichi con tre linee ricavate da una fornitura trifase con neutro, e questo non lo vieta nessuno..... ci sono miliardi di sistemi realizzati così, ma non sarà mai equilibrato, ne tantomeno bilanciato. La varietà di carichi inseribili e disinseribili non avrà mai una potenza costante.

Non ci sono soluzioni alternative, se vuoi alimentare un gruppo di tre utenze monofase, con una fornitura trifase, non puoi fare altrimenti..... e nessuno te lo vieta.

Edited by Maurizio Colombi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michela-Testa

Attualmente il problema stà nel fatto che queste 3 linee monofasi in partenza dal quadro, oltre ad alimentare cose che non devono essere alimentate con nessuna di queste 3 linee,sono anche di sezione piccola tipo 2,5mmq una è di 4mmq un'altra è di 2,5mmq ovviamente questo causa troppo surriscaldamento delle linee.

Attualmente queste 3 linee sono ricavate da una trifase con neutro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Beh... a questo punto si pone il problema della protezione delle linee.......

Se stai parlando di linee lunghe qualche centinaio di metri, valutiamo volentieri anche la caduta di tensione, ma se parliamo di linee che partono dal centralino ed arrivano all'impianto, non mi dire che tutto l'impianto è realizzato con il 2,5 o addirittura con il 4 !

E' anche vero che ci sono impianti che stanno funzionando da diversi decenni, con linee protette solo da un automatico da 16A e con conduttori di misure variabili da 2,5 a 0,75.... ma queste sono altre storie! :whistling:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michela-Testa

Si parla di un'impianto non parliamo di lunghe distanze, solo le linee di uscita dai MT sono di queste sezioni, il tratto dal contatore al quadro è di 6mmq 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxpala2003

Se ho capito vuoi far girare una linea trifase con neutro per alimentare tre utilizzatori monofase?

Tecnicamente è possibile anche se i carichi dovessero essere molto sbilanciati. Dovresti chiederti quali vantaggi realmente ottieni da una cosa del genere, il più grande svantaggio che balza all'occhio è quello della continuità del servizio, la linea trifase la devi proteggere con un interruttore trifase e quindi un qualsiasi problema su uno solo degli utilizzatori ti molla tutto al buio, se invece ci fossero tre piccole linee monofase ognuna avrebbe il suo interruttore e sarebbe indipendente dalle altre. Per non parlare dei rischi di un eventuale distacco del neutro che in situazioni particolari  porterebbe ad un catastrofico innalzamento della tensione sulle linee monofase.

Prendi la mie parole con le pinze, non conosco la situazione e non ho neanche capito bene che cosa vuoi davvero fare, il fatto è che modifiche del genere vanno ben ponderate magari con l'aiuto di un professionista in loco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Direi 1,73 volte esagerato... Sicuro dei 30A?

 

Errata cooricge, avervo usato una App da Android dello Samrtphone, senza spuntare la icona inerente la natuira della fornitura -  "alternata trifase", una svista.

Direi che la protezione generale sia  - o possa essere  un C25A (10kA) , poi il sezionatore.

Con 10kW di prelievo ...si tratta di capire se dal punto di vosta fiscale e del costo del Kwh conviene l'uno o l'altro sistema.

Probabilmente - come sempre, conviene la trifase nel momento in cui vi sono dei carichi particolari che se adottati in 400VAC (trifase), garantiscono la medesima potenza erogata rispetto al monofase, senza aggravare le linee in corrente Ib.

Accidenti alle App...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

avervo usato una App da Android dello Samrtphone, senza spuntare la icona inerente la natuira della fornitura 

Peccato! Non ci dovrebbero essere da fare calcoli con le APP  per qualcosa di così commerciale.......:(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michela-Testa

La mia idea era quello di sfruttare l'impianto trifase,trattandosi di potenze non piccole (si parla di utilizzatori superiori ai 3Kw) evitare di passare 3 linee in monofase, e quindi sovvraccaricare ulteriormente l'impianto in monofase, (avendo anche difficoltà a livello di tubazione e pazio nel quadretto),utlizzare magari un cavo FG7 5x4mmq. 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxpala2003

La mia idea era quello di sfruttare l'impianto trifase,trattandosi di potenze non piccole (si parla di utilizzatori superiori ai 3Kw) evitare di passare 3 linee in monofase, e quindi sovvraccaricare ulteriormente l'impianto in monofase, (avendo anche difficoltà a livello di tubazione e pazio nel quadretto),utlizzare magari un cavo FG7 5x4mmq

Gli utilizzatori sono monofase?

Nell'impianto ci sono utilizzatori trifase?

Per fartela semplice se i tre carichi da 3KW ciascuno sono monofase hai bisogno di 9KW in totale, se i tre carichi da 3KW ciascuno sono in trifase hai bisogno di 9KW. La differenza sta nel numero di conduttori che ti servono, per portare 9KW in monofase 2 fili da 10mmq, per potere 9KW in trifase 4 fili da 4mmq. Ingombro e costo dei diversi fili praticamente identico. Non solo, ma se per assurdo non avessi utilizzatori trifase sarebbe anche antieconomico avere una fornitura trifase da 10KW, con una monofase sempre da 10 avresti senza dubbio un canone più basso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michela-Testa

Gli utilizzatori sono in monofase,vi sono altri utilizzatori trifase ma sono alimentati prima,vicino al quadretto,invece questi utilizzatori sono nel mezzo dell'impianto (nella parte centrale del negozio)

Potenze di un'utilizzatore: 5 KW 220V  gli altri 2 invece: 3 Kw 220V

Quindi se ho capito bene,se alimento questi 3 utilizzatori con linee monofase come sezione,mi serve almeno 10mmq invece in trifase una linea da 4mmq sarebbe sufficiente? 

Se realizzassi una linea trifase,l'interruttore di protezione di questa linea come faccio a calcolare l'amperaggio?  

Se realizzassi 3 linee monofasi, l'interruttore di protezione dell'utilizzatore con potenza 5Kw,un 32A sarebbe sufficiente? 

 

 
  QuoteNon solo, ma se per assurdo non avessi utilizzatori trifase sarebbe anche antieconomico avere una fornitura trifase da 10KW, con una monofase sempre da 10 avresti senza dubbio un canone più basso.

Purtroppo su questo devo contraddirti, 10Kw in monofase dipende la zona e il punto di prelievo,l'Ente Fornitore non è in grado di fornirti, nei casi in cui riesce a fornirtela, i costi di quota fissa e cose varie,sarebbero molto elevati,cosa che è successa nel mio caso. Premettendo che nel mio caso,non potevo richiederla,in quanto vi sono utilizzatori,alimentati in trifase. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Ben 5kW in monofase, non male...sono circa 24,16A con cosfì 0.9 -  la linea deve essere minimo 4mm2, il macchinario è posato con presa o alimentaizone diretta.?? Posa un C32A (6kA) + differenziale tipo A id 0,03A (40A).

Per le utenze 3kW, considera un 16A di Ib, ed un C20A (6kA) ; linea 2,5mm2 minimo, oppure 4mm2.

Tieni presente lo schema con il tetrapolare C25A (10kA).

Il dato tra parentesi, è di fatto il potere di interruzione massimo di icc del dispositivo, 10kA è il valore epr utenze trifase per il primo dispositivo, per il resto adottertei il 10mm2 per la linea montante, ed i cablaggi ripartitori del quadro, poi una linea da 6mm2 con presa interbloccata indusriale per l'utenza da 5kW monofase, e linee 4mm2 pe rle altre utenze monofase da 3kW; ho postato queste sezioni per evitare errori per difetto non consocendo le distanze e le probabili cdt%.

Il problema, risiede nel fatto che, hai tre utlizzatori  di cui uno da 5kW, e due da 3kW, che ti congelano la fornitura da 10kW, solo con questi carichi. Se non sono associabili in contemporanea, puoi starci dentro. Gli utilizzaotri monofase come quello da 5kW, assorbono una Ib rilevante, per erogare la potenza di targa, inficiandoi in parte il vantaggio della forintura trifase, che nsi trova ad erogare una corrente Ib rilevante.

Forse era bene considerare addirittura al fornitura trifase da 15kW.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michela-Testa

Per l'utenza da 5Kw è stata prevista una presa Interbloccata 220V- 32A per le altre da 16A interbloccate 220V 

Fornitura da 15Kw con tolleranza fino a 16,5Kw giusto? 

Quindi se prevedo le tre linee monofasi basta un 40A per i 5kw? da 20 per i 3Kw? sezione linee: 4mmq per i 5Kw

4mmq per i 3kw?

Come distanza si parla di 15m,il tipo di posa in tubazione rigida Pvc stagno

Se la volessi realizzare in trifase basta un differenziale 25A linea di 4mmq? Tutto esatto? 

Purtroppo parecchie volte,funzionano tutte e 3 in contemporanea anche per diverse ore!!!! .( 

Grazie mille per il tuo tempo sei stato gentilissimo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0

se fai una linea da 40A, direi almeno un 10mmq come sezione del conduttore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...