Jump to content
PLC Forum


Impianto musica ristorante


marcooo
 Share

Recommended Posts

Salve, un cliente ha un piccolo ristorante e mi ha chiesto di poter mettere della musica...

Al momento in una sala dispone solo di un mini hi fi con due casse appoggiate su un mobile.

Vorrebbe aggiungere 3\4 casse sparse per il locale e un paio in esterno, sotto un portico ma comunqu all'aperto.

Sono totalmente ignorante in questo tipo di impianti, cosa consigliate?

Nemmeno a dirlo vuole spendere poco... E sia chiaro, deve essere una musica di sottofondo, saltuariamente alzare il volume ma leggermente.

Grazie mille per i consigli!

Link to comment
Share on other sites


Riccardo Ottaviucci

senza stravolgere l'impianto,potresti mettere 3 casse per canale da 4 ohm collegate in serie oppure da 16 ohm collegate in parallelo

Link to comment
Share on other sites

Vado un po fuori topic,

se vuole spendere poco, tieni conto che la siae ti fa pagare per ogni cassa che hai e per ogni lettore di qualsiasi formato.

 

Link to comment
Share on other sites

Discussione simile a quella postata da Iaquinta pochi giorni fa

 

Trovi in commercio degli amplificatori che sono nati con un ingresso aux e magari uno micro , sono amplificatori mono , addirittura alcuni hanno anche le uscite a tensione costante per usare linee lunghe e diffusori provvisti di trasformatore , esempio  Monakor , Karma , Toa   ne trovi molti , anche sul catalogo RS, parliamo di cifre intorno ai 100 Euro

O Trovi prodotti più professionali , a 2 o 4 zone , in maniera da potere regolare individualmente il volume di ogni cassa

Oppure compri un piccolo ampli stereo e il gioco left/right lo usi per cassa locale DX e cassa locale SX

Se comprerai un paio di questi ampli , collega l'ucita cuffia del piccolo stereo al loro ingresso ausiliario ,  e risolvi la cosa velocemente

Link to comment
Share on other sites

Per fare la cosa più veloce e più economica potrei quindi collegare le casse che vado ad aggiungere all'uscita del mini hi fi esistente? Facendo attenzione all'impedenza delle casse..

E le casse he utilizzano ora potrei lasciarle comunque collegate? 

Non ho molto le idee chiare...

Link to comment
Share on other sites

una amplificatore "vede" il suo carico e agisce di conseguenza .  Una cassa viene pilotata dall'ampli e entro certi limiti agisce anche lei di conseguenza .

Esistono amplificatori HI FI che in genere sono studiati per un carico tipico di 8 ohm

in genere le autoradio sono per 4 ohm

Alcuni mini hi fi di produzione giapu sono a 6 ohm

se aumenti il suo carico , esempio , 32 , lui erogherà meno potenza . Se lo diminuisci , in teoria fino ad un certo carico aumenterà la potenza dopodiché andrà in fumo .

Questo discorso è stato fatto veloce, senza contare altri parametri,,,,,,,,,,,,,,,

tu puoi in teoria attaccare tutte le casse assieme, cercando combinazioni di serie e parallelo , ma ad un certo punto la dinamica dell'ampli e tutta una sua serie di valori non saranno al massimo : certo devi diffondere musica di sottofondo

ma il problema di regolare il volume per ogni stanza ?  ecco perché suggerivo di prendere degli altri ampli per questo motivo

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci

certo che le puoi lasciare,l'importante è che col collegamento serie o parallelo per ogni canale non scendi sotto i 4 ohm equivalenti e non superi i 16.

A quelle potenze non avrai problemi.

Link to comment
Share on other sites

Ho letto le caratteristiche tecniche.. non è il massimo...ma per carità per l'uso che ne devi fare... la loro descrizione riuscirebbe a fare credere agli eschimesi che hanno bisogno di ghiaccio..

communque , loro indicano per  il pilotaggio di queste casse un amplificatore fra 20 e 60 W e una impedenza di 4...8 ohm

ma non indicano l'impedenza della cassa   aaahhaahahahahahahahahahahaha

quindi.....sarà circa 6....8...... non lo si sa neanche dalle carastteristiche tecniche:roflmao:

 

Di conseguenza, fai una ipotesi peggiorativa e fai il calcolo come se la cassa fossa da 4 ohm , se sarà da 8 nessun problema , diminuirà la potenza ma nel ristorante noncuocerai l'ampli

 

Hai tenuto conto di quello che suggerivo prima ?  non potrai regolare singolarmenter i volumi con questa soluzione

Link to comment
Share on other sites

ma non indicano l'impedenza della cassa   aaahhaahahahahahahahahahahaha

 

Calma. Indiana Line non è l'ultimo dei produttori cinesi da sottoscala in quanto a diffusori, e dato che quelle casse sono a due vie, quindi c'è anche un crossover di mezzo, l'impedenza non può essere una costante.

Link to comment
Share on other sites

molto facilmente le casse in questione sono da 8 hom, pertanto possono essere adottate anche su amplificatori con uscita 4 hom ma con riduzione di potenza, per l'uso che se ne intende fare sono sufficienti se le stanze non sono delle stanze enormi altrimenti ce ne vogliono due per stanza su lati opposti, 4 casse a due a due in serie e poi in parallelo = 8 hom, è opportuno che l'amplificatore sia almeno sui 50 W o + di potenza, quindi con un certo margine di regolazione

Link to comment
Share on other sites

Attenzione... colpo di scena!!!! :smile:

Al cliente ho detto che è un lavoro fatto a metà, non so se ne sarebbe uscito soddisfatto.

Mi ha quindi chiesto di fargli un preventivo per un impianto completo.

Vorrebbe utilizzare il suo mini hi fi e aggiungere un amplificatore, sfruttare l'uscita per le cuffie e collegarla a un amplificatore. Così mi servirebbero 6 casse, quelle del mini hi-fi non riesco a utilizzarle? 

Cosa consigliate? Ci sono dei kit? Sempre da spendere poco, ovviamente :P

Grazie mille nuovamente 

Link to comment
Share on other sites

io darlington non voglio sparare sulla crocerossa....... ma nelle descrizioni le "vendono" come home theatre...

 

Diffusore acustico bass-reflex due vie, molto compatto, adatto per impianti hi-fi stereo e home cinema, effetti surround e sonorizzazione di ambienti. La particolare forma del box e la staffa in dotazione rendono agevole il fissaggio a parete con diverse angolazioni.

 

Effetti surronud....  e  il cross over taglia a 5 Khz.... come dire che Cicciolina è vergine.....

Link to comment
Share on other sites

Maurizio Colombi

Beh.... Coral non è certamente una delle ultime arrivate! 

E' italiana, ha una storia alle spalle da non sottovalutare e fa dei prodotti che non sono da buttare.........

E le caratteristiche del prodotto scelto dal nostro amico sono tutt'altro che riduttive.

Link to comment
Share on other sites

Riuscite a consigliarmi un amplificatore economico? che riesca a controllare il volume di almeno almeno 2/3 zone...

Una volta che il cliente si è deciso...:-) 

Sarebbe comodo se avesse già la radio integrata, lettore cd e ingresso per chiavetta usb...

Grazie mille!!!!! 

Link to comment
Share on other sites

per controllare il volume delle zone, devi fare una distribuzione delle casse ad impedenza costante, inserendo in ogni diffusore o ogni stanza un regolatore, guarda questo trasformatore che dovrai provvedere di commutatore per regolare la potenza in ogni ambiente

e questa informativa 

specialmente da pag 29 a 33

Edited by dnmeza
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...