Vai al contenuto

Marco Innocenti

Linea di MT

Recommended Posts

Marco Innocenti

Se potete aiutarmi

Abbiamo installato da poco un interruttore di media tensione Shneider, questo interruttore sganciava quando pioveva molto,pensavamo che si alluvionava il canale dove passa la linea di media (interrata lunga circa 70 mt ), ora in questi giorni è scattato 2 volte. Il mio dubbio è che la linea di MT abbia dei problemi di isolamento. Chi sa come si misura l'isolamento o chiedo chi possiede uno strumento per fare questa misurazione? La linea in questione si trova a Prato in Toscana.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
luigi69

Ciao Marco

 

Cosa si dice a Prato ?  spero cose belle...

Bisognerebbe specificare che interruttore, ovvero che tipo di sganciatore  e quale interviene  ( massima corrente..guasto a terra ) , che tensione di esercizio hai e brevemente cosa alimenta la tua linea di media  .

 

Se credi sia il cavo ( vecchio o nuovo come posa ) , la prova di isolamento si fa con strumenti che riescono almeno a raggiungere i 10 KV :  i classici misuratori di isolamento per prova motori arrivano a 500...1000 Volt .

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Adelino Rossi

in genere se c'è una protezione di linea mt, quando interviene un parametro si accende un led di memoria da resettare.

invia almeno una foto del fronte della cella.

l'interruttore installato è privato, (aziendale o dell'ente distributore).

se è vostro suppongo che sia stato installato con uno schema funzionale di comando

quando scatta è in coincidenza di fulmini?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

Si tratta di certo del problema dell'accoppiamento capacitivo  verso terra - accentuato dalla pioggia sul terreno, più probabile in caso di fulminazione ...Per l'isolamento, a parte i riferimenti normativi, devi dotarti di un costoso tester di isolamento portatile, ovvero una valigia specifica attrezzata. In genere, so che si usa posare i conduttori unipolari di Media intrecciati tra loro, ovvero a formare una spirale.

Ci fai una foto del dispositivo che interviene,,.?

Quote

in genere se c'è una protezione di linea mt, quando interviene un parametro si accende un led di memoria da resettare.

invia almeno una foto del fronte della cella.

 

Ma prima verifica la legenda del guasto.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
bypass
Quote

, questo interruttore sganciava quando pioveva molto,

ci devi dire quale relè interviene . 

le cause possono essere tante .

dal tasso di umidità delle celle ,  alle soglie delle protezioni , fenomeni esterni ,probabile guasto interno al impianto , ecc...  

devi anche stabilire con certezza l'ora esata del intervento , e se in quel momento cera un temporale in corso , o solo allagamenti e cielo sereno.

come detto da Adelino , i relè di protezione dono dotati di memoria interna , dove puoi vedere tutti i parametri di rete nel momento del intervento .

Senza almeno questi dati è difficile raggionare.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Marco Innocenti

scusate se non ho più risposto, no perche abbiamo risolto, ma come si dice mi ero perso, comunque il problema c,è ancora abbiamo sostituito la linea di media

come suggerita dalla stessa schneider ma non siamo a nulla 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

X quelle condutture..e bene adottare la linea a cavi spiralati tra loro. Questo evita la mutua induzione ed eventuali scatti come quello descritto. Evitare l'errore dei cavi paralleli posati come in bt. Per cavi doppi si adottano altre tecniche. 

Esistono anche cavi schermati di MT..per casi particolari come i campi elettromagnetici.ma e un caso diverso.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Adelino Rossi

ripetiamo

Quote

in genere se c'è una protezione di linea mt, quando interviene un parametro si accende un led di memoria da resettare.

invia almeno una foto del fronte della cella.

Dovrebbe esistere anche uno schema funzionale della cella da dove è possibile vedere tutte le cause di apertura da comando elettrico.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
attiliovolpe

La prova di isolamento si fa applicando al cavo quattro volte la tensione nominale.

Io avevo un megger che arrivava a 110KV e cavi per 20000 provavo a 80000, spesso siccome la norma precedente prevedeva tre volte la tensione verso terra, per lo stesso cavo provavo a 36000, lasciando il cavo per una quindicina di minuti, poi se hai il problema te ne accorgi subito.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Adelino Rossi
Quote

 norma precedente prevedeva tre volte la tensione verso terra, per lo stesso cavo provavo a 36000, lasciando il cavo per una quindicina di minuti, poi se hai il problema te ne accorgi subito.

Questa prova a suo tempo la facevo anch'io.

 

Quote

La prova di isolamento si fa applicando al cavo quattro volte la tensione nominale.

Io avevo un megger che arrivava a 110KV e cavi per 20000 provavo a 80000,

 

un cavo su un sistema a 20kv in effetti ha circa 12kv di fase verso terra.

la terra è lo schermo del cavo stesso. provare un cavo tipo da 12kv di esercizio a 80kv mi sembra un po tanto.

qual'è cortesemente la norma di riferimento per provare a 80kv. e con che tipo di tensione?

nel riquadro di questo link si parla di 3U0 cioè all'incirca i 36kv di cui sopra. collaudo cavi

Ovviamente stiamo parlando di cavi nuovi.

 

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
attiliovolpe

Adelino in ENI e per Balfour Beatty (costruiva la linea alta velocità) le specifiche prevedevano 4 volte la tensione nominale, qualcuno parlava di nuove norme ma non ho mai approfondito, e fuori di li sempre applicato 3 x U0.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Adelino Rossi

Nelle apparecchiature speciali, (non standard) costruite su specifica del cliente è normale che anche i test siano definiti dal cliente secondo specifiche interne del cliente stesso.

Tutte le grandi aziende, fiat, eni, enel edison ecc. hanno proprie specifiche di costruzione e collaudo alle quali si devono attenere i fornitori.

Nessuno mi vieta di utilizzare un cavo da 50kv per trasportare 10kv. In questo caso vengono usate norme interne più restrittive di quelle standard.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

Mi sa che gli srumenti per questo tipo d test sono anche costosi, prova a verificare il catalogo Asita.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

Mi sono letto un po di cose ...e riguardo queste linee MT interrate, le precauzioni da prendere snon sono poche..

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Adelino Rossi

sono attività specialistiche fatte da aziende con mezzi idonei e personale addestrato per i vari livelli di tensione.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
techno99

Ciao, come ti hanno già chiesto in tanti devi specificare quale protezione interviene: massima corrente, massima corrente omopolare, direzionale di terra o magari si apre per minima tensione? La linea a valle dell'interruttore cosa alimenta? Un trasformatore, una linea MT....  Se non spieghi bene sarà difficile poterti aiutare.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
attiliovolpe

L'  "IPOTEST", così si chiamava il megger fino a 110KV, sicuramente non costa poco ed il circuito era isolato in un barilotto stagno pieno d'olio a cui andava collegato il cavo da testare tramite apposita sonda.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×