Jump to content
PLC Forum


Calcolare dati asse


mazzinga
 Share

Recommended Posts

Salve 

mi trovo a gestire due assi sotto bus di campo,in pratica ho due assi uno rotativo è uno lineare,quello rotativo è montato su quello lineare,su quello rotativo è montato una pinza pneumatica.Lo scopo di questi due assi è quello di svitare ed avvitare "In modo molto grossolano" il tappo di un flacone di plastica.Le tolleranze sono molto ampie.

 

L'operatore deve impostare il passo di filettatura "sono i millimetri a giro" e la corsa che dovrà avere l'asse lineare "di quanto deve uscire il tappo in svitatura",ai due driver devo inviare tramite PLC la quota di posizionamento,la velocità l'accelerazione e decelerazione.

 

Ho studiato l'applicazione è ho stabilito che l'asse master in questo caso è l'asse lineare,mentre lo slave è l'asse rotativo,dico master slave,ma in realtà  sono due assi gestiti in posizione,non sono legati tra loro.

 

Esaminando i parametri che devo passare ai due driver è emerso che sul master devo passare:

-Posizione,è un parametro che conosco lo imposta l'operatore,è la quota rispetto alla posizione di inizio svitutura 

-Velocità mm/sec è un parametro che imposta l'operatore da ricetta

-Accelerazione mm/sec e Decelerazione mm/sec anche loro sono parametri di ricetta

 

Sullo slave "Asse Rotativo"

-La posizione la calcolo con questa formula Gradi=360*(Quota_Svitatura/Passo_Filettatura)

-Velocita la calcolo °/sec=360*(Velocita_Master/Passo_Filettatura)

-Accelerazione °/sec e Decelerazione °/sec la calcolo Acc-Dec°/sec=360*(Acc_Master o Dec_Master/Passo_Filettatura)

 

Mi rivolgo a voi perché sicuramente tra voi c'è chi ha piu esperienza di me,è volevo conferma che il mio ragionamento fosse corretto,e se le formule indicate sono corrette,inoltre è corretto convertire anche l'accelerazione e decelerazione inviato allo slave?

 

 

Grazie

 

 

 

Link to comment
Share on other sites


Quote

Ho studiato l'applicazione è ho stabilito che l'asse master in questo caso è l'asse lineare

 

Io farei esattamente al contrario, farei in modo che l'asse lineare avanzi di X mm (o µm), ad ogni frazione di grado dell'asse rotatorio, legando tra loro le veocità nel giusto rapporto.

E' un classico moto interpolato linearmento o, se preferisci, un classico asse elettrico.

E' il medesimo metodo che si usa per eseguire filettature o pwr stratificare spira-spira.

 

Imposti velocità ed accelerazione dell'asse rotativo e fai in modo che l'azionamento lineare lo segua con il mino errore possiible.

 

A suo tempo di queste applicazioni ne ho fatte parecchie, anche cn PLC di basso livello come lo S7200

Link to comment
Share on other sites

Ok grazie del consiglio Livio,in effetti seguirò il tuo consiglio

 

Quote

Io farei esattamente al contrario, farei in modo che l'asse lineare avanzi di X mm (o µm), ad ogni frazione di grado dell'asse rotatorio, legando tra loro le veocità nel giusto rapporto.

 

in sostanza non cambia molto una volta che mi calcolo quanti gradi deve girare la rotazione per svitare il tappo,le formule diventano,

 

-La posizione la calcolo con questa formula mm=(Gradi_Rotazione_Mastre/360)*Passo_Filettatura

-Velocita la calcolo mm/sec=(Velocita_Rotazione_Mastre_°_sec/360)*Passo_Filettatura

-Accelerazione mm/sec e Decelerazione mm/sec la calcolo Acc-Dec mm/sec=(Acc_Master o Dec_Master_°_sec/360)*Passo_Filettatura

 

in tal caso ribadisco la domanda fatta all'inizio sono corrette le formule per calcolare posizione,velocita,accelerazione e decelerazione da passare all'asse slave,ed inoltre è corretto convertire l'accelerazione e decelerazione da passare allo slave 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...