Jump to content
PLC Forum


hulio75

Accensione luci anche su evento

Recommended Posts

Panter
10 ore fa, roby977 scrisse:

Per la cronaca personalmente non uso mai gli auxrel ma microrelè finder modulari 12vdc zoccolo+relè

 

notizia interessante, anche se ingiustificata, sul tuo operare :)...., solamente che non c'entra niente con l'uso previsto in questo caso dell'Auxrel32.

Link to comment
Share on other sites


hulio75

In effetti ripensado userei un rele ad impulsi, la serie Finder 27.01 pensavo, anche se molto rumoroso.

Per il rele potrebbe essere sufficiente il REL1? 

Per la scelta aspetto di leggere le vostre considerazioni.

 

Link to comment
Share on other sites

Panter
38 minuti fa, hulio75 scrisse:

Per il rele potrebbe essere sufficiente il REL1?

 

se intendi REL1 della Auxrel va senz'altro bene come relé pilota per comandare un relè di potenza (Finder o altro) adeguato al carico, anche se dubito che sia elevato nel caso specifico, comunque... è sempre bene disaccoppiare i carichi luce anche quando non è possibile usare relè modulari da pannello (Quadro elettrico).

 

Link to comment
Share on other sites

hulio75
1 ora fa, Panter scrisse:

se intendi REL1 della Auxrel

Intendo il REL1INT Scheda 1 relè.

 

Considera che nel quadro elettrico ho spazio in abbondanza e ho la possibilità di andare da centrale a centralino direttamente.

per cui posso adottare più soluzione, ovviamente mi piacerebbe utilizzare la piu corretta tenendo conto dei costi.

 

 

Link to comment
Share on other sites

roby977
8 ore fa, Panter scrisse:

notizia interessante, anche se ingiustificata, sul tuo operare :)...., solamente che non c'entra niente con l'uso previsto in questo caso dell'Auxrel32

 

Sarà...ma era solo per dire che se devo fare funzioni domotiche che hanno a che fare con l'impianto elettrico, preferisco (e magari "suggerisco") utilizzare (qualora ci sia spazio nel quadro elettrico) un relè fatto così

wwww.jpg.ec0263d09118baf148fca7241967ce71.jpg

Che appunto è modulare ed il relè è intercambiabile piuttosto che utilizzare una cosa così

index.jpg.26f550cf163e2038f2197cffb613d4ee.jpg

Da mettere all'interno della centrale o chissà dove....

Per di più, col microrelè finder si hanno 2 contatti da 8 amepere l'uno e si possono quindi utilizzare moderatamente a mio avviso come "relè di potenza" (se si utilizzano i  contatti in parllelo arriviamo addirittura a 16A!).

Poi ripeto...... IO preferisco una soluzione di questo tipo, dopodiché ognuno scelga la soluzione che ritiene più opportuna...

 

9 ore fa, Panter scrisse:

non c'entra niente con l'uso previsto in questo caso dell'Auxrel32.

A si? Mi spieghi cortesemente quali sarebbero gli usi previsti che con un microrelè finder non potresti operare?

 

7 ore fa, hulio75 scrisse:

In effetti ripensado userei un rele ad impulsi, la serie Finder 27.01 pensavo, anche se molto rumoroso.

Io userei un monostabile e la funzione di logica la metterei come passo-passo.

 

7 ore fa, Panter scrisse:

se intendi REL1 della Auxrel va senz'altro bene come relé pilota per comandare un relè di potenza

Quindi suggerisci di usare 2 relè...rel1 che a sua volta comanda il relè di potenza che a sua volta comanda la luce??

Link to comment
Share on other sites

Panter
7 ore fa, hulio75 scrisse:

Considera che nel quadro elettrico ho spazio in abbondanza e ho la possibilità di andare da centrale a centralino direttamente.

per cui posso adottare più soluzione, ovviamente mi piacerebbe utilizzare la piu corretta tenendo conto dei costi.

 

Sei fortunato nell'avere spazio nel quadro elettrico, ...quindi puoi decidere cosa è meglio per te fare.

Comunque non cambia nulla riguardo ai relè impiegati in auxrel32 e rel1int.

Riguardo al rumore dei classici relè..., tieni presente che ci sono relè a stato solido verso i quali ci si orienta negli impianti elettrici di livello superiore.

Link to comment
Share on other sites

Panter
1 ora fa, roby977 scrisse:

Quindi suggerisci di usare 2 relè...rel1 che a sua volta comanda il relè di potenza che a sua volta comanda la luce??

 

E' la tecnica che suggerisce certi comportamenti....

Capisco che per un elettricista che si accinge a fare impianti elettronici di sicurezza, certe raffinatezze appaiono strane e preferisce mischiare in maniera indiscriminata linee in CC (dc) e in CA (ac).

Link to comment
Share on other sites

Panter
1 ora fa, roby977 scrisse:

Io userei un monostabile e la funzione di logica la metterei come passo-passo.

 

almeno rileggi quello che scrivi (per evitare brutte figure);)

Link to comment
Share on other sites

roby977
47 minuti fa, Panter scrisse:

Capisco che per un elettricista che si accinge a fare impianti elettronici di sicurezza, certe raffinatezze appaiono strane e preferisce mischiare in maniera indiscriminata linee in CC (dc) e in CA (ac)

ahahaha...ma cosa devi capire?? Io l'unica cosa che capisco e che da "quel" famoso post non ti sei più ripreso e da allora continui ad attaccarmi......Ma quanti anni hai?? Continua pure Panter....vai tranquillo...segui pure tutte le cose che scrivo....e contraddici pure la grammatica e la punteggiatura se ti va.

"un elettricista che si accinge"......o ma chi ti conosce??? Tu mi conosci??? Sai chi sono per caso??? Boh......

Quando e se ti va ti spiego ciò che non hai capito.....ma sempre con grazia e "perfavore" ok? E senza contraddire sempre con quell'aria da saccente.....no??

41 minuti fa, Panter scrisse:

almeno rileggi quello che scrivi (per evitare brutte figure);)

Aridajje.....ti ripeto...Quando e se ti va ti spiego ciò che non hai capito.....ma sempre con grazia e "perfavore" ok?

No dai....questa te la spiego almeno la capisci......(perché sono buone eh ;)  )

Cosa non ti è chiaro?

Relè monostabile=relè che se eccitato (dando tensione alla bobina) si ha un azione sul suo contatto e al diseccitamento della bobina il contatto torna nel suo stato "appunto normale".

Ci siamo fin qui panter? non è difficile da capire (se vuoi ti mando un link così lo vedi su youtube)

"Logica passo-passo" programmare una logica passo-passo con inim è possibile sai? Puoi così far funzionare 2 pulsanti e un relè monostabile come fosse un passo-passo...Se la cosa ti interessa ti spiego come si fa.

Ma sempre con grazia e perfavore...ok?

 

 

Link to comment
Share on other sites

Panter
Quote

Relè monostabile=relè

 

Relè monostabile è una definizione classica da elettricista, ma in realtà è un normale relé che va chiamato come tale dato che ciò che ne differenzia il funzionamento è il tipo di comando applicato: monostabile, bistabile, set-reset e commutazione.

Se vuoi farti capire da chi legge parla di relè e basta dato che con Inim si può impostare un comando monostabile o commutazione che emula il classico passo passo elettrico.

 

Oltretutto al quesito posto da @hulio75, non è consigliabile il comando commutazione in quanto il classico passo-passo degli impianti elettrici è per "uomo presente" e l'evento d'ingresso non conosce lo stato d'accensione attuale, e potrebbe capitare che ci sia qualcuno in casa con la luce d'ingresso accesa e al rientro di qualcuno la luce venga spenta.

 

In pratica, intervenendo nella discussione, avresti dovuto puntualizzare subito su come impostare la logica di comando "certo" (magari sfruttando l'idea della fotoresistenza se non conosci altri modi di comando con Inim)...., invece di fare un mare divagazioni inutili.

Il problema è che da quando sei entrato nella discussione dell'air DT200T INIM denigrando il sensore con affermazioni fantasiose e errate, e un filmato da ridere..... e poi su come usare gli IB100 RU in altra discussione, per me sei diventato inaffidabile e anche un po' antipatico per come ti esprimi e ti presenti.

 

Link to comment
Share on other sites

hulio75

Cerchiamo di mettere un pochino di ordine e armonia altrimenti rimandiamo a dopo le feste.....

 

su una cosa siamo tutti d accordo, usiamo i rele da pannello, che di spazio ne abbiamo in abbondanza.

Per il relè di carico mi sembra di capire che siamo abbastanza allineati per il tipo monostabile?

nel caso la serie 13 della finder in particolare relè con codice 133182304300 potrebbe fare al caso mio?

Link to comment
Share on other sites

Panter
1 ora fa, hulio75 scrisse:

Per il relè di carico mi sembra di capire che siamo abbastanza allineati per il tipo monostabile?

 

dato che anche tu usi termini da elettricista, devi scegliere un tipo polarizzato ed hai già con chi dialogare. Discussioni che hanno poco di tecnico non mi piacciono.

Buone feste.

Link to comment
Share on other sites

hulio75
9 minuti fa, Panter scrisse:

dato che anche tu usi termini da elettricista

Ma non sono elettricista....:whistling: ho indicato il monostabile perché mi indentifica, in maniera chiara, per le mie conoscenze un prodotto.

Purtroppo o per fortuna di relè c’è ne sono tanti e ogni tanto si fa confusione con i nomi...

 

Tu, se puoi o vuoi, quindi che relè useresti o usi solitamente ? Escluderei il monostabile polarizzato quindi...

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Signori, per favore, date solo ed esclusivamente risposte tecniche, evitando polemiche personali.

Continuando su questa strada obbligherete lo staff ad adottare provvedimenti sanzionatori, antipatici sia per chi li riceve, sia per chi deve adottarli.

Link to comment
Share on other sites

Panter
il 22/12/2017 at 12:36 , hulio75 scrisse:

Tu, se puoi o vuoi, quindi che relè useresti o usi solitamente ? Escluderei il monostabile polarizzato quindi...

 

Da te è ammesso dato che non sei un addetto ai lavori ma... il relè deve essere polarizzato oppure devi polarizzarlo tu con un diodo in parallelo alla bobina.

Il problema è che molti non sanno come collegarlo e quindi è più facile collegare il positivo al morsetto + e il negativo (uscita OC nel nostro caso) al morsetto - onde evitare danni all'uscita OC.

 

Per non generare confusione ti consiglio di parlare di relé normale o polarizzato (con diodo incorporato) i soli da usare, in quanto le caratteristiche di comando (Commutazione (passo-passo) o bistabile vengono effettuate dalla logica delle uscite OC, e non da funzioni meccaniche proprie del relè.

 

Non conta che relè uso io ma conta come viene usato il relè e come viene scelto per le caratteristiche relative al carico e per il tipo di bobina relativo alla corrente erogabile dalla OC della centrale.

Link to comment
Share on other sites

hulio75
39 minuti fa, Panter scrisse:

relé normale

Ok grazie parli di relè normale, quindi se vado in negozio e al banco chiedo un relè normale senza specificare altro se non che lo vorrei da barra din mi danno cio che mi serve senza altre domande alle quali siceramente non saprei rispondere?

stiamo parlando del relè che mi servirà per comandare il mio punto luce da due punti indipendentemente da quello che farò con la centrale.

Nei due punti posso mettere o Pulsante 1P NO 10A bianco (https://www.vimar.com/it/it/catalog/product/index/code/14008) o

Due pulsanti indipend.1P NO+NO10A bianco (https://www.vimar.com/it/it/catalog/product/index/code/14066) giusto per informazione nel caso servisse....

 

 

Link to comment
Share on other sites

Panter

Le indicazioni che ho dato servono per farti scegliere su un tuo catalogo. Una volta che hai scelto varrà l'articolo per chiedere il relè.

Le caratteristiche reali le sai tu che non hai neanche detto quante lampadine e di che wattaggio devi usare, e magari sarà solo una lampadina a led!.

 

Per i pulsanti non serve una portata da 10A dal momento che devi pilotare uno o due ingressi di centrale, ma devi usare quello che trovi e scegli nel catalogo del costruttore dal momento che il tipo di frutto sarà quello del cestello usato per gli interruttori..

I materiali si scelgono in funzione di un progetto dove si conosce il carico applicato ai relè e il modo di pilotarli e anche il modo di comandarli (nel caso specifico tramite la centrale e il contatto d'allarme della porta).

Es.: se il comando è commutazione (tipo passo-passo) a cosa serve il tipo a 2 pulsanti? niente.

Scegli prima il modo di azionamento e fatti uno schema circuitale prima di scegliere. Dato che c'è chi ti ha suggerito di usare una fotoresistenza.... devi decidere se impiegarla e come nel circuito in oggetto, altrimenti non sai neanche se decidere per il funzionamento commutazione o bi-stabile. 

 

Link to comment
Share on other sites

hulio75
3 ore fa, Panter scrisse:

usare una fotoresistenza

Non ti sembra una buona soluzione?

Link to comment
Share on other sites

Panter

E' senz'altro una soluzione se si sa usarla e calibrarla, e inoltre programmare la logica d'intervento.

 

Link to comment
Share on other sites

antonio82ba

Ben trovati e buone feste a tutti  

Curiosità: come mai si preferisce usare due relè anziché uno solo? 

Link to comment
Share on other sites

Panter
il 26/12/2017 at 09:27 , antonio82ba scrisse:

come mai si preferisce usare due relè anziché uno solo?

 

dove hai mai sentito parlare di 2 relé???????

Link to comment
Share on other sites

hulio75
il 27/12/2017 at 22:39 , Panter scrisse:

 

dove hai mai sentito parlare di 2 relé???????

piu' che sul numero stiamo ancora parlando del tipo di relè...:lol:almeno per quanto mi riguarda

 

in attesa che mi arrivi auxrel32 ho fatto una prova con i relè indicati da @roby977 piu precisamente i finder 40.52.9.012 ma con questi devo comandare il relè non con pulsanti. (prova fatta a banco senza collegamento a centrale, era piu' che altro per capire il funzionamento del relè)

 

Link to comment
Share on other sites

Panter
1 ora fa, hulio75 scrisse:

in attesa che mi arrivi auxrel32 ho fatto una prova con i relè indicati da @roby977 piu precisamente i finder 40.52.9.012 ma con questi devo comandare il relè non con pulsanti

 

sì che puoi comandare il relè con pulsanti (se vuoi), cambia solo il modo con cui programmare l'uscita, sia monostabile totsec o bistabile con flag su "Non disattivare al ripristino". 

Link to comment
Share on other sites

hulio75
20 ore fa, Panter scrisse:

sì che puoi comandare il relè con pulsanti (se vuoi), cambia solo il modo con cui programmare l'uscita, sia monostabile totsec o bistabile con flag su "Non disattivare al ripristino". 

ma per comandare il relè con i pulsanti questi li devo portare tutti in centrale (non ho ben capito se per ogni pulsante devo usare un uscita) non posso metterli in parallelo con l uscita di centrale.

Giusto?

Link to comment
Share on other sites

Panter
il 4/1/2018 at 18:11 , hulio75 scrisse:

ma per comandare il relè con i pulsanti questi li devo portare tutti in centrale (non ho ben capito se per ogni pulsante devo usare un uscita)

 

cosa c'entrano i pulsanti con le uscite? i pulsanti devono comandare degli ingressi (o I/O) che possono trovarsi sia in centrale sia su qualsiasi espansione.

I pulsanti tipo NA saranno collegati in parallelo su un solo ingresso ( o I/O) che a seconda di come è programmato potrà comandare l'uscita-relé come monostabile o come bistabile commutazione.

Fatti uno schema generale conciliando le tue richieste che (ti ricordo) sono di comandare la Luce da pulsanti locali, da evento e da remoto e inoltre condizionare gli ultimi due a una fotoresistenza. Capirai così il sistema migliore di comando.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




×
×
  • Create New...