Vai al contenuto

Lorenzo2891

Trasferimento Programma da AG a PC

Recommended Posts

Lorenzo2891

Salve Ragazzi,

 

avrei un cliente che dovrebbe risolvere un problema su una CPU 115U 941. Attualmente sulla macchina girano una serie di programmi perfettamente funzionanti che fanno un certo tipo di lavoro.

Ora avrebbe la necessità di copiarne uno di questi per modificarne alcuni parametri ( tempi, numero conteggi etc ) per creare quindi un ulteriore nuovo programma.

Io avrei collegato un vecchio pc con Step 5 tramite un cavo ad hoc  ( non ricordo il nome ) direttamente all'AG per fare il download di tutto il programma.

Ebbene l'operazione l'ho fatta ( almeno credo di averla fatta giusta ) salvandomi il file .XXXXXST.5S sul PC. Su questo poi vorrei lavorare per creare un nuovo "ramo" di programma copiandolo da uno già esistente e fare le dovute modifiche.

Quando voglio vedere lo schema a blocchi di quello che ho prelevato dalla AG non riesco vedere nulla se non schema in AWL che per me, che non sono un professionista, è ostrogoto. Mi sono sempre trovato bene con lo schema a blocchi.

Che posso fare? 

Altra domanda: il mio cliente avrebbe un altra Eprom sulla quale vorrebbe carico questo solo programma come faccio avendo solo il mio pc, il cavo e l'AG?

 

Grazie in anticipo. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ken

se è scritto in awl c'è poco da fare. prova a vedere se c'è il modo nelle impostazioni di convertire in kop. se è stato scritto in awl difficilmente verrà convertito.

per la eprom con un semplice pc non ci fai nulla. ti serve il cancellatore e un primmer per scriverla.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fmussolin

Un programma in AWL  su S5 può essere convertito solo in parte in KOP o FUP, che sono rispettivamente schema a contatti e blocchetti, e solo a condizione che la sintassi di scrittura sia stata fatta correttamente in AWL ( vedi i NOP 0 da inserite in alcuni punti del singolo segmento, per far si che la conversione KOP/FUP sia possibile....)

Inoltre alcune istruzioni proprio non si possono convertire....

 

Ti suggerisco di cercare qualcuno nella tua area che ancora conosce l'ormai preistorico S5 - vuol dire che anche io sono vecchio :lol: - , mentre per il programmatore di Eprom ha perfettamente ragione ken, o hai una eprom nuova o cancelli la vecchia con il cancellatore e poi la riscrivi con il prommer ....io ho ancora entrambi questi oggetti, mi ricordano un pò la gioventù passata... e anche più di qualche nottata o fine settimana passato a macinare AWL su S5....

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Lorenzo2891

Grazie ad entrambi intanto.

 

Potreste suggerirmi un file pfd che spiega bene il formato AWL. Vorrei provare a tradurlo io in KOP/FUP. Credete sia troppo difficile?

 

Un'altra domanda: Mi pare di aver capito che esistono diverse CPU che possono fare diverse operazioni la CPU 115 U 941, per esempio, legge sempre ciò che è memorizzato nella E(E)PROM. Altre,invece, come la 943 carica il programma dalla E(E)PROM e la copia nella memoria della CPU. Se al prossimo riavvio se la ritrova non ha bisogno di andarsela a cercare ancora nella E(E)PROM. Ho letto anche che è possibile trasferire un programma direttamente in AG ( trasferimento da PG ad AG ) e a questo punto chiedo ci sono CPU che possono traferire il programma, successivamente, sulla E(E)PROM in modo definitivo? In questo modo mi eviterei di comprare un prommer che fra l'altro non saprei nemmeno dove andarlo a reperire e se è compatibile con un pc normale.

 

Grazie ancora e buona domenica.  

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
rguaresc
Quote

ci sono CPU che possono traferire il programma, successivamente, sulla E(E)PROM in modo definitivo? I

Ci sono solo alcune cpu della serie 100 o 95, ma non della serie 115, che hanno la posizione "COPY" nel selettore RUN STOP e possono copiare il programma da RAM a EEPROM.

 

Il prommer (USB prommer)  è compatibile con un PC normale, ma non credo che Siemens lo venda ancora.

 

Quote

Ti suggerisco di cercare qualcuno nella tua area

anch'io te lo suggerisco.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fmussolin
4 ore fa, rguaresc scrisse:
Quote

Ti suggerisco di cercare qualcuno nella tua area

anch'io te lo suggerisco.

 

Lungi da me scoraggiarti, ma se non hai abbastanza esperienza con macchine serie S5, non è solo leggendo qualche PDF che risolvi.

Prova a dar retta ai consigli che ti sono stati dati.

Guardando qualcuno di più esperto al lavoro su S5 poi,  puoi sempre provare da te.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Lorenzo2891

No fate bene a scoraggiarmi. Sono ingegnere meccanico e leggendo un pò qua e là, se uno non ha le basi, ho capito che uno rischierebbe di far casino e di perdere solo tempo.

 

Visto che in zona non abbiamo chissà quali risorse e , anche se ci fossero, il mio cliente non sarebbe disposto a spendere chissà quali soldi per un intervento tecnico specialistico ( cosa che non condiviso visto lo studio che ci sta dietro ). Purtroppo certi imprenditori non riescono a quantificare il valore di taluni mestieri, ma vabbè.

 

Tornando al mio problema vi vorrei fare un ultima domanda: quando ho estrapolato il programma dall' AG avrei richiamato dalla sezione "blocchi" di step 5 la funzione "trasferisci" da AG to file. Ci sono altri metodi per traferire i programmi? Magari scegliendo una opzione in cui fa anche la traduzione da AWL a KOP?

 

 

 

Grazie. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ken

no, puoi solo scegliere cosa trasferire, se gli fc o gli fb o i db o tutto. nessuna opzione per convertire una cosa inconvertibile. il passaggio kop awl è sempre possibile visto che le cpu fino ala serie 300-400 conoscono solo awl. il contrario no, ameno che non sia stato scritto in awl con un occhio di riguardo.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Lorenzo2891

Qualche anima pia che si offre per aiutarmi a tradurre un file AWL. La macchina di cui stiamo parlando è un pallettizzatore. Il cliente mi ha chiesto di voler cambiare l'ordine di impilamento ( N° di casse per pedane). Vuole un programma ad hoc che utilizzerebbe solo 3/4 volte l'anno.

 

Grazie in anticipo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fmussolin

La butto li....provare con il costruttore originale del pallettizzatore, se ancora esiste?

 

Inoltre, un paio di considerazioni, personali...

Non è che tradurre un programma sia un lavoro da poco, ci vanno delle ore di lavoro e poi deve funzionare.... Interagire con il resto dell'impianto esistente, magari un pannello per l'impostazione dei parametri dipendenti dal tipo di produzione. Chi si prende in carico questa attività, ci mette sopra del tempo che vuole giustamente retribuito, se il tuo cliente pensa di risolvere con tre cipolle e un peperone....non ha ben capito la dimensione del problema.

 

Ha davvero senso inoltre  continuare a utilizzare una tecnologia come S5 che per quanto robusta, è unanimemente riconosciuta come superata? Alla prossima necessità di una modifica, la ricerca di qualcuno in grado di metterci le mani la dovrai fare... tra i pensionati, :):) ... per non parlare di eventuali pezzi di ricambio.

 

Se il valore residuo dell'impianto lo consente, un bel retrofit con qualcosa di più attuale a mio parere è una proposta sensata

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
il 12/1/2018 at 21:52 , Lorenzo2891 scrisse:

avrei un cliente che dovrebbe risolvere un problema su una CPU 115U 941

 

E' uscita di produzione alla fine dello scorso secolo, più di 20 anni.

Non ha senso lavorare con queste macchine, è accanimento terapeutico su di un cadavere.:)

Ascolta i consigli di fmussolin.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ETR

Ciao Fmussolin, i casi sono due  : o l'imprenditore spende, oppure è meglio che non te ne occupi se non hai i mezzi, per il semplice motivo che come hai già detto, la macchina funziona e qualsiasi successiva anomalia, sarebbe imputata al tuo intervento (anche se non vera).

 

Di interventi simili ne facciamo spesso, anche sui cadaveri come dice Livio, ma o la macchina non va (e quindi poco c'è da perdere), oppure il cliente è seriamente interessato alla modifica e per ragioni sue magari non vuole passare ad un sistema di nuova generazione. Considera che però non è che si prenda in carico qualsiasi cosa, anzi, se non conosciamo/conosco bene l'hardware sono il primo a farmi indietro.

 

Sarà anche un dispiacere, ma di fronte ad alcune persone ed ai loro impianti, è quasi sempre un vantaggio.

 

Buona giornata, Ennio

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Adelino Rossi
Quote

 CPU 115U 941.

oltre a quanto già ampiamente detto, aggiungo che la cpu 941 è la più piccola e meno evoluta della serie S5 115U, e c'è il problema della memoria RAM che è piccola. In genere, se il programma è minimamente complesso, per tutto il tempo dello  sviluppo e delle modifiche si usava lavorare con una memoria ram inserita nella cpu e solo alla fine del collaudo trasferire il tutto in eprom. Oltre a cercare di capire, creando uno schema di flusso della macchina, (se uno sa interpretare il linguaggio) collegare un pc in step5 alla cpu mentre la macchina sta funzionando e prendere appunti sui valori reali di funzionamento, sopratutto sugli fb di gestione delle logiche che sopratutto dei DB. Questa non è la soluzione ma uno dei tanti passaggi utili per capire il funzionamento della macchina. Oltre alla conoscenza dei linguaggi e dell'hardware servono molte ore di lavoro sia di osservazione della macchina  che di decriptazione delle logiche del programma. per poter lavorare serve inoltre stampare dei bei pacchi di carta legati al metodo di documentazione del sistema s5. Altro argomento, scaricando il programma dalla cpu si ottiene il solo programma della logica di funzionamento. XXX.S5D. Ovviamente visualizzandolo o stampandolo mancano tutti i riferimenti fisici agli I/O, percui la stampa sarebbe in ogni caso non comprensibile. Andrebbe subito generato il file degli ingressi e delle uscite, ma per fare questo servono gli schemi elettrici dei cablaggi della macchina con tutte le indicazioni del caso. Dopo aver creato la lista degli I/O si può generare una lista incrociata con dei riferimenti almeno comprensibili. E non siamo ancora alla comprensione del funzionamento.

Si suppone che se hai dovuto scaricare il programma direttamente dalla cpu tu non abbia disponibile alcuna documentazione del costruttore della macchina. Come detto in precedenza, le ore di lavoro di persone capaci sono tante e sono tanti i rischi di insuccesso. Dai in via indicativa la configurazione del plc o allega una foto frontale dove si vede la cpu e le varie schede. 

 

 

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fmussolin
45 minuti fa, ETR scrisse:

Ciao Fmussolin, i casi sono due  : o l'imprenditore spende, oppure è meglio che non te ne occupi se non hai i mezzi, per il semplice motivo che come hai già detto, la macchina funziona e qualsiasi successiva anomalia, sarebbe imputata al tuo intervento (anche se non vera).

 

Ciao Ennio, concordo... ma bisogna dirlo a Lorenzo2891

 

Ho ben chiaro che mettere mano a un vecchio S5 non è propriamente fare una passeggiata...e dice molto, molto  bene Adelino, circa il fatto che bisogna vedere se e quanto è disponibile della documentazione originale della macchina....metti che il programmatore abbia messo tutto in OB1...con poche interruzioni di segmento...hehehe, già visto purtroppo, c'è da strapparsi i capelli, per chi li ha!

Inoltre ai tempi di S5 mettere i commenti di segmento o costruire un simbolico ben fatto, sopratutto per i merker, non era poi così scontato. Se Lorenzo2891  non ha il simbolico, ci vanno delle ore  a ricostruire pure quello.

 

Quando ancora me lo chiedono, di mettere mano a S5, preciso subito al cliente che non assumo l'incarico se non ci sono le minime condizioni di contorno per farlo. E tra queste c'è quello che hai citato tu, conoscere l'impianto quanto basta per non fare "morti"....

 

Ho usato termini meno espliciti di Livio.... "l'accanimento terapeutico su un cadavere", ma in fondo condivido.

 

Tra l'altro, con le opportunità che ci sono adesso di super/iper ammortamento, bisognerebbe ricordare ai clienti che ogni tanto bisogna anche investire in qualcosa di nuovo... o no?

 

Buon lavoro a tutti

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
batta
Quote

Tra l'altro, con le opportunità che ci sono adesso di super/iper ammortamento, bisognerebbe ricordare ai clienti che ogni tanto bisogna anche investire in qualcosa di nuovo... o no?

Direi proprio di sì.

Se la macchina per il cliente è importante, appurato che non si tratta di una banale modifica software da mezza giornata, perché non spendere qualcosa in più e fare un revamping come si deve? Perché sprecare giornate di lavoro per poi trovarsi ancora con una macchina gestita da un PLC morto da 20 anni, che se ti pianta in asso hai solo buttato soldi dalla finestra?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
incus

Buongiorno,

 

concordo con chi consiglia il revamping completo del sistema di controllo, ma, se come è successo a me il tuo cliente non ha disponibilità economiche per farlo, potresti proporgli un ammodernamento step by step, spiego meglio, esistono delle schede che permettono di trasformare i vecchi rack S5 in nodi profibus per le cpu S7300/400, salvando quindi tutti i moduli I/O con i relativi cablaggi. Il risultato sarà che avrai tutti i vantaggi offerti dalle CPU S7300/400 rispetto ad un vecchio S5, mantenendo invariato il cablaggio del quadro, questo significa anche meno incognite nel momento della messa in servizio del nuovo plc, poi nel momento in cui si guasta una scheda I/O S5 puoi spostare i relativi I/O su un nuovo modulo che collegherai al rack S7. 

 

Per quanto riguarda la conversione del linguaggio di programmazione da AWL a KOP(schema a blocchi), se il programma è stato scritto in AWL non c'è modo di convertirlo in KOP.

La conversione da KOP ad AWL è sempre possibile il contrario no.

 

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
batta
Quote

esistono delle schede che permettono di trasformare i vecchi rack S5 in nodi profibus per le cpu S7300/400,

Potrebbe essere un buon compromesso. Molto dipende da quanti e quali moduli S5 ci sono. Se non sono molti, il costo di queste schede rischia di superare il costo di moduli nuovi.
A questo punto, rimarrebbe solo il vantaggio di non mettere mano ai cablaggi.

 

L'impressione però è che il cliente si sia fatto l'idea che, con qualche ora di lavoro, sia possibile implementare nuovi cicli. Se è così, meglio lasciar perdere.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fmussolin
3 ore fa, incus scrisse:

Per quanto riguarda la conversione del linguaggio di programmazione da AWL a KOP(schema a blocchi), se il programma è stato scritto in AWL non c'è modo di convertirlo in KOP.

La conversione da KOP ad AWL è sempre possibile il contrario no.

 

AWL= statement list

KOP= ladder = schema a contatti

FUP= schema a blocchetti

 

La conversione da AWL a KOP è possibile se la sintassi di S5 è rispettata, questo significa segmenti corti e NOP 0 dove servono. Non tutte le istruzioni di AWL possono essere convertite in KOP, scrivere che non è possibile convertire un AWL in KOP non è corretto.

 

Quanto al fatto di mettere schede in più per far apparire un rack S5 come nodo S7, mah.....secondo me se ci sono gli estremi, cioè macchina che ancora vale, spendeteli 'sti soldi...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
1 ora fa, batta scrisse:

L'impressione però è che il cliente si sia fatto l'idea che, con qualche ora di lavoro, sia possibile implementare nuovi cicli. Se è così, meglio lasciar perdere.

 

Frase tipica: "Praticamente è già tutto fatto. Basta scrivere qualche istruzione.si fa in mezz'ora di lavoro, se ti pago 4 ore ti ho dato anche troppo":angry:

Sentita e risentita decine di volte con qualche variante insignificante. E' il problema del software: non si vede (quando tutto funziona :)).

Invece un 200kg di carpenteria si vedono bene, quindi se devi aggiungere o togliere carpenteria fa più effetto.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
incus
2 ore fa, fmussolin scrisse:

 

AWL= statement list

KOP= ladder = schema a contatti

FUP= schema a blocchetti

 

La conversione da AWL a KOP è possibile se la sintassi di S5 è rispettata, questo significa segmenti corti e NOP 0 dove servono. Non tutte le istruzioni di AWL possono essere convertite in KOP, scrivere che non è possibile convertire un AWL in KOP non è corretto.

 

Quanto al fatto di mettere schede in più per far apparire un rack S5 come nodo S7, mah.....secondo me se ci sono gli estremi, cioè macchina che ancora vale, spendeteli 'sti soldi...

 

Volendo essere precisi sui linguaggi di programmazione adottati da S5 abbiamo:

 

LAD = Ladder = KOP = schema a contatti

CSF = Control System Flowchart  = FUP

STL = Statement List = AWL

 

Il discorso della conversione da LAD o CSF ----> STL era per brevità di informazioni, per essere più diretto, quello che dici è vero ma puoi convenire con me che se un programma viene scritto tutto direttamente in STL, è praticamente impossibile scriverlo per fargli digerire poi la conversione STL ----> LAD o CSF.

Oltretutto dipende anche dalle funzioni utilizzate, come hai detto tu ci sono funzioni che possono essere utilizzate solo in STL, quindi anche in questo caso la conversione STL -----> LAD o CSF non è possibile.

 

Inoltre, io avevo detto che: La conversione da KOP ad AWL è sempre possibile il contrario no.

Il significato è che convertire da KOP ad AWL è SEMPRE possibile, il contrario non è SEMPRE possibile, dipende dai casi, quindi da come è stato scritto l'STL, dalle funzioni utilizzate ecc...

 

Revampare tutto il sistema di automazione sarebbe l'ideale, infatti avevo avallato l'ipotesi, ma nella realtà ci sono molti fattori che incidono, la volontà da parte del cliente di risparmiare per n motivi, o magari anche la volontà del fornitore di fare un lavoro del genere per fidelizzare un nuovo cliente.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
max.bocca

Una modifica del genere su un palettizatore berchi è stata fatta aggiungendo un 1200 in aiuto cosi non è stato messomano al plc vetusto. Il plc nuovo gestisce i nuovi formati simulando ogni spinta di piano al plc vecchio.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Lorenzo2891

Ragazzi grazie a tutti per lo scambio di commenti a cui mi avete fatto assistere, è stato molto costruttivo. Avevo già capito che la materia era tosta e mi sto accingendo a fare questo tipo di lavoro solo ed esclusivamente per i seguenti motivi:

 

1) Ho un prommer ed una memoria che potrei scrivere e di conseguenza la loro rimarrebbe immacolata. Rischio danni quasi zero.

 

2) Riguardo il revamping della macchina credo sia una cosa da escludere perchè gli imprenditori quando c'è da spendere soldi, soprattutto se ti trovi in Sicilia, sono abbastanza restii. Considerate anche il fatto che il cambio programma che richiedono dovrebbe servire per un formato che farebbero dalle 3 alle 4 volte l'anno!!!!

 

3) Alla fine il mio intento sarebbe quello di andare ad individuare sul programma AWL che io ho scaricato dove andare a modificare il numero di file e modalità impilamento ( hai detto niente ) ;

 

Una cosa che non vi ho detto è che questo potenziale cliente ha installato sulla seriale della CPU un pannello operatore che gli serve a richiamare i vari programmi di pallettizzazione. Ora una domanda mi sorge spontanea è mai possibile che abbiano installato stu pannello operatore solo per richiamare i programmi? Quello che ho io in azienda mi consente di modificare tanti parametri di lavorazione. E' possibile che magari hanno la soluzione dentro e non sanno di averla?

 

Ps. per chi mi ha chiesto degli schemi elettrici credo non abbiano nemmeno quelli :-D

Pss. per chi ha chiesto se la casa costruttrice è ancora esistente posso dire che è fallita da tanto.

 

Intanto grazie mille per le dritte.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
fmussolin
2 ore fa, Lorenzo2891 scrisse:

Una cosa che non vi ho detto è che questo potenziale cliente ha installato sulla seriale della CPU un pannello operatore che gli serve a richiamare i vari programmi di pallettizzazione. Ora una domanda mi sorge spontanea è mai possibile che abbiano installato stu pannello operatore solo per richiamare i programmi? Quello che ho io in azienda mi consente di modificare tanti parametri di lavorazione. E' possibile che magari hanno la soluzione dentro e non sanno di averla?

 

Ps. per chi mi ha chiesto degli schemi elettrici credo non abbiano nemmeno quelli :-D

Pss. per chi ha chiesto se la casa costruttrice è ancora esistente posso dire che è fallita da tanto.

 

Lorenzo, che pannello operatore c'è montato? Esa? Uniop? OP393?

Se fosse uno dei primi due, hai il tool di programmazione per eventuali modifiche? Conosci quei tool di programmazione?

 

Per la tua domanda, dipende quali erano state le specifiche di partenza, se in origine la richiesta era di avere "solo" la possibilita di scegliere i vari schemi di pallettizzazione, quello  è stato fatto dal progettista del SW di allora.

 

Ora:

- Non ci sono gli schemi di questa macchina...

- La ditta originale è fallita....

- Per tua stessa ammissione non hai molta pratica con una bestia come S5...

- Non credo a questo punto che tu abbia nemmeno un sorgente con il file  del simbolico, o una stampa del SW originale con i commenti...

- Devi modificare anche il pannello operatore e anche di questo non si sa se c'è documentazione o meno....

 

Se hai letto bene tutti gli interventi, ti dovresti essere fatto una idea di come chi è intervenuto  la pensa al riguardo: c'è per caso qualcuno che ti abbia detto che è una cosa da poco e che puoi risolvere senza correre dei rischi o con qualche "oretta" di lavoro? No, mi pare nessuno. Anzi.

 

In più di un intervento ti è stato consigliato di scegliere altre strade. Che possa non piacere  all'imprenditore di cacciare dei soldi guarda, me lo aspettavo!

Mica devi per questo andare a infilarti in un ginepraio, solo per non fargli dispiacere....a meno che tu non abbia venduto la pelle dell'orso prima di averlo preso, allora è un'altra storia. Mi pare che tu ancora non ti sia impegnato, in caso contrario faresti però bene a dirlo.

 

Come ho detto, non voglio scoraggiare nessuno, ma lasciamelo dire: se te la vai a cercare la rogna, guarda che con queste premesse, parere mio, la troverai di sicuro.

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Lorenzo2891
21 ore fa, fmussolin scrisse:

 

Lorenzo, che pannello operatore c'è montato? Esa? Uniop? OP393?

Se fosse uno dei primi due, hai il tool di programmazione per eventuali modifiche? Conosci quei tool di programmazione?

 

Per la tua domanda, dipende quali erano state le specifiche di partenza, se in origine la richiesta era di avere "solo" la possibilita di scegliere i vari schemi di pallettizzazione, quello  è stato fatto dal progettista del SW di allora.

 

Ora:

- Non ci sono gli schemi di questa macchina...

- La ditta originale è fallita....

- Per tua stessa ammissione non hai molta pratica con una bestia come S5...

- Non credo a questo punto che tu abbia nemmeno un sorgente con il file  del simbolico, o una stampa del SW originale con i commenti...

- Devi modificare anche il pannello operatore e anche di questo non si sa se c'è documentazione o meno....

 

Se hai letto bene tutti gli interventi, ti dovresti essere fatto una idea di come chi è intervenuto  la pensa al riguardo: c'è per caso qualcuno che ti abbia detto che è una cosa da poco e che puoi risolvere senza correre dei rischi o con qualche "oretta" di lavoro? No, mi pare nessuno. Anzi.

 

In più di un intervento ti è stato consigliato di scegliere altre strade. Che possa non piacere  all'imprenditore di cacciare dei soldi guarda, me lo aspettavo!

Mica devi per questo andare a infilarti in un ginepraio, solo per non fargli dispiacere....a meno che tu non abbia venduto la pelle dell'orso prima di averlo preso, allora è un'altra storia. Mi pare che tu ancora non ti sia impegnato, in caso contrario faresti però bene a dirlo.

 

Come ho detto, non voglio scoraggiare nessuno, ma lasciamelo dire: se te la vai a cercare la rogna, guarda che con queste premesse, parere mio, la troverai di sicuro.

 

 

 

Capisco molto bene il tuo punto di vista e lo condivido. Il pannello comunque è un OP393 ed il cliente mi ha confermato che con questo può cambiare solo alcuni timer e richiamare i vari programmi.

 

No fmussolin non mi sono impegnato per nulla. Non ho nessun vincolo con il cliente ed ho molto tempo a disposizione per capire se c'è la fattibilità della cosa. Tutto sta a studiare la materia. Penso che avendo i giusti manuali e con molta pazienza e tempo uno possa concludere qualcosa. Tutto qui. Me la sono presa come sfida. Ho già comunicato al cliente che non avrebbe senso farmi pagare per le ore effettive di lavoro visto che ho ammesso di non essere un esperto. Qualora, anche dopo un anno, riuscissi a modificare stu programma e inserirlo nella Eprom tramite prommer e consegnarlo a lui funzionante mi farei pagare in maniera congrua al lavoro fatto e non al tempo impiegato, chiaramente.

 

Se dovessi fallire prendo la Eprom la butto e comunico al cliente di trovare soluzioni alternative.

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×