Vai al contenuto

majinjoko

Sfruttare le uscite OC di un sistema d'allarme con Raspberry

Recommended Posts

majinjoko

Buonasera a tutti,

 

sono finito in questa sezione perché vorrei mettere in piedi un lavoretto casalingo senza troppe pretese ma che funzioni.

Lo scopo finale è arrivare a monitorare un paio d informazioni del mio sistema di allarme.

L'antifurto che monto è un Inim, modello 1030B.

Tale centralina dispone di un uscita relé ahimé già presa.

Però ci sono due uscite di tipo open collector libere.

 

Se ho capito bene, l'uscita OC una volta attivata  va a terra. Diversamente, può emettere fino ad un massimo di 500mA.

Non vorrei entrare direttamente su un pin del raspberry pi, così ho pensato di usare un opto isolatore.

Può essere una buona scelta? E' percorribile?

Al momento ho a disposizione un IC 4N35. Può essere adatto allo scopo?

La mia idea sarebbe di:

- collegare un pin di input del 4N35 ad una resistenza da 1k ohm in serie con l'uscita OC della centrale

- collegare l'altro pin del 4N35 alla terra della centrale

- collegare un pin di output del 4N35 alla terra del raspberry pi

- collegare l'altro pin di output del 4N35 ad un pin GPIO pull-upato del rpi

 

In questo modo, se ho capito correttamente: quando l'OC non è attiva, la corrente che esce mi attiva l'opto isolatore. L'opto isolatore mi "chiude" il circuito lato rpi (e il suo pin sul GPIO va a terra). Quando invece l'OC è attiva, va a terra, mi chiude l'opto isolatore e di conseguenza il pin del raspberry resta a 3,3V.

 

Questo approccio sta in piedi? E' abbastanza affidabile?

A me interessa per un lavoretto hobbystico ma che poi.. funzioni. Quindi che resti sempre acceso e attivo. Ci sono particolari considerazioni che dovrei fare?

 

Infine.. la centralina ha un'uscita aux a +12v. Posso utilizzare quest'uscita e una terra sulla morsettiera per alimentare il raspberry, passando da un circuito che mi trasforma il 12v in 5v? Questo approccio mi permetterebbe, in caso di mancanza di corrente, di mantenere il raspberry attivo.

 

Spero di non aver fatto troppa confusione. Sul lato informatico della cosa ho tutte le competenze necessarie, mentre su quello elettronico - ahimé- sono proprio deficitario.

 

Grazie a chiunque possa darmi un consiglio!

 

M

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

L'open collector di uscita è un PNP o un NPN?

Se è un PNP bisogna collegare il carico (resistore) tra uscita e zero volt, mentre se è un NPN il carico lo si collega tra +V e uscita.

Solitamente, per ragioni di sciurezza dei comandi, si usano uscite PNP, però devi vedere la tua centrale che tipo di uscita ha.

 

Se fosse PNP devi collegare il catodo del fotodiodo di ingresso allo zero volt di centrale, l'anodo del fotodiodo ad un resistore il cui valore va determninato in base alla corrente che vuoi far scorrere del diodo, ed il resistore lo colleghi all'uscita della centrale.

In caso di uscita NPN colleghi l'anodo del diodo al +V di centrale, il catodo al resistore, ed il resistore all'usicta della centrale.

 

Dal alto raspberry.

Colleghi l'ingresso della scheda al +3.3V della schda tramite un resistore il cui valore va dimensionato in base alla corrente che vorrai far scorrerenel transistor di uscita del foto accoppiatore.

Colleghi il collettore del transistor del foto accoppiatore all'ingresso della scheda e l'emettitore allo 0V della scheda raspberry.

 

In questo modo quando l'uscita di centrale chiude scorre corrente anche nel fotodiodo, il transistor chiude a zero volt l'ingresso di raspberry.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Ciao Livio,

ti ringrazio infinitamente.

In un video che ho trovato in rete, quando la centralina attiva l'uscita, l'uscita OC va a terra.

Non so se questo aiuta a capire se tale open collector è NPN o PNP.

 

Procedo con le ricerce e - intanto - grazie mille davvero.

M

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

 Ma non hai il manuale della tua centrale?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Sì, ho il manuale installatore.

Provo a guardarci stasera quando arrivo a casa.

Ma a memoria non riporta questa informazione, potrei sbagliare.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
5 minuti fa, majinjoko scrisse:

Non  posso modificare un post precedente?

 

Lo puoi modificare solo per pochi minuti dopo l'invio, poi bisogna avere dei previlegi particolari come quelli dei moderatori.

Questo per motivi di sicurezza.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Panter

Le uscite Inim sono OC NPN e possono essere programmate a riposo NA o NC.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Buonasera a tutti,

 

sabato con un amico elettricista ho collegato il raspberry alla centrale seguendo lo schema che allego.

Il raspberry ci è rimasto secco ma non riesco a capire se per colpa del mio collegamento (anche se non mi sembra sbagliato) o a causa di qualche manovra strana durante i vari tentativi che abbiamo fatto.

 

Potreste dirmi se vedete qualcosa di strano in questo schema?

 

Per chiarezza:

- il +12v arriva dalla centrale, alimenta un convertitore 12v->5v (che va ad alimentare il raspberry) ed entra in un ingresso dell'optoisolatore

- la terra della centrale è utilizzata ovunque (per completezza, io l'ho collegata anche al pin GROUND del raspberry, ma dovrebbe essere inutile questo passaggio)

- l'OC1 della centrale è collegato ad una resistenza da 1k che entra poi nel secondo ingresso dell'opto

- le due uscite dell'opto sono collegate: una a terra, l'altra ad un GPIO pull-up-ato del raspberry

- nella centrale poi sono stati inseriti altri due rele (uno pilotato da OC2, l'altro no) che hanno il comune messo a terra e l'altra uscita a due diversi GPIO del raspberry (pull-up anche loro)

 

Lo scherma non è molto formale ma dovrebbe essere chiaro.

 

Ora, per quelle che sono le mie conoscenze, non vedo cose strane o pericolose. Quindi sono a chiedervi un parere, possibile che mi scappi qualcosa?

WhatsApp Image 2018-03-06 at 21.37.51.jpeg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Panter

 

8 ore fa, majinjoko scrisse:

con un amico elettricista ho collegato il raspberry alla centrale seguendo lo schema che allego.

Il raspberry ci è rimasto secco

 

Dovresti aver alimentato a 12V il Rasp per farlo "secco". Controlla il collegamento del convertitore 12/5 V e accertartati che i 5V siano presenti sul connettore prima di collegarlo al Rasp. Non capisco perché non hai presentato lo schema prima di collegarlo.

 

Hai montato un Optoisolatore e due relè per avere un isolamento galvanico e poi non l'hai rispettato collegando l'emettitore e un contatto dei relè alla massa della centrale Inim. 

Per mantenere l'isolamento galvanico, la massa di centrale (Negativo) viene fornita dalle 3 Uscite OC per alimentare un polo di ogni bobina dei relè e il pin 1 del 4N35, mentre l'Aux +12V alimenta l'altro polo delle bobine relè 12V e il pin 2 del 4N35 tramite la R da 1K. Al Rasp devono arrivare i contatti "puliti" dei due relè e i due fili del pin 3 (collettore) e 4 (emettitore) del 4N35. 

Dove è installato il Rasp? comunque l'optoisolatore deve essere montato su una basetta forata sul connettore del Rasp e i due relè nelle sue vicinanze. Meglio ancora usare 3 Optoisolatori 4N35. Che motivo c'è di usare un sistema misto? nessuno.

 

PS. anche se uno schema è fatto a mano, occorre indicare il numero dei pin per l'integrato, e la bobina e i due contatti dei relè. Inoltre nel disegno occorre indicare dove sono situati i componenti (quelli nella centrale Inim e quelli sul Rasp).

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Ciao Panter,

ti ringrazio moltissimo.

Riporto le risposte necessarie.

 

 

Quote

 

Dovresti aver alimentato a 12V il Rasp per farlo "secco". Controlla il collegamento del convertitore 12/5 V e accertartati che i 5V siano presenti sul connettore prima di collegarlo al Rasp. Non capisco perché non hai presentato lo schema prima di collegarlo.

 

Escluso però il collegamento al 12v, il mio timore è qualcosa di strano sul GPIO. Inoltre, mi sembra di aver capito che il raspberry monta un polyfuse che protegge l'alimentazione via usb, e tale polyfuse non è saltato.

 

Quote

 

Hai montato un Optoisolatore e due relè per avere un isolamento galvanico e poi non l'hai rispettato collegando l'emettitore e un contatto dei relè alla massa della centrale Inim. 

 

Qui viene la domanda più importante: io avrei collegato l'emettitore e un contatto dei relé alla terra del raspberry pi (perché gli altri segnali sono pullupati.

Ma la terra.. non è la stessa? (Perdonatemi se è una castronata).

Voglio dire, il pin GND sul raspberry alla fine è non collegato, passando per l'alimentatore, alla terra della centralina?

Se ricollego l'emettitore dell'opto e i comuni dei relé al pin GND del raspberry è meglio?

(Mi vergogno un po' della mia ignoranza, ma è meglio chiedere).

 

Quote

Per mantenere l'isolamento galvanico, la massa di centrale (Negativo) viene fornita dalle 3 Uscite OC per alimentare un polo di ogni bobina dei relè e il pin 1 del 4N35, mentre l'Aux +12V alimenta l'altro polo delle bobine relè 12V e il pin 2 del 4N35 tramite la R da 1K.

 

Non riesco a capire. Non ho collegato io i cavi agli OC (sono solo due, non tre purtroppo), ma ogni OC non ha un solo morsetto? Ed essendo NPN, un pin dell'opto lo collego al +12 di centrale, e l'altro all'OC+resistenza, così quando chiudo l'OC, lui va a terra e scorre corrente nell'opto?

 

Quote

Al Rasp devono arrivare i contatti "puliti" dei due relè e i due fili del pin 3 (collettore) e 4 (emettitore) del 4N35. 

 

Come poco sopra, potrei modificare tutto per collegare i comuni del relé e il collettore (o l'emettitore) dell'opto al pin di ground del GPIO del raspberry pi, ma non è - all'atto pratico - la stessa cosa?

 

Quote

Dove è installato il Rasp?

 

 

In una "scatola da elettricista" che ho installato a fianco della centrale.

 

Quote

 

comunque l'optoisolatore deve essere montato su una basetta forata sul connettore del Rasp e i due relè nelle sue vicinanze.

 

L'optoisolatore è su una basetta, confermo. I relé sono stati alloggiati in centrale e isolati. I vari cavi che arrivano dalla centrale arrivano in una morsettiera della mia scatola. (Morsettiera fatta con dei mammut).

 

Quote

 

Meglio ancora usare 3 Optoisolatori 4N35. Che motivo c'è di usare un sistema misto? nessuno.

 

Nessuno. Purtroppo è stata una combinazione di fretta e di disponibilità di quei pezzi (2 rele e un opto) sul momento.

 

Quote

 

PS. anche se uno schema è fatto a mano, occorre indicare il numero dei pin per l'integrato, e la bobina e i due contatti dei relè. Inoltre nel disegno occorre indicare dove sono situati i componenti (quelli nella centrale Inim e quelli sul Rasp).

 

Ti chiedo scusa per le imprecisioni. Purtroppo l'ho dovuto fare di fretta per girarlo un amico e quello mi trovavo sul telefono.

Per quel che vale, i componenti nella centrale Inim sono in alto, nella zona tratteggiata. Ma ripeto, non è abbastanza rigoroso.

 

 

Ho una domanda per chiudere: l'aver collegato tutte le masse alla massa della centrale fa venir meno il collegamento galvanico, questa cosa può essere pericolosa per il raspberry o peggio per la centralina?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Cosa ti avevo scritto nel mio primo messaggio?

Quote

 

Dal lato raspberry.

Colleghi l'ingresso della scheda al +3.3V della schda tramite un resistore il cui valore va dimensionato in base alla corrente che vorrai far scorrerenel transistor di uscita del foto accoppiatore.

Colleghi il collettore del transistor del foto accoppiatore all'ingresso della scheda e l'emettitore allo 0V della scheda raspberry.

 

In questo modo quando l'uscita di centrale chiude scorre corrente anche nel fotodiodo, il transistor chiude a zero volt l'ingresso di raspberry.

 

 

Dallo schema che hai messo non mi sembra che hai fatto così.

Come lo hai colelgato rischi proprio di fare danni.

Come lo hai disegnato non va bene.

Inoltre tutti gli ingressi di raspberry, che colleghi alla centrale, devi disaccoppiarli tramite foto accoppiatore, proprio per essere sicuro di avere gli zero volt separati.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
18 minuti fa, majinjoko scrisse:

Ma la terra.. non è la stessa? (Perdonatemi se è una castronata).

 

Assolutamente no!

La massa, non la terra, della centrale è connessa al negativo del suo alimentatore.

Non credo che sia prevista una messa a terra dello zero volt ("-") della centrale, ma per questo fa testo il manuale di installazione.

dem dal lato raspberry, quello che tu chiami terra non è altro che lo zero volt dell'alimentatore della raspberry.

Per schede come raspberry non è prevista la messa a terra.

 

Per questo motivo ti ho scritto di usare un foto accoppiatore per separare galvanicamente gli zeri volt delle 2 apparecchiature.

 

Quote

Se ricollego l'emettitore dell'opto e i comuni dei relé al pin GND del raspberry è meglio?

 

Devi collegare l'emettitore del foto accoppiatore al GND (che è un zero volt di alimentazione).

Poi come ti ha già scritto anche panter perchè usare 2 relè ed un opto e non 3 opto?

Comunque se usi i relè, (che disaccoppiano solo la continua, ma eventuali disturbi captati dalla bobina vengo riportati accoppiati ai contatti) devi portare entrambi i contatti del relè alla raspberry: 1 lo colleghi all'ingresso con un resistore esterno collegato al 3.3V e l'altro allo zero volt.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Ciao Livio, grazie per le risposte.

 

 

1 ora fa, Livio Orsini scrisse:

 

Cosa ti avevo scritto nel mio primo messaggio?

 

Dallo schema che hai messo non mi sembra che hai fatto così.

Come lo hai colelgato rischi proprio di fare danni.

Come lo hai disegnato non va bene.

Inoltre tutti gli ingressi di raspberry, che colleghi alla centrale, devi disaccoppiarli tramite foto accoppiatore, proprio per essere sicuro di avere gli zero volt separati.

 

Pensa che ho riletto più volte il tuo messaggio per cercare di far le cose giuste. Tu e Panter mi avete dato informazioni fondamentali eppure sono riuscito lo stesso a fare la frittata!

 

55 minuti fa, Livio Orsini scrisse:

 

Assolutamente no!

La massa, non la terra, della centrale è connessa al negativo del suo alimentatore.

Non credo che sia prevista una messa a terra dello zero volt ("-") della centrale, ma per questo fa testo il manuale di installazione.

dem dal lato raspberry, quello che tu chiami terra non è altro che lo zero volt dell'alimentatore della raspberry.

Per schede come raspberry non è prevista la messa a terra.

 

 

Convinzione errata da parte mia dovuta ad un insegnamento errato. Ti ringrazio infinitamente per avermelo spiegato.

 

55 minuti fa, Livio Orsini scrisse:

Per questo motivo ti ho scritto di usare un foto accoppiatore per separare galvanicamente gli zeri volt delle 2 apparecchiature.

 

 

Devi collegare l'emettitore del foto accoppiatore al GND (che è un zero volt di alimentazione).

 

Ok, quindi devo modificare i due comuni dei relé e l'emettitore dell'opto.

 

55 minuti fa, Livio Orsini scrisse:

Poi come ti ha già scritto anche panter perchè usare 2 relè ed un opto e non 3 opto?

 

Per.. fretta. Ho dovuto fare parte del lavoro con l'elettricista che si è liberato all'ultimo momento, io avevo un opto e lui due relé. Pessima consigliera, ma la mia urgenza era che nella centrale dell'antifurto mettesse mano una persona competente.

 

55 minuti fa, Livio Orsini scrisse:

Comunque se usi i relè, (che disaccoppiano solo la continua, ma eventuali disturbi captati dalla bobina vengo riportati accoppiati ai contatti) devi portare entrambi i contatti del relè alla raspberry: 1 lo colleghi all'ingresso con un resistore esterno collegato al 3.3V e l'altro allo zero volt.

 

 

 

Ho una domanda su questo punto. E, come sopra, potrei dire una castronata.

I pin del GPIO del raspberry possono essere configurati via software in modalità pull-up o pull-down. Questa cosa non la so spiegare, ma da quanto ho capito, in modalità pull-up il pin va a +3,3v ma ha già la corretta resistenza sul circuito.

Guardando i vari esempi per leggere con un raspberry un contatto aperto chiuso, si dice di configurare in pull-up un pin e collegarlo ad un ingresso del contatto, e collegare l'altro ingresso del contatto al GND sul raspberry. Non so se sia il caso di aggiungere dei link esterni, ma in effetti tutti parlano della possibilità di configurare delle resistenze di pull-up per i pin del GPIO.

Quindi, in conclusione, sei sicuro che serva un resistore aggiuntivo subito dopo il pin del GPIO?

 

 

Ringrazio di nuovo entrambi per il grosso aiuto che mi state dando,

Michele

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Il fotoaccoppiatore deve avere una corrente esatta e nota. Questo lo ottieni con un resitore esterno. Se, ad esempio, colleghi un resistore da 1000 ohm tra ingresso e +3.3V avrai una corrente di collettore di circa 3.3 mA.

Ora non ho sottomano il datasheet dell'oto che sta usando ma, ad occhio, questovalore di corrente dovrebbe essere un buon valore, per quello che ti serve.

 

Per fare un buon lavoro prepara una basetta con i 3 foto accoppiatori (oppure usi un fotoaccoppiatore quadruplo), ci monti i 3 resitori con il comune che colleghwrai al 3.3V di raspberry. i 3 colettori li invii ai 3 ingressi. Programmi gli ingressi con pull down.

Puoi simulare la chiusura dell'OC della centrale semplicemente mettendo un resistore tra anodo del diodo e un +12V; poi chiudi il catodo del diodo verso lo zero del +12V e verifichi che l'ingresso di raspberryi scenda verso lo zero volt.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ilguargua
32 minuti fa, majinjoko scrisse:

Quindi, in conclusione, sei sicuro che serva un resistore aggiuntivo subito dopo il pin del GPIO?

I pullup interni sono generalmente "deboli", nel senso che garantiscono un livello logico ma non una perfetta immunità ai disturbi. In pratica dipende da quanto è lunga la connessione al contatto, nel tuo caso : se i relè sono montati vicino al raspberry e le connessioni sono quindi pochi centimetri puoi usare i pullup interni, se è più lunga ti conviene usare una resistenza esterna di valore inferiore o uguale a 10 kiloohm. Se usi i relè ti conviene anche aggiungere una resistenza da 1 Kiloohm in serie al contatto ed un condensatore da 0,1 uF tra l'ingresso e la massa per avere un minimo di debouncing hardware.

 

Ciao, Ale.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Grazie Livio e grazie ilguargua.

 

Visto che i rele sono così problematici, stavo pensando al fotoaccoppiatore quadruplo.

Questo potrebbe andare bene: CNY74-4 ?

Stasera disegno il circuito che realizzerei e lo posto qui, così da farvelo validare.

 

10 minuti fa, ilguargua scrisse:

I pullup interni sono generalmente "deboli", nel senso che garantiscono un livello logico ma non una perfetta immunità ai disturbi. In pratica dipende da quanto è lunga la connessione al contatto, nel tuo caso : se i relè sono montati vicino al raspberry e le connessioni sono quindi pochi centimetri puoi usare i pullup interni, se è più lunga ti conviene usare una resistenza esterna di valore inferiore o uguale a 10 kiloohm. Se usi i relè ti conviene anche aggiungere una resistenza da 1 Kiloohm in serie al contatto ed un condensatore da 0,1 uF tra l'ingresso e la massa per avere un minimo di debouncing hardware.

 

Ciao, Ale.

 

I due rele sono nella centralina d'allarme, a spanne a circa 40cm di cavo di distanza dal raspberry.

 

 

Grazie,

Michele

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
5 minuti fa, majinjoko scrisse:

Questo potrebbe andare bene: CNY74-4 ?

 

Va benisimo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Panter

@majinjoko,

Per quello che ricordo dl Rasp (l'ho regalato a un amico dato che preferisco Arduino) il pullup interno va abilitato e, se non lo abiliti, devi usare una R esterna per ogni Gpio come consigliato da Livio, ed è la cosa migliore in quanto puoi dimensionarla per il meglio.

Per quello che può valere..., il mio consiglio è di montare il circuito su una piccola basetta forata e con connettore maschio che si innesta nel connettore del Rasp.

 

Per quanto riguarda lo schema che hai detto di rifare, ti consiglio di collegarlo al Rasp dopo approvazione di chi ti seguirà.

Buon proseguimento.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Facendo tesoro dei post qui sopra (per cui ringrazio tutti: Panter, Livio e ilguargua), e stante che:

  1. ho ordinato il fotoaccoppiatore quadruplo CNY74-4
  2. non ho possibilità nell'immediato i componenti che l'elettricista ha montato nella centralina (quindi in sostanza i due relé)
  3. in particolare, il primo relé è pilotato dall'OC2 della centrale, il secondo invece da un segnale di sistema in allarme che l'elettricista ha preso dalla sirena. Quindi il senso dei "??" in figura è per dire.. che non sono sicuro da dove arrivi il segnale che lo pilota.

 

Ho pensato di ridisegnare come da immagine allegata.

E' ancora poco rigorosa, però l'idea (seguendo anche il consiglio di Panter) è di connettere optoisolatore e resistenze ad una basetta.

 

Sullo schema qui sotto allora avrei queste domande:

  1. visto che "non posso" rimuovere i relé, va bene utilizzarli per tagliare la messa a terra del collettore dell'optoisolatore?
  2. come dimensiono correttamente le resistenze? quelle che stanno sulla parte destra dell'opto (quindi quelle che poi sono collegate verso il raspberry) da 1k ohm vanno bene? E quelle invece che vanno verso i due relé? Sempre 1k Ohm o è meglio aumentarle a 10k Ohm?

 

Grazie per qualsiasi consiglio o riscontro possiate darmi.

 

 

33 minuti fa, Panter scrisse:

@majinjoko,

Per quello che ricordo dl Rasp (l'ho regalato a un amico dato che preferisco Arduino) il pullup interno va abilitato e, se non lo abiliti, devi usare una R esterna per ogni Gpio come consigliato da Livio, ed è la cosa migliore in quanto puoi dimensionarla per il meglio.

Per quello che può valere..., il mio consiglio è di montare il circuito su una piccola basetta forata e con connettore maschio che si innesta nel connettore del Rasp.

 

Per quanto riguarda lo schema che hai detto di rifare, ti consiglio di collegarlo al Rasp dopo approvazione di chi ti seguirà.

Buon proseguimento.

 

Ciao Panter e grazie. Sì, il pullup interno lo abilitavo via software. Ma ho ridisegnato tutto come consigliato da Livio.

Grazie per le dritte. Ho già la basetta ed ho ordinato il connettore per il gpio del raspberry.

 

Buona serata a tutti,

Michele

schema.png

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko
30 minuti fa, majinjoko scrisse:
  1. non ho possibilità nell'immediato i componenti che l'elettricista ha montato nella centralina (quindi in sostanza i due relé)

 

Intendevo dire "che non ho possibilità di mettere mano ai componenti che..", scusatemi ma ormai non posso più correggere il post qui sopra.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Buongiorno a tutti,

scusate se mi permetto, ma qualcuno potrebbe darmi un parere sulla nuova versione dello schema?

Mi piacerebbe comporre il circuito questo weekend, però questa volta preferisco andarci coi piedi di piombo.

 

In ogni caso, buona giornata a tutti,

Michele

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Se disegnassi gli schemi, anche a mano, in modo un po' più ordinato e comprensibile sarebbe più facile capire; comunque sembra vada bene.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
majinjoko

Ti ringrazio per la risposta.

Cerco di disegnarlo in modo più rigoroso. Grazie per la pazienza, non sono molto ferrato.

 

Buona giornata!

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Panter
13 ore fa, majinjoko scrisse:

scusate se mi permetto, ma qualcuno potrebbe darmi un parere sulla nuova versione dello schema?

 

Sono sbagliati i collegamenti tra alcune uscite del'optoisolatore e le Gpio del Rasp, Le uscite dell'opto (emettitore) sono pins 16, 13, 12, 9  e non 16, 14, 12, 10

Inoltre manca il pullup per le Gpio, oppure hai programmato il pullup interno? comunque non capisco il motivo delle R messe così, e sarebbe bene lo spiegassi..

 

ps. perché quel "?" sulla terza uscita della centrale che pilota il secondo relè?

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×