Jump to content
PLC Forum


lemmondroberto

Riscaldatori elettrici

Recommended Posts

lemmondroberto

Leggendo in questa discussione

collegamento di 6 resistenze a stella

Di dome1875, Febbraio 24 in Progettazione impianti elettrici industriali

 

 

Semplice 1 Ci spiega in maniera molto dettagliata

 

  •  

Ciao  dome1875

 

Ora con i dati elettrici e meccanici delle tue (5 + 1) = 6 Resistenze Corazzate, la situazione delle singole resistenze a tua disposizione è finalmente chiara.

Invece non è per nulla chiaro ciò che tu vuoi realmente ottenere.

 

Tu stesso avevi già detto di aver trovata la soluzione di montarle a 2 in serie per ogni ramo della "stella", con il che il tutto ti andava bene  anche così e senza bisogno di termostato.

 

Non si riesce a capire che cosa stai facendo realmente, anche perché quello che scrivi contiene spesso errori di battitura o comunque, per come è scritto, si presta a diverse interpretazioni.

 

Per esempio, nel tuo ultimo intervento qui sopra : --- " gli ho collegate in serie  per mancanza di un altra resistenza  ma la mia necesita e di collegarle  s stella " ---

Che cosa vorresti dire ?

Potresti almeno rileggere una volta quello che hai scritto prima di "postare" ?

--------------------------------------------------------------

 

Comunque la situazione analizzata delle tue  singole Resistenze è rappresentata nel foglio di calcolo qui sotto :

5a9d7768e43cb_Resistenzeastella3.thumb.jpg.a3f581b6174e86474337f535eabbcfdc.jpg

 

Ti faccio presenti alcune cose :

 

-- 1) Affinché le Resistenze possano trasmettere il calore correttamente all'acciaio della piastra, bisogna che il foro di alloggiamento abbia un diametro maggiorato di non più di 0,2 mm rispetto al diametro del tubetto della resistenza.

 

Nel tuo caso il foro (lungo 1 mt come la tua resistenza) dovrebbe avere misura 10,2 mm (al massimo 10,3mm).

se le Resistenze sono costruite correttamente presentano il loro diametro "calibrato" a zero.

Le tue Resistenze dovrebbero essere di diametro 10mm precisi e non di più.

 

Se vi è più lasco allora la Resistenza comincia ad avere problemi a scambiare il suo calore con l'acciaio perché l'aria presente nel foro è una cattiva conduttrice di calore. Secondo la situazione reale della differenza tra i diametri la resistenza si brucerà in tempi più o meno rapidi.

 

Dato che praticare un foro da 10,2mm  e profondo 1 mt in una piastra non è uno scherzo suppongo che i tuoi fori saranno di diametro molto più grande........... Comunque potevi anche dirlo perché te lo avevo chiesto (vedi : Mi aggiungo a tutti gli altri per consigliargli, da parte mia, di pubblicare uno schizzo decente della piastra campione a 12 resistenze e della replica da lui costruita a 6 Resistenze. Dettagliando anche la misura meccanica dei "candelotti" Resistenza e il diametro e profondità dei fori/sede di alloggiamento).

 

-- 2) Le tue resistenze, che hanno un "Carico Termico Superficiale" abbastanza basso (3,2 W/cm2 quelle da 1000 W e 2,1 W/cm2 quella da 650 W ), dovrebbero avere vita lunga se alloggiate nei fori della misura già detta (10,2 mm). 

 

-- 3) Comunque se le resistenze sono disposte troppo vicine tra loro potrebbe darsi che il loro calore non riesca ad essere assorbito e dissipato a sufficienza dalla stessa piastra d'acciaio. Senza un termostato di controllo (Attacca /Stacca)potrebbero bruciarsi egualmente.

 

-- 4) il fatto che una sola  Resistenza delle 6 sviluppi meno potenza delle altre 5 (650 W invece di 1000 W) non pregiudica in nessun caso il funzionamento del sistema.

Se le resistenze si bruciano dopo poco tempo (essendo collegate correttamente in funzione della tensione prevista dal Costruttore) può essere solo a causa di difficoltà nella dissipazione del calore che producono.

 

 

 

 

Ed in particolare il punto riguardante il diametro della resistenza ed il diametro del foro dove viene inserita.

Avendo notato che in un vasca di riscaldamento per colla le vecchie resistenze(rotte) sono state sostituite con delle nuove di pari potenza,

e tensione ma leggermente piu piccole in diametro ,questo fa' si' che per il non perfetto scambio di calore con la vasca si brucino con maggiore frequenza(grazie a Semplice1

mi si e' svelato l' arcano!) Quindi al momento di ordinare le nuove resistenze le originali (sicuramente calibrate per il foro della vasca)costavano il triplo di quelle non calibrate.

Quali resistenze si acquistano? (caratteristiche elettriche uguali) quelle che costano meno!!

Adesso il problema è come si puo' ottenere un maggior scambio termico tra l'elemento riscaldante e la vasca in alluminio,

tenendo conto che tra i due diametri ci sono circa 0,5mm.

Avevo pensato alla pasta termica conduttrice che si usa tra le alette di raffreddamento e  il corpo dei transistor .

Cosa ne pensate? Avete una soluzione migliore?

Grazie a tutti per i sempre utili consigli.

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...