Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Il Dottore 88

Motore a 2 velocità da rifare ad una velocità?

Recommended Posts

roberto8303

dalle foto mi sembra che ci sia rimasto molto spazio in cava, puoi provarlo anche cosi come da schema Y e lo alimenti a 240v con condensatore e misuri l assorbimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Dottore 88

Per farlo funzionare poi utilizzerò un inverter monofase e quindi funzionerà a 230 trifase. Per le prove pensavo di usare appunto un condensatore per evitare problemi (dico problemi ma intendo errori e magari danneggiare l'inverter. Nella cava effettivamente ce dello spazio perche probabilmente per riempirlo sarebbe servito più rame e quindi maggiore potenza ma poi cè tutto il discorso surriscaldamento ecc Per il condensatore per quello che ne so io basta attaccare fase e neutro su R e S e poi fare un ponte usando i due contatti del condenzatore e portare la fase da diciamo S fino a T passando attraverso il condensatore. Per il discorso dello schema più che altro mi interessava sapere se i vari accoppiamenti tipo U1=(cava 1)= U visto che sull'altro schema i collegamenti alle matasse sono riportati come U V W e Z X Y 

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

meglio con inverter cosi non perdi potenza, non danneggi nulla al max va in errore. Comunque provalo con il condensatore a triangolo per vedere se hai collegato tutto correttamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Per il discorso delle cave un po vuote avevo chiesto all'elettromeccanica ma mi hanno detto che anche se si muoveva un po non c'erano problemi. certo io facevo conto che dando poi la vernice si sbloccasse in sede ma il dubbio rimane sempre... forse ci volevano delle stecche più grandi... quelle che mi hanno dato sono pure più piccole di quelle che c'erano montate ma visto che togliendole molte si erano rotte ho dovuto sostituirle

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

ahh nono una volta impregnate non si muovono ovviamente devi anche attaccarlo con il cordino, io dicevo per l' assorbimento, potrebbe assorbire un po di piu

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Per rilegarlo ho della fettuccina di quella apposita. Per assorbire di più intendi che avendo meno rame a contatto crei un campo magnetico minore e che questo per dare la potenza necessaria richieda una corrente superiore?  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Ma l'inverter non dovrebbe autoregolarsi? Io di quelli ne ho un altro sul trapano a colonna e quello quando l'ho installato non ho settato praticamente niente però va normalmente da un minimo di 30 fino a 70 hz anche se di solito lavoro sui 37-45 hz. Questo bisognerebbe regolarlo? in qualche modo? Per una corrente maggiore l'impianto di casa non dovrebbe avere problemi in quanto abbiamo 4.5kw, un differenziale mt anti disturbo da 32A e la linea principale e da 4mmq.  Anche se le prese hanno conduttori da 2.5 questi portano comunque fino a 16A  e non credo il motore possa assorbire così tanto.. o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

questo motore dovrebbe assorbire intorno ai 3-4 ampere altrimenti bisogna aumentare le spire.  L inverter lo setti in modo V/f quindi la tensione sarà sempre in proporzione alla frequenza fino a 50hz non oltre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Aumentare le spire vorrebbe dire rifarlo praticamente e se quello è il caso allora meglio buttarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

si ma quando pensi di provarlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Domani se ho un oretta dovrei terminare i collegamenti e montarlo per vedere se ci sono problemi ( se le spire toccano da qualche parte, se i collegamenti so apposto ecc).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Non si riesce nemmeno a chiuderlo perché il rame va a sbattere sulla ventola e anche a schiacciarlo non c'è lo spazio necessario a farcelo stare sotto alla ventola. E se lo si schiaccia troppo trasbordare da lati... Dopo tutta la fatica fatta mi toccherà buttarlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

lo spazio bisognava misurarlo prima! anche prima c era un avvolgimento sono state fatte le matasse troppo lunghe. Comunque non puoi togliere la ventola? e ne metti una esterna sempre sull albero motore in plastica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

In quel punto non si riesce a togliere nemmeno il cuscinetto figurarsi la ventola... bisognerebbe poter ridurla di diametro allora starebbe dentro alle matasse e non sopra...

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

tutto si toglie se il cuscinetto si rompe lo si deve poter sostituire

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Ho tolto tutto ma ho dovuto tagliare una boccola per farlo. La ventola e da 140 e credo che una da 110 sarebbe perfetta ma c'è il problema del foro che è da 40 e le uniche con un foro del genere sono troppo grandi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

ma è  una ventola di alluminio? ma perchè a questo punto non pensi di usare una elettroventola alimentata visto che userai un inverter...

Comunque prova il motore e poi se tutto ok lo riapri vernici e pensi alla ventilazione

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

un elettrovalvola alimentata cosa sarebbe? Serve alla ventilazione forzata?

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

quale elettrovalvola? ho scritto elettroventola, si serve per ventilare il motore in modo indipendente cosi anche se gira piano riceve aria spinta da un elettroventilatore alimentato separatamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Ho fatto oggi Delle prove e sia con l'inverter che con il condensatore non funziona. Ho controllato prima di chiuderlo che le matasse fossero isolate l'una dall'altra altra e sembrava apposto. I collegamenti interni sono stati fatti seguendo gli schemi postato in precedenza... Se qualche filo facesse corto da qualche parte dovrebbe saltare la corrente ma la corrente non salta e l'inverter fa la rampa di accelerazione normalmente però il motore non gira...

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

ma in che senso non funziona? non assorbe nulla? scusa la mia domanda banale, ma hai pulito bene lo smalto dai fili di uscita?

provalo prima a stella, per assicurarti di non aver sbagliato il collegamento a triangolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

L'ho collegato a triangolo con le 3 barrette in orizzontale. I fili li ho prima di unirli bruciati con l'accendino alle estremità e anche carteggiti poi li ho attorcigliati con quelli della morsettiera é infine stagnati. Di più di così non saprei che altro avrei dovuto fare... Per il collegamento a stella non è necessaria la 380? 1531921095582285143600616211701.jpg lo schema che ho usato nella morsettiera é questo solo che ho messo le sbarrette in verticale per farlo andare a triangolo. Per il resto i fili in uscita sono questi (i numeri sono il riferimento alla matassa da cui partono) e per ricontrollati basta guardare i 3 schemi a pagina 2.

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

per provarlo non 

15 minuti fa, Il Dottore 88 scrisse:

Per il collegamento a stella non è necessaria la 380? 

per provare il collegamento no, il motore anche a 240v deve funzionare.

hai misurato la continuità degli avvolgimenti? il rotore si inchioda? fa rumore? è impossibile che non si muove a meno che hai collegato male il triangolo. quindi metti in corto i tre morsetti in centro stella e alimenta le altre fasi.

 

1531921095582285143600616211701.jpg.bbb5954ed3e1f2f4277cc02034bf266a.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dottore 88

Manualmente gira, forse gratta un po' ma potrebbero essere i cuscinetti che anche se puliti e reingrassati possono essere consumati. La continuità intendi gli ohm che ci sono tra due fasi? E per farlo bisogna che siano sotto tensione? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...