Vai al contenuto

alenic

Ho costruito una puntatrice ma non va bene

Recommended Posts

alenic

Salve ho costruito una puntatrice per saldare le linguette di nickel alle batterie ma c'è  qualcosa che non va, la linguetta non aderisce alla batteria.. quando vado a fare la "saldatura" dovrò premere meno di un secondo, se aumento a 1 secondo la linguetta diventa rossa e si sciogli in qualche punto.. la linguetta e da 7mm x 0,15mm (nickel) pensavo che forse ho sbagliato sul avvolgimento? Ho fatto 2 avvolgimenti con cavo da saldatura da 25 mm²

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

Quanti punti di contatto con la linguetta ci sono ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
alenic

Scusa non ho capito, cosa intendi con punti di contatto?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

Come è fatta la " pinza " , come fa contatto e che pressione fa ?

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
alenic

È  di tipo a "penna" la pressione dipende  da quanto premo io, Ho provato a variare la pressione ma nulla, attualmente ho delle punte temporanee perché mi devono arrivare quelle in rame, non so di che materiale si tratta ma non è ferro.

 

Asd.jpg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

Sembra ottone ...

Hai modo di togliere mezza spira o anche una intera ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
alenic

si, domani ci provo e ti faccio sapere, grazie!!

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
one25

Ci dovrebbe essere un unico impulso con un picco più alto di corrente e non corrente alternata dal trasformatore.

La durata ridotta del impulso permette di fondere il materiale solo nel punto di saldatura, mentre la zona intorno rimane fredda.

Ho visto su internet diverse costruzioni fai-da-te con trasformatori ma le saldatrici professionali sono fatte diversamente.

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Questi dispositivi si realizzano facendo caricare una batteria di condensatori, poi si fa scricare il condensatore direttamente sul materiale. Si usa un grosso contattore o un igbt che sopporti la corrente richiesta.

La quantità di energia la si dosa facendo caricare il condensatore a tensione più o meno elevata.

Per fare una buona saldatura sono necessarie 3 fasi:

  • fase di preriscaldo con corrente più bassa
  • fase di saldatura con corrente elevata
  • fase di raffreddamento con basso valore di corrente

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
alenic

Ho fatto la prova con un avvolgimento e riscaldata solo leggermente la striscia, con un giro e mezzo invece era poco più lento ma dopo 2 secondi la 

Striscia diventava rossa ma comunque con nessuno di queste 2 prove si salda sulla batteria..

Comunque sulla puntatrice ho un modulo che mi da un solo impulso ed è impstabile anche la durata del impulso

Per livio: io ho visto l'interno di una pun'attrice cinese che era fatta come la mia, cioe' con un alimentatore

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
1 ora fa, alenic scrisse:

io ho visto l'interno di una pun'attrice cinese

 

Cinese: spiega tutto.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
alenic

Oggi ho provato di tutto, ho provato a rimuovere il cavo grosso e ne ho messo uno leggermente piu sottile in modo da fare 3 Avvolgimenti anziché 2 ma nulla neanche così.. poi ho rimesso il cavo precedente accorciandolo e niente, in pratica prima avevo i cavi che uscivano, ora ho fissato il tutto sul pannello anteriore, vi lascio una foto.

Aspetterò che mi arrivano le punte in rame, non vorrei sia quello il problema.

2.jpg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
max.bocca

Prova a fare quanto suggerito da Livio, con un alimentatore prima carichi i condensatori, quando appoggi le due punte fai circolare una corrente x per un tempo x in modo da preriscaldare, poi effettui la commutazione per la scarica dei condensatori e ritorni alla corrente di fine processo per un tampo y.  Esempio le Miller usavo o dei contattori per alimentare le punte... Ai tempi mos igbt non erano utilizzati e sentivi quei bei clack nelle tre fasi della puntata. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z
3 minuti fa, max.bocca scrisse:

Prova a fare quanto suggerito da Livio, con..............

Hai idea di quel che lo fai fare ?:superlol:

 

Per Alenic :mentre tenti di fare la saldatura , un elettrodo tocca la striscia e l'altro , cosa ?

Da quel che hai scritto prima , suppongo sempre la striscia ; se cosi fosse , prova uno striscia ed uno testa della batteria .

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
alenic

si, metto entrembe le punte sulla striscia, ok domani ci provo grazie

per max.bocca; sinceramente non so come fare tutti cio' non ho nemmeno i condensatori

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
alenic

Ho provato e così riesce a saldarla ma male.. tirandola con le mani si stacca facilmente.. ma non è che la puntatrice non riesce a saldare questo spessore?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tesla88

ho visto realizzare una puntatrice per un carrozziere, Livio ha ragione, batteria di condensatori piuttosto generosa e Scr ancora più generoso ! 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
one25
il 10/9/2018 at 11:08 , Livio Orsini scrisse:

----------------

La quantità di energia la si dosa facendo caricare il condensatore a tensione più o meno elevata.

Per fare una buona saldatura sono necessarie 3 fasi:

  • fase di preriscaldo con corrente più bassa
  • fase di saldatura con corrente elevata
  • fase di raffreddamento con basso valore di corrente

 

 

Sapevo proprio cosi, anche perché avevo aperto una volta una saldatrice e aveva dei condensatori ad alta tensione poi un trasformatore.

Oggi, avendo un po' di tempo libero ho riaperto la saldatrice.Ho trovato un'altra e, sorpresa, è fatta con un trasformatore!

Quindi mi sbagliavo...

Ecco le foto.

Quella rossa ha 4 condensatori da 1000uF/250Vcc

 

 

WhatsApp Image 2018-09-11 at 11.53.40.jpeg

WhatsApp Image 2018-09-11 at 11.53.40 (1).jpeg

WhatsApp Image 2018-09-11 at 11.53.40 (2).jpeg

WhatsApp Image 2018-09-11 at 11.53.41.jpeg

WhatsApp Image 2018-09-11 at 11.53.41 (1).jpeg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Per saldare bene bisogna che gli elettrodi siano uno sopra e l'altro sotto i due pezzi da unire.

La saldatura avviene perchè il passaggio di corrente scalda rapidamente il punto di contatto facendo fondere il materiale.

Il termine corretto di questo tipo di saldatura è "saldatura a resistenza", dove la resistenza è quella del materiale da saldare. La saldatrice deve essere ingrado di fornire l'elevato valore di corrente necessario alla fusione del materiale. Se il tuo alimentatore non è in grado di far passare la corrente necessaria invece di una saldatura ottieni un'incollatura superficiale.

Proprio per questo motivo si usa far scaricare una grossa capacità, così da avere una grandissima energia istantanea.

Sul mio vecchio testo di elettronica industriale c'è un capitolo intero dedicato a questa tecnologia. I dispositivi elettronici sono cambiati, ma la tecnologia no.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

La saldatura delle " striscie " è un caso particolare, perché non c'è modo di fare pressione/ contatto sotto. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Adelino Rossi

La tecnica del contatto di entrambi gli elettrodi sulla striscia mi lascia perplesso. In effetti si crea un cortocircuito tra gli elettrodi con la corrente che circola in senso superficiale trasversale e non trasferisce calore al metallo inferiore.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Nik-nak

Di seguito due filmati relativi a puntatrici fatte in casa:

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

In effetti con le batterie non è possibile fare pressione da entrambi i lati.

Però se c'è energia a sufficienza la fusione della lamina effettu una sorta di brasatura forte. Ci deve essere comunque una fusione del materiale della lamina.

 

Nel video si vedono chiaramente i due grossi condensatori che danno la "botta" di corrente che causa la fusione del materiale.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
alenic

assurdo..che rabbia non ,me ne va mai una buona.. prima di costruirla ho visto svariati video e alla fine ho fatto tutto come in questo video, unica differenza ho utilizzato un trasformatore da 700w anzichè da 800w potrebbe essere questo?: 

come vedete questa funziona alla perfezione

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
one25

Per la saldatura parallela l'energia necessaria è maggiore che nel caso degli elettrodi opposti, perché parte della corrente passa nella striscia.

Meglio usare strisce di nickel e non di rame.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×