Vai al contenuto

Mauro Dalseno

rendimento oscillatore Carrier

Recommended Posts

Mauro Dalseno

Su un apparato RTX, ho il seguente problema da risolvere:

La frequenza del Carrier più bassa (10,6925 Mhz) non ha lo stesso livello delle altre 2 (circa un 20% in meno) non ricordo di quanti mV perchè non sono a casa, ho provato a cambiare il quarzo ma

niente da fare, ho cambiato i condensatori C114 e C115 ma il problema permane.... cosa può essere? mi conviene forse cambiare anche i valori dei condensatori?

 

https://ibb.co/j9rmn9

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

Io pur non avendo lavorato con gli oscillatori, cercherei di aggiungere qualche pF al C114 .

Il 10 nF ( C113 ) ha veramente 10 nF ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Mauro è un apparato esistente che ha smesso di funzionare correttamente o è un apparato che stai costruendo?

 

Le in duttanze in serie servono per far slittare la freqeunza di risonanza del quarzo. può essere che il quarzo di suo sia più "spostato" verso l'alto, quindi nella freqeunza più bassa renda meno.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno
7 ore fa, Livio Orsini scrisse:

Mauro è un apparato esistente che ha smesso di funzionare correttamente o è un apparato che stai costruendo?

 

Le in duttanze in serie servono per far slittare la freqeunza di risonanza del quarzo. può essere che il quarzo di suo sia più "spostato" verso l'alto, quindi nella freqeunza più bassa renda meno.

 

Si tratta di un vecchio apparato, li per se quel rendimento minore è un problema trascurabile, ma siccome che è un problema nato con la vecchiaia dell'apparato, mi piacerebbe eliminarlo... Ripeto, ho provato anche a cambiare il quarzo con uno uguale, ma comunque vecchio.

Ho provato anche a far oscillare il circuito alto alla frequenza più bassa e viceversa (regolando le bobine) e il problema si sposta sull'altra bobina che ora oscilla alla frequenza più bassa, quindi escluderei il problema delle bobine e i relativi condensatori.

21 ore fa, gabri-z scrisse:

Io pur non avendo lavorato con gli oscillatori, cercherei di aggiungere qualche pF al C114 .

Il 10 nF ( C113 ) ha veramente 10 nF ?

in teoria quel condensatore sull'alimentazione non dovrebbe causare questo tipo di problemi, io non l'ho tocato.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
1 ora fa, Mauro Dalseno scrisse:

e il problema si sposta sull'altra bobina che ora oscilla alla frequenza più bassa,

 

Questo conferma la mia supposizione.

 

Son passati più di 40 anni da quando progettavo circuiti RF, quindi i miei ricordi sono piuttosto sbiaditi.

Ricordo che avevamo una strumentazione apposita per effettuare la rilevazione della curva di risonanza del quarzo. Sempre dai miei ricordi si può "allaragare", un poco la curva riducendo il Q del quarzo con una resistenza in serie o in parallelo.

Potresti provare con 12 ohm in serie.

Però i miei sono ricordi un po' .... evanescenti (ho del fading con i ricordi :smile:)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno
4 ore fa, Livio Orsini scrisse:

 

Questo conferma la mia supposizione.

 

Son passati più di 40 anni da quando progettavo circuiti RF, quindi i miei ricordi sono piuttosto sbiaditi.

Ricordo che avevamo una strumentazione apposita per effettuare la rilevazione della curva di risonanza del quarzo. Sempre dai miei ricordi si può "allaragare", un poco la curva riducendo il Q del quarzo con una resistenza in serie o in parallelo.

Potresti provare con 12 ohm in serie.

Però i miei sono ricordi un po' .... evanescenti (ho del fading con i ricordi :smile:)

Livio ti ringrazio per l'interessamento, a questo punto penso proprio che il problema sia quello che intendi tu perchè ho fatto anche le prove a variare le capacita con dei compensatori (trimmer) ma cambiano gli accordi e alla fine il problema rimane.

Sinceramente non me la sento di mettere una resistenza in serie al quarzo, c'è pochissimo spazio, lo lascio così e non se ne parla più...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
dott.cicala

CQ-CQ-CQ....C'è qualche radioamatore nel forum?? :whistling:

 

image.thumb.png.e3917571988d5a0d17486c4f198ab293.pngQuesto è un VXO acronimo di variable crystal oscillator  che alimenta un mixer.

Il fatto che il livello del segnale generato non abbia la stessa ampiezza è sia normale che, nella maggior parte dei casi, ininfluente. Ci penserà il mixer col suo guadagno di conversione a compensare o lo stadio successivo se il mixer è di tipo passivo. Ogni mixer ha bisogno di vedere alla sua porta LO (local oscillator) un segnale compreso fra un valore minimo e massimo e all'interno di questo intervallo, l'ampiezza è totalmente ininfluente. 

Visto lo shift di 2.5K credo che sia per la commutazione USB-LSB-CW.

La riduzione dipende dal fatto che la frequenza di oscillazione viene spostata artificiosamente rispetto a quella di risonanza del quarzo

image.png.4ea6efb64b3999d3a744e8c6b7cab9a4.png Si avrebbe lo stesso effetto spostandosi verso l'alto...se il circuito in cui è montato lo permettesse

Il commutatore a diodi e i gruppi LC serie (L26-C116 e gli altri) servono proprio a tale scopo. Inserendo infatti questi LC in serie al quarzo si ha la possibilità di diminuire la frequenza agendo sul valore di L, aumentarla agendo su C.

 

Inoltre va considerato che invecchiando il quarzo si indurisce e tende a far più fatica ad oscillare a frequenza più bassa.

 

Lo stato di invecchiamento del quarzo lo si desume misurando la sua frequenza di risonanza fuori da quel circuito.

 

Hai uno spectrum analyzer con tracking generator, più facile di così.

image.png.a48a7e951659f4a139f8e2e133e2b0cb.png

 

Ma alla fine.....che radio giapponese è ?

 

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
8 ore fa, dott.cicala scrisse:

Hai uno spectrum analyzer con tracking generator, più facile di così.

 

E si ad avere la fortuna di possedere un simile strumento.

Questa era la tecnica che usavo ai tempi in cui facevo sti lavori. Ricordo anche che inserendo un resistore serie si riduceva il Q e la curva di risonanza si allargava e, ovviamente, si riduceva il picco di massimo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno

Scusate, ma il tempo è veramente poco e cerco di rispondervi alla meglio... Grazie anche a Stefano per gli interventi interessantissimi.

 

L'apparato è un CB Galaxy Saturn (questo è il motivo perchè non voglio essere troppo meticoloso, va fin troppo bene per quel che deve fare)

Il carrier entra direttamente nel modulatore bilanciato (AN612) con le 3 frequenze utilizzate per la Lsb, la Usb e il CW, l'uscita del 612 va direttamente al filtro SSB e poi al mixer SO42P

dove viene miscelata con la frequenza che arriva dal VCO.

Il quarzo non l'ho smontato, ho provato quello che avevo già smontato e praticamente oscilla solo qualche decina di HZ più del valore di targa (10.6975) l'ho provato con il prova quarzi e poi con il traking.

La differenza di livello è visibile anche in uscita dell'apparato con qualche Watt di differenza tra L e U, ma chiaramente utilizzando un generatore BF in ingresso al posto del mike. Se invece utilizzo il mike il problema è poco visibile se una persona non lo sa (quindi lo richiudo che va fin troppo bene).

Altra cosa che mi aveva convinto a rinunciare è che il quarzo rende meno nel punto più lontano della sua frequenza di risonanza e questo li per sè mi fa desistere perchè è naturale, l'unica cosa che non capisco è perchè il costruttore non ha messo un quarzo tarato sul valore di Carrier per il CW :senzasperanza:

Sapete per caso il motivo?

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
dott.cicala

Vista la larghissima diffusione che hanno avuto quelle piastre racchiuse in fogge di volta in volta diverse, l'aspetto economico non è da sottovalutare. Un quarzo tagliato ad hoc avrebbe avuto un costo più alto. 

Che bei ricordi ....:wub:

 

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno
20 ore fa, dott.cicala scrisse:

Vista la larghissima diffusione che hanno avuto quelle piastre racchiuse in fogge di volta in volta diverse, l'aspetto economico non è da sottovalutare. Un quarzo tagliato ad hoc avrebbe avuto un costo più alto. 

Che bei ricordi ....:wub:

 

 

 

 

 

Stefano c'è un certo ritorno alle origini di quelli dai 40/45 anni in su, comprati un vecchio Galaxy Saturn Base e sistematelo piano piano, per fare 2 chiacchiere con gli ultimi rimasti e quei pochi tornati sulla 27 ....

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
dott.cicala

Io ho avuto questa in quel magico periodo

image.png.f89b066134faf61a25a72cad7cedabb9.png

 

L'ho modificata al punto di distruggerla e ora è introvabile.

Quei giorni ormai son passati....ogni tanto faccio un giro ma la banda è vuota, nemmeno i camionisti. :senzasperanza:

 

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z
1 ora fa, dott.cicala scrisse:

 

L'ho modificata al punto di distruggerla

Cosa intendi dire ? E' una metafora ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno
Quote

 

L'ho modificata al punto di distruggerla e ora è introvabile.

Quei giorni ormai son passati....ogni tanto faccio un giro ma la banda è vuota, nemmeno i camionisti.

 

Carino!! effettivamente in rete così alla veloce non l'ho trovato...

Nelle mie zone invece tutte le sere c'è qualche QSO su un paio di canali (Mantova), la stessa cosa nella provincia di Ferrara

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
dott.cicala
2 ore fa, gabri-z scrisse:

Cosa intendi dire ? E' una metafora ?

Nel senso letterale: l'ho distrutta. 

Spinsi l'alimentazione oltre i 15v e bruciarono sia i finali RF che altri integrati.

Nel 1985 trovare schemi, ricambi e specifiche, eventuali equivalenze, non era affatto facile.

Non c'era internet.

Così subì la stessa sorte dei suoi predecessori e pian piano la cannibalizzai 

Ero giovane, ingenuo e inesperto, in sintesi,  co glio ne...e  non fu che una delle tante bestiate che costellano la mia carriera.

:toobad:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
7 ore fa, dott.cicala scrisse:

Ero giovane, ingenuo e inesperto, in sintesi,  co glio ne...e  non fu che una delle tante bestiate che costellano la mia carriera

 

Siamo in tanti con storie simili.

La gioventù è una malattia da cui purtroppo si guarisce (non è mia ma di un filosofo di cui ora non ricordo il nome).

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×