Jump to content
PLC Forum


Andrewa

Consigli sul mio progetto domotica arduino

Recommended Posts

Andrewa

Buongiorno a tutti, sto realizzando il mio progetto con arduino per la mia nuova casa in fase di ristrutturazione, vorrei dei consigli sulla tipologia di progetto e/o indicazioni:

Materiale che vado ad utilizzare:

- Arduino Mega 2560

- Shield Arduino Ethernet

- 2 sensori di temperatura/umidità

- 1 sensore gas

- 1 sensore pioggia

- 1 sensore luminosità

- 6 interruttori magnetici

- 9 sensori di movimento (pir)

- 10 relay arduino 12V per illuminazione 220V (non sono interessato a conoscere lo stato delle luci), l'impianto di accensioni luci è effettuato con relay finder

- 5 coppie di relay arduino 12V per gestione di 5 serrande elettriche

 

App per la gestione da smartphone Blynk

Ho realizzato il mio sketch e per il momento ogni dispositivo è operativo.

 

Mi date consigli ed indicazioni per evitare problemi?

Grazie, spero siano positivi.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andrewa
52 minuti fa, Andrewa scrisse:

Buongiorno a tutti, sto realizzando il mio progetto con arduino per la mia nuova casa in fase di ristrutturazione, vorrei dei consigli sulla tipologia di progetto e/o indicazioni:

Materiale che vado ad utilizzare:

- Arduino Mega 2560

- Shield Arduino Ethernet

- 2 sensori di temperatura/umidità

- 1 sensore gas

- 1 sensore pioggia

- 1 sensore luminosità

- 6 interruttori magnetici

- 9 sensori di movimento (pir)

- 10 relay arduino 12V per illuminazione 220V (non sono interessato a conoscere lo stato delle luci), l'impianto di accensioni luci è effettuato con relay finder

- 5 coppie di relay arduino 12V per gestione di 5 serrande elettriche

 

App per la gestione da smartphone Blynk

Ho realizzato il mio sketch e per il momento ogni dispositivo è operativo.

 

Mi date consigli ed indicazioni per evitare problemi?

Grazie, spero siano positivi.

Saluti

 

Ho dimenticato l'alimentazione:

Alimentatore DC 5V per arduino e sensori (n. 14)

Alimentatore DC 12V per n. 15 relay arduino

 

I pin interessati 5 analogici, 35 digitali

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
2 ore fa, Andrewa scrisse:

Mi date consigli ed indicazioni per evitare problemi?

 

Quali problemi?

 

Ne puoi trovare tantissimi.

Io mi limito a dirti che arduino non è fatto per essere "robusto" con i disturbi EMC, è stato studiato come piattaforma di sviluppo SW a basso costo.

 

Se vuoi avere una discreta immunità che ti garantisca da una buona parte dei blocchi estemporanei e dei comandi impropri, devi porre in atto un minimo di accorgimenti.

  1. Alimentazione di arduino costituita da filtro di rete (assicurandoti di avere laconnessione ad un'ottima linea di messa aterra), trasformatore, ponte, filtro costituito da 2 celle "L-C", regolatore con uscita 8V con condensatori di filtro elettrolitici e ceramici. Il tutto molto comatto e vicino alla scheda di arduino.
  2. Tutti i collegamente da e verso il campo separate galvanicamente tramite foto accoppiatori; ovviamente devono essere separate le alimentazioni e gli zero volt. Anche le schede relè non devono avere alcuna alimentazione in comune con lo zero volt di arduino.

Questo è il minimo per evitare guai. però non è detto che basti, molto poi dipende da coe realizzi i cablaggi e dalla componentistica usata.

 

PS prima di scrivere il messaggio premi Ctrl+z, così canclelli la cahe dell'editor ed eviti di quotare il vecchio messaggio.

 

Edited by Livio Orsini

Share this post


Link to post
Share on other sites
Andrewa

Ho fatto aggiungere nell'impianto elettrico in fase di realizzazione, currogati indipendenti dalla rete elettrica, le problematiche appunto che intendevo sono quelle elettriche che mi ha evidenziato nei 2 punti.

Vorrei approfondire questo discorso se non sono tedioso, ho letto in altri suoi post che consigliava come filtro uno shaffner FR282-4 a monte dell'alimentazione Arduino.

Arduino sarà posizionato in una cassetta al centro dell'abitazione, i relays optoisolati in cassette adiacente al dispositivo da comandare come ad esempio una tapparella.

Quali altri prodotti dovrò utilizzare per avere un buon risultato?

 

La ringrazio e mi perdoni se dico castronerie cerco di studiare il più possibile anche per cultura personale.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
16 ore fa, Andrewa scrisse:

i relays optoisolati in cassette adiacente al dispositivo da comandare come ad esempio una tapparella.

 

I relè possono anche non essere opto isolati. L'importante è che non ci sia alcun collegamento elettrico tra arduino ed il relè.

 

Io metterei i relè in prossimità di arduino in modo da ridurre la lunghezza della linea a pochi centimetri. Questi relè possono essere di piccola potenza, andranno poi a comandare gli attuatori tramite comandi a 230V.

 

16 ore fa, Andrewa scrisse:

Quali altri prodotti dovrò utilizzare per avere un buon risultato?

 

Non saprei.

 Se non hai grosse limitazioni di spesa potresti considerare l'uso SSR come attuatori in prossimità del dispositivo da comandare come, ad esempio avvolgibili, luci, etc. QUesti li comandi a 24Vcc e potresti comandarli direttamente da opto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
derosaf

Ciao Andrewa,

 

io mi sono ritrovato fra le mani una scheda TI cc3200 che ho scoperto essere programmabile con gli stessi sw di arduino ed operare quindi come un clone.
 

Con quale programma gestisci il sistema domotico che hai descritto ?

 

Saluti

 

Franco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Gli accodamenti non sono ammessi, nel caso apri una nuova discussione per il tuo quesito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...