Jump to content
PLC Forum


gimmy09

Problema di sbalzi di tensione in uscita inverter fotovoltaico

Recommended Posts

gimmy09

Ho installato sul mio tetto 6kw di pannelli fotovoltaici.

Nei giorni feriali non ho problemi, il sabato e nei giorni festivi, mi va in protezione l'inverter perché arriva ad una tensione di circa 250/260 volt.

Ho fatto presente il problema al fornitore di energia, il quale ha svolto i dovuti controlli ma ad oggi mi è rimasto lo stesso problema.

Mi chiedevo se a valle dell'inverter è possibile mettere un dispositivo, un trasformatore di isolamento o un autotrasformatore che mi autoregoli la tensione in modo da renderla costante.

Per ora  ho "risolto" il problema accendendo  più stufe/elettrodomestici ma vorrei trovare un soluzione definitiva 

Premetto che ho fatto ricerche su questo forum ma non sono riuscito a trovare l'argomento 

 

Edited by gimmy09

Share this post


Link to post
Share on other sites

Blackice

Il trasformatore a valle dell'inverter non serve in questo caso perchè per far si che la rete assorba la corrente prodotta dal FV l'inverter deve alzare la tensione di rete in uscita (legge di Ohm) e l'unica soluzione è convincere il distributore ad abbassare quella in uscita dal trasformatore per una maggiore finestra di lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
28 minuti fa, gimmy09 scrisse:

Nei giorni feriali non ho problemi, il sabato e nei giorni festivi, mi va in protezione l'inverter perché arriva ad una tensione di circa 250/260 volt.

Ho fatto presente il problema al fornitore di energia, il quale ha svolto i dovuti controlli ma ad oggi mi è rimasto lo stesso problema.

 

Il problema non è del fornitore di energia se la tensione rimane entro 230V +/- 15% (limite di legge) Seil fornitore è Enel la tensione deve rimanere entro 230V +/-10%, perchè contrattualmente Enel garantisce questi limiti. La tensione quindi può diventare 230V +10% ==> 253V.

 

L'inverter per riversare energia in rete deve generare una tensione  maggiore, ecco spiegato i motivi della tensione che misuri.

Se consideri che, legalmente, un fornitore di energia è in regola se la tensione fornita varia tra 200V e 260V il tuo inverter dove non andare in allarnme almeno sino a 265V.

 

Ti consiglio di contattare il fornitore dell'inverter.

Probabilmente è solo un problema di tarature di soglie.

Edited by Livio Orsini

Share this post


Link to post
Share on other sites
frabarla

Le soglie di intervento corrette sono stabilite dalla cei 0-21 (la potete trovare su internet).

 Le protezioni per tensione alta sono 2 e sono tarate per: 

- scattare entro 3 secondi se la media mobile sui 10 minuti supera i 253V (soglia 59.S1)

- scattare in 0,2 secondi se la tensione sale sopra i 264,5V (soglia 59.S2).

 

Quindi è corretto che l'inverter si scolleghi per quei livelli di tensione, anzi, per esperienza solitamente interviene la 59.S1, poi va verificato sul posto.

 

Soluzioni:

- verificare che la linea che collega il tuo inverter al contatore di scambio sia dimensionata in modo corretto ed eventualmente sistemarla. Fare la misura di tensione ai morsetti dell'inverter e ai morsetti del contatore di scambio per vedere quanto è la caduta di tensione (misura da fare nei momenti di maggiore produzione e minor consumo)

 

- se la linea é dimensionata correttamente (probabile visto che il problema è solo nei giorni festivi) inviare fax/pec al distributore e sollecitare la risoluzione del problema

 

link per cei 0-21 https://www.mcenergy.it/images/CEI-0-21.pdf vedete a pagina 78 la tabella con le soglie.

 

A volte succede, nella ditta dove lavoro io (impianti fotovoltaici), se le linee sono dimensionate correttamente solitamente si risolve scrivendo al distributore che (con i suoi tempi) sistema il problema, o abbassando la tensione del trafo in cabina, o installando linee di sezione più grande per diminuire la caduta di tensione.

 

Saluti

 

Edited by frabarla
svista/dimenticanza

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimmy09

Attualmente l'inverter è tarato che se supera i 250V per 300 secondi stacca oppure se ha un picco superiore a 260V.

A questo punto mi chiedo se esiste qualche strumento che controlla la tensione in uscita e se supera una soglia da me stabilita accende un carico attaccato alla presa o mi chiude un contatto che poi utilizzerò per fare degli allarmi

Grazie 

Share this post


Link to post
Share on other sites
frabarla

- altra soluzione che ho dimenticato di scrivere sopra: su alcuni inverter su può impostare una riduzione della potenza prodotta se la tensione sale troppo. Funziona ma perdi parte della produzione (sempre meglio che perderla del tutto, visto che l'inverter si scollega )

Edited by frabarla

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Il  fv lavora ad inseguimento. Se la rete supera i 250 vac il fv va in protezione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...