Jump to content
PLC Forum


EsErEm

Varistor

Recommended Posts

Livio Orsini
6 ore fa, EsErEm scrisse:

se uso il contactor Finder e questo snubber, risolvo ogni problema?

 

Non posso darti alcun parere, perchè non conosco il tipo di relè/contattore e non so alcunchè del carico che andrai a pilotare

Share this post


Link to post
Share on other sites

EsErEm
11 ore fa, Livio Orsini scrisse:

 

Non posso darti alcun parere, perchè non conosco il tipo di relè/contattore e non so alcunchè del carico che andrai a pilotare

È un relè in agCdO, mi sono appuntanti il codice del relè su un foglietto che ho a lavoro, domani posso scriverlo.

i carichi sono sempre quelli citati prima, 4 lampade a led e 1 trasformatore dc 24v su due canali diversi.

inoltre mi chiedevo se i sensori di movimento baypassano questo problema, su un altro modulo uguale, su un canale ho un sensore di movimento, alimentato ovviamente dal modulo che a sua volta spegne e accende le lampade led, funziona benissimo e non da nessun problema. Il sensore di movimento è resistivo? Per questo funziona bene?

Share this post


Link to post
Share on other sites
rfabri

Ma questo tipo di modulo a relè l'avevi mai usato prima in altre applicazioni? cioè avevi già una buona esperienza del o dei prodotti che hai usato?

ti chiedo questo tanto per capire ti sei messo a fare un po po di impianto che mi pare bello e pulito ma non avevi esperienza da impianti precedenti,

oppure l'hai già usato più volte questi moduli e non ti hanno mai problemi e questa è la prima volta?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
10 minuti fa, rfabri scrisse:

Ma questo tipo di modulo a relè l'avevi mai usato prima in altre applicazioni? cioè avevi già una buona esperienza del o dei prodotti che hai usato?

ti chiedo questo tanto per capire ti sei messo a fare un po po di impianto che mi pare bello e pulito ma non avevi esperienza da impianti precedenti,

oppure l'hai già usato più volte questi moduli e non ti hanno mai problemi e questa è la prima volta?

 

Di impianti ne ho fatti molti, anche con Btcino e Teletask che è molto simile ma costa di più, solo l’unità c’entrale costa 1600£ ed è grande poco più questo modulo che mi da problemi. Ho già installato anche sistemi zwave e periferiche varie, siccome mi sto ristrutturando casa, ho cercato un compromesso tra prezzo e qualità, volevo risparmiare un altro quadro elettrico per montare i pezzi standard, quindi ho preso due di questi moduli e vorrei anche approfondire meglio la programmazione in Z-wave visto che c’è l’avró sempre sotto controllo. In Z-wave Haseman è molto conosciuto e uno dei top di gamma dopo Hogar ( prezzi assurdi!!!!).

Quando devo fare un impianto domotico, faccio sempre un progetto, con tutti i componenti di cui ho bisogno, senza badare a spese e spazio pur di fare un lavoro preciso ed impeccabile e lo mando a 2 o 3 fornitori, in genere sempre quelli di fiducia dove acquisto sempre, i venditori mi danno un preventivo e consigli su cosa cambiare nel caso.

In questo caso non conosco molti venditori di questo prodotto, qui in Uk c’e ne sono solo 2, forse ho beccato quello sbagliato, se era un venditore più esperto sicuramente avrebbe saputo come consigliarmi e cosa modificare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm

In questa villa quasi finita, montati 5 quadri per un valore di 40.000£

è troppo per casa mia che è in affitto...

9DF31C98-D9F0-47E9-A511-C73DEA595714.jpeg

FF428489-D921-469B-8570-35C167662987.jpeg

817553FF-C2F7-42A5-B73D-31AFED305193.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
rfabri

OK perfetto era quello che volevo capire, secondo me è inutile che ti scervelli per proteggere ingressi o uscite, come ti ho detto io ho usato e uso solo siemens ma vado sul sicuro. prima perchè usato in campo industriale poi ultimamente con il logo in qualche piccolo impianto di domotica, ma mai un qualsiasi problema, poi io non sto mai a pensare se un carico è o meno induttivo o resistivo, in più i moduli siemens sono già protetti per la maggior parte di disturbi sugli ingressi, tengo bene a conto la corrente max e il numero massimo di accensioni poi decido se usare il contato del modulo o se appoggiarlo ad un interruttore di potenza, detto questo non vorrei che hai beccato un prodotto di scarsa o senza controllo qualità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
41 minuti fa, rfabri scrisse:

OK perfetto era quello che volevo capire, secondo me è inutile che ti scervelli per proteggere ingressi o uscite, come ti ho detto io ho usato e uso solo siemens ma vado sul sicuro. prima perchè usato in campo industriale poi ultimamente con il logo in qualche piccolo impianto di domotica, ma mai un qualsiasi problema, poi io non sto mai a pensare se un carico è o meno induttivo o resistivo, in più i moduli siemens sono già protetti per la maggior parte di disturbi sugli ingressi, tengo bene a conto la corrente max e il numero massimo di accensioni poi decido se usare il contato del modulo o se appoggiarlo ad un interruttore di potenza, detto questo non vorrei che hai beccato un prodotto di scarsa o senza controllo qualità.

Il problema e che a me serve sto pezzo perchè lavora in z-wave, Siemens no, mi occupa solo 6 slot su barra Din, quando con moduli standard z-wave ne occuperei 20, senza contare la pinza amperometrica che lavora in z-wave ed è integrata col modulo in questione. 

Intanto siccome è rotto e aspetto una sostituzione, ho fatto altre prove, ho collegato due lampade alogene da cantiere sul relè 2 e ovviamente funzionano benissimo, poi ho ricollegato le 4 lampade a led che mi hanno fatto incollare il contatto S1, ma stavolta con uno snubber che ho postato e anche funzionano bene stavolta, poi metto uno snubber anche al trasformatore 24v 15A (300w) e dopo un paio di accensioni mi si incolla anche il contatto S2 -.-“

ho provato col multimetro Com e S2 ( con le 4 lampade a led e lo snubber) mi segna 3v fissi e quando premo il pulsante sale a 4v e ritorna subito a 3v, il trasformatore non l’ho provato, per provarlo ho paura che incollo un altro contatto. Ora tutti quelli funzionanti mi danno sempre 3V che i relè siano eccitati o meno, mentre i due incollati mi danno 0

Mi viene il dubbio che ci sia qualche errore di collegamento proprio su questi due carichi o qualche anomalia che non riesco a rilevare, sono gli unici che vanno dal modulo alla cucina con un cavo 7 core.

1 neutro in comune, 2 fasi (per led e trasformatore), 1 comune per i pulsanti 2 ritorni per i pulsanti (S1 e S2) e la terra.

Edited by EsErEm

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
il 8/8/2019 at 04:51 , Livio Orsini scrisse:

 

Non posso darti alcun parere, perchè non conosco il tipo di relè/contattore e non so alcunchè del carico che andrai a pilotare

Il relè è questo 0 crossing 15 amp nuova serie 77 (77.11.8.230.8250)

siccome nel quadro non posso metterlo per via dello spazio, devo trovare un po’ di spazio in cucina nella botola delle connessioni a soffitto per le lampade e capire come collegarli con i cavi a disposizione. Siccome sarà nel controsoffitto ho bisogno di dissiparlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

E' un ottimo prodotto persino ridondate per il tuo impiego.

Lo piloti con pochissima corrente, quindi non stressi i contatti dei relè di pilotaggio; commutando in accensione sullo zero di tensione, ed in apertura sullo zero di corrente , i disturbi generati sono minimi.

 

2 ore fa, EsErEm scrisse:

siccome nel quadro non posso metterlo per via dello spazio,

 

Alla faccia del risparmio.:smile:

 

2 ore fa, EsErEm scrisse:

Siccome sarà nel controsoffitto ho bisogno di dissiparlo?

 

Dipende dalla potenza che andrà a dissipare nello stato di "on", quindi dalla corrente che lo attraversa. Solitamente si montano su guida din quindi nessun dissipatore. Comunque consulta il datasheet del produttore per verificare se consigliano un dissipatore di calore, a me non sembra necesario.

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
17 minuti fa, Livio Orsini scrisse:

E' un ottimo prodotto persino ridondate per il tuo impiego.

Lo piloti con pochissima corrente, quindi non stressi i contatti dei relè di pilotaggio; commutando in accensione sullo zero di tensione, ed in apertura sullo zero di corrente , i disturbi generati sono minimi.

 

 

Alla faccia del risparmio.:smile:

 

 

Dipende dalla potenza che andrà a dissipare nello stato di "on", quindi dalla corrente che lo attraversa. Solitamente si montano su guida din quindi nessun dissipatore. Comunque consulta il datasheet del produttore per verificare se consigliano un dissipatore di calore, a me non sembra necesario.

Dovrei usarlo anche per frigo, caldaia a gas, sensori di movimento per linee luci e piano cottura a induzione? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
6 minuti fa, EsErEm scrisse:

Dovrei usarlo anche per frigo, caldaia a gas, sensori di movimento per linee luci e piano cottura a induzione? 

 

Non te lo so dire; così a sensazione sicuramente per frigo e piano cottura. Ma se li usi anche per il comando luci e caldaia sei tranquillo

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
47 minuti fa, Livio Orsini scrisse:

 

Non te lo so dire; così a sensazione sicuramente per frigo e piano cottura. Ma se li usi anche per il comando luci e caldaia sei tranquillo

Ok ma costeranno un occhio della fronte tutti questi contattori:( se ne uso solo 2 per led e trasformatore e per gli altri uso contattori normali come quelli che ho già installato della shneider?

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm

Questo potrebbe andare bene?

Ho visto col tester che le lampade consumano 0.5 amp, mentre il trasformatore per led 0.6amp. Forse pagare 88£ per un solo ssr doppio polo 15amp è uno spreco.

è un ssr dovrebbe essere 0 crossing giusto?

 

EC9D5E65-F23B-41AB-9428-5FBAD44E7329.png

2A87C110-5DD7-4E19-BC5E-B12867839428.png

Edited by EsErEm

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Puoi benissimo usare contattori elettromeccanci caratterizzati per 10A in AC3 per frigo e piastra induttiva, per gli altri basterebbero, sempre a spanne, 3A in AC3, poi dovresti montare snubber sui contatti dei relè pilota.

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
4 ore fa, Livio Orsini scrisse:

Puoi benissimo usare contattori elettromeccanci caratterizzati per 10A in AC3 per frigo e piastra induttiva, per gli altri basterebbero, sempre a spanne, 3A in AC3, poi dovresti montare snubber sui contatti dei relè pilota.

Non riesco a trovarli ac3, 3Amp, ne ho trovato uno ma con bobina a 24v, a me servirebbe 230

Ne conoscete qualcuno che posso cercare in rete per acquistarlo online?

Edited by EsErEm

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
13 ore fa, Livio Orsini scrisse:

Puoi benissimo usare contattori elettromeccanci caratterizzati per 10A in AC3 per frigo e piastra induttiva, per gli altri basterebbero, sempre a spanne, 3A in AC3, poi dovresti montare snubber sui contatti dei relè pilota.

Snubber sui contatti del relè pilota, si intende Com e Sx o InX e OX? 

Ps: Com e Neutro sono di norma in comune sulla scheda

CA6B81E8-9063-4963-8F18-FCE29BBE576C.jpeg

Edited by EsErEm

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
10 ore fa, EsErEm scrisse:

Snubber sui contatti del relè pilota, si intende Com e Sx o InX e OX? 

 

Se ti è ostico metterli sui contatti pilota, mettili in parallelo alla bobina del contattore.

Lo scopo del filtro è quello di ridurre le sovratensioni e le oscillazioni causate dalla bobina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
6 ore fa, Livio Orsini scrisse:

 

Se ti è ostico metterli sui contatti pilota, mettili in parallelo alla bobina del contattore.

Lo scopo del filtro è quello di ridurre le sovratensioni e le oscillazioni causate dalla bobina.

Non mi è ostico, anzi preferirei... volevo solo capire su quali morsetti installarlo, se sui morsetti Com ed S1 o In1 e O1? Poi hanno un verso questi snubber?

 

Ritornando a pensare da elettricista, se collego cosí i carichi, il relè e gli switch del modulo, saranno isolati al 100% dai carichi? Quindi nessun tipo di problema?

image.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
1 ora fa, EsErEm scrisse:

Poi hanno un verso questi snubber?

 

Essendo componenti per ca non hanno polarità. Devono lavorare in parallelo alla bobina del relè quindi devi collegarli in modo che risultino in parallelo, nel tuo schema il filtro sarà messo in parallelo ad A1 e A2.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
EsErEm
50 minuti fa, Livio Orsini scrisse:

 

Essendo componenti per ca non hanno polarità. Devono lavorare in parallelo alla bobina del relè quindi devi collegarli in modo che risultino in parallelo, nel tuo schema il filtro sarà messo in parallelo ad A1 e A2.

 

Perfetto grazie infinte

Tra questi due schemi ci sono pro e contro per quanto riguarda carichi induttivi e protezione dei contatti e relè del modulo? 

In uno la fase e il neutro sono gli stessi per relè, bobina e carico.

819959CC-20F7-4780-9AB4-D0616D8B1372.thumb.jpeg.37c6a11fa22dc6ad9a05977417ab0586.jpeg 

nell’altro contatti, relè e bobina sono separati dal carico con due differenziali diversi.

B322C1F2-46A9-437E-88C2-77EF6C8760FF.png.39539a291d3c8f270ee4409fd0d4281a.png

oppure è lo stesso?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...