Jump to content
PLC Forum


ampliamento impianto TV e SAT


MAX_1870
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

Attualmente l'impianto SAT e TV è composto da 6 prese SAT e 5 TV con uno switch SAT con 6 uscite marca F.... ( modello SWI4406-00) tutte occupate dalle attuali prese mentre per quanto riguarda l'impianto TV è presente un trasformatore sempre marca F ( AM102N) con solo un uscita TV occupata che tramite due partitori ( uno da 4 e uno da 2)  mi distribuisce il segnale TV in tutta casa.

Volendo ampliare l'impianto sia TV (con nuove 4 prese)  e SAT ( con nuove 2 Prese) mi chiedevo come potevo agire.

Ho pensato che per  quanto riguarda la parte TV di utilizzare la seconda uscita TV dell' alimentatore AM102N e distribuire il segnale son un partitore con 4 uscite mentre per quanto riguarda la parte SAT ho dei dubbi sul fatto di poter utilizzare la  la stessa tecnica ossia utilizzare una qualsiasi uscita dell'attuale switch e ripartire il segnale con dei partitori, avendo cosi 5 uscite dello switch collegate direttamente alle prese sat e una invece ripartire su 3 prese sat.

Volevo aggiungere che non posso utilizzare uno switch da 8 uscite perchè non mi entrerebbe nella scatola di derivazione dove hanno messo tutto l'impianto.

grazie

Massimo

 

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 50
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • MAX_1870

    21

  • snipermosin

    16

  • felix54

    14

Nell'alimentatore a due uscite c'e un partitore il quale porta il segnale ad altri due partitori in cascata. Questo è tecnicamente un errore e la distribuzione andrebbe completamente rivista, specie alla luce del fatto che devi ampliare l'impianto.

Per farlo, servono più info che potrai fornire seguendo le domande contenute nel file che segue.

richiesta dati

 

Per quanto riguarda la parte sta, non puoi splittare un uscita per ottenerne altre, se non rinunciando all'indipendenza dei decoder ad essa collegati.

 

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

Ciao.

Sarebbe opportuno che facessi uno schizzo dell'impianto attuale perchè detto così non è ben chiaro.

Inoltre non sarebbe male se ci facessi sapere qualcosa in piu' come ad es. le lunghezze e il tipo di cavo e le sigle dei componenti installati, altrimenti rischiamo di dare numeri a casaccio.

Se vuoi, puoi rispondere a quante piu' domande del questionario, magari puoi omettere di farci sapere la zona, visto che l'antenna non devi toccarla e rimane quella attuale, ma il resto è necessario.

Link to comment
Share on other sites

ho fatto due schemi uno per l'impianto Tv e l'altro per l'impianto SAT, se non ricordo male ci sono due antenne TV, impianto del 2014. se ci sono centraline TV sono sul palo.. Se non sbaglio cavo utilizzato è il cavel sat 501 sia per TV che per SAT

 

 20191111_155338.thumb.jpg.5004c7ac4347a16d074c93e77becf5f9.jpg

 

SAT

20191111_155303.thumb.jpg.b87bcabb4ccd9c5b99dbfe2ad767b391.jpg

 

Edited by MAX_1870
Link to comment
Share on other sites

Non conoscendo i percorsi che utilizzerai non posso fare uno schema ben definito, ma ti posso dire, come già ha fatto felix, che i partitori in cascata non vanno messi, quindi potresti usare le due uscite dell'alimentatore tv a cui collegherai un derivatore per ognuna delle uscite, per raggiungere le 9 prese tv necessarie occorrerebbe un derivatore a 6 uscite ede uno a 3/4 uscite, pero' l'unica "taglia" disponibile per il 6 uscite ha un'attenuazione di -16 db, per cui dovresti indicare il modello di amplificatore da palo in modo da buttare giu' 4 calcoli per vedere se è adeguato per la distribuzione corretta dei segnali anche in base ai metri di cavo. 

Mentre che ci siamo sarebbe meglio se faresti uno schema con le nuove prese e i percorsi, con i metraggi dei nuovi cavi.

Link to comment
Share on other sites

ok fine settimana provo a vedere l'amplificatore da palo e calcolo bene i mt delle nuove prese

Per quanto riguarda il SAT ho come unica scelta quella di cambiare lo switch da 6 uscite con uno da 8 ?

grazie

 

Link to comment
Share on other sites

Per la parte sat, se hai problemi di spazio nella scatola, puoi sempre aggiungere un secondo multiswitch in cascata posizionandolo esattamente sopra quello esistente, di piatto e non per lungo, in modo che aumenti lo spessore e non la lunghezza, se la profondità della scatola non fosse sufficiente puoi rompere (con attenzione) il dietro della scatola per ricavare qualche altro centimetro, sempre che la profondità della parete te lo permetta. Ovviamente le uscite passanti vuote del nuovo multiswitch vanno chiuse con le resistenze isolate.

Edited by snipermosin
Link to comment
Share on other sites

 

Quote

Per quanto riguarda il SAT ho come unica scelta quella di cambiare lo switch da 6 uscite con uno da 8 ?

Mi piace l'idea di snipermosin di cercare di sovrapporre 2 msw e aggiungo che già che ci sei potresti approfittarne per aggiungere un msw con due uscite DCS-SCR-Legacy (sempre che ci stia in profondità) magari sfondando il fondo della scatola cme già suggerito.

Un msw come quello proposto ti permetterebbe di collegarci qualsiasi decoder vecchio e nuovi che puoi trovare sul mercato, compresi quelli "Sky Q"

 

Segnalo ai moderatori affinchè spostino la discussione nelle giusta sezione "impianti tv-sat"

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, snipermosin ha scritto:

Non conoscendo i percorsi che utilizzerai non posso fare uno schema ben definito, ma ti posso dire, come già ha fatto felix, che i partitori in cascata non vanno messi, quindi potresti usare le due uscite dell'alimentatore tv a cui collegherai un derivatore per ognuna delle uscite, per raggiungere le 9 prese tv necessarie occorrerebbe un derivatore a 6 uscite ede uno a 3/4 uscite, pero' l'unica "taglia" disponibile per il 6 uscite ha un'attenuazione di -16 db, per cui dovresti indicare il modello di amplificatore da palo in modo da buttare giu' 4 calcoli per vedere se è adeguato per la distribuzione corretta dei segnali anche in base ai metri di cavo. 

Mentre che ci siamo sarebbe meglio se faresti uno schema con le nuove prese e i percorsi, con i metraggi dei nuovi cavi.

 

In attesa di nuove info volevo capire la logica dei derivatore.

Mio sfugge il motivo per cui dovrei utilizzare 2 Derivatori per dividere in 2 la linea fra quella già esistente e quella da realizzare quanto già alimentatore ha due uscite.

Non è sufficiente prelevare il segnale dalla seconda uscita TV libera dell'alimentatore e poi utilizzare un partitore che mi divida il segnale per la nuove prese?.

Forse perché nella linea esistente ho due partitori in cascata?

grazie

Max

 

Edited by MAX_1870
Link to comment
Share on other sites

 

Quote

Mio sfugge il motivo per cui dovrei utilizzare 2 Derivatori per dividere in 2 la linea fra quella già esistente e quella da realizzare quanto già alimentatore ha due uscite.

Non è sufficiente prelevare il segnale dalla seconda uscita TV libera dell'alimentatore

Leggi bene cosa aveva scritto snipermosin:

Quote

Non conoscendo i percorsi che utilizzerai non posso fare uno schema ben definito, ma ti posso dire, come già ha fatto felix, che i partitori in cascata non vanno messi, quindi potresti usare le due uscite dell'alimentatore tv a cui collegherai un derivatore per ognuna delle uscite

Avete scritto la stessa cosa.

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

Tecnicamente carta alla mano cosa succede nelle due soluzioni:

 

1) (1) uscita  alimentatore + partitore +prese  +partitore  + prese  e (2) uscita alimentatore + partitore + prese impianto attuale e replicato per la nova parte

tra

2) (1) uscita  alimentatore + derivatore + prese e (2) uscita alimentatore + derivatore + prese impianto ideale

 

Link to comment
Share on other sites

Abbiamo già detto che i partitori in cascata sono un errore tecnico e aggiungo, perchè sbilanciano l'impianto.

La situazione può addirittura peggiorare nel caso che i partitori servano prese di tipo diretto poichè allo sbilanciamento si potrebbe aggiungere un problema di onde stazionarie.

 

Detto in parole povere ma esplicite:

L'impianto con parttori in cascata è tipico di chi si occupa di impianti elettrici ed è convinto di poter fare impianti d'antenna senza la dovuta preparazione.

Un vero antennista non farebbe mai una cascata di partitori perchè ne conosce le peculiarità.

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, felix54 ha scritto:

Abbiamo già detto che i partitori in cascata sono un errore tecnico e aggiungo, perchè sbilanciano l'impianto.

La situazione può addirittura peggiorare nel caso che i partitori servano prese di tipo diretto poichè allo sbilanciamento si potrebbe aggiungere un problema di onde stazionarie.

 

Detto in parole povere ma esplicite:

L'impianto con parttori in cascata è tipico di chi si occupa di impianti elettrici ed è convinto di poter fare impianti d'antenna senza la dovuta preparazione.

Un vero antennista non farebbe mai una cascata di partitori perchè ne conosce le peculiarità.

perfetto... allora faccio uno schema più dettagliato con scatole derivazione lunghezza dei fili, centralina ecc ecc

grazie

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno, ho dato un occhiata da sotto verso le antenne sul tetto e non mi sembra che ci siano amplificatori da palo, vedo solo le due antenne e parabola. Ho visto che anche altre case nella zona non hanno l'amplificatore sulle antenne. Immagino che il segnale arrivi buono dato che mi trovo in una posizione molto aperta e dal tetto vedo la zona dove dovrebbero essere posizionati i ripetitori.

Ho fatto uno schema dell'impianto attuale e quello futuro.

Se avete bisogno di ulteriori info sono a disposizione.

Grazie

Massimo

imp (2).jpg

Link to comment
Share on other sites

Se fosse come dici tu, a cosa servirebbe l'alimentatore se non ad alimentare un amplificatore?

Il palo non è l'unico posto in cui poterlo installare e spesso viene montato nel sottotetto o comunque in un posto che lo ripara dalle intemperie.

Ripropongo la richiesta di snipermosin, il quale, senza opportuna risposta non potrà valutare se l'ampli é riutilizzabile oppure no.

Quote

dovresti indicare il modello di amplificatore da palo in modo da buttare giu' 4 calcoli per vedere se è adeguato per la distribuzione corretta dei segnali anche in base ai metri di cavo.

 

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

Nel sottotetto non è possibile perché inaccessibile. Per forza sul palo deve stare. Allora devo andare necessariamente sul tetto magari e stato posizionata dietro la parabola e guardando da sotto si nasconde. 

Edited by MAX_1870
Link to comment
Share on other sites

Non voglio entrare in merito alla bontà della scelta delle antenne  e del modo in cui sono miscelate, ma ci sarebbe da ridire, tra l'altro vedo che il mix Fracarro ESVUU presenta forti segni di ruggine, per cui dubito che possa svolgere al meglio le funzioni.

 

Non appena ho 10 minuti vedo di buttare giu' uno schema decente.

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, snipermosin ha scritto:

Non voglio entrare in merito alla bontà della scelta delle antenne  e del modo in cui sono miscelate, ma ci sarebbe da ridire, tra l'altro vedo che il mix Fracarro ESVUU presenta forti segni di ruggine, per cui dubito che possa svolgere al meglio le funzioni.

 

Non appena ho 10 minuti vedo di buttare giu' uno schema 

Se si può fare qualche intervento di miglioramento indolore non esitare a dirmelo.

Nel frattempo grazie

Link to comment
Share on other sites

 

Quote

magari puoi omettere di farci sapere la zona, visto che l'antenna non devi toccarla e rimane quella attuale

Le utime parole famose.....

Dopo aver visto le antenne (una combo VHF +UHF ed una UHF) l'ampli con ingressi di IV, V e VHF usati ed il miscelatore con due ingressi UHF collegati , la curiosità di cosa è stato fatto e perchè, diventa grande ma  c'è il rischio di sollevare un vespaio.

 

P.S. ma se dall'antenna combo esce un solo cavo (così sembra essere dalla foto) e le antenne UHF sono solo due (combo e Blu 10) come è possibile che ci siano collegati un ingresso VHF, uno di IV, uno di V e due UHF???

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, felix54 ha scritto:

ma se dall'antenna combo esce un solo cavo (così sembra essere dalla foto) e le antenne UHF sono solo due (combo e Blu 10) come è possibile che ci siano collegati un ingresso VHF, uno di IV, uno di V e due UHF???

Bisognerebbe entrare nella logica di chi ha fatto questa scelta, se non si seguono i cavi uno per uno è difficile capire.

Io non so  se ha problemi o meno di visione, non vorrei sollevare un vespaio inutilmente.......

La presa è diretta.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...