Jump to content
PLC Forum


LeoDM

Acqua calda sanitaria intermittente

Recommended Posts

LeoDM

Buongiorno a tutti,

da qualche settimana ho un problema con l'acqua calda sanitaria.

La caldaia è una Ariston a camera stagna del 2011.

 

Il problema è che l'acqua calda sanitaria esce calda ad intermittenza. Il flusso d'acqua è costante, ma la temperatura no.

Un paio di anni fa aveva presentato lo stesso problema, abbiamo sostituito lo scambiatore secondario e tutto si è risolto.

 

Secondo il tecnico questa volta il problema è differente in quanto lo scambiatore è caldo. Ha provato a sostituire la valvola a 3 vie, ma il problema è addirittura peggiorato (ha rimesso la vecchia).

Ha fatto la pulizia con l'acido, ma nulla.

 

I tubi del radiatore primario che arrivano allo scambiatore sono roventi, ma i tubi che portano l'acqua in casa sono tiepidi.

 

Cosa potrebbe essere?

L'acqua calda si mischia con la fredda in qualche punto?

Scambiatore intasato?

 

Grazie,

Leo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stefano Dalmo

La pulizia con acido a cosa lo ha fatto ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

La soluzione più semplice è .... sostituire nuovamente lo scambiatore secondario, si sarà intasato di calcare e questo "blocca" lo scambio di calore.

Magari stavolta fai installare anche un dosatore proporzionale di polifosfato a monte della caldaia, se nella tua zona l'acqua non è troppo dura (<17°F) con questo risolvi, se è più dura prolunghi comunque l'intervallo di manutenzione.

 

Anche il fatto che la 3 vie vecchia che trafilava faceva andare "meglio"  è inquadrabile: la caldaia scalda "troppo", lo scambiatore secondario è otturato e non riesce a dissipare tutto il calore così ogni ogni tanto deve spegnere, se un po' di acqua calda trafila dalla 3 vie verso i termo "aiutano" lo scambiatore a disperde più calore e la caldaia resiste accesa di più.

 

Con l'acido cosa (e come) è stato lavato?

Edited by DavideDaSerra

Share this post


Link to post
Share on other sites
nico_demo77

Prova a smontare lo scambiatore e trattalo con apposito prodotto.In seguito verifica con un tubo che vi sia una giusta portata.In teoria con scambiatore otturato dovresti ricevere un errore di blocco per alta temperatura,quindi escluso lo scambiatore andrei a controllare i parametri di q01 e q02 della centralina,magari con autoregolazione per tarare la valvola gas.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LeoDM

Grazie a tutti per le risposte!

 

Dalle mie parti (Castelli Romani) l'acqua è durissima. L'ultima volta che ho fatto il bollino mi sembra che la durezza fosse >40.

 

Secondo me potrebbe proprio essere lo scambiatore secondario. I tubi che arrivano dal primario ed entrano nello scambiatore secondario sono roventi.

Quelli che passano nel secondario ed entrano dentro casa sono tiepidi... Il tecnico lo escludeva fermamente...

Comunque oggi ne viene un altro, speriamo bene.

 

@DavideDeSerra con l'acido dice di aver lavato tutto. Ha attaccato una pompa alla caldaia e per 20 minuti ha fatto girare l'acido.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nico_demo77

20 minuti sono pochini...almeno con i tradizionali prodotti che differiscono da sanitario a riscaldamento per ragioni di natura dell'impianto. In ogni caso con la sola pulizia se lo scambiatore è intasato la cosa giusta da fare è smontarlo e valutare se pulendolo può ancora funzionare o eventualmente sostituirlo.

Valutare installazione dispositivo di addolcificazione anche chimico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LeoDM

@nico_demo77 anche secondo me il principale indiziato è lo scambiatore.

Si può anche smontare e valutarne la pulizia prima di sostituirlo?

 

Secondo il tecnico che è venuto oggi tutto è a posto. Secondo lui è normale che l'acqua sia intermittente, non avendo la caldaia un accumulo.

Rimane il fatto che fino a qualche settimana fa l'acqua calda era continua e non intermittente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nico_demo77

Certo che lo puoi smontare....se visivamente noti incrostazioni  o detriti di ruggine trattalo con apposito prodotto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LeoDM

Vi aggiorno.

Finalmente ho trovato un tecnico competente!

 

Il problema era proprio lo scambiatore secondario. Cambiato quello tutto è tornato a funzionare. Ha sistemato anche alcuni parametri (minimo e massimo della caldaia) che il precedente tecnico aveva sballato nel tentativo di far riscaldare l'acqua.

 

La sorpresa è stata che lo scambiatore non era otturato dal calcare, ma da accumuli di scaglie nere che lui ha detto derivare dallo sfaldamento interno dei termosifoni in alluminio.

Mi ha consigliato di installare un defangatore magnetico per intercettare queste scaglie.

 

Mi consigliate di installarlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Grazie per averci aggiornato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LeoDM
Il 25/1/2020 alle 14:39 , DavideDaSerra ha scritto:

Grazie per averci aggiornato.

 

Mi consigliate di montare il defangatore magnetico?

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Se il problema è quanto indicato sopra (e la sporcizia era nel lato riscaldamento) sì: riduce gli accumuli ferrosi nell'impianto.

Se la sporcizia era sul lato sanitario (hanno fatto lavori in strada e sei stato il fortunato a ricevere il 'regalino') non risolverebbe.

 

Se i termosifoni sono in alluminio il defangatore magnetico non avrà un grande effetto, in quel caso è meglio un buon defangatore meccanico (in linea di massima più grande è il defangatore e meglio unziona).

 

Un'altra cosa che valuterei è un lavaggio più inertizzazione chimica dell'impianto (mettono un additivo nell'impianto di riscaldamento) per ridurre la corrosione quindi allungare la vita di caldaia e termosifoni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LeoDM

 

Ciao,

i termosifoni sono in alluminio, ma da quello che ho capito il defangatore montato ha sia azione meccanica che magnetica (una volta l'anno va svuotato).

In effetti hanno anche aggiunto un additivo ai termosifoni (non ricordo cosa di preciso).

Edited by Alessio Menditto
ELIMINATO QUOTE

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Se ti hanno montato un buon defangatore e hanno lavato e inertizzato l'impianto non dovresti avere grossi problemi, non dovresti avere più problemi (almeno se i termo non sono messi veramente male)

Share this post


Link to post
Share on other sites
LeoDM

 

I termosifoni hanno pochi anni, lavaggio in realtà non l'hanno fatto.

 

Incrocio le dita!

Edited by Alessio Menditto
SECONDA ELIMINATA QUOTE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...