Jump to content
PLC Forum


APP Immuni


click0
 Share

Recommended Posts

piccolo sondaggio

L'app Immuni, c'è qualcuno che l'ha installata?

 

In famiglia su 3 cellulari, manco uno che la supporta

:senzasperanza:

Link to comment
Share on other sites


Sul mio Samsung Galaxy l'ho installata. Non so dirti se funziona regolarmente perchè probabilmente non ho ancora incontrato dei positivi.

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci

no,e non la installo volontariamente.

Controllate su impostazioni, Google,e verificate se l'aggiornamento recente del sistema operativo ve l'ha installata a vostra insaputa. 

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
26 minuti fa, Riccardo Ottaviucci ha scritto:

no,e non la installo volontariamente.

 

Sarebbe utile, ma ho il sospetto che alla fine si faccia un uso dei dti raccolti che non ha niente a che vedere con lo scopo dichiarato di questo tracciamento.

 

Io mi fido molto poco, anzi non mi fido proprio, delle assicurazioni ufficiali di questo governo (ma anche di altri governi).

 

Quindi non installo alcunchè ne sul mio ne su quello di mia moglie.

Link to comment
Share on other sites

max.riservo

Francamente non capisco : se si ha uno smartphone, che ci piaccia o no la maggior parte delle ns. attività vengono registrate.

Google, se uno l'abilita, tiene traccia con la geolocalizazione di tutti i posti visitati ...

Per fare rifornimento, se si usa l'app specifica, occorre avere la geolocalizzazione ...

Per l'accesso alla banca, occorre la geolocalizzazione ...

Tutti questi servizi 'gratuiti' hanno un prezzo : la ns. profilazione.

Se non si vuole sottoporsi alla profilazione (o ridurla di molto) occorre fare una scelta controcorrente e staccare la spina(o la batteria) a quasi tutto quello che ci circonda e che si usa abitualmente.

Abbiamo anche fior di politici che sono registrati su tutte le piattaforme di intrattenimento sociale (comprese quelle dichiaratamente cinesi) che ritengono che l'app immuni serva per dare dati ai cinesi (e perché non ai russi e/o agli americani ?) : chissà se si preoccupano dell'utilizzo di tutti i dati che liberamente forniscono alle varie piattaforme social !

Onestamente ho trovato molto più fastidioso ricevere una telefonata (sul mio cellulare) di un call center che mi informava che la mia autovettura aveva bisogno di manutenzione e che se volevo potevano prenotarmela loro ... Lascio immaginare gli insulti che si è presa l'operatrice che mi ha chiamato, come chi ha osato, abilitarmi un servizio (magari anche utile) senza prima avermi informato !

Sono ancora relativamente giovane da pensare di avere ancora diversi anni da tirare avanti. La speranza è di passarli il meglio possibile anche grazie all'installazione di una app.

 

Mi permetto un'osservazione che risulterà provocatoria a molti (e per molti non sarà veritiera ma si basa su quanto ho visto/sentito limitatamente alla mia zona di residenza/azione).

Durante i giorni della chiusura si è raggiunto il paradosso per me più assurdo : la maggior parte dei giovani e delle persone in età lavorativa chiusi in casa, mentre per contro una buona parte di persone ultra ..enni (comunque pensionate da lunga data e senza alcun pensiero se avessero ancora avuto un lavoro in futuro) in giro più volte al giorno per comprare alle 7.30 il giornale, alle 10 il latte, alle 12 il pane ...

Mia personale conclusione : chi statisticamente correva meno rischi è rimasto a casa per proteggere (anche) chi, sempre statisticamente correva più rischi, usciva allegramente (e se cercavi di farglielo capire che dovevano restare a casa la risposta più banale che sapevano darti era 'tanto la mia vita lo vissuta').

Link to comment
Share on other sites

Quote

no,e non la installo volontariamente

Quote

Io mi fido molto poco, anzi non mi fido proprio

Frequentando per lavoro siti e forum di informatica mi sono imbattuto in un tizio, al di sopra di ogni sospetto, che si è preso la briga di analizzare il software Immuni che, se non sbaglio, è di pubblico dominio.

Non ha riscontrato nulla di anormale, è progettato per fare quello che dice e niente di più.

Ma poi scusate, come dice max.riservo, lo stato (o peggio società private) se vogliono sanno già tutto di noi. L'unico cellulare non rintracciabile è quello spento. Quindi di cosa vogliamo parlare? Di privacy? C'è ancora qualcuno che ci crede?

Poi c'è sempre il detto che ogni tanto mia suocera di 90 anni ogni tanto mi ripete: Male non fare, paura non avere! 😄

Link to comment
Share on other sites

Il 17/6/2020 alle 12:36 , max.riservo ha scritto:

Google, se uno l'abilita, tiene traccia con la geolocalizazione di tutti i posti visitati

e se non l'abiliti, ti DICE che non lo fa.

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
Il 17/6/2020 alle 13:50 , lucios ha scritto:

Non ha riscontrato nulla di anormale, è progettato per fare quello che dice e niente di più.

 

E proprio quello che fa: tiene traccia di tutti i tuoi contatti anche casuali.

Deve essere così altrimenti non potrebbe funzionare, sarebbe inutile.

Sarebbe anche "innocente" solo che io non mi fido di quello che faranno di questi dati.

Nessuno mi garantisce che verranno eliminati, nessuno mi garantisce che non vengano usati per scopi differenti.

 

Io uso lo smartphone solo perchè altrimenti non posso accedere allo "Home banking".

 

Ho disabilitato tutti i tracciamenti che si possono disabilitare per telefono, smartphone e PC.

Non uso le mappe di google quando sono in viaggio.

Non uso lo smartphone per pagamenti.

 

Non sono ancora arrivato alla paranoia di di staccare la batteria o mettere telefono e smartphone in contenitori schermanti, però cerco di avere sempre io il dominio di quello che faccio.

 

Da ultimo rivendico la mia libertà di scelta.

Io ritengo che questo tracciamento sia del tutto inutile come protezione dal contagio, ergo non la installo.

 

Il 17/6/2020 alle 12:36 , max.riservo ha scritto:

Durante i giorni della chiusura si è raggiunto il paradosso per me più assurdo

 

Non ne un paradosso ne un'assurdità.

Questo perchè la maggior parte delle persone non ha compreso il significato di questa limitazione della libertà personale.

Purtroppo chi doveva far comprendere bene le norme se ne è ben guardato dal farlo, forse perchè faceva comodo.

Lo scopo della "clausura" è evitare il contagio ed il contagio lo sin evita tenendo una distanza minima interpersonale. Su questo si sono espressi unanimamente infettivologi e virologi.

Se io me ne vado a spasso in solitario, mantengo una distanza di sicurezza dalle altre persone, non posso ne contagiare ne essere contagiato.

Cosa che la maggior parte dei tutori dell'ordine non poteva capire. Quindi spettacolari inseguimenti al corridore solitario sulla spiaggia deserta.

Io, ad esempio, vivo alla estrema periferia del mio paese; il mio giardino confina con un parco regionale. Durante la chiusura me ne sono altamente "fregato" di certe disposizioni asurde e, quando ne sentivo il bisogno, mi sono fatto le mie solite passeggaiate nei boschi attorno a casa. Anche perchè era l'unico esercizio fisico che potevo fare vista lachiusura delle palestre. Alla mia età (prossimi 76) l'esercizio fisico è importante come il cibo.

 

Quello che certa gente, giovane o vecchia, non ha capito anche perchè non è stato spiegato bene, è che l'unica prevenzione possibile è quelal di tenere una distanza di sicurezza interpersonale.

Non serve stare chiusi in casa.

Così come è inutile tenere la maschera quando sei da solo o sei a distanza da altre persone. Tutti quelli che vedi alla guida di automobili, senza alcun passeggero, che indossano la maschera si fanno solo del danno perchè respirano aria ad alto contenuto di anidride carbonica.

 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

Da ultimo rivendico la mia libertà di scelta.

Io ritengo che questo tracciamento sia del tutto inutile come protezione dal contagio, ergo non la installo.

ognuno è libero di fare le proprie scelte

 

Se rimanessi contaggiato, mi piacerebbe informare chi "mi è stato vicino" del possibile pericolo

 

comunque se usi un qualsiasi dispositivo "mobile" sei tracciato (da sempre)

2 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

mi sono fatto le mie solite passeggaiate nei boschi attorno a casa. Anche perchè era l'unico esercizio fisico che potevo fare vista la chiusura delle palestre.

da solo e senza telefono...

:mellow:

Edited by click0
modifica
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
2 ore fa, click0 ha scritto:

da solo e senza telefono...

 

Appunto, o con telefono schermato così che non è tracciabile ma, in caso di necessità, lo puoi usare.

 

2 ore fa, click0 ha scritto:

 

Se rimanessi contaggiato, mi piacerebbe informare chi "mi è stato vicino" del possibile pericolo

 

Questo lo puoi fare tranquillamente senza alcuna "app".

Poi bisogna ricordarci che siamo in Italia.

Tanto per esemplificare.

Oltre a mia moglie, che ora è in pensione, ho altri tre parenti che lavorano in ospedale: mia figlia minore è infermiera, mio cognato è un medico del pronto soccorso dei un altro ospedale e suo figlio, mio nipote, è infermiere presso lo stesso ospedale.

Mia figlia venne contagiata subito appena scoppiò "il bubbone". Avendo dato la sua disponibilità venne adibita al "pre triage" per verificare lo stato di chi si presentava al ps. era tutta bardata con tuta, doppi guanti, maschera, occhiali. Venne contagiata e, probabilmente, il contagio o avvenne prima quando lavorava normalmente ed il virus circolava in incognito, oppure venne contagiata in un luogo teoricamente "pulito".

 

Mio cognato si ritrovò con i 2 colleghi, con cui divide l'uffcio, positivi. Caso segnalato immediatamente ma mio cognato non presentava sintomi e prima che venisse "tamponato" passarono più di 3 settimane. Se fosse stato positivo e asintomatico immagina quanti pazienti avrebbe potuto infettare.

 

Suo figlio invece si è fatta tutta la campagna covid in terapia sub intensiva per malati covid. bardature di sicurezza, disinfezioni, igiene spinta al limite dell'immaginabile e sino ad oggi non ha manifestato sintomi. Il reparto è stato chiuso nell'ultima decade di maggio.

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...
Quote
Il 19/6/2020 alle 14:16 , click0 ha scritto:

 

Se rimanessi contaggiato, mi piacerebbe informare chi "mi è stato vicino" del possibile pericolo

 

Questo lo puoi fare tranquillamente senza alcuna "app".

Ho letto solo ora e non mi trovi d'accordo.

Io, per esempio, il mese scorso sono stato in una azienda del bresciano, ho avuto contatti lavorativi con diverse persone e solo alcune indossavano la mascherina. Mi dici come posso sapere se, ad es. la moglie di qualcuno non sia risultata positiva o addirittura malata?

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, lucios ha scritto:

Mi dici come posso sapere se, ad es. la moglie di qualcuno non sia risultata positiva o addirittura malata?

 

Non lo puoi sapere comunque, anche se tutti avessero le APP ed il servizio funzionasse bene, cosa ancora da dimostrare.

Lo puoi sapere se, e solo se, alla persona fanno un controllo di positività.

Se la persona è asintomatica è altamente improbabile che sia sottoposta a test.

Basta vedere cosa sta succedendo per la scuola dove metà degli insegnanti e personale non docente non si è sottoposta al test sieroloigico gratuito.

 

I tamponin ed i test sierologici agli asintomatici li effettuano solo se abitano in zone dove si è sviluppato un focolaio di Covid e non sempre; rileggiti quanto ho scritto in ordine a mio cognato.

Link to comment
Share on other sites

Quote

I tamponin ed i test sierologici agli asintomatici li effettuano solo se abitano in zone dove si è sviluppato un focolaio di Covid e non sempre; rileggiti quanto ho scritto in ordine a mio cognato.

Ok e allora?

Io abito in una zona a rischio, fanno tamponi a chi rientra dall'estero e a chi è rientrato dalla Sardegna (almeno così hanno detto). A partire da Maggio hanno tamponato parecchia gente che è risultata positiva o che ha avuto contatti a rischio.

E' una questione solo di numeri: aumento di controlli + aumento di persone che si doteranno di immuni = aumento dell'efficacia dell'app.

Certo che se per motivi (molto discutibili) di presunte violazioni della privacy o altro, non si vuole nenche iniziare, sarà sicuramente una app inutile.

Link to comment
Share on other sites

43 minuti fa, lucios ha scritto:

Certo che se per motivi (molto discutibili) di presunte violazioni della privacy  .... sarà sicuramente una app inutile.

 

Proprio in Italia non c'è molto da discutere.

Si è visto di tutto e di più da 50 anni a questa parte.

Meno sanno, le così dette Autorità, sulle mie freqeuntazioni meno probabilità ho di essere coinvolto casualmente in qualche inchiesta.

Ogni anno qualche migliaio di cittadani (ma probabilmente bisogna salire di un ordine di grandezza) subisce disagi e vessazioni solo per conoscenze e freqeuntazioni casuali. Questo è un fatto certificato!

 

L'app sarà inutile sia per una generale sfiducia, ben motivata ahimè, sull'uso improprio dei dati raccolti, sia perchè molte persone non possono permettersi la spesa di uno smarphone o non sanno usarlo.

 

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

41 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Proprio in Italia non c'è molto da discutere.

Si è visto di tutto e di più da 50 anni a questa parte.

Meno sanno, le così dette Autorità, sulle mie freqeuntazioni meno probabilità ho di essere coinvolto casualmente in qualche inchiesta.

Abiti vicino alla Svizzera : trasferisciti lì, così non avrai queste preoccupazioni :)

 

43 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

L'app sarà inutile sia per una generale sfiducia, ben motivata ahimè, sull'uso improprio dei dati raccolti, sia perchè molte persone non possono permettersi la spesa di uno smarphone o non sanno usarlo.

Chissà perché mi sembra un modo di argomentare molto simile a quello dei NoVax, dei NoCovid e del No a prescindere.

Per lo smartphone, credo sia utile aggiornare la tua percezione sulla situazione italiana :

SmartPhone in Italia (1)

SmartPhone in Italia (2)

SmartPhone in Italia (3)

SmartPhone in Italia (4)

Forse la cosiddetta riservatezza (privacy per gli anglofoni sempre, comunque e dovunque anche quando la parola è di origine latina) viene 'violata' molto più facilmente all'interno delle mura domestiche ...

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, max.riservo ha scritto:

Abiti vicino alla Svizzera : trasferisciti lì, così non avrai queste preoccupazioni

 

Questo è un'argomentazione veramente  stupida.

Io sono un cittadino Italiano e voglio che nel mio paese la costituzione sia rispettata da tutti! Anche da chi ha per funzione il dovere di farla rispettare.

 

Poi se tu vuoi scaricartii questa App fallo, nessuno te lo vieta, così come nessuan legge inpone di caricarla.

5 minuti fa, max.riservo ha scritto:

Per lo smartphone, credo sia utile aggiornare la tua percezione sulla situazione italiana :

 

Queste sono statistiche che non dicono alcunchè di utile. E la solita storia che se io mangio 2 polli e tu nussuno, mangiamo un pollo a testa.

Ci sono parecchie persone che possiedono ben più di uno smartphone e molti altri che non hanno nemmeno il telefono.

 

8 minuti fa, max.riservo ha scritto:

Forse la cosiddetta riservatezza (privacy per gli anglofoni sempre, comunque e dovunque anche quando la parola è di origine latina) viene 'violata' molto più facilmente all'interno delle mura domestiche ...

 

Questo è incomprensibile! Cosa significa "viene 'violata' molto più facilmente all'interno delle mura domestiche ..."

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

Questo è un'argomentazione veramente  stupida.

Io sono un cittadino Italiano e voglio che nel mio paese la costituzione sia rispettata da tutti! Anche da chi ha per funzione il dovere di farla rispettare.

Noto che non hai colto la battuta ... Poi, perdonami, ma in molti tuoi post, tu che vivi vicino alla Svizzera spesso la citi come Paese molto migliore all'Italia.

4 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

Poi se tu vuoi scaricartii questa App fallo, nessuno te lo vieta, così come nessuan legge inpone di caricarla.

La possibilità di scaricarla (non l'obbligo) è una scelta di democrazia a quanto pare non apprezzata.

6 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

Queste sono statistiche che non dicono alcunchè di utile. E la solita storia che se io mangio 2 polli e tu nussuno, mangiamo un pollo a testa.

Ci sono parecchie persone che possiedono ben più di uno smartphone e molti altri che non hanno nemmeno il telefono.

Ognuno di noi è libero di interpretare i numeri come più gli fa comodo ... Sicuramente ci saranno persone dotate di più smartphone ma la mia sensazione è che i NON possessori di smartphone tendono ad essere una minoranza.

 

9 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

Questo è incomprensibile! Cosa significa "viene 'violata' molto più facilmente all'interno delle mura domestiche ..."

Significa che la preoccupazione di parecchi è che il telefono/la chat/ l'accesso ai social non cada in mano al congiunto ... ma questo in fondo è un altro discorso.

Link to comment
Share on other sites

Quote

Ogni anno qualche migliaio di cittadani (ma probabilmente bisogna salire di un ordine di grandezza) subisce disagi e vessazioni solo per conoscenze e freqeuntazioni casuali. Questo è un fatto certificato!

Mi sembra un tantino forzata questa affermazione, non mi risulta che viviamo in uno stato di polizia. Certo, episodi ce ne sono stati ma non penso proprio che Immuni possa in qualche modo divenirne complice, diciamo che l'ordine costituito ha degli strumenti decisamente più efficaci per venirti a prendere.

Quote
4 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

Poi se tu vuoi scaricartii questa App fallo, nessuno te lo vieta, così come nessuan legge inpone di caricarla.

La possibilità di scaricarla (non l'obbligo) è una scelta di democrazia a quanto pare non apprezzata.

Aggiungerei a quanto già detto da max.riservo che si tratta anche di una scelta etica.

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci
51 minuti fa, lucios ha scritto:

non mi risulta che viviamo in uno stato di polizia

ci stiamo arrivando se non si cambia

Link to comment
Share on other sites

Quote

ci stiamo arrivando se non si cambia

No dai Riccardo, non dirmi che sei caduto anche tu nella bolgia dei complottisti!

Certo, ci sarebbe molto da dire su come, soprattutto da parte di aziende private, siamo controllati sul nostro stile di vita e sui nostri consumi in modo di guidarci inconsapevolmente per aumentare il business. Si potrebbe discutere anche sul fatto che alcune forze politiche cerchino di carpire informazioni in modo di soddisfare subdolamente le nostre debolezze per guadagnare consensi.

Però mi piacerebbe sapere in cosa ti senti così minacciato nella libertà: perchè devi portare una mascherina? Perchè hai paura che un'app ti tracci tutti i movimenti (cosa che per altro non fa)?

Tra l'altro sono ragionevolmente convinto di ciò perchè avevo seguito agli inizi di giugno una discussione in un forum di programmazione, nella quale un softwarista si era preso la briga di analizzare il software di Immuni (sia nella versione Android che Apple) che per altro mi pare di pubblico dominio, ed aveva detto che fa esattamente quello che dichiara, quindi abbastanza inefficiente per scopi inerenti al "grande fratello".

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, max.riservo ha scritto:

... ma questo in fondo è un altro discorso.

 

Esatto questo è proprio un discorso che nulla ha a che vedere con quasnto ho scritto.

 

19 ore fa, max.riservo ha scritto:

ma la mia sensazione è che i NON possessori di smartphone tendono ad essere una minoranza.

 

Sicuramente, ma sono una minoranza non trascurabile.

 

19 ore fa, max.riservo ha scritto:

La possibilità di scaricarla (non l'obbligo) è una scelta di democrazia a quanto pare non apprezzata.

 

E un ragionamento assurdo.

 

19 ore fa, max.riservo ha scritto:

Noto che non hai colto la battuta ..

 

Su certi argomenti considero sempre fuori luogo qualsiasi tipo di spiritosaggine.

La Confederazione Elvetica è tut'altro che perfetta, ci sono molte cose che non mi piacciono, però ce ne sono molte altre che funzionano come dovrebbero sempre funzionare in un paese civile.

Quello che mi irratia di più quando passo il confine è constatare che pur parlando la stessa lingua, vedere gli stessi  nomi e le stesse insegne sulle botteghe, si percepisce subito "un'aria" differnte: si ha la sensazione dellapresenza dello stato, della consapevolezza dei cittadini di appartenere ad una comunità.

Anche perchè sai che lo Stato è presente non per vessare il cittadino ma per aiutarlo. Ci sono delle regole e le rispetti anche perchè hai la certezza che chi non le rispetta viene sanzionato e la sanzione viene eseguita.

 

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, lucios ha scritto:

Mi sembra un tantino forzata questa affermazione,

 

Per nulla se osservi, ti informi e analizzi la cronaca.

Recentemente è stata approvata una legge che permette di inserire, a tua insaputa ovviamente, virus nei telefoni.

Dovrebbe essere l'estrema ratio nei casi di ipotesi di reato gravissime come terrorismo, traffico di stupefacienti, associazioni mafiose, invece se ne sta facendo un uso per lo meno disinvolto.

Stesso discorso per le intercettazioni telefoniche: nel nosto paese le intercettazioni telefoniche legali sono di un ordine di grandezza maggiore di quelle di tutte le altre nazioni europee. Questo dovrebbe significare qualche cosa se uno fa un po' di attenzione.

 

Se c'è un programma che è stato studiato appositamente per tenere traccia di tutti i miei spsotamenti e di tutti i mie contatti, io sono molto preoccupato dell'uso che se ne può fare.

Io non mi fido delle assicurazioni di riservatezza che vengono date!

Ho, purtroppo, notato che da decenni è in atto una pericolosa deriva verso uno stato sempre più "occhiuto" ed "inquisitorio".

 

15 ore fa, lucios ha scritto:

Aggiungerei a quanto già detto da max.riservo che si tratta anche di una scelta etica.

 

Ma che diritto hai tu per stabilire cosa è etico e cosa non lo è?

Nessuno ha il diritto di stibilre cosa è etico e cosa non lo è, almeno nella vita di un cittadino.

Lo Stato è uno stato di diritto, non è e non deve essere, uno stato etico. Gli stati etici sono le teocrazie come l'Iran o le dittature come la Corea del nord.

 

 

Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, lucios ha scritto:

Però mi piacerebbe sapere in cosa ti senti così minacciato nella libertà: perchè devi portare una mascherina? Perchè hai paura che un'app ti tracci tutti i movimenti (cosa che per altro non fa)?

 

Questa "App" per funzionare deve tenere traccia di tutti i movimenti, per poi incrociarli per stabile eventuali contatti con soggetti infetti.

O si parte dal presupposto che non funziona, quindi è inutile, oppure se funziona fa esattamento la memorizzazione di tutti i movimenti del telefono.

 

Già questo tracciamento è un qualche cosa che è in contrasto con la Costituzione.

Io sarei anche disposto ad una temporanea limitazione di alcuni dei miei diritti costutzionali se, e solo se, avessi la garanzia che questi tracciamenti fossero usati esclusivamente per la protezione della salute pubblica.

Purtroppo le cornache degli ultimi 50 anni, almeno, indicano l'esatto contrario.

 

basta vedere l'indice di fiducia dei cittadini per le varia istituzioni: è in netto e cosatante calo.

Non credo che tutti i cittadini siano complottisiti, il guaio è che ci si sta rendendo conto di come spesso le istituzioni siano usate per scopi personali.

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci
12 ore fa, lucios ha scritto:

No dai Riccardo, non dirmi che sei caduto anche tu nella bolgia dei complottisti!

non ci sono caduto,ci sono arrivato per deduzione dagli avvenimenti e dalle osservazioni

Link to comment
Share on other sites

E' arrivato il momento che io faccia un passo indietro ... tanto questa discussione non porta a nulla di costruttivo.

Mi tengo l'app, se mi segnalerà qualcosa ci penserò, se invece servirà SOLO/ANCHE per tracciarmi (col bluetooth ?) pazienza.

Se poi dovrò subire lo stato di polizia e magari finire al 'gabbio' spero che qualcuno mi porti le arance (e i pompelmi)  :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...