Jump to content
PLC Forum


Boom32

Cordina con rame annerito

Recommended Posts

Boom32

Salve ragazzi, sto rifacendo il montante di casa mia con cordina da 4 mmq, ora siccome mi trovavo a sostituire un tratto di 2,5 mt, ho utilizzato una cordina che avevo già in casa, questa è un po più grande dei fili da 4mm che ho sempre visto ma non credo sia da 6.

Comunque ho notato che i trefoli di rame sono un pochino scuri come se fossero bruciati però è così da entrambi i lati.

Ed inoltre ho avuto molta difficoltà per spellarlo.

Dite che l'annerimento pregiudica le giunzioni o posso stare tranquillo?

Ps: l'isolamento non è assolutamente bruciato o annerito.

Mi sono reso conto dopo di aver sbagliato sezione.

Grazie

Edited by Boom32
Link to post
Share on other sites

ROBY 73

Ciao Boom32,

1 ora fa, Boom32 ha scritto:

Dite che l'annerimento pregiudica le giunzioni o posso stare tranquillo?

magari se ce lo fai vedere non sarebbe proprio male e quindi potremmo dire anche noi la nostra, cosa ne dici?

Edited by ROBY 73
Link to post
Share on other sites
hfdax

Probabimente è ossidato, il che non è una buona cosa - l'ossido superficiale riduce la qualità del contatto elettrico tra conduttore e morsetto, perciò aummenta la caduta di tensione sulla connessione e la possibilità di surriscaldamento. Capita con conduttori molto vecchi conservati in ambiente relativamente umido se l'isolante non è di ottima qualità.

Link to post
Share on other sites
irudoid

Delle volte si incontrano anche nelle civili abitazioni in cui c'è stato un dimensionamento errato dei conduttori.

 

Link to post
Share on other sites
Boom32
39 minuti fa, ROBY 73 ha scritto:

magari se ce lo fai vedere non sarebbe proprio male

Eh ormai è collegato e mi porta corrente in tutta la casa, quando cambierò l'ultimo tratto che verrà agganciato a questa cordina farò la foto.

Ma sicuramente lo cambierò dinuovo, perché non mi piace proprio.

Link to post
Share on other sites
ivano65

che sia ossidato o arrostito va'  cambiato subito. altrimenti puo' darsi che l'incendio da giunte surriscaldate sia dietro l'angolo

 

Link to post
Share on other sites
Boom32
22 minuti fa, ivano65 ha scritto:

va'  cambiato subito.

Si lo cambio, domani lo acquisto e mercoledì lo metto in opera insieme all'ultimo pezzo che mi manca.

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
37 minuti fa, Boom32 ha scritto:

Si lo cambio, domani lo acquisto e mercoledì lo metto in opera insieme all'ultimo pezzo che mi manca.

Ottimo, poi posta una foto grazie :thumb_yello:

Link to post
Share on other sites
Boom32
12 ore fa, ROBY 73 ha scritto:

poi posta una foto

Ecco le foto, questi sono i 2 capi di questa cordina che è lunga 2.5 mt.

Che ne pensate?

20200818_123004.jpg

20200818_123016.jpg

Link to post
Share on other sites
hfdax

Taglia il pezzo finale dalla parte annerita e poi spela il filo per vedere se la parte annerita è solo quella scoperta o anche sotto l'isolante. Se è solo il pezzo finale, una volta che l'hai eliminato e il rame torna rosa pulito puoi tranquillamente riutilizzare il filo.

Per capire se è solo ossidato puoi provare a pulirlo con aceto e sale. Se è ossido superficiale il filo di rame tornerà roseo come il culetto di un neonato.

Edited by hfdax
Link to post
Share on other sites
Boom32

No non è il solo pezzo finale perché l'avevo appena spelato.

Comunque ora l'ho spelato per 20 cm ed è sempre nero.

Non capisco, ha preso acqua forse?

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
17 minuti fa, Boom32 ha scritto:

Non capisco, ha preso acqua forse?

 

Ci sono isolanti che sono igroscopici, ovvero assorbono l'umidità dell'aria che li circonda. Questi isolanti una volta impregnati poi ossidano il rame che cìè al loro interno.

Ci sono anche materiali che pur non essendo igroscopici, nel tempo modificano le loro caratteristiche dioventando igroscopici.

Link to post
Share on other sites
Boom32

Ah ok ma quindi suppongo che i cavi dotati di questo isolante siano quelli scadenti.

Ho una domanda: ho notato che quando accendo il forno, le cassette dove passa il montante appena installato da 4mmq si scaldano, è normale?

Le cassette sono quelle tonde con un mare di fili dentro e chiuse a pugni.

È normale che le giunzioni anche se sono fatte bene, scaldino?

Dico che sono fatte bene perché un elettricista mi ha visto e mi ha fatto i complimenti.

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
1 ora fa, Boom32 ha scritto:

Le cassette sono quelle tonde con un mare di fili dentro e chiuse a pugni.

È normale che le giunzioni anche se sono fatte bene, scaldino?

Ma i fili interessati alla linea del forno che sezione hanno?

C'è solo il forno acceso nel momento che li senti caldi, oppure anche qualcos'altro?

Comunque per dare "la colpa" ai fili anneriti / ossidati dovresti sentire anche quelli se scaldano o meno, soprattutto nei pressi dei punti di contatto sui morsetti

 

Link to post
Share on other sites
Boom32

Il forno è servito da un 2.5 ma non scaldano quelli, sento scaldare le scatole dove passa il montante appena sostituito.

I cavi non sono caldi sono solo i tappi che sento appena più caldi del muro.

Comunque prima con i 2.5 mm come montante le scatole erano molto più calde, quando le ho toccate c'erano una trentina di watt di luci, il frigo,il forno,1 clima inverter al minimo, modem fibra.

Il problema non sono i fili ossidati perché appunto era solo quello ossidato è l'ho sostituito.

Edited by Boom32
Link to post
Share on other sites
Colonial54

Talvolta capita che durante l'estrusione dell'isolante sul conduttore, arrivi del prodotto (pvc+ additivi) non conforme, sia per errori di dosaggio del composto (dry blend) sia per un occasionale surriscaldamento durante l'estrusione; il risultato e' la degradazione della plastica, che nel caso del pvc libera delle sostanze che possono "ossidare" il rame.

Con le moderne formulazioni questo problema e' diventato piu' raro.

Link to post
Share on other sites
hfdax
2 ore fa, Boom32 ha scritto:

Ah ok ma quindi suppongo che i cavi dotati di questo isolante siano quelli scadenti.

In linea di massima potrei dirti di si. Ho in magazzino fili che hanno più di 20 anni e sono ancora perfetti. Eppure anche io ho trovato conduttori anneriti come quello descritto da te, sempre installati in impianti però, e quindi normalmente percorsi da corrente. Può capitare che se il conduttore (anche di marca) si surrisalda l'isolante perda le sue caratteristiche e ritengo possibile che tra esse ci sia anche la tenuta all'umidità. Inoltre il rame surriscaldato si ossida molto più rapidamente.

Edited by hfdax
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
10 ore fa, hfdax ha scritto:

Può capitare che se il conduttore (anche di marca) si surrisalda l'isolante perda le sue caratteristiche e r

 

Confermo.

 

10 ore fa, Boom32 ha scritto:

sento scaldare le scatole dove passa il montante appena sostituito

 

E la combinazione di alcuni fatti scatole troppo piene, cavi con sezione al limite e giunture che forse non sono al meglio.

Come son realizzate le giunture? con morsetti? se si di che tipo?

Link to post
Share on other sites
Boom32
8 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

Come son realizzate le giunture? con morsetti?

Si certo sono realizzate con morsetti, però purtroppo a serraggio diretto perché dalle mie parti non sono riuscito a trovare quelli a serraggio indiretto.

Il montante nuovo non dovrebbe essere al limite come sezione.

Link to post
Share on other sites
boip

Probabilmente il calore è una tua impressione oppure hai circolazione di aria calda da fuori nei tubi, che rispetto al locale climatizzato mostra la sua differenza 

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
20 minuti fa, Boom32 ha scritto:

Il montante nuovo non dovrebbe essere al limite come sezione.

 

Si tratta di cavi installati in condizioni B2, in queste condizionin i valori limite di corrente (con ta <= 40°C) sono:

  • 9.6A per 1mm2
  • 12.2A per 1.5mm2
  • 16.5A per 2.5mm2
  • 23A per 4mm2

Ma anche con correnti inferiori il conduttore genera calore perchè dissipa comunque un poco di energia; tanto per fare un esempio, 10m di cavo da 1mm2 hanno 0.17 ohm di resistenza che, con una corrente circolante di 5A, dissipa 4.25W.

Il cavo è "intubato" ed il tubo è incassato nel muro ed il calore sviluppato trova più facile fuori uscire dagli orifizi terminali.

Attenzione perchè, in inverno, se i tubi passano in zone di muro fredde, si può sviluppare condensa che potrebbe ristagnare nei punti più bassi del tubo.

 

Nel mio impianto domestico ho una sola grossa scatola dove si diramano le varie utenze, per evitare il fenomeno della condensa ho dodtato la scatola di un coperchio con fori per la circolazione dell'aria.

Link to post
Share on other sites
Boom32

Ok per la portata tutto ok in quanto il montante da 4mmq è protetto dal modello da 16A.

In effetti una parte di tubi passano sui muri esterni che come noto generano condensa, però le vecchie cordine che ho sfilato sono perfette ed erano li dentro da 15 anni, se ci fosse stata formazione di condensa sarebbero deteriorate?

Ultima domanda: l'ultimo tratto dell'impianto è alimentato da un filo rigido il cui diametro con isolante è di 5mm, mi chiedo se potrei lasciarlo visto che la sonda non passa.

Un tempo di che diametro erano le cordine?

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
11 minuti fa, Boom32 ha scritto:

cui diametro con isolante è di 5mm,

 

Considerando uno spessore di 1mm di isolante, il diametro del conduttore è 3mm che corrisponderebbe ad una sezione di 7mm2; se consideriamo, invece, uno spessore di isolante di 1.5 mm, il diametro del conduttore è 2mm, con sezione di oltre 3mm2, che potrebbe essere comunque sufficiente perchè porta più di 17A.

Link to post
Share on other sites
Boom32

Ok, credo sia da 2 mm con spessore dell'isolante da 1.5mm.

Mi fa piacere che riesca a portare 16 A perché non posso proprio cambiarlo,  perché il currugato sarà stato rattoppato quando si è rifatto l'impianto idraulico.

La cosa curiosa che ho notato in questo tratto di impianto rigido è che non è stato mai tagliato se non ai terminali, le derivazioni le effettuavano spelando l'isolante e girandoci intorno il filo aggiuntivo.

Edited by Boom32
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
2 ore fa, Boom32 ha scritto:

e derivazioni le effettuavano spelando l'isolante e girandoci intorno il filo aggiuntivo.

 

per me è un lavoro di qualità pessima; al limite si usano morsetti specifici "ruba corrente", che io considero comunque un ripiego.

Chi garantisce il buon cottatto della giunta nel tempo?, Fosse stato almeno brasato a stagno si avrebbe la certezza del buon contatto. invece cosi, affidato alla sola forza d'attrito dell'avvolgimento non vi è certezza alcuna anzi, a parer mio, vi è certezza di un probabile malfunzionamento nel tempo.

Il modo corretto per effettuare una derivazione è tagliare la linea ed inserire borsetti adeguati.

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...