Jump to content
PLC Forum


Aprire un laboratorio di assistenza Computer/Televisori


trimi
 Share

Recommended Posts

53 minuti fa, mcgaiver ha scritto:

A me sembra fuori luogo il tuo intervento...l'argomento è tutt'altro che datato e si riferisce ad un tema attualissimo.

Può essere che il mio intervento sia fuori luogo, vedranno eventualmente i moderatori.

Sull'attualità dell'argomento non mi esprimo, ho indicato la possibilità che il tuo intervento possa essere valutato dai moderatori non consono al regolamento del forum (e saranno loro a decidere se lo sia o meno).

57 minuti fa, mcgaiver ha scritto:

Puoi dire quello che vuoi, ma l'Italia è un paese fallito poichè le attività non aprono e quelle aperte tendono a voler chiudere a causa delle spese esorbitanti da sostenere. Ho un amico che è sparito dall'Italia per questo motivo e vive in Germania da un decennio, ambiente diverso poichè la burocrazia ti permette di iniziare un'attività senza fare un mutuo iniziale. In italia invece?

Emigra anche tu, se puoi/vuoi ...

58 minuti fa, mcgaiver ha scritto:

Non sò se percepisce il reddito questa persona, ma certamente le forze dell'ordine lo conoscono e non credo che l'avrebbero lasciato libero di operare senza problemi.... E comunque 35 anni fà quando ha cominciato non c'era il reddito. Ruba certo alla comunità, ma mi dispiace dirlo io non amo lo stato italiano perchè mi impedisce di lavorare senza essere sfruttato da esso stesso. Bisognerebbe supertassare (cosa che sento parlare solo ora che c'è la guerra) le rendite finanziarie a 5-6 cifre e più, ottimizzare le grosse spese nel settore pubblico dove c'è moltissimo spreco di denaro...inoltre se devo pensare che se io debbo pagare minimo 10k euro di spese per avere una srl, io dico ciaone caro demagogista.

Le forze dell'ordine non si occupano di evasione del reddito eventualmente si occupano di evasione dalle carceri. Non so a chi tu ti stia riferendo con caro demagogista mi interessa farti notare che per aprire qualsiasi attività occorre del capitale : o ne sei dotato oppure devi trovare qualcuno che ti finanzia. Se poi vuoi dire che in altre parti del mondo è molto più facile farsi finanziare dei progetti imprenditoriali allora sono pienamente d'accordo.

Forse tu rientri in quella categoria di persone che possono aprire una srl semplificata con una modestissima cifra (certo che i beni strumentali utili alla tua attività sempre te li devi comprare / affittare / noleggiare) e non lo sai.

"Lo stato ti impedisce di lavorare senza essere sfruttato da esso"  mah ... forse ... comunque prima di cominciare qualsiasi attività già sai a cosa vai incontro (almeno dovresti saperlo). Esiste comunque una tassazione agevolata (credo fino a 65000 euro di reddito) ... 

1 ora fa, mcgaiver ha scritto:

Il mio intervento non è volto a favorire chi lavora in nero da 35 anni (era solo per descrivere UNA delle attività di riparatore come si è evoluta nel tempo sotto il profilo professionale), ma quello di capire a chi inizia l'attività se è la sua strada, se è opportuno variare qualcosa o interromperla. E questo senza aver speso 50k euro  tra affitti e smadonnamenti vari.

Permettimi, non si improvvisa un'attività senza avere almeno a grandi linee a cosa si andrà incontro.

Vuoi aprire un laboratorio di riparazione ? Alcune cose da valutare :

- luogo dove lo vuoi aprire (per valutare le potenzialità e il tipo di clientela)

- costo dell'affitto + le spese delle utenze (luce/gas/telefono) per avere un'idea dei costi fissi mensili .. e tralasciamo il difficile periodo legato al costo dell'energia

- costo delle attrezzature (per determinare anche il livello del servizio che vuoi offrire)

- costo del commercialista / consulente fiscale anche per valutare la miglior forma societaria e di tassazione

- eventuali corsi di aggiornamento/formazione tecnica (chissà magari puoi diventare centro assistenza autorizzato)

- e tralasciamo per ora, l'introduzione nel laboratorio di dipendenti ...

- ipotizzare in quanto tempo è possibile rientrare dell'investimento (e sperare di guadagnare)

I punti elencati sopra rientrano nel rischio d'impresa e chi vuole tentare l'avventura devi seriamente valutarli mettendo in conto che possa l'avventura possa anche andar male.

1 ora fa, mcgaiver ha scritto:

Se vuoi apriamo una discussione nella sezione bar e affrontiamo l'argomento...

Non sono interessato ...

Link to comment
Share on other sites


nella sezione forze dell'ordine esiste la GDF che cerca di fare ordine sotto il profilo finanziario...

 

hai scritto "Permettimi, non si improvvisa un'attività senza avere almeno a grandi linee a cosa si andrà incontro. " certo lo scopre quando ha aperto la partita iva...😅 troppo tardi quindi...ecco perchè uno preferisce operare all'inizio in nero e da lì capire se la sua può diventare attività professionale o solo hobby. Ma che significa a grandi linee...!!? se una persona non ha mai aperto partita iva e legge tutte quelle voci che hai elencato, si spaventa e dice "meglio lavorare in nero all'inizio". Ed io onestamente ti dico sono daccordo con lui.

 

sotto la voce rischio d'impresa, l'imprenditore non dovrebbe assolutamente vedere tutte quelle voci di spesa che riguardano il nulla del nulla, ma che ci sono e devi pagarle.

Il rischio dell'imprenditore dovrebbe consistere nella sua attività professionale che può o non può fruttare dei ricavi e quindi degli utili a fine esercizio.

Se poi quell'attività diventa redditizia e remunerativa allora ha senso applicare delle tasse e non nemmeno ho aperto che devo spendere...

 

fintanto che ci sono persone che la penseranno come te l'Italia sarà sempre il parcheggio d'Europa....

 

Edited by mcgaiver
Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, mcgaiver ha scritto:

fintanto che ci sono persone che la penseranno come te l'Italia sarà sempre il parcheggio d'Europa....

Direi che abbiamo visioni diverse ... inutile continuare ... Auguri per la tua attività.

Link to comment
Share on other sites

Nel tuo discorso non c'è visione. Si tratta di essere "ciechi" di fronte all'evidenza. Il problema di base è la mentalità.

 

E non non ho un'attività ;) per me raprresenta un hobby. Le mie risposte erano riferite all'autore del post.

Link to comment
Share on other sites

mcgaiver ci sono almeno 2 violazioni di regolamento:

  1. ti sei accodato ad una discussione, ferma da un anni,; gli accodamenti sono comunque vietati
  2. propugni comportamenti illegali.

La discussione la chiudiamo e per il futuro, se non vuoi ricevere sanzioni, evita di proprorre illegalità

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

  • Livio Orsini locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...