Jump to content
PLC Forum


lucalazio

Daikin Perfera, problemi o normale funzionamento?

Recommended Posts

lucalazio

Buongiorno,

ho sostituito i miei vetusti Carrier dopo 24 anni con due Daikin Perfera, ma non mi torna qualcosa riguardo il loro funzionamento.

Essendo inverter non dovrebbero essere SEMPRE accesi e regolare la potenza di raffrescamento modulando la stessa?

Mi è capitato di aver impostato una temperatura e, dopo un po' di tempo, vedere lo split spegnersi per parecchio tempo, con anche la ventola fuori completamente ferma.

Nel frattempo la temperatura della stanza saliva... E per farlo ripartire ho dovuto abbassare la temperatura con il telecomando!!!

Ma perché si spegne e non modula, magari andando al minimo o solo ventola, la temperatura?

E questo spegni/accendi, che facevano anche i vecchi Carrier, non porta ad un aumento del consumo?

Come logica di funzionamento mi sembrano i vecchi ON/OFF...

Sarà normale tutto ciò? Il tecnico potrà passare solo il 6 settembre e non vorrei mi dicesse idiozie così provo con voi, se qualcuno avesse avutole stesse esperienze con questi clima inverter, che per me sono una novità.

Grazie a tutti e ciao, Luca.

 

Link to comment
Share on other sites


reka

ma lo split si spegne nel senso che si chiude?

 

certo che deve modulare il compressore, mentre l'unità interna modula solo se metti la ventilazione in automatico.

 

se non lo fa a volte è perchè troppo potente ma non dovresti però percepire la temperatura rialzarsi..

 

cosa importante: dove la rilevi la temperatura del locale?

Link to comment
Share on other sites

lucalazio
10 minuti fa, reka ha scritto:

ma lo split si spegne nel senso che si chiude?

 

certo che deve modulare il compressore, mentre l'unità interna modula solo se metti la ventilazione in automatico.

 

se non lo fa a volte è perchè troppo potente ma non dovresti però percepire la temperatura rialzarsi..

 

cosa importante: dove la rilevi la temperatura del locale?

 

No, non si chiude ma si spegne il getto d'aria.

La temperatura del locale la rilevo da un termometro sul comodino, ma la percezione di caldo dopo qualche minuto la rilevo sulla mia pelle 😁

Purtroppo è quasi immediata perché tengo gli split a 26,5/27° dato che vorrei il fresco e non il freddo.

Quindi appena si spegne è un attimo salire oltre i 27° e percepire il caldo...

Dici che per non far spegnere lo split dovrei metterlo in automatico nella ventilazione?

Proverò anche questa, grazie!

Altre idee o prove da fare?

Ciao, Luca.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
3 ore fa, lucalazio ha scritto:

No, non si chiude ma si spegne il getto d'aria.

Questo effettivamente è singolare, ma bisogna sapere la “logica” di funzionamento del clima.

Tu dici si spegne il getto di aria ma devi esserci sotto per (non) sentirlo, ti faccio una domanda, se tu fossi a 5 metri dal clima questo getto lo sentiresti?

Sicuramente no.

Link to comment
Share on other sites

lucalazio
23 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Questo effettivamente è singolare, ma bisogna sapere la “logica” di funzionamento del clima.

Tu dici si spegne il getto di aria ma devi esserci sotto per (non) sentirlo, ti faccio una domanda, se tu fossi a 5 metri dal clima questo getto lo sentiresti?

Sicuramente no.

Vado sotto e vedo anche la tenda di lato che non si muove...

E anche la ventola fuori è ferma.

9 minuti fa, Xxxxbazookaxxxx ha scritto:

BC21BF20-C69F-4279-8DF4-38C0F8B34872.jpeg

Ottimo, grazie.

Ma, mi pare di comprendere, dovrebbe servire per avere la ventola interna accesa durante il "cooling thermo off" cioè quando la ventola fuori si spegne, giusto?

Però non raffreddando a cosa servirebbe? A vedere la tenda che i muove... Ma poi farà comunque caldo!

Avresti tutto il PDF di questo manuale?

Grazie mille e buona serata ragazzi!

Link to comment
Share on other sites

lucalazio

Service Manual trovato e scaricato.

Grazie per la ditta!

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Luca hai mai provato, in auto, quando ti avvicini alla macchina ferma davanti a te, il giochino di mettere in folle e vedere se la tua auto si ferma da sola senza frenare?

Io si, quasi mai succede che io non debba frenare, il clima che modula è lo stesso, ci sono casi che pur andando al minimo possibile, fa comunque “troppo freddo” e sicuramente il compressore deve fermarsi del tutto.

Se si ferma del tutto e la ventola dello split continua a girare, prenderà aria calda finché non farà ripartire il compressore, che altro n dovrebbe fare se il compressore nel frattempo è spento?

Secondo me ci sono troppe aspettative da queste macchine.

Link to comment
Share on other sites

lucalazio
18 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

...il clima che modula è lo stesso, ci sono casi che pur andando al minimo possibile, fa comunque “troppo freddo” e sicuramente il compressore deve fermarsi del tutto...

 

Temperatura esterna 36°, se non di più.

Temperatura interna 29°, quindi fa caldo...

Temperatura impostata 27°.

Dopo aver raggiunto i 28° sul termometro vicino al letto si spegne tutto.

Ovviamente dopo cinque minuti si comincia a non star più bene, ma lo split, se riparte, lo fa solo molto più tardi.

E, nel frattempo, si suda!

Altrimenti bisogna impostare 26°, o anche meno, sul telecomando.

In questo modo riparte, ma NON è normale far funzionare un climatizzatore così...

Neanche i vecchi Carrier andavano così!

Impostavo la temperatura e, tra un ON e un OFF, la mantenevano costante senza sudate o modifiche con il telecomando!

Non è possibile spendere più di 3000€ e stare sveglio a regolare il telecomando, perché se volessi dormirci?

Suderò per poi avere, quando vorrà lui, l'aria fredda sul sudore: ma che è una nuova tortura, pagata cara tra l'altro?

Direi che le mie aspettative erano di trovare il funzionamento Carrier con un risparmio sulla bolletta, e invece...

Grazie e ciao, Luca.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Ma io capisco il tuo disagio, pure il mio fa così, la differenza è che nel mio la ventola split continua a girare, ma manda aria via via sempre più calda finché non riparte il compressore, il disagio lo provo pure io.

Peró visto che nomini o vecchi on off, facevano lo stesso di quello che hai montato, non capisco come potessero mantenere la temperatura costante tra un avvio  e l’altro a compressore fermo.

Link to comment
Share on other sites

lucalazio
6 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Ma io capisco il tuo disagio, pure il mio fa così, la differenza è che nel mio la ventola split continua a girare, ma manda aria via via sempre più calda finché non riparte il compressore, il disagio lo provo pure io.

Peró visto che nomini o vecchi on off, facevano lo stesso di quello che hai montato, non capisco come potessero mantenere la temperatura costante tra un avvio  e l’altro a compressore fermo.

 

Probabilmente, anzi sicuramente, non lo potevano fare, ma il loro ON era più vicino al precedente OFF, rispetto ai nuovi Daikin inverter...

E quindi la "sofferenza" limitata o molto breve.

Anche tu hai un climatizzatore a tecnologia inverter?

Ma la leggenda che non si spegnevano mai ma si modulavano?

Perché, come dici tu, invece di fare "troppo freddo" per poi spegnersi e far sentire caldo, non modulano la temperatura de flusso d'aria?

Ma non devono essere loro gli intelligenti? 😁

Il mio parla con Alexa, con Google, va in rete, ha la app, ma si spegne e mi fa sentire caldo!!! 

Una parola sola: INUTILE!

Grazie ancora e ciao, Luca.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Ma il fare “troppo freddo” se però eguaglia la temperatura impostata da come naturale conseguenza lo spegnersi.

Quello che cerco di spiegare è purtroppo una situazione limite, quando la temperatura ambiente è uguale a quella impostata, tu dici che i vecchi on off avevano il differenziale (si chiama così, l’intervallo tra la temperatura impostata e il riavvio) molto basso, che però prevede continui on off, e ti ricordo che ogni accensione fa roteare il contatore della luce come una trottola impazzita, non è che l’on è gratuito, per quello si preferisce in tutti i modi ridurre il consumo del compressore al minimo.

Se tu collegassi il tuo clima a uno di quei wattmetri istantanei ti accorgeresti immediatamente di come cala il consumo all avvicinarsi della T impostata, cosa che l’on off assolutamente non può fare, lui consuma sempre quei watt dall accensione allo spegnimento.

Link to comment
Share on other sites

Xxxxbazookaxxxx
7 ore fa, lucalazio ha scritto:

Temperatura esterna 36°, se non di più.

Temperatura interna 29°, quindi fa caldo...

Temperatura impostata 27°.

Modello esatto?

Metricubi da raffrescare?

Usi la ventilazione in automatico?

Hai fatto una ricerca anomalie da telecomando?

 

 

Edited by Xxxxbazookaxxxx
Link to comment
Share on other sites

lucalazio
11 ore fa, Xxxxbazookaxxxx ha scritto:

Modello esatto?

Metricubi da raffrescare?

Usi la ventilazione in automatico?

Hai fatto una ricerca anomalie da telecomando?

 

 

 

MODELLO PERFERA UNITA INTERNE FTXM25R
MODELLO PERFERA UNITA ESTERNE RXM25R

Entrambi 9000 BTU.

Uno è in un salone con angolo cottura di circa 60 mc, l'altro (quello che si spegne troppo spesso) in una camera da letto di circa 35 mc.

I telecomandi sono impostati in raffrescamento alla prima velocità delle ventole, in salone a 26°, in camera da letto a 27°.

In salone a 27° si soffre il caldo, in camera da letto a 26° fa freddo...

Mai inseriti tutti gli automatismi che ha il Perfera.

Ho preso il manuale tecnico ieri, appena posso farò la prova di mettere ON la ventilazione quando si spegne il compressore.

Probabilmente facendo girare l'aria fredda, che rimane vicino al sensore, con l'aria più calda presente in altre zone della camera si dovrebbe riaccendere più rapidamente; confermato anche dal Tecnico Installatore Daikin interpellato al telefono che il 6 settembre dovrà venire a vedere il problema.

La ricerca anomalie dal telecomando è spiegata sul manuale tecnico, giusto?

Comunque con questa ricerca esasperata, più dal marketing che da altro, del risparmio energetico mi trovo con un frigo nuovo che non raffredda come quello vecchio, una lavastoviglie nuova che non lava come quella vecchia e, adesso, due climatizzatori che non fanno il freddo come quelli rottamati...

E, ovviamente, questi elettrodomestici non dureranno 24 anni come quelli sostituiti!!!

Ma perché si torna indietro invece di abbracciare il progresso? 🙄

Si risparmia un filo di corrente nei pochi anni che durano, rendendo poco, e poi si creano sempre più spesso rifiuti ingombranti e pericolosi, difficili da smaltire...

Grazie e ciao, Luca.

Link to comment
Share on other sites

reka

in camera hai quasi il doppio della potenza al mc rispetto alla sala.. chiaro che li hai meno problemi.

 

con la ventilazione al minimo secondo me in sala non crea abbastanza circolazione.

 

altra cosa, non guardare la temperatura del telecomando, se stai bene col telecomando a 24, e sul termomento leggi 26 gradi è ok, il telecomando da la temperatura dello split non quella di dov'è lui

Link to comment
Share on other sites

lucalazio
12 minuti fa, reka ha scritto:

in camera hai quasi il doppio della potenza al mc rispetto alla sala.. chiaro che li hai meno problemi.

 

con la ventilazione al minimo secondo me in sala non crea abbastanza circolazione.

 

altra cosa, non guardare la temperatura del telecomando, se stai bene col telecomando a 24, e sul termomento leggi 26 gradi è ok, il telecomando da la temperatura dello split non quella di dov'è lui

Purtroppo i problemi li ho in camera...

In sala abbassando a 26° va benissimo, anche se alcune volte si spegne e si scalda un pochino.

In camera si spegne troppe volte e si soffre fino alla riaccensione.

L'indizione della temperatura è solo numerica, certo, era per far capire che in salone era un grado sotto alla camera perché è più grande e c'è la cucina.

Grazie e ciao, Luca.

Link to comment
Share on other sites

lucalazio
18 ore fa, Alessio Menditto ha scritto:

Ma il fare “troppo freddo” se però eguaglia la temperatura impostata da come naturale conseguenza lo spegnersi.

Quello che cerco di spiegare è purtroppo una situazione limite, quando la temperatura ambiente è uguale a quella impostata, tu dici che i vecchi on off avevano il differenziale (si chiama così, l’intervallo tra la temperatura impostata e il riavvio) molto basso, che però prevede continui on off, e ti ricordo che ogni accensione fa roteare il contatore della luce come una trottola impazzita, non è che l’on è gratuito, per quello si preferisce in tutti i modi ridurre il consumo del compressore al minimo.

Se tu collegassi il tuo clima a uno di quei wattmetri istantanei ti accorgeresti immediatamente di come cala il consumo all avvicinarsi della T impostata, cosa che l’on off assolutamente non può fare, lui consuma sempre quei watt dall accensione allo spegnimento.

Ho paura che il problema sia la sonda temperatura dello split che essendo investita dall'aria fredda (misurata da me in 11°C) sente troppo presto i 27° desiderati mentre nella stanza ancora si è sui 28°, per cui spegnendo tutto è facile che in pochi minuti si raggiungano i 29°, quindi poco confort...

Spero con l'attivazione della ventola anche a compressore spento, dal service menu del telecomando, che circolando di più l'aria troppo fredda che rimarrebbe addosso alla sonda magari ci sia il differenziale più breve e, con lui, anche la sofferenza 😃

Grazie e ciao, Luca.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
3 minuti fa, lucalazio ha scritto:

sia la sonda temperatura dello split che essendo investita dall'aria fredda (misurata da me in 11°C)

C’è qualcosa che non mi torna, le sonde devono essere messe sulla “ripresa” dell aria, cioè sul flusso di aria che TORNA allo split, quindi come puoi avere aria di ritorno a 11 Gradi???

Link to comment
Share on other sites

Xxxxbazookaxxxx
45 minuti fa, lucalazio ha scritto:

Uno è in un salone con angolo cottura di circa 60 mc

Bene,usa la ventilazione automatica. 
 

 

45 minuti fa, lucalazio ha scritto:

l'altro (quello che si spegne troppo spesso) in una camera da letto di circa 35 mc.

Per forza,è estremamente sovradimensionato,non fa in tempo ad andare in regime di rotazione che deve bloccare il funzionamento. 
Ha almeno spazio di fronte per non riaspirare aria già raffrescata?

Cioè dalla parete in cui è installato a quella di fronte quanti metri ci sono?

Edited by Xxxxbazookaxxxx
Link to comment
Share on other sites

Xxxxbazookaxxxx
9 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

le sonde devono essere messe sulla “ripresa” dell aria

Le sonde son posizionate nello stesso punto delle altre migliaia di macchine di utenti che non riscontrano difetti che però non hanno un 2,5kw in una stanza da 13mq di superficie pulita,aggiungi letto e armadio?Non so cosa c’è dentro,cosa rimane?Oltre la richiesta di abbassamento di temperatura di pochi gradi e magari casa isolata ottimamente. 
Sto perdendo tempo,i dimensionamenti si fanno prima di acquistare e installare,non dopo. 

E troppo potente per quella superficie,punto. 

Link to comment
Share on other sites

lucalazio
8 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

C’è qualcosa che non mi torna, le sonde devono essere messe sulla “ripresa” dell aria, cioè sul flusso di aria che TORNA allo split, quindi come puoi avere aria di ritorno a 11 Gradi???

 

La sonda che intendevo è quella esterna allo split ovvero il sensore di temperatura della stanza.

Gli 11° li ho misurati all'uscita dello split con una mia sonda.

 

3 minuti fa, Xxxxbazookaxxxx ha scritto:

Per forza,è estremamente sovradimensionato,non fa in tempo ad andare in regime di rotazione che deve bloccare il funzionamento. 
Ha almeno spazio di fronte per non riaspirare aria già raffrescata?

Cioè dalla parete in cui è installato a quella di fronte quanti metri ci sono?

 

Quindi 9000 BTU sarebbero troppi?

La parete di fronte è a 3,2 metri, ma il getto d'aria è stato volutamente deviato verso la parete laterale perché sarebbe arrivato troppo sul letto.

E, purtroppo, da quella parte c'è il "famigerato" sensore... Ecco perché credo spenga troppo spesso il flusso d'aria.

Spero con la ventilazione sempre attiva anche a compressore spento di risolvere in parte questo problema.

Che ne dite?

Grazie mille e ciao, Luca.

Link to comment
Share on other sites

lucalazio
1 minuto fa, Xxxxbazookaxxxx ha scritto:

Sto perdendo tempo,i dimensionamenti si fanno prima di acquistare e installare,non dopo. 

E troppo potente per quella superficie,punto. 

 

L'ho acquistato da 9000 BTU perché in un'altra casa in uno stanza di 24 mc (9 mq) abbiamo un Mitsubishi "Old School" da 9000 BTU che non ci ha MAI fatto soffrire.

Pensavamo addirittura che fosse sottodimensionato quello in salone perché non freddava coma il vetusto Carrier...

Grazie e ciao, Luca.

Link to comment
Share on other sites

Xxxxbazookaxxxx
5 minuti fa, lucalazio ha scritto:

Spero con la ventilazione sempre attiva anche a compressore spento di risolvere in parte questo problema.

Guarda,prova a mettere ventilazione a minimo con silent,quiet per L’Unità esterna che ne riduce la potenza e econo che evita che il compressore giri ad alto regime per risparmiare corrente elettrica,raddrizza il deflettore aria e in caso anziché deviarlo a lato lascialo tutto su,facci sapere. 

Link to comment
Share on other sites

Xxxxbazookaxxxx

Se anche così non riesci ad evitare i continui on off mi dispiace ma dovresti pensare di spostare quello da un altra parte e installare massimo un 7000 btu in quella stanzetta. 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
10 minuti fa, lucalazio ha scritto:

sonda che intendevo è quella esterna allo split ovvero il sensore di temperatura della stanza.

Gli 11° li ho misurati all'uscita dello split con una mia sonda.

Ma io voglio capire se questi 11 gradi che escono dallo split li legge la sonda di temperatura della stanza.

Io mi riferisco alla sonda posta sull aspirazione dell aria, in alto, che sente la temperatura dell aria che ritorna allo split.

 

Al netto di questo mistero personale, Mauro ti ha detto che è sovradimensionato, e questo spiega il mio messaggio iniziale, che poverino non può fare altro che spegnersi a volte, però in tal caso non è colpa del clima ma del cattivo dimensionamento.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...