Jump to content
PLC Forum


Climatizzatore piani alti senza balcone, cosa fare?


riccardo89
 Share

Recommended Posts

riccardo89

Salve! Non sono sicuro che sia la sezione giusta (spero di si).

Ho un problema, abito al 5o piano senza balcone. All'epoca fa mi montarono la parte esterna del climatizzatore fuori della finestra della mia camera. Adesso parlando con la stessa ditta mi hanno detto che per fare manutenzione o comunque cambiarlo ed installarne un altro serve noleggiare uno di quegli apparecchi (non so neanche il nome) dal piano terra per arrivare su da me, per legge. Da quello che ho capito hanno anche un costo molto elevato.

 

E' vera sta cosa o mi hanno preso in giro ed è una scusa per non fare la manutenzione al mio?

 

Nel caso fosse vero, visto che trovo assurdo ogni volta che devo fare manutenzione tirare fuori 300-400 euro solo per noleggiare quella cosa, ci sono alternative possibili per chi abita ai piani alti come me e non ha un balcone dove appoggiare la parte esterna del climatizzarore?

 

Grazie mille!

Link to comment
Share on other sites


Alessio Menditto

Dunque la manutenzione per l’unità esterna si limita solo (ma non è poco) alla pulizia del radiatore, questo per quello che riguarda la manutenzione, per il resto mi sembra ovvio che finché gli installatori non avranno le ali, serve qualcosa che porti loro e i macchinari in alto…non penso sia colpa di nessuno.

Link to comment
Share on other sites

riccardo89
14 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Dunque la manutenzione per l’unità esterna si limita solo (ma non è poco) alla pulizia del radiatore, questo per quello che riguarda la manutenzione, per il resto mi sembra ovvio che finché gli installatori non avranno le ali, serve qualcosa che porti loro e i macchinari in alto…non penso sia colpa di nessuno.

No allora forse non mi sono spiegato.

Quando hanno installato l'apparecchio esterno, semplicemente sono venuti in camera mia, e l'unità esterna l'hanno appoggiata su un supporto (attaccato al muro esterno), senza aver bisogno di nessun macchinario che li portasse in alto.

Quando invece li ho chiamati adesso per fare la manutenzione, mi han risposto che adesso esiste una nuova legge che per operare a queste altezze (5o piano) forza per forza ad usare un macchinario per salire in alto.

 

Allora io vorrei capire se è vero che adesso esiste questa nuova legge (che dovrebbe essere degli ultimi 5-10 anni visto che il mio climatizzatore ne ha 15), o se mi hanno raccontato una balla semplicemente perchè non avevano voglia di venire a fare manutenzione al 5o piano.

 

Anche perchè se non esiste almeno posso chiamare un altro installatore e farmi mettere su un modello nuovo senza problemi, se invece esiste, devo pensare ad alternative (quali? ce ne sono?) perchè ovviamente non esiste pagare centinaia di euro per il noleggio del macchinario ogni volta che mi fanno manutenzione o me lo installano (ho sentito che costerebbe sui 200-300 euro il noleggio ma anche qua non so se sia vero o no).

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
3 minuti fa, riccardo89 ha scritto:

e l'unità esterna l'hanno appoggiata su un supporto (attaccato al muro esterno), senza aver bisogno di nessun macchinario che li portasse in alto.

Si Riccardo non ti sei spiegato bene, non puoi fare una foto?

La macchina esterna deve stare per forza su due staffe, o che è sotto la finestra o non ho idea di come abbiano fatto a montarla al quinto piano.

Link to comment
Share on other sites

riccardo89
6 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Si Riccardo non ti sei spiegato bene, non puoi fare una foto?

La macchina esterna deve stare per forza su due staffe, o che è sotto la finestra o non ho idea di come abbiano fatto a montarla al quinto piano.

 

Esatto, eccole le due staffe. All'epoca però hanno fatto tutto dal 5o piano non sono venuti con nessun apparecchio.

 

20220708_193243.jpg

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Ah ecco, anche perché non c’era altro modo, diciamo che per la manutenzione è diritto di ognuno lavorare in sicurezza, se c’è da “spannellare” la macchina il tecnico ha diritto di farlo in sicurezza, sicuramente non dall’alto verso il basso, quando un “ castello”, una cesta alzata da un braccio idraulico lo porrebbe sicuramente in sicurezza.

Link to comment
Share on other sites

riccardo89
Posted (edited)
42 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Ah ecco, anche perché non c’era altro modo, diciamo che per la manutenzione è diritto di ognuno lavorare in sicurezza, se c’è da “spannellare” la macchina il tecnico ha diritto di farlo in sicurezza, sicuramente non dall’alto verso il basso, quando un “ castello”, una cesta alzata da un braccio idraulico lo porrebbe sicuramente in sicurezza.

 

Si ma per carità io non discuto che uno abbia giustamente il diritto di lavorare come vuole. La mia domanda originaria però con questo non c'entra niente, e cioè riguarda il fatto se veramente c'è questa legge che li obbliga o no.

Perchè loro me la hanno spacciata dicendo che non possono farlo perchè c'è una nuova legge che li obbliga a lavorare così, è vero?

Perche se si sono inventati la cosa, perchè non avevano voglia di farlo, cerco semplicemente un altro, se invece la legge esiste, è così per tutti gli installatori, e quindi devo per forza trovare un qualcosa di alternativo senza una macchina esterna, il problema è, che alternative ci sono senza macchina esterna?

 

Edited by riccardo89
Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Non ho mai sentito una legge simile, ma assomiglia alle linee guida sui tetti, che sarebbero obbligatorie ma devi tenere conto che siamo in Italia, un paese totalmente fuori dalla realtà per cui vale tutto e il contrario di tutto, ad esempio se non c’è si tetti la corda a cui legarsi per non volare giù non si potrebbe salire sui tetti, ma siccome manca al 90% dei tetti, questo vorrebbe dire che nessuno dovrebbe più fare manutenzione ad antenne, grondaie ecc.

Aspetta comunque altri interventi, posto che ti sei già risposto da solo, per quello che riguarda la domanda se ci sono altri clima, ci sono quelli che basta fare due buchi al muro e sta tutto dentro in casa, ma non sono minimamente paragonabili a quelli ad unità esterna.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Diverso è mettere in sicurezza quello che sta sotto al clima, perché mentre si sta lavorando, assolutamente nessuno può passare sotto, bisogna transennare e transennare significa bloccare il passaggio, e bloccare il passaggio significa dover chiedere un permesso, questo si, un conto è se ci si accorge che un cornicione sta cadendo e quindi è un emergenza, altro è fare una manutenzione o installazione programmata, i vigili urbani stai sicuro piombano subito come falchi, e se vedono transennato chiedono immediatamente i permessi.

Link to comment
Share on other sites

ilsolitario

Tecnicamente sopra i 2 metri è considerato lavoro in quota... Con una scala si può lavorare fino a 15 metri in altezza ma è da pazzi... Con un trabattello 12 metri in interno e 8 metri in esterno.. Per il tuo  quinto piano  o fai montare un ponteggio con un bel costo visto che andrà ancorato a la facciata oppure noleggiare una piattaforma mobile più l'occupazione di suolo pubblico, modifica traffico ecc ecc se il furgone sarà posizionato su pubblica via

Link to comment
Share on other sites

click0

mera questione di sicurezza...

 

se si fa una manutenzione a quella macchina, il pericolo di finire di sotto è reale (come era reale al tempo che l'hanno installata)

con il noleggio della piattaforma aerea ho la certezza (se si hanno tutti i requisiti) che anche in caso che qualcuno fotografi, passi il vigile, ecc di non andare in contro a sanzioni di sorta perché sto lavorando in sicurezza

 

poi magari potresti trovare anche quello che ti fa la manutenzione perchè posiziona un ancoraggio provvisorio in appartamento e lavora imbragato...

 

Link to comment
Share on other sites

riccardo89

La mia finestra non dà su una strada ma su una parte interna del condominio, sotto praticamente c'è il tetto del piano terra del condominio (quindi non saprei neanche come farebbero a posizionare un qualsiasi macchina per arrivare al 5o piano sinceramente).

 

Ma scusate un attimo. Io quando ho comprato questo condizionatore (ripeto, 15 anni fa), nessuno mi ha fatto alcuna storia. Sono venuti, l'hanno montato dove vedete nella foto, e basta.

 

Quindi tanto per capire, all'epoca l'hanno fatto perchè sostanzialmente volevano vendermelo immagino. Adesso che c'è da fare la manutenzione, mi raccontano una palla (perchè dire che c'è una legge nuova a sto punto è una palla, se esiste, esisteva anche all'epoca) perchè non vogliono farlo.

 

E' corretto quello che dico?

 

Quindi a questo punto secondo voi che soluzioni ho?

 

Uno senza unità esterne avete detto che non va bene, quindi lo devo scartare.

 

Cerco un installatore che me ne installa uno nuovo senza farmi storie? Però dopo con la manutenzione rimane il problema che potrebbe rifiutarsi perchè certamente a vendere un apparecchio nuovo ci guadagna di più (quindi si "sbatte" anche a installarlo al 5o piano senza tante storie), fare la manutenzione mi dice no (come quelli che mi hanno venuto il vecchio condizionatore).

 

La manutenzione dell'unità esterna è così complicata da fare? Cioè non si potrebbe fare stando semplicemente dentro la mia camera, bisogna per forza sporgersi o altro?

 

Grazie!

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
3 minuti fa, riccardo89 ha scritto:

all'epoca l'hanno fatto perchè sostanzialmente volevano vendermelo immagino.

Ma no, TU lo volevi e loro hanno fatto una cosa, hanno montato le staffe e calato su queste staffe passandolo dalla finestra, tutto qui, se loro dicevano no, un altro avrebbe detto si, è così che vanno le cose.

Non c’è nessuno sotto?

Basta che trovi uno che si prenda la responsabilità di tutto e sei a posto.

Link to comment
Share on other sites

riccardo89
3 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Ma no, TU lo volevi e loro hanno fatto una cosa, hanno montato le staffe e calato su queste staffe passandolo dalla finestra, tutto qui, se loro dicevano no, un altro avrebbe detto si, è così che vanno le cose.

Non c’è nessuno sotto?

Basta che trovi uno che si prenda la responsabilità di tutto e sei a posto.

 

Scusa eh, ma secondo me non hai letto quello che ho scritto fin dal primo post.

 

Gli STESSI identici che all'epoca me lo hanno montato come dici tu, oggi mi dicono che c'è una nuova legge e che non possono venire a fare manutenzione all'unità esterna.

Dato che questa nuova fantomatica legge mi sembra che abbiamo appurato che non c'è, a me sembra evidente che significa semplicemente che all'epoca me lo hanno installato perchè lo sbattimento di fare tutto dalla finestra ne valeva la pena (ci guadagnavano abbastanza), sbattimento che però per una semplice manutenzione non ne vale la pena, e per non dirmi "no guarda non mi va di farlo" mi dicono che è la legge che glielo impedisce.

 

Sennò vorrei capire perchè la stessa identica ditta poteva montarmelo ma non può fare  la manutenzione (che immagino sia una cosa ben più semplice che montarlo la prima volta).

Link to comment
Share on other sites

ilsolitario

Esiste il testo unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro uscito nel 2008 più altre svariate norme ..  Nessuno ti vuol raccontare balle,  è che si rischiano fior di multe oltre a farsi tanto male anzi peggio..  In caso di incidente mortale  se qualcuno  ti cade dalla finestra potresti essere ritenuto corresponsabile..    Per esempio per montare un impianto fotovoltaico se non c'è la linea vita sul tetto, ( è un cavo dove agganciarsi più altri punti di ancoraggio) si deve montare un parapetto provvisorio..  

Link to comment
Share on other sites

riccardo89
In questo momento, ilsolitario ha scritto:

Esiste il testo unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro uscito nel 2008 più altre svariate norme ..  Nessuno ti vuol raccontare balle,  è che si rischiano fior di multe oltre a farsi tanto male anzi peggio..  In caso di incidente mortale  se qualcuno  ti cade dalla finestra potresti essere ritenuto corresponsabile..    Per esempio per montare un impianto fotovoltaico se non c'è la linea vita sul tetto, ( è un cavo dove agganciarsi più altri punti di ancoraggio) si deve montare un parapetto provvisorio..  

 

Ho controllato bene quando è stato installato perchè io non ero in Italia all'epoca, nel luglio del 2009.

 

Comunque io non dubito che ci siano delle normative, ci mancherebbe, mi sembra solo strano che non abbiano fatto storie all'epoca, visto che evidentemente c'erano anche ell'epoca (e ho chiesto se appunto è cambiato qualcosa in questi anni ma, da quel che leggo, nessuno ha certezza sulla questione).

 

Link to comment
Share on other sites

riccardo89
Posted (edited)
13 minuti fa, click0 ha scritto:

fatto manutenzione ,quanto tempo fa?

Saranno 4 o 5 anni credo. Il fatto è che secondo me non raffredda più come una volta, il che potrebbe dipendere dal fatto che è vecchio (e quindi da cambiare) o che non ha gas (basterebbe solo l'unità interna per questo, credo) o magari anche problemi a quella esterna. Però appunto se pago la visita di un installatore, mi sembra inutile fargli fare solo l'unità interna, volevo almeno fare anche quella esterna, e poi vedere come va. E se va male anche dopo, comprare un nuovo modello.

 

Però mi trovo appunto nella situazione che quella esterna non vogliono fare niente per i motivi che dicevo, quindi non so bene cosa fare adesso.

 

Grazie!

Edited by riccardo89
Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Recapitolando, se l’hanno montato, evidentemente hanno tenuto uno spazio dalla parte della foto che non si vede, per avvitare i tubi e i fili elettrici, per cui se sono riusciti nel 2009 a montarlo, il manometro per verificare le pressioni ad esempio o per caricare lo possono fare anche oggi.

Quindi tecnicamente si può la lavorare anche adesso, però torniamo a quello che ti ho detto all’inizio che forse ti è sfuggito 

11 ore fa, Alessio Menditto ha scritto:

è diritto di ognuno lavorare in sicurezza,

Se gli stessi che nel 2009 OGGI fanno storie, si appellano a leggi che in Italia sono sempre interpretabili come ci pare ecc, evidentemente non vogliono fare il lavoro, figurati che (da statistiche del Forum che non sono piccole) addirittura i montatori di clima belli comodi che sbagliano a montarlo e dopo due giorni il clima è già scarico, si rendono irreperibili quando li richiami…

Secondo me o che tu chiami altri che si attrezzeranno, sporti dalla finestra come quando l’hanno montato, oppure calati dal tetto legati a delle corde ( come i lavori in quota che adesso pubblicizzano sempre di più) o altro, o non vedo alla fine nemmeno cosa c’entra se è vero o no esiste la legge che stai chiedendo tu, a questo punto manco importa se sia esiste sia non esiste uno non vuol fare il lavoro.

Link to comment
Share on other sites

Chiarella88

Ma se ha 15 anni il condizionatore e la probabilità che comunque sia da cambiare è alta, fallo cambiare e basta. 
nel preventivo ti metteranno il costo del cestello (si dalle Ma parti sono 200 euro al giorno circa)  e lo potrai comunque portare in detrazione insieme al resto.

poi se anni fa erano meno sensibili alle normative sulla sicurezza e ora stanno più attenti, meglio così!

Link to comment
Share on other sites

Maurizio Colombi

E speriamo che non ci sia da aggiungere del gas o da ricercare un guasto sull'unità esterna, altrimenti oltre a due pennelli ed una bomboletta, ci vorrà ben altro.

Purtroppo ci sono condizioni che non possono essere risolte alla bellemeglio e di questo bisogna farsene una ragione .

Link to comment
Share on other sites

53 minuti fa, Chiarella88 ha scritto:

poi se anni fa erano meno sensibili alle normative sulla sicurezza e ora stanno più attenti, meglio così!

Secondo me in quella ditta qualcuno si e' fatto male sporgendosi troppo senza le cinture di sicurezza e ora non vogliono rischiare più.

Link to comment
Share on other sites

ilsolitario

Bastano un paio di metri per perdere la vita.. Figuriamoci un quinto piano..  I tecnici potrebbero non avere l'abilitazione per l'utilizzo della piattaforma e quindi essere costretti a noleggiarla con operatore aumentandone il costo.. Dovrai anche informare l'amministratore del condominio che potrebbe pure vietarti il montaggio ( forse ci vorranno delle catene di sicurezza per la mensola e l'unità esterna?) 

Link to comment
Share on other sites

riccardo89
15 ore fa, Maurizio Colombi ha scritto:

E speriamo che non ci sia da aggiungere del gas o da ricercare un guasto sull'unità esterna, altrimenti oltre a due pennelli ed una bomboletta, ci vorrà ben altro.

Purtroppo ci sono condizioni che non possono essere risolte alla bellemeglio e di questo bisogna farsene una ragione .

 

Purtroppo, se non trovo nessuno disposto a fare manutenzione al mio, è una cosa che non saprò mai.

 

Ma scusa la domanda, per uno che è nelle mie condizioni, e cioè, 1) 5o piano 2) nessun terrazzo dove appoggiare un'unità esterna 3) finestre che danno verso la parte interna del palazzo (e quindi non su una strada, dove comunque si può posizione una piattaforma, sotto le mie finestre c'è il tetto del piano terra del condominio) e 4) nessuna possibiltà di arrivarci dall'alto visto come è lo stabile, che dovrebbe fare?

 

Quando mi hanno installato questo climatizzatore (nelle stesse condizioni) all'epoca non fu fatta nessuna storia, adesso devo accettare che di fatto non potrò mai rimpiazzarlo quindi?

 

Se non voglio morire con il caldo della pianura padana in estate, che alternative ho? C'è qualcosa che possa funzionare in modo decente? Grazie!

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
5 ore fa, riccardo89 ha scritto:

devo accettare che di fatto non potrò mai rimpiazzarlo quindi?

Riccardo la discussione si sta avvitando su se stessa, tu qui vuoi risposte impossibili, tu devi chiamare una, due, tre, dieci, venti installatori finché non ne trovi uno che faccia il lavoro, punto.

Abbiamo già detto i problemi che si va incontro in situazioni come la tua, ma un modo per farlo c’è, tutto si fa.

Se al ventesimo tecnico tutti hanno detto no, puoi fare unità interna che è sempre un compromesso, oppure semplicemente montare la macchina esterna in un lato della casa che non sia quello, e raggiungere gli split con canalina esterna per non spaccare i muri.

Io non ho capito di più cosa dovremmo dirti.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...