Jump to content
PLC Forum


kW e Amper


LucioCN
 Share

Recommended Posts

Buongiorno signori.

Ho un motore elettrico trifase con i seguenti dati di targa:

0,75kW

1,9A

0,7CosFi

Ho misurato i dati durante il funzionamento a pieno carico, e corrispondono. Il mio strumento però, che misura anche i kW, mi dà 0,9.

Anche la formula kW=KVA(*1,73)*CoFi dà 0,9kW.

Da cosa so, non bisogna superare in funzionamento gli A di targa (e non i kW). Ma perchè scrivono 0,75kW, dati gli altri parametri?

Inoltre mi chiedo: cosa pago io all'Enel? Gli A o i kW(h)?

Link to comment
Share on other sites


sono dati di targa, probabilmente la potenza è nominale.

 

il contatore enel calcola potenza attiva potenza reattiva e potenza massima.. kWh, kVAr e kW e quelli paghi.

 

 

Link to comment
Share on other sites

mi pare di ricordare, sia la potenza resa dal motore...( ?! )

(quindi meccanica resa all'albero)

 

ad enel paghi sempre l'energia attiva (quindi kwh)

e l'eventuale "quota" di energia reattiva (kvarh)

 

Link to comment
Share on other sites

Oltre ai suggerimenti di cui sopra, quale fondo scala ha il tuo strumento ?  parte, dico in parte, potrebbe essere anche un errore di lettura rispetto al fondo scala .

Personalmente , ho notato una cosa , ma chi riavvolge motori , o chi ha studiato bene elettrotecnica potrà essere piu preciso .

 

Su motori di un certo numero di HP , o comunque di KW , esempio 4....7,5....15  , vi è una progressione abbastanza costante del rapporto fra KW ed ampere , in genere  , poco meno di 2

 

esempio  , motore da 15 KW , nominali dovrebbero essere 28..29 A

 

Motore da 0,18KW , dal rapporto , dovrebbe essere poco meno di 0,30 A , mentre le tabelle ti dicono 0,60

Edited by luigi69
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
2 ore fa, LucioCN ha scritto:

Anche la formula kW=KVA(*1,73)*CoFi dà 0,9kW.

 

Quella che leggi è la potenza elettrica assorbita.

Quella di targa p la potenza meccanica resa all'albero motore.

Il rapporto tra le due da il rendimento che è sempre <1.

Nel tuo caso  n = Pm / Pe = 0,75/0,95 = 0.789 che è un numero abbastanza congruo alla potenza del tuo motore che, certamente, non sarà di quelli nuovi ad altissima efficienza.

 

Dove "spariscono" i 200W di differenza? Si trasformano in calore. Vengono spesi per vincere gli attriti (cuscinetti, ventola) e nelle perdite del ferro e del rame.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Grazie per le risposte. Sono andato avanti con altre misurazioni. Un motore ha una potenza di targa di 1,1kW, 2,9A, CosFi 0,77, 400V e 915giri. Ho misurato gli asorbimenti a carico ridotto, e trovo i seguenti risultati: 0,64kW, 2,3A, CosFi 0,45. Poi ho provato ad aumentare il carico. Leggo allora: 0,96kW, 2,6A, CosFi 0,6;  375-380V. Come si spiiega che il CosFi non sia quello di targa, ed oltretutto molto basso? Aumentando il carico il CosFi va verso il valore di targa (pur rimanendo notevolmente più basso) Sono motori vecchi, potrebbe dipendere da quello?

Edited by LucioCN
Link to comment
Share on other sites

mrgianfranco
7 minuti fa, LucioCN ha scritto:

carico ridotto, e trovo i seguenti risultati: 0,64kW, 2,3A, CosFi 0,45

Generalmente a vuoto quindi immagino anche a carico ridotto il cosfi dei motori scende parecchio, infatti alcuni quadri di controllo per pompe sommerse non necessitano di sondine perchè misurano la variazione del cosfi, appena la pompa non ha più acqua quindi gira a vuoto il cosfi si abbassa e il quadro stacca per rilevamento marcia a secco

Link to comment
Share on other sites

secondo me, essendo l'angolo di sfasamento un valore matematico, quello di targa lo si ha solo alle condizioni di targa. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Il CosFi globale del POD (quello che ENEL vuole entro determinati limiti se no fa pagare la penale), dipende dal CosFi delle varie utenze collegate, oppure uno elide l'altro e non è detto che con 2 CosFi bassi si abbia un CosFi basso verso la rete Enel. In altre parole, il CosFi basso dei motori può andare a penalizzare quello del POD?

Link to comment
Share on other sites

certo che penalizza, per compensare devi avere carichi con cosfì maggiore di uno..

 

la penale la paghi sulla reattiva che immetti, oltre una certa soglia la paghi (anche se quando hanno ridotto la soglia hanno anche ridotto di molto le penali)

Link to comment
Share on other sites

il cosf globale del pod non esiste

esiste una potenza attiva misurata

esiste una potenza reattiva misurata

se la reattiva supera una certa percentuale della attiva, paghi una quota di potenza reattiva

 

se usi tanta potenza attiva, la reattiva magari non riesce ad arrivare ad essere conteggiata

 

attiva è il lavoro che fa il motore

reattiva è l'energia che serve a magnetizzare il motore

più il motore lavora "senza carico" più la seconda prevale sulla prima quindi si ha un cosf basso

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...