Jump to content
PLC Forum


Ventilatore con luce e filo di terra


TommasoRT
 Share

Recommended Posts

Buonasera,

 

vi ringrazio già da adesso per la vostra pazienza e le vostre delucidazioni e mi scuso in anticipo se risulterò poco chiaro in quanto in materia ne so praticamente zero, cercherò di descrivere tutto il meglio possibile con ordine e dilungandomi quanto basta:

1) in cucina il lampadario è sin dalla costruzione della casa (e dell'impianto, 1987) collegato con tre fili (sono riuscito a notarne i colori: marrone tendente al nero, grigio e giallo-verde che se ho capito bene dovrebbe essere il filo di terra); 2) si è deciso di montare un ventilatore con luce integrata che ha quattro fili (non chiedetemi i colori perchè è già montato, non vorrei toccare nulla); 3) il tipo che è venuto per eseguire questa installazione ci ha fatto capire che era necessario passare al soffitto anche il quarto filo, come veniva naturale pensare avendone il ventilatore proprio quattro previsti, perchè altrimenti "ogni volta che lo si tocca si prende la corrente"; 4) do l'ok e il tipo - elettricista di professione, lo specifico - inizia ad operare, arrivando poi al punto di aprire la prima cassetta sulla parete in alto, dove passa il "grosso" dei fili che portano la corrente in tutta la cucina, nessun problema e il nuovo filo passa tranquillamente (questo nuovo filo credo aver in seguito compreso alimenti la manopola per la velocità del ventilatore); 5) il problema nasce quando notiamo che prima di giungere al lampadario (sostituito da suddetto ventilatore) si deve necessariamente passare anche da un'altra cassetta rotonda e piccola, che persino io avevo dimenticato con il tempo; 6) il nuovo filo non passa in alcun modo, nemmeno provando ad inserirlo dal soffitto, arriva ad una certa che si sente palesemente urta contro un qualcosa di solido; 7) comprensibilmente frustrati e vista l'ora ormai tarda, rinunciamo pure perchè stavo andando in pensiero con la paura che si sarebbe potuto scorticare un filo all'interno e quindi creare un disastro; 8 ) giungiamo così al dubbio che spero possiate dissipare: accettando il fatto compiuto, il tipo torna alla prima cassetta, quella con il grosso dei fili, taglia in due quello che credo sia il filo di terra (mi pare di aver notato il colore giallo-verde... ma non ne sono sicuro!), rimpicciolisce il nuovo filo che non è passato per l'altra cassetta e quindi con il nastro unisce (o almeno io penso abbia fatto così!) tutti i lembi che si sono venuti a creare; 9) chiude le cassette e sistema il pulsante della luce e la manopola del ventilatore, quindi fissa il ventilatore al soffitto inserendo tutti e quattro i fili di quest'ultimo (vedi sopra) in un morsetto con quattro posti, quindi collega a sua volta quest'ultimo ai tre fili del soffitto (che son rimasti tre come con il lampadario); 10) la luce e il ventilatore funzionano correttamente e separatamente come da richiesta, alle mie domande se era andato comunque tutto bene il tipo fa intendere tutto sommato di sì. 

 

ed eccomi qua a chiedere delucidazioni a voi. sono consapevole che non è stata un'installazione al 100% nella "norma", la domanda che mi assilla è cosa nello specifico ha fatto in quella cassetta con il filo che penso sia quello di terra e con il nuovo filo che non ha voluto in alcun modo arrivare in sede come da intenzioni. in altre parole vi chiedo se è garantita comunque la sicurezza anche a lungo termine, non solo del ventilatore ma, in virtù di quello che ho visto fare, anche dell'impianto e di quel che si voglia possa aver comportato l'"operazione" eseguita nella cassetta sopra mi auguro descritta nel migliore dei modi. di nuovo grazie in anticipo per pazienza ed eventuali delucidazioni.

Link to comment
Share on other sites


"rimpicciolisce"? quindi ha sfilato il gialloverde presente e l'ha sostituito con uno di sezione minore?

possibile e non è detto che non sia fatto bene, dipende di che sezioni si parla, se c'era un 2,5 e ha messo un 1,5mmq potrebbe essere tutto ok.

Link to comment
Share on other sites

mrgianfranco

Non si capisce cosa ha fatto...ha usato il gialloverde come conduttore sacrificando la terra? lo ha usato come filo guida e ha tirato altri cavi di minor sezione?spiegati meglio!.......rileggendo meglio si capisce che ha sacrificato la terra diventando un conduttore a tutti gli effetti ...beh ...che dire il collegamento di protezione dove previsto è obbligatorio averlo...se i fili non passano hai poche alternative:

1) cercare l'intoppo e conseguenti opere murarie,

2) passare con una canaletta

3)lasciare il mondo com'è e comprare un ventilatore portatile

4) non sacrificare la terra per ricavare il filo mancante ma credo questa sia l'opzione più usata!

Edited by mrgianfranco
Link to comment
Share on other sites

Buongiorno, procedo con ordine:

 

3 ore fa, reka ha scritto:

"rimpicciolisce"? quindi ha sfilato il gialloverde presente e l'ha sostituito con uno di sezione minore?

possibile e non è detto che non sia fatto bene, dipende di che sezioni si parla, se c'era un 2,5 e ha messo un 1,5mmq potrebbe essere tutto ok.

provo a spiegarmi meglio. il giallo-verde non è stato sfilato, con rimpicciolisce mi riferivo al nuovo filo che sarebbe dovuto arrivare al soffitto, dato che per questo scopo era di una certa lunghezza: non essendoci arrivato in alcun modo, allora l'elettricista ha provveduto a tagliare anche questo nella misura idonea, ossia fino alla prima cassetta dove è arrivato senza nessun problema e nella quale sono presenti il grosso dei fili, in questa sede ha preso quello che penso sia il filo di terra(giallo-verde), lo ha tagliato e dunque ha unito tutti e tre i lembi.

 

2 ore fa, mrgianfranco ha scritto:

Non si capisce cosa ha fatto...ha usato il gialloverde come conduttore sacrificando la terra? lo ha usato come filo guida e ha tirato altri cavi di minor sezione?spiegati meglio!.......rileggendo meglio si capisce che ha sacrificato la terra diventando un conduttore a tutti gli effetti ...beh ...che dire il collegamento di protezione dove previsto è obbligatorio averlo...se i fili non passano hai poche alternative:

1) cercare l'intoppo e conseguenti opere murarie,

2) passare con una canaletta

3)lasciare il mondo com'è e comprare un ventilatore portatile

4) non sacrificare la terra per ricavare il filo mancante ma credo questa sia l'opzione più usata!

credo si sia verificata l'opzione numero 4, correggetemi se sbaglio alla luce di quanto ho spiegato (si spera meglio) poc'anzi. se è questo il caso, dunque non ho più la terra soltanto al soffitto o anche in tutta la cucina? preciso che dopo aver acceso e spento il ventilatore la prima volta, il tipo è salito di nuovo per stringere meglio il cavo (il ventilatore oscillava troppo) e non ha preso nessuna scossa o corrente che sia, la luce integrata nel ventilatore era anche accesa. un altro dubbio che mi assilla è, visto che nel tentativo di far passare il nuovo filo l'elettricista ha cercato di spingere più volte violentemente sperando invano di superare l'impasse, queste "manovre" possono aver danneggiato o in qualche modo accelerato l'usura dei fili lì già presenti? queste cose mi mandano in pensiero a mille per le conseguenze critiche che potrebbero derivare, per questo motivo l'opzione numero 1 personalmente la scarterei a priori, avessi saputo sarebbe andata così mi sarei tenuto il ventilatore sul mobile e amen.

 

grazie per la pazienza, nella mia ignoranza se servono ulteriori dettagli chiedete e proverò a rispondervi.

Link to comment
Share on other sites

mrgianfranco
17 minuti fa, TommasoRT ha scritto:

non ho più la terra soltanto al soffitto o anche in tutta la cucina?

Cerco di spiegare meglio che posso...non hai più la terra nel lampadario il resto è rimasto invariato...

17 minuti fa, TommasoRT ha scritto:

e non ha preso nessuna scossa o corrente che sia,

non è che se non hai messa a terra prendi la scossa sempre e comunque...il filo gialloverde serve per far funzionare il differenziale (salvavita) in maniera automatica ed in caso di guasto,

faccio un esempio : il lampadario non ha problemi nessuna dispersione verso terra e il salvavita non apre...seconda ipotesi: il lampadario ha un problema e disperde corrente nella carcassa , il filo gialloverde dalla carcassa porta a terra la dispersione e il salvavita automaticamente sgancia, terza ipotesi (la tua) il lampadario ha un problema e disperde corrente nella carcassa , il filo gialloverde non è collegato a terra quindi nessuno si può accorgere del guasto , sali per pulire il lampadario che nella sua carcassa ha tensione, prendi la scossa, scarichi a terra la dispersione e interviene il salvavita (forse)

image.png.dcb965a84901b83d1d0e815c3f46e613.png

Edited by mrgianfranco
Link to comment
Share on other sites

io se proprio non riuscissi a infilare il conduttore in più penserei ad altre alternative piuttosto che eliminare la terra!

ad esempio:

-usare un ventilatore con controllo velocità da telecomando ir

-usare un ventilatore con cordine per i comandi.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, mrgianfranco ha scritto:

Cerco di spiegare meglio che posso...non hai più la terra nel lampadario il resto è rimasto invariato...

non è che se non hai messa a terra prendi la scossa sempre e comunque...il filo gialloverde serve per far funzionare il differenziale (salvavita) in maniera automatica ed in caso di guasto,

faccio un esempio : il lampadario non ha problemi nessuna dispersione verso terra e il salvavita non apre...seconda ipotesi: il lampadario ha un problema e disperde corrente nella carcassa , il filo gialloverde dalla carcassa porta a terra la dispersione e il salvavita automaticamente sgancia, terza ipotesi (la tua) il lampadario ha un problema e disperde corrente nella carcassa , il filo gialloverde non è collegato a terra quindi nessuno si può accorgere del guasto , sali per pulire il lampadario che nella sua carcassa ha tensione, prendi la scossa, scarichi a terra la dispersione e interviene il salvavita (forse)

image.png.dcb965a84901b83d1d0e815c3f46e613.png

ti ringrazio, sei stato molto chiaro. in virtù delle tue delucidazioni, pochi minuti fa ho chiamato il collega tramite il quale ho raggiunto questo elettricista, per spiegargli il lavoro fatto da quest'ultimo e in parole povere potrei ormai confermare che la messa a terra è stata quasi certamente sacrificata, con le conseguenze e rischi da te descritti e che io gli ho fatto notare, mi ha tuttavia fatto presente che dal 2004 si ritrova nella mia stessa situazione (ventilatore con luce attaccato al soffitto con tre fili, dei quali uno è la messa a terra "sacrificata") e non gli è mai successo niente, le lampadine le cambia regolarmente e la moglie ogni anno lo pulisce tranquillamente. lo so che questo non cambia niente, ma che posso dire...?

dissipato questo dubbio mi preme sapere se a causa di quelle manovre violente per tentare invano di far passare il filo nuovo, i fili già presenti all'interno possano aver subito scorticamenti o qualche altro tipo di danno. ho ragione di star tranquillo sapendo che, se così fosse, i problemi sarebbero sorti pressochè nell'immediatezza? perdona questa domanda evidentemente banale o stupida.

 

1 ora fa, reka ha scritto:

io se proprio non riuscissi a infilare il conduttore in più penserei ad altre alternative piuttosto che eliminare la terra!

ad esempio:

-usare un ventilatore con controllo velocità da telecomando ir

-usare un ventilatore con cordine per i comandi.

hai pienamente ragione, pensare che mi allettava parecchio l'idea di averne uno con il telecomando, ma da inesperto mi son lasciato condizionare e alla fine ho preferito sceglierne uno classico.

Edited by TommasoRT
Link to comment
Share on other sites

Chiaramente in caso di un lampadario che non è a portata di mano il rischio c'è ma è sicuramente minore rispetto a quello che si corre togliendo la massa a terra dal forno o da qualsiasi altro elettrodomestico a terra.

 

invece io non mi preoccuperei troppo dello stato dei fili che c'erano

Link to comment
Share on other sites

mrgianfranco
1 ora fa, reka ha scritto:

invece io non mi preoccuperei troppo dello stato dei fili che c'erano

Anche io la penso così...alla fine ha infilato una sonda passacavi che è fatta per questo scopo anche in presenza di altri cavi..secondo me non devi perderci il sonno ...al limite se proprio vuoi quando si passa lo straccio per pulire il ventilatore per 5 minuti stacchi il generale o la linea dove è collegato lui e ti togli anche quel rischio

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, reka ha scritto:

Chiaramente in caso di un lampadario che non è a portata di mano il rischio c'è ma è sicuramente minore rispetto a quello che si corre togliendo la massa a terra dal forno o da qualsiasi altro elettrodomestico a terra.

 

invece io non mi preoccuperei troppo dello stato dei fili che c'erano

 

33 minuti fa, mrgianfranco ha scritto:

Anche io la penso così...alla fine ha infilato una sonda passacavi che è fatta per questo scopo anche in presenza di altri cavi..secondo me non devi perderci il sonno ...al limite se proprio vuoi quando si passa lo straccio per pulire il ventilatore per 5 minuti stacchi il generale o la linea dove è collegato lui e ti togli anche quel rischio

siete stati gentili ed esaustivi, vi ringrazio molto.

Link to comment
Share on other sites

Il 6/6/2023 alle 16:19 , mrgianfranco ha scritto:

ha infilato una sonda passacavi  . . . in presenza di altri cavi

Sicuramente la sonda si sarà fermata in un punto dove i 3 Fili sono intrecciati, specie in curva . 

-  opzione successiva, legare la sonda a 1 dei fili esistenti, tirarli indietro e districarli. 

Poi agganciare il 4° filo ed infilarli tutti insieme, applicando, se necessario, talco o prodotti

specifici. 

Buona serata ! 

Link to comment
Share on other sites

Allora è vero che il pericolo è limitato ma vi racconto quello che mi è successo, per capire che l'incidente è sempre dietro l'angolo.

Mi chiama un cliente per montare un lampadario ( il precedente lo aveva smontato lui) . Dal centro uscivano i tre cavi blu, marrone, giallo verde. Siamo a Roma distribuzione fase fase.

Io monto il nuovo lampadario ( barra metallica con dei faretti ) . Tutto apparentemente bene.

A distanza di tempo mi richiama perché  mi dice che pulendo ha preso una forte scossa. Vado a controllare e il cercafase si accende sulla parte metallica. 

Lo smonto e controllo con il tester. Sul cavo gialloverde c'era una fase. 

Allora gli chiedo ma cosa era montato prima? Un ventilatore con la luce!!!!

Se quel cretino di elettricista che al tempo lo aveva montato avesse almeno nastrato il filo gialloverde di altro colore ( non si fa comunque ma almeno era segnalato) avrei capito che c'era qualcosa che non andava. Non per niente è vietato usare cavi gialloverde per fase o neutro. 

In questo caso visto che comunque non è sfilabile come minimo nastrare le estremità in maniera da segnalare che il gialloverde non è usato come terra.

 

Esistono comunque proprio per ovviare a questi problemi ventilatori con telecomando.

 

 

Link to comment
Share on other sites

NovellinoXX

Aggiungo: il pericolo e' limitato perchè tutte le scale oggi hanno piedini antiscivolo in gomma isolante,

ma attenti quando qualcuno vi aiuta tenendo la scala!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...