Jump to content
PLC Forum


Scatti differenziali su linee separate


Cristian m
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

scrivo perchè non sono riuscito , tra tutte le discussioni, a trovare una situazione identica alla mia.

Vi spiego prima com'è l'impianto di casa:

villa bifamiliare, dal contatore partono due cavi, uno che viene diretto in casa mia e l'altro che va in casa di mio suocero.

nel mio quadro c'è un differenziale da 40a 0.03a AC  con sotto tutti MT 16 e 10 in base all'occorrenza.

nel quadro di mio suocero c'è un interruttore generale che sdoppia su due differenziali 25A 0.03a AC (taverna e abitazione ) con sotto tutti MT 10 e 16 A

 

ora da circa una settimana saltano tutti i differenziali a orari casuali, ma saltano tutti insieme, 2 -3 volte al gg.

avendo impianti praticamente separati cosa potrebbe portare a farli saltare tutti contemporaneamente? sto pensando che mi arrivi una corrente non idonea anche se i miei vicini non hanno nessuno di questi problemi.

su entrambe le case ci sono condizionatori e abbiamo un impianto fotovoltaico da 3kw.

pensate che mettendo tutti differenziali di tipo A potrei risolvere?

Link to comment
Share on other sites


Maurizio Colombi
23 minuti fa, Cristian m ha scritto:

pensate che mettendo tutti differenziali di tipo A potrei risolvere?

È il primo passo che puoi intraprendere.

Una soluzione un po' dispendiosa, ma con cui risolverai quasi sicuramente il problema.

Adesso diamo libero sfogo a tutte le varie critiche che solitamente si fanno in situazioni come la tua.

Link to comment
Share on other sites

Roberto Garoscio
28 minuti fa, Cristian m ha scritto:

dal contatore partono due cavi, uno che viene diretto in casa mia e l'altro che va in casa di mio suocero.

Mi sembra il tipico “utente nascosto”, attento che potresti incorrere in grossi guai.

Per lo scatto non saprei cosa dirti, forse occorre un monitoraggio della fornitura che va richiesto al fornitore ma, nella situazione come sopra diventa pericoloso chiedere un’uscita di controllo.

 

Ecco, vedo adesso che Maurizio ha già trovato la soluzione.

Edited by Roberto Garoscio
Link to comment
Share on other sites

No no che "utente nascosto" (se per utente nascosto intendete chi ruba la corrente) ,se serve  per essere credibile vi mando anche la foto della casa.

La nostra parte di villa è stata fatta 18 anni fa ed è forse per questo che chi ha fatto l'impianto ha deciso di partire con un cavo nuovo dal contatore piuttosto che rifare tutto il quadro di mio suocero (villa fatta negli anni 80).

Mi ero dimenticato di dire che sul differenziale di mio suocero (casa) c'è uno stop&go BTicino e quindi per poter continuare a utilizzarlo devo prendere per forza un BTicino, il GA8813A25 può fare al caso mio?

 

Link to comment
Share on other sites

12 ore fa, Cristian m ha scritto:

dal contatore partono due cavi.... 

abbiamo un impianto fotovoltaico da 3kw.

Magari puoi far sapere, in che punto  è collegato il fotovoltaico  ? 

-

Buona giornata ! 

Link to comment
Share on other sites

che gli A risolvano sicuramente non ci metterei la mano sul fuoco, magari gli F, oppure A ma a immunità rinforzata.

 

con utente nascosto credo si riferiscano al fatto che siete due unità con un solo contatore

Link to comment
Share on other sites

Roberto Garoscio
6 ore fa, Cristian m ha scritto:

No no che "utente nascosto" (se per utente nascosto intendete chi ruba la corrente)

“Utente nascosto” non identifica chi non paga la corrente ma l’allaccio di due unità abitative o produttive di soggetti distinti tra loro, se le utenze sono di nuclei famigliari diversi devono avere obbligatoriamente due contatori. 

59A8A0F9-A401-44CF-8285-7232EA817768.jpeg

Edited by Roberto Garoscio
Link to comment
Share on other sites

Ok, ma la villa è accatastata come unica unità abitativa, io e mia moglie viviamo sopra e mio suocero sotto. Tutto in un solo nucleo familiare. Quindi non mi sembra questo il caso.

 

Comunque l'impianto è collegato nella linea di mio suocero ma non dipende da quello perché ho spento tutto per un paio di giorni e il problema si presentava nelle stesse modalità.

 

 

Link to comment
Share on other sites

P. S.

Direi che vada effettuata una Diagnosi, prima di apportare modifiche :

- magari scopri che dal Contatore  Fase e Neutro arrivano al contrario

( complici eventuali colori non standard ) , il che fa lievitare le Correnti Disperse

( senza che altri Utenti  abbiano problemi ) 

- va quantificato lo Sbilancio di Corrente sotto ciascun Differenziale con tutti gli Elettrodomestici

in Stand-by . 

-

Qualora superi i 10mA, si analizza il percorso della Corrente Dispersa e : 

- si corregge la Causa,

- o, se è una Somma di tante piccole Dispersioni, si affiancano ulteriori Differenziali o

MagnetoTermiciDifferenziali del Tipo idoneo.. 

>

Se  fosse necessario mettere mano al Centralino, invece di togliere un Differenziale e metterne un altro,

conviene :

riservare un Differenziale ai Servizi in funzione H24, Luce, Congelatore, Frigo etc.,

( altrimenti, se mischiati con i Grandi Elettrodomestici, il Riarmo automatico ha poco senso) . 

- Affiancare altri Differenziali e / o M. T. D.  per tutti gli ulteriori Carichi .

-

Buona serata ! 

Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, piergius ha scritto:

P. S.

Direi che vada effettuata una Diagnosi, prima di apportare modifiche :

- magari scopri che dal Contatore  Fase e Neutro arrivano al contrario

( complici eventuali colori non standard ) , il che fa lievitare le Correnti Disperse

( senza che altri Utenti  abbiano problemi ) 

- va quantificato lo Sbilancio di Corrente sotto ciascun Differenziale con tutti gli Elettrodomestici

in Stand-by . 

-

Qualora superi i 10mA, si analizza il percorso della Corrente Dispersa e : 

- si corregge la Causa,

- o, se è una Somma di tante piccole Dispersioni, si affiancano ulteriori Differenziali o

MagnetoTermiciDifferenziali del Tipo idoneo.. 

>

Se  fosse necessario mettere mano al Centralino, invece di togliere un Differenziale e metterne un altro,

conviene :

riservare un Differenziale ai Servizi in funzione H24, Luce, Congelatore, Frigo etc.,

( altrimenti, se mischiati con i Grandi Elettrodomestici, il Riarmo automatico ha poco senso) . 

- Affiancare altri Differenziali e / o M. T. D.  per tutti gli ulteriori Carichi .

-

Buona serata ! 

Ok, ma quello che mi chiedevo io è se è possibile che in entrambe le linee da 10 giorni a questa parte c'è questo problema mentre prima niente, poi potrei capire se lo fa una linea o un differenziale che magari evidenzia un guasto su qualche elettrodomestico ma tutti i differenziali su entrambe le linee mi sembra una cosa un po' anomala.

Comunque adesso seguirò il tuo consiglio e farò queste misurazioni. Eventualmente divido l'impianto e vi aggiorno.

Link to comment
Share on other sites

Roberto Garoscio
15 ore fa, Cristian m ha scritto:

ma la villa è accatastata come unica unità abitativa,

 

15 ore fa, Cristian m ha scritto:

Tutto in un solo nucleo familiare.

Allora sei apposto.

Link to comment
Share on other sites

Per prima cosa verificherei come sono collegati i pannelli fotovoltaici.

Io ho avuto problemi coi pannelli: tutte le volte che inizia a piovere, di giorno, scatta il differenziale (stop&go).

All'inizio ho faticato a capire qual'era il problema: ho cominciato ad escludere le luci esterne.

Ultimamente il differenziale non riarma automaticamente, quindi ho spostato il collegamento del frigo all'altro differenziale (dovro' metterci le mani).

Dal mio vicino che aveva lo stesso problema, un elettricista gli ha montato un differenziale dedicato ai pannelli da 300mA (non so che categoria).

Approfitto per chiedere qui: se metto un differenziale da 300mA dedicato nel quadro dei pannelli poi collego l'uscita al cavo che arriva dal contatore senza passare da uno dei differenziali da 30mA sono in regola con le norme?

Grazie a chi vorra' rispondere.

VitT

Link to comment
Share on other sites

riguardo ai clienti nascosti: fossi in te' parlerei con un commercialista esperto in materia. stai attento che in casi di controlli poi non vogliono saper ragioni.

e' successo qui in paese, finche e' durata e' durata, poi per registrare i figli a scuola  se ne sono accorti per via dei controlli incrociati e il nucleo famigliare ha dovuto dividersi in due ( dal punto di vista fiscale ovviamente)

 

Edited by ivano65
Link to comment
Share on other sites

Il 11/11/2023 alle 18:59 , Cristian m ha scritto:

Eventualmente divido l'impianto e vi aggiorno

Fai sapere l' esito delle Misure . 

-

1) Controlla subito  entrambi i Centralini, che dal Blu arrivi il Neutro .

(anticamente qualcuno lo usava come Fase; ora è riservato al Neutro) 

Come dicevo magari scopri che Fase e Neutro entrano oppure escono al contrario verso

i Carichi  . 

- IPannelli devono avere un proprio Differenziale dedicato da almeno 100mA . 

Non possono stare sotto quelli del Centralino da 30mA  ! 

-

2) Forno in primis ed Elettrodomestici da incasso devono poter essere sezionabili tramite

un Interruttore Bipolare dedicato .

In Stand-by i vari Filtri di Rete restano alimentati ed agevolano l' Anomalia in oggetto . 

Perciò, fintanto che ogni Appartamento ha 1 solo Differenziale, dopo ogni utilizzo lascerei

OFF i Bipolari ( così i relativi Carichi saranno effettivamente Spenti ) . 

-

3) Per individuare i percorsi delle Correnti Disperse, anche a livello di Componenti delle

Apparecchiature, senza staccare Cavi, si può utilizzare una Pinza Amperometrica che abbia

almeno una Portata in milliAmper  . 

( ad esempio ACM92  o Winapex 268B si trovano a meno di 40€ ) 

-

Buona serata ! 

 

Edited by piergius
Impaginazione
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...