Jump to content
PLC Forum


Quanti MTD in un quadro?


Recommended Posts

Ciao,potete togliermi un dubbio? In pratica:

 

In un quadro quanti magnetotermici possono essere installati? Faccio un esempio. Devo fare un quadro e ci metto un magnetotermico da 32A 0.030. subito dopo esempio per luce devo mettere un'altro magneto termico differenziale o basta un interruttore magnetotermico? 

Link to comment
Share on other sites


Maurizio Colombi
14 minuti fa, yunker ha scritto:

quanti magnetotermici possono essere installati?

La regola della serva dice fino al 70% della capacità del quadro, se hai un quadro da 24 moduli, puoi infilarcene dentro 17/18.

Link to comment
Share on other sites

max.bocca

Dipende se la linea a monte è già protetta e come ecc ecc.

Sicuramente un 32A MTD 30mA a valle un altro MTD 30mA non ha moltonsenso.

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Maurizio Colombi ha scritto:

La regola della serva dice fino al 70% della capacità del quadro, se hai un quadro da 24 moduli, puoi infilarcene dentro 17/18.

Magnetotermico differenziale come generale. Magnetotermico differenziale luci, Magnetotermico differenziale prese e Magnetotermico differenziale piano induzione si può? 

 

O posso mettere solo Magnetotermico differenziale per il generale e tutti gli altri interruttori magnetotermici non differenziali?

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, max.bocca ha scritto:

Dipende se la linea a monte è già protetta e come ecc ecc.

Sicuramente un 32A MTD 30mA a valle un altro MTD 30mA non ha moltonsenso.

Si certo,io metterei un 32A 0.3 a monte e 0.03 a valle.

Link to comment
Share on other sites

in primis: un solo differenziale non va mai bene

poi l'importante è che le linee siano tutte protette da adeguato magnetotermico e che i differenziali siano a loro volta protetti. 

la protezione differenziale si sceglie con vari criteri:

in un quadro domestico 0,03A sempre in pratica salvo voler mettere un 0,01A su linee particolari.

il tipo si sceglie in base al genere di carichi che ci sono sotto.

 

se usare puri, magnetotermici/differenziali o un insieme dei due sono scelte da valutare di volta in volta.

 

puoi spendere: un Magnetotermico generale e tutti magnetotermici/differenziali sotto.

 

 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, reka ha scritto:

in primis: un solo differenziale non va mai bene

poi l'importante è che le linee siano tutte protette da adeguato magnetotermico e che i differenziali siano a loro volta protetti. 

la protezione differenziale si sceglie con vari criteri:

in un quadro domestico 0,03A sempre in pratica salvo voler mettere un 0,01A su linee particolari.

il tipo si sceglie in base al genere di carichi che ci sono sotto.

 

se usare puri, magnetotermici/differenziali o un insieme dei due sono scelte da valutare di volta in volta.

 

puoi spendere: un Magnetotermico generale e tutti magnetotermici/differenziali sotto.

 

 

Io vorrei mettere TUTTi magnetotermici nel quadro generale e sarebbero 4. Magnetotermico differenziale come generale. Gli altri tre,luce,prese,piano induzione. Solo che in questi 3 non so se mettere 3 magnetotermici differenziali o solo 3 interruttori magnetotermici ch ho visto costano molto meno,come mai costano meno gli interruttori magnetotermici?

Link to comment
Share on other sites

Ti incollo un ragionamento che ho scritto in risposta ad una discussione simile

 

Cosa fondamentale di cui tenere conto è la potenza che può essere dissipata da un quadro

 

Ipotesi : il costruttore XXX ti fornisce un quadro a 12 moduli , esempio   , in grado di dissipare 10 W in calore

 

Tu devi verificare le perdite di ogni polo di ogni interruttore , dato che trovi nel catalogo tecnico di chi costruisce interruttori., esempio 0,5 Wper polo

 

Se la somma dei poli è dei vari utilizzatori ( esempio , trasformatore  citofoni )  supera i 10 W , non puoi montare tutto quello che vuoi   anche se in teoria i moduli ci stanno fisicamente 

 

Per questo motivo   è  bene comprare ed utilizzare quadri il cui costruttore ti fornisca i dati , e non utilizzare cose vecchiotto di cui non sai nulla

Il numero dei moduli , è l'ultimo pensiero....

 

 

Edited by Maurizio Colombi
Unificata la formattazione del testo.
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, reka ha scritto:

un solo differenziale non va mai bene (cioè non è a Norma) 

un Magnetotermico generale e tutti magnetotermici/differenziali sotto

- È importante  abbondare nella scelta del  Centralino  , predisponendo lo spazio per tutti

Interruttori da 2 Moduli, per 6kW di Potenza Contrattuale ed il numero di Linee che si

dipartono da esso, +  SPD + eventuali accessori + almeno il 30%libero .

- Poi effettivamente viene equipaggiato in base alla Potenza disponibile

>

Bisogna prendere in considerazione anche la Continuità del Servizio .

Fermo restando il Magnetotermico Generale ed il 1° MTD da 10A per Luce;

un esempio  :

Con 3kW altri 2 MTD da 16A

Con 4,5kW altri 3MTD da 16 A

Così in occasione di un Aumento di Potenza occorrerà solo aggiungere 1 o 2 MTD e

ridistribuire le Linee . 

Con 6kW direttamente  4 MTD da 16A per vari usi F. M. . 

-

Buona serata ! 

Edited by piergius
Impaginazione
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, luigi69 ha scritto:

Ti incollo un ragionamento che ho scritto in risposta ad una discussione simile

 

Cosa fondamentale di cui tenere conto è la potenza che può essere dissipata da un quadro

 

Ipotesi : il costruttore XXX ti fornisce un quadro a 12 moduli , esempio   , in grado di dissipare 10 W in calore

 

Tu devi verificare le perdite di ogni polo di ogni interruttore , dato che trovi nel catalogo tecnico di chi costruisce interruttori., esempio 0,5 Wper polo

 

Se la somma dei poli è dei vari utilizzatori ( esempio , trasformatore  citofoni )  supera i 10 W , non puoi montare tutto quello che vuoi   anche se in teoria i moduli ci stanno fisicamente 

 

Per questo motivo   è  bene comprare ed utilizzare quadri il cui costruttore ti fornisca i dati , e non utilizzare cose vecchiotto di cui non sai nulla

 

 

Il numero dei moduli , è l'ultimo pensiero....

Grazie della risposta allora prenderò un quadro magari di 12 moduli, il mio è da 6,almeno ci metto 7 moduli e basta e lascio tutto lo spazio libero

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, piergius ha scritto:

- È importante  abbondare nella scelta del  Centralino  , predisponendo lo spazio per tutti

Interruttori da 2 Moduli, per 6kW di Potenza Contrattuale ed il numero di Linee che si

dipartono da esso, +  SPD + eventuali accessori + almeno il 30%libero .

- Poi effettivamente viene equipaggiato in base alla Potenza disponibile

>

Bisogna prendere in considerazione anche la Continuità del Servizio .

Fermo restando il Magnetotermico Generale ed il 1° MTD da 10A per Luce;

un esempio  :

Con 3kW altri 2 MTD da 16A

Con 4,5kW altri 3MTD da 16 A

Così in occasione di un Aumento di Potenza occorrerà solo aggiungere 1 o 2 MTD e

ridistribuire le Linee . 

Con 6kW direttamente  4 MTD da 16A per vari usi F. M. . 

-

Buona serata ! 

Ho scelto di prendere un quadro piú grande grazie alle vostre risposte. comunque metterò 1 Magnetotermico differenziale da 32A come primo nel quadro poi a seguire uno da 32A per il piano induzione,poi 1 da 16 per luci perchè ho delle luci insieme a prese,e l'ultimo 1 da 16 per solo prese. Ovviamente vicino al contatore avrò un magnetotermico da 32A 0.3 mentre quello nel quadro quello 0.03. voglio metterli tipo A. Che dici?

Link to comment
Share on other sites

Il 17/1/2024 alle 21:36 , yunker ha scritto:

metterò 1 Magnetotermico differenziale da 32A come primo nel quadro

poi a seguire uno da 32A per il piano induzione,

poi 1 da 16 per luci perchè ho delle luci insieme a prese,

e l'ultimo 1 da 16 per solo prese... voglio metterli tipo A.  

- Se ho interpretato bene l' ultimo Post,  qualora per avere Continuità del Servizio e Selettività, 

metti  3 MagnetoTermiciDifferenziali di tipo A, Idn 30mA indipendenti, per Piano ad Induzione,

Luci e Prese, come Generale di Quadro si mette un Magnetotermico da 32A (no mtd) 

Altrimenti scatterebbe prima degli altri 3 per Somma di Dispersioni .

>

A me nel 1993 in un Appartamento di 72mq posarono un Centralino da 24 moduli con oltre il 40%

di spazio libero per ampliamento successivo . 

-

Buona giornata ! 

 

 

Edited by Maurizio Colombi
Unificata la formattazione del testo.
Link to comment
Share on other sites

 

12 ore fa, piergius ha scritto:

- Se ho interpretato bene l' ultimo Post,  qualora per avere Continuità del Servizio e Selettività, 

metti  3 MagnetoTermiciDifferenziali di tipo A, Idn 30mA indipendenti, per Piano ad Induzione,

Luci e Presecome Generale di Quadro si mette un Magnetotermico da 32A (no mtd) 

Altrimenti scatterebbe prima degli altri 3 per Somma di Dispersioni .

>

A me nel 1993 in un Appartamento di 72mq posarono un Centralino da 24 moduli con oltre il 40%

di spazio libero per ampliamento successivo . 

-

Buona giornata ! 

Quindi un magnetotermico NON differenziale all'inizio del quadro. Quello che ho messo in foto va bene? Volevo fare tutto della marca Siemens. Buonaserata 

IMG_20240119_223105.jpg

Screenshot_2024-01-19-22-30-39-70_40deb401b9ffe8e1df2f1cc5ba480b12.jpg

Edited by Maurizio Colombi
Ridimensionate le immagini.
Link to comment
Share on other sites

a me i siemens piacciono ma se opti per i MTD ad un modulo oggi come oggi ti consiglierei gli ABB perchè i siemens non hanno il sistema che indica se salta magnetico o differenziale.

 

(sempre che non li abbiano aggiornati)

Link to comment
Share on other sites

46 minuti fa, reka ha scritto:

a me i siemens piacciono ma se opti per i MTD ad un modulo oggi come oggi ti consiglierei gli ABB perchè i siemens non hanno il sistema che indica se salta magnetico o differenziale.

 

(sempre che non li abbiano aggiornati)

Ottima cosa grazie

Link to comment
Share on other sites

Il 17/1/2024 alle 06:49 , yunker ha scritto:

Ciao,potete togliermi un dubbio? In pratica:

 

In un quadro quanti magnetotermici possono essere installati? Faccio un esempio. Devo fare un quadro e ci metto un magnetotermico da 32A 0.030. subito dopo esempio per luce devo mettere un'altro magneto termico differenziale o basta un interruttore magnetotermico? 

Esistono impianti fatti tutti con MTD

Link to comment
Share on other sites

Il 19/1/2024 alle 22:33 , yunker ha scritto:

 

Quindi un magnetotermico NON differenziale all'inizio del quadro. Quello che ho messo in foto va bene? Volevo fare tutto della marca Siemens. Buonaserata 

IMG_20240119_223105.jpg

Screenshot_2024-01-19-22-30-39-70_40deb401b9ffe8e1df2f1cc5ba480b12.jpg

Potere d'interruzione: meglio 6kA

Link to comment
Share on other sites

Il 25/1/2024 alle 18:14 , emazz ha scritto:

Potere d'interruzione: meglio 6kA

Ma questo andrà nel quadro elettrico che dista più di 3 metri di distanza. Invece vicino al contatore metteró un mtd da 6ka.

Link to comment
Share on other sites

Il 26/1/2024 alle 21:29 , yunker ha scritto:

Ma questo andrà nel quadro elettrico che dista più di 3 metri di distanza. Invece vicino al contatore metteró un mtd da 6ka.

 

Perfetto così!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...