Jump to content
PLC Forum


Regolatori Per Rifasatore


reka
 Share

Recommended Posts

Visto che stamattina il mio regolatore ha pensato bene di andare in tilt e l'assistenza ha saputo solo darmi il riferimento del loro commerciante di zona... mi chiedevo:

-sono riparabili?

in pratica rimane acceso fisso l'allarme "temp.max" anche se è tutto fresco (NB:in manuale il rifasatore rifasa)

-si possono mettere regolatori di una marca diversa da quello originale?

Link to comment
Share on other sites


Vista la moda odierna che riparare costa più che comprare nuovo, dubito valga la pena la riparazione (a meno che tu non sia uno che si diverte con questi ammenicoli). In linea di massima si, puoi cambiare il regolatore con uno di una marca diversa (garanzie permettendo) chiaramente assumendotene le responsabilità.

Link to comment
Share on other sites

l'armadio è molto vecchio, garanzia zero...

darò un occhio veloce stasera se escludendo il controllo della temperatura il regolatore funziona (sempre che sia fattibile) se no domani chiedo un po' di prezzi in giro.

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
Mauro Dalseno

Controlla anche che i condensatori siano ancora efficenti prima di cambiare il regolatore, potrebbero essere esauriti

Link to comment
Share on other sites

Pierluigi Borga

Se il quadro ha i suoi contattori di comando con proprio trasformatore e ausiliari per comandare il tutto e la centralina di rifasamento serve solo a comandare le batterie tramite contatti puliti, puoi sostituirla con una qualsiasi compatibile con alimentazione e i vari comandi ( contatti puliti ). Ora che centralina hai ?

Come dice Mauro devi verificare anche i condensatori misurando l'assorbimento delle varie batterie inserendole in manuale, considerando un 13/15 A ogni 10Kvar circa.

Link to comment
Share on other sites

sì la centralina serve solo a comandare i contattori delle batterie dicondensatori, infatti c'è anche la possibilità dell'inserzione manuale bypassandone il controllo.

per quanto riguarda i condensatori so già di averne qualcuno quasi esaurito e aspettavo l'occasione buona per revisionare il tutto senza fretta visto che attualmente il cosfì viene comunque mantenuto bene.

comunque staccando l'ingresso dell'allarme il regolatore ha ripreso a funzionare come prima, devo solo studiarmi il circuito di raffreddamento per capire se viene comunque inserita la ventola a 35°C-

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...

il difetto si è ripresentato!

direi a sto punto che è il regolatore che va in tilt ogni tanto visto che l'ingresso dell'allarme alta temperatura non era nemmeno utilizzato.

vista la vetustà ho deciso di cambiarlo comunque e mi son fatto prezzare quello che tiene il mio elettroforniture. 230 euro della SAR

http://www.sar-italy.com/prodotti/pdf/MRH.pdf tipo MRH5

il mio rifasatore è un 3 zone 20-40-40 ma espandibile (vorre aggiungerci un gradine da 10 infatti)

in rete ho trovato questi http://www.shitek.eu/?b=2&p=dett_prodotto&idp=16 che dovrebbero essere più economici...

secondo voi mi posso fidare? è compatibile col mio QR4 http://www.comarcond.com/pdf/pdf_it/download_it/qr_it.pdf ?

Link to comment
Share on other sites

Pierluigi Borga

Sono tutte centraline di rifasamento a microprocessore,da frontequadro, possono rimpiazzare la tua, basta che tu porti alimentazione a 400 volt ( fasi S-T) sulla centralina e abbia i comandi dei vari contattori, in più il riferimento del TA messo a monte dell'impianto sulla fase R, puoi metterle a 4 o 6 canali per eventuali espansioni.

Link to comment
Share on other sites

Ciao reka

Le centraline, benchè tutte valide, hanno modi di funzionamento differenti:

La centralina della Comar ha un funzionamento "vecchio stile", quindi parametro C/K e batterie che si inseriscono in sequenza senza possibilità di scelta.

La centralina SAR ha un funzionamento di "nuova concezione", quindi parametro del valore di ogni singola batteria e centralina che gestisce l' inserzione in funzione della richiesta e del numero di inserzioni di ogni batteria. (però su una 3 gradini è una funzione sprecata)

La Shitek non la conosco. :senzasperanza:

Link to comment
Share on other sites

beh il io armadio è già bello che cablato, devo solo ricollegare gli stessi fili :P (chiaramente non geograficamente parlando)

il dubbio era solo se, quella shitek, data come economica (se il risparmio è minore di 50euro non la considero nemmeno) è una cianfrusaglia o meno... la differenza dalle altre sta nel fatto che non ha gli allarmi ma anche la mia attuale li ha ma non sono collegati :lol:

nel frattempo cambio anche il TA perchè i geni che mi vendettero il rifasatore usarono un TA 300/5 su un impiando da 400a!!

Link to comment
Share on other sites

Pierluigi Borga

Inoltre sulle centraline più performanti è possibile impostare parecchie cose come il tempo di delay ritardo dalla disinserzione alla prossima inserzione della stessa batteria per dare tempo ai condensatori di scaricarsi, non è male aumentarlo un pò rispetto lo standard, poi avere anche il gradino da 10 Kvar ti permette di migliorare il cosfi anche quando c'è poca energia reattiva.

Dato anche il costo dei condensatori è inutile risparmiare sulla centralina, visto che deve garantire la miglior durata degli stessi.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

beh i condensatori costano poco ma dovrei sostituirne parecchi...

adesso sto aspettando l'offerta dalla Varel per la centralina (la shitek mi ha dirottato a loro) la versione a 4 gradini c'è anche con tutte le funzioni programmabili cone per il SAR.

Già che ci sono mi faccio prezzare anche i condensatori per sostutuire quelli stanchi e per crearmi il gradino da 10kVar..

[at]magowax: la comar è l'attuale che è del '96, quella che la sostituisce oggi è del tipo nuovo come la sar. Solo che non la prendo in considerazione perchè il servizio tecnico comar non ha fatto altro che rimandarmi sempre al commerciale per farmi offrire apparecchiature complete nuove!

Edited by reka
Link to comment
Share on other sites

diciamo che ho deciso per la centralina Varel e di prendere i condensatori sia per sostituire gli esausti che per aggiungere un gradino da 10kVar.

adesso allego lo schema di potenza del mio rifasatore e vorrei porre un paio di quesiti:

-posso "rubare" R S e T a valle dei fusibili come da linee gialle o sono obbligato a copiare pari pari le 3 batterie esistenti (linee verdi)?

-le induttanze (cerchio rosso) che sono? fisicamente non c'è nulla nell'armadio o le hanno imboscate bene..

modrif.jpg

Link to comment
Share on other sites

TROVATE!!

le induttanze ci sono, erano nascoste dietro i condensatori! in pratica sono i cavi arrotolati...

quindi se si opterà per la versione "gialla" mi connetterò a monte delle induttanze e non dei fusibili.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

controllore e TA sostituiti! tutto ok!

adesso parto con l'operazione "ampliamento" :lol:

ho deciso di lavorare di fino e copiare pari pari il collegamento delle altre batterie direttamente sulle barre di fase principali.

l'unico dubbio che mi rimane è la quastione "induttori".

attialmente sono semplicemente i cavi 1x10mm che escono da ogni fusibile arrotolati come una matassa e fascettati, potrei fare una cosa simile facendone 3 che rispettino la stessa proporzione che c'è tra le altre?

oppure mi hanno prospettato l'utilizzo di un contattore apposito per rifasatori che mi permetterebbe di non doverle fare, è possibile?

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

aggiornamento:

con il TA sostituito (da 250/5 a 400/5) e la centralina sostituita, la prima settimana non aveva portato il cosfì oltre 0,88 nonostante l'impostazione a 0,94.

pensavo ad un esaurimento dei condensatori ma mi son accorto che andava spesso in allarme "over THDi" , allarme che sgancia le batterie se il THDi supera una certa soglia per troppo tempo e quindi il rifasatore non rendeva al meglio.

la soglia d'intervento è stata spostata da 15 a 20% e adesso non succede più e il cosfì è arrivato a 0,96 (nel frattempo aveva anche aumentato il setting relativo).

ora monitorizzo le armoniche a monte del sezionatore per vedere se sia preferibile optare per condensatori che sopportino picchi di armoniche maggiori (quelli proposti parlano di 30% al condensatore ma ne hanno che arrivano al 80%)-

quindi ai dubbi sugli induttori "artigianali" e sul tipo di contattore si aggiunge quello sui nuovi condensatori :whistling:

Link to comment
Share on other sites

...con il TA sostituito (da 250/5 a 400/5) e la centralina sostituita...

Hai sostituito anche il generale del quadro di rifasamento vero!? :unsure:

Visto che hai "ampliato" il rifasatore, ti sei ricordato di controllare se l'interruttore generale è in grado di sopportare la nuova corrente!?

Link to comment
Share on other sites

l'impianto è sempre stato da 400A, la corrente che arriva al rifasatore non cambia da parecchi anni... solo che ai tempi probabilmente avevan portato un TA sbagliato e non ci han pensato un attimo a dire qualcosa o cambiarlo (un po' come quelli che ha ordinato la testata della blindo sbagliata e invece di cambiarla han montato tutta la canalina al contrario!).

aggiungo un gradino non tanto per ampliare il rifasatore, che passa solo da 100 a 110 kVar, ma solo per rendere la regolazione più precisa (a carichi medio/bassi sento il contattore del gradino da 20 che commuta spesso).

tornando alle armoniche, con l'analizzatore mi son accorto che l'inverter che ho aggiunto ad una pressa quando porta il motore a regimi alti butta in rete armoniche piuttosto elevate (si passa da un fondo sotto il 10% ad arrivare quasi al 30% con picchi anche oltre. 5^7^ e 11^ sono le maggiori)

Link to comment
Share on other sites

...solo che ai tempi probabilmente avevan portato un TA sbagliato e non ci han pensato un attimo a dire qualcosa o cambiarlo...

Ma io dico... :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: (sarcastico)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...