Jump to content
PLC Forum


A Che Pressione Deve Essere L'acquedotto ?


maxbax
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti lo sò che forse non è il forum indicato per tale discussione ma certamente mi può dare luce su un problema che devo risolvere assolutamente al mio condomino. Sono ben già due volte che chiamo l'acea di roma che per chi non è di roma è l'ente diciamo comunale che distribuisce l'acqua e l'elettricità. Il problema è la bassa pressione che abbiamo tutti i condomini dello stesso palazzo. Se apri un rubinetto alla volta la pressione è sempre poca ma se disgraziatamente ne apri due non ti lavi più.... Sono venuti l'ultima volta a vedere il problema e per loro è tutto ok. Ho fatto misurare la pressione davanti a me con un manometro di mia proprietà e di buona qualità vedendo che la pressione era di 2,8 bar a dire loro sono 28 mt di colonna d'acqua che a loro dire è un pò bassa ma per l'acea è tutto ok. Il problema che si ha poca acqua al condominio a loro dire è il contatore generale acea chè è dimensionato piccolo attualmente 3/4 e che con un tubo non più lungo di 50 cm. sempre di 3/4 si innesta nella colonna montante che è da 1"ed è lì dicono che si sbraga la pressione. Ma se circa 3-4 anni fà diciamo non è che ci sia sempre stata una grande pressione ma forse più accettabile adesso sicuramente no. E' l'acquedotto che non basta più visti sempre i nuovi quartieri che sorgono? I tecnici che sono venuti mi hanno consigliato di procedere con la domanda di ampliamento del contatore generale da 3/4 attuale a 1"1/4 con il riallaccio al condominio con tubo di sezione uguale all'arrivo. A chi credere se così risolvo? Io non sono esperto di idraulica ma per me non credo molto alla risoluzione del problema perchè la pressione così facendo rimane la stessa forse aumenta il flusso. A chi è capitato un problema del genere? Forse da come avevo già pensato è il caso di risolvere in casa e cioè mettere una pompa autoclave al condomino così sono sicuro di avere una pressione costante e autonoma. Grazie a chi mi può dare un consiglio in merito. Saluti a tutti max...

Link to comment
Share on other sites


no sono suff..effettivamente credo che sia probabile la causa del contatore che ti è stata detta

se poi il condominio è molto alto tocca a voi pomparvi l'acqua ai piani alti..non è che se io faccio un grattacielo alto 100 metri poi pretendo che l'acquedotto mi dia l'acqua a 12 bar :o

Link to comment
Share on other sites

Il problema che si ha poca acqua al condominio a loro dire è il contatore generale acea chè è dimensionato piccolo attualmente 3/4 e che con un tubo non più lungo di 50 cm. sempre di 3/4 si innesta nella colonna montante che è da 1"ed è lì dicono che si sbraga la pressione. Ma se circa 3-4 anni fà diciamo non è che ci sia sempre stata una grande pressione ma forse più accettabile adesso sicuramente no. E' l'acquedotto che non basta più visti sempre i nuovi quartieri che sorgono? I tecnici che sono venuti mi hanno consigliato di procedere con la domanda di ampliamento del contatore generale da 3/4 attuale a 1"1/4 con il riallaccio al condominio con tubo di sezione uguale all'arrivo

Un contatore da 3/4" va bene per un solo appartamento, è impensabile alimentarci un intero condominio :o anche se di soli 3-4 appartamenti. A proposito, quanti sono gli appartamenti?

E' importante distinguere tra la pressione a vuoto e la caduta di pressione che si ha a carico (con prelievo di acqua). E' necessario inserire un manometro subito a valle del contatore, al piano terra, e fare una misura a vuoto.

-Se il valore misurato resta troppo basso, è colpa dell'acquedotto, e se non risolvono si deve realizzare un impianto autoclave.

-Se il valore è sufficiente per le vostre esigenze, allora la causa della caduta di pressione è il solo sottodimensionamento del contatore e della conduttura generale.

Ho fatto misurare la pressione davanti a me con un manometro di mia proprietà e di buona qualità vedendo che la pressione era di 2,8 bar a dire loro sono 28 mt di colonna d'acqua che a loro dire è un pò bassa ma per l'acea è tutto ok

a che altezza hai misurato questo valore, e a quale piano si trova il tuo appartamento?

Link to comment
Share on other sites

Ciao lb81 e grazie dell'interessamento. Allora ti dico subito che il palazzo è di 4 piani e gli appartamenti sono solo 6 più 2 negozietti che sono lungo il perimetro esterno ma quelli quasi non li calcolare che sono quasi sempre chiusi. Per quanto rigurda la pressione gli addetti ai lavori e cioè i tizi Acea che sono venuti alla mia richiesta di provare la pressione all'arrivo e cioè smontando il contatore generale di proprietà loro a livello stradale con il loro manometro misurava 3 bar e poi alla mia richiesta di misurarlo come ti dicevo con un manometro di mia proprietà comprato per l'occasione e di buona qualità certificato ispels il mio misurava 2,8 bar. Già li anche loro hanno dato ragione alla mia misurazione sempre con le scuse il nostro forse è un pò starato ecc. ecc. ma guarda un pò.......! A questo punto che fare. A loro dire il range tra 3 e 3,5 è una pressione giusta e che 2,8 va ancora bene vista l'altezza del palazzo che non dovrebbe superare i 20 metri. A chi credere? Forse la prossima settimana vado all'ente a fare la richiesta dell'aumento che ti dicevo e che loro stessi mi hanno suggerito di fare per risolvere il problema......Ed è proprio quì che ho i miei dubbi che sicuramente riporterò anche al preventivista che verrà per preventivare il lavoro Acea. Ma tu che ne dici di tutto ciò???? Vedi non è tanto spendere i soldi per fare l'ampliamento che loro dicono è che vorrei risolvere il problema una volta per tutte e non alla fine trovarmi sempre nelle stesse condizioni iniziali per poi intraprendere il lavoro delle pompe. Tanto a loro che gli frega siamo noi che paghiamo. Grazie attendo un tuo parere ciao max.....

Edited by maxbax
Link to comment
Share on other sites

Se la colonna montante è da 1°, per sei appartamenti è scarsa.

Niente che i tubi si sono un po' otturati col tempo, la portata, già scarsa sicuramente si riduce. Anche se ci metti un contatore da 1 1/4 la colonna montante rimane sempre da 1°.

Il fatto che 3-4 anni fa la pressione fosse accettabile....

forse la pressione è la medesima, ma la portata della colonna ad essersi ridotta a causa di qualche cosa che l'ha otturata.

Penso che aumentando la pressione con un'autoclave dovresti risolvere il problema.

Link to comment
Share on other sites

La pressione di progetto corretta per un impianto idrico è di circa 3 bar, con almeno 1,5 bar all'apparecchio più sfavorito. 2,8 bar può essere accettabile, però per ogni piano, supponendo che sia alto 3 metri, si perdono circa 0,3 bar. Dunque se 2,8 bar li abbiamo al piano terra (o peggio ancora nello scantinato), al primo già ne avremo 2,5, al secondo 2,2 e così via. 2,8 bar sono 28 metri di colonna, ok, ma se l'ultimo piano è a 20 metri, ne consegue che all'ultimo piano arrivano 0,8 bar di pressione. L'ente probabilmente è in regola perché al loro punto di arrivo la pressione è accettabile, sta a voi installare un gruppo di pressione che porti acqua fino all'ultimo piano. Se in precedenza andava tutto bene può darsi che arrivassero ben oltre i 2,8 bar attuali. Ad esempio nella mia zona dall'acquedotto arrivano a piano terra comodamente 5/6 bar, infatti quasi tutte le villette singole e le palazzine che non arrivano a tre piani vengono dotate di riduttore di pressione. Mettere un contatore da 1"1/4 potrebbe cambiare la portata ma non la pressione, che "è uguale e costante in tutte le sezioni della condotta" come disse un certo Blaise Pascal nel 1700. All'epoca la scienza lo prese per buono, tant'è che ne è nato un principio della fisica che molti geni dei giorni nostri dimenticano spesso e volentieri.

Link to comment
Share on other sites

Anche se non è il mio settore di competenza un pò ne mastico e quello che tu dici è vero si può aumentare il flusso o la portata ma la pressione rimane la stessa a mio parere. Ma ti devo dire che in effetti la palazzina è posizionata in un colle alto e per questo parte già svantaggiata se poi ci mettiamo anche la pressione che non è delle migliori 2,8 bar che per me sono poche anche se l'ente continua a dire che per loro va bene........ A questo punto che fare???? La colonna a mio avviso è dimensionata giusta e non penso che abbia nessun problema anche perchè è all'esterno in canna zincata per poi derivarsi per ogni appartamento con canna da 1/2. Non ho mai sentito che si possano ostruire e con che ??? E' acqua fredda sempre in pressione. Dove ho abitato prima per oltre 35 anni mai avuto di questi problemi. Il mio appartamento è stato ristrutturato completamente circa 15 anni fa con impianti tutti in plastica non penso che si possano fare depositi all'interno delle tubazioni in plastica ma poi se il problema lo lamentano tutti non credo che siano gli impianti singoli. Una prova che devo fare appena ho del tempo è misurare la pressione all'arrivo dentro il mio appartamento prima del contatore privato.Sicuramente se a livello stradale era di 2,8 al mio appartamento che è posto al 1 piano sarà inferiore anche perchè è una palazzina vecchia con piani alti e soffitti di quasi 3,30 mt. Sono molto preoccupato per risolvere tale problema anche perchè sono il responsabile condominiale e non vorrei fare mosse sbagliate. Grazie ancora del vostro interessamento saluti max....

Link to comment
Share on other sites

Allora ti dico subito che il palazzo è di 4 piani e gli appartamenti sono solo 6 più 2 negozietti che sono lungo il perimetro esterno ma quelli quasi non li calcolare che sono quasi sempre chiusi

il contatore è notevolmente sottodimensionato, può bastare un nuovo contatore da 1 1/4" ma la conduttura a monte dovrà avere un diametro più elevato possibile, per ridurre al minimo le perdite di carico e far fronte ad eventuali ampliamenti. Consiglio un minimo di 50 mm se in polietilene (per il tratto interrato), corrispondenti a 1 1/2" per il ferro zincato.

La colonna è anch'essa sottodimensionata, ma non in maniera gravissima. Il diametro consigliabile è pari a 1 1/2", eventualmente si può sostituire in un secondo momento (valutando lo stato della colonna preesistente e il suo comportamento).

Non ho mai sentito che si possano ostruire e con che ??? E' acqua fredda sempre in pressione

A volte, l'acqua ha una durezza elevata e/o trasporta particelle di ferro (provenienti dai tubi dell'acquedotto). Con una pressione così bassa e un contatore di diametro inferiore a quello della colonna, l'acqua scorre nella colonna con una velocità talmente bassa da non riuscire a contrastare la formazione del deposito.

Per quanto rigurda la pressione gli addetti ai lavori e cioè i tizi Acea che sono venuti alla mia richiesta di provare la pressione all'arrivo e cioè smontando il contatore generale di proprietà loro a livello stradale con il loro manometro misurava 3 bar e poi alla mia richiesta di misurarlo come ti dicevo con un manometro di mia proprietà comprato per l'occasione e di buona qualità certificato ispels il mio misurava 2,8 bar. Già li anche loro hanno dato ragione alla mia misurazione sempre con le scuse il nostro forse è un pò starato ecc. ecc. ma guarda un pò.......! A questo punto che fare. A loro dire il range tra 3 e 3,5 è una pressione giusta e che 2,8 va ancora bene vista l'altezza del palazzo che non dovrebbe superare i 20 metri. A chi credere?
Sicuramente se a livello stradale era di 2,8 al mio appartamento che è posto al 1 piano sarà inferiore anche perchè è una palazzina vecchia con piani alti e soffitti di quasi 3,30 mt

Al tuo appartamento arriverebbe una pressione non ottimale (circa 2,5 bar), ma sufficiente. Il problema sono i piani più alti, dove la pressione non supererebbe i 2 bar.

Forse la prossima settimana vado all'ente a fare la richiesta dell'aumento che ti dicevo e che loro stessi mi hanno suggerito di fare per risolvere il problema......Ed è proprio quì che ho i miei dubbi che sicuramente riporterò anche al preventivista che verrà per preventivare il lavoro Acea. Ma tu che ne dici di tutto ciò???? Vedi non è tanto spendere i soldi per fare l'ampliamento che loro dicono è che vorrei risolvere il problema una volta per tutte e non alla fine trovarmi sempre nelle stesse condizioni iniziali per poi intraprendere il lavoro delle pompe
.

Un miglioramento lo avresti comunque, ma temo che la realizzazione di un impianto autoclave sia necessaria. Nel frattempo puoi provvedere a far sostituire il contatore e la conduttura a monte, il resto si potrà fare in seguito.

Link to comment
Share on other sites

Grazie lb81 sicuramente mi hai delucidato in maniera perfetta. Ti tengo al corrente di come si evolve la cosa e ti auguro un buon week.end saluti max.....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...