Jump to content
PLC Forum


giurti

Info Istallazione Inim

Recommended Posts

Panter

ho difficoltà a scegliere i contatti magnetici per le finestre in PVC.

Non ho la possibilità di incassarli e dovrò metterli ha vista, credo incollandoli in qualche modo

Perché non hai la possibilità d'incassarli?

Ho visto che ci sono modelli con i fili già collegati e quelli con solo la morsettiera:

Non ho chiaro dove si mettono le resistenze del bilanciamento: vanno messe all'interno del sensore stesso (dopo averlo smontato)

oppure vanno messi sul filo che esce?

Sì ci sono tipi con 2 morsetti (es. CSA 405-M, bianco e marrone) e le R le puoi montare al'interno (almeno un filo va saldato), oppure con filo, in questo caso le R le saldi sui fili, le nastri e poi ripieghi i fili e li inserisci nel corrugato nascondendo tutto (si vede solo il cavetto che entra nel foro del corrugato..

La foto......, chi è che ti smonta il contatto per fotografartelo? :smile: , mah... tutto può essere.

Link to comment
Share on other sites


Panter

Spulciando in giro, ho visto dei sensori a doppia tecnologia a tenda da esterno tipo questo:

http://www.microelet.../CURTAIN PM.pdf

Attenzione con i Curtain, scegli il tipo PM-R che ha i collegamenti standard, il PM ha collegamenti "strani".

Perché al centro tra le due finestre? hai il corrugato che esce lì?

I panni stesi..., per i sensori a tenda citati i panni devono essere distanti dal muro minimo 1,5m, calcolando lo svolazzamento..

Link to comment
Share on other sites

giurti

Grazie,

come si fa a incassare i contatti nella finestra in PVC (quella a doppio vetro per il risparmio energetico? Se faccio i buchi nel PVC, non rischio poi di rovinare la finestra?

Link to comment
Share on other sites

Panter

La distanza tra vetro e il sopra-battente dove devi fare il buco dovrebbe essere almeno 3cm.

Poniamo che vevi fare un foro profondo 2,5cm, metti un tubo di plastica sulla punta del trapano affinche più di 2,5 la punta non possa entrare e il vetro è protetto. Scegli comunque un contatto magnetico con magnete corto.(ce ne sono da 1,5cm circa).

Un pò d'ingegno.

Link to comment
Share on other sites

giurti

Grazie,

sto guardando i datasheet dei contatti porta a vista CSA Menvier,

http://www.coopercsa.it/it/prodotti/componenti-sistemi-antifurto/contatti-magnetici-vista

Ci sono vari modelli 400, 403, 405 e sto cercando di capire qual'è il più idoneo per essere montato a vista sulle mie porte in PVC: a parte le forme e le dimensioni (quasi tutti simili) che si possono leggere dal datasheet, non ho chiaro se sono tutti equivalenti oppure se vi sono particolari differenze di istallazione. Qualcuno può illustrare i criteri per scegliere l'uno o l'altro? Altrimenti io non posso far altro che scegliere uno a caso.

Link to comment
Share on other sites

Panter

400 e 405 sono simili, perché sia a filo sia a morsetti, e per quest'ultimo protezione del coperchio.

403 è a filo e uno inplastica e uno in metallo (serve per porte in ferro)

Il grado di sicurezza è 2 e il Gap 15mm per tutti. si sceglie in base a misure e gusto, oppure.... lanciando i dadi. :smile:

Edited by Panter
Link to comment
Share on other sites

giurti

Grazie per le risposte,

dopo qualche giorno ritorno a porgere altre domande.

Alla fine ho deciso per la sirena esterna NON da bus.

Chiedo consigli su come collegarla: se collego l'alimentazione della sirena direttamente ai morsetti della centrale, potrebbe un eventuale corto danneggiare la centrale, o altri dispositivi alimentati dalla centrale? Per proteggere la centrale, è consigliabile alimentare la sirena usando il modulo Auxrel32, oppure è una precauzione superflua?

Link to comment
Share on other sites

giurti

Ripropongo la domanda dopo una settimana.

Devo collegare la sirena esterna non da bus:

va bene prendere l'alimentazione direttamente dalla centrale oppure è meglio alimentarla con il modulo Auxrel32?

Se la prendessi direttamente dalla centrale, un eventuale corto potrebbe danneggiare la centrale?

Link to comment
Share on other sites

enrib

prendila da centrale..

un corto non danneggia la centrale, si avrà uno spegnimento dell' alimentazione primaria passando al funzionamento a batteria e rimarranno attive solo le uscite bus comunicando l'apertura fusibile centrale attraverso nexus...

Link to comment
Share on other sites

giurti

Ciao,

finalmente ho tutto il materiale a casa e sto facendo delle prove di montaggio della centrale 1050 su un banco di prova.

Ho 2 dubbi:

1) vorrei fare delle prove per verificare il comportamento del sistema in caso di corto circuiti sull'alimentazione del BUS e sulle 3 uscite AUX 12V.

Mi confermate ancora una volta che così facendo non danneggio la centrale? Le 4 uscite a 12 V sono TUTTE protette da corti mediante fusibili autoripristinanti (se così non fosse li aggiungo io)? Ci possono essere effetti collaterali nel provocare i corti?

2) Ho la tastiera JOY/MAX, che dovrebbe essere dotata di un lettore di prossimità per leggere i TAG. Non ho capito qual'è la procedura da seguire per permettere il riconoscimento dei TAG sulla tastiera. Leggendo i manuali si parla solo di come far riconoscere i TAG sui lettori di prossimità nBY, ma non direttamente sul lettore di prossimità integrato nella tastiera JOY/MAX. Forse mi sono perso qualcosa nella lettura dei manuali? Mi confermate che è possibile usare i TAG avendo solo una tastiera JOY/MAX e nessun lettore di prossimità nBY?

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Panter

1) Non succede niente, ma non ne vedo l'utilità

2) Per la Joy-max leggi bene il paragrago 3-3-2 pag 15

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




×
×
  • Create New...