Jump to content
PLC Forum


Sistemi Di Pulizia Rete Elettrica


ufficiotecnico
 Share

Recommended Posts

Livio Orsini
Inoltre mi pare si parli di un investimento tutt'altro che leggero che va ad erodere il risparmio di qualche anno...

Se si considera l'nvestimento iniziale praticamente non c'è ritorno economico.

L'unico vantaggio è, se è necessario, la stabilizzazione dei valori di tensione.

Inoltre c'è da considerare l'affidabilità e la disponibilità del sistema. L'aver inserito un sistema di regolazione e numerosi componenti espone il tutto a mafggiori possiiblità di guasto; non solo ma alcuni tipi di guasti potrebbero avere ripercussioni serie su tutto quanto sta a valle.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 60
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Livio Orsini

    10

  • claudioram

    10

  • Riccy

    9

  • Darlington

    5

Inoltre c'è da considerare l'affidabilità e la disponibilità del sistema. L'aver inserito un sistema di regolazione e numerosi componenti espone il tutto a mafggiori possiiblità di guasto; non solo ma alcuni tipi di guasti potrebbero avere ripercussioni serie su tutto quanto sta a valle.

Sono d'accordo, questi mezzi, che forse di straforo qualcuno potrebbe montarsi in casa in vista di mirabolanti risparmi buttando solo un po' di soldi, in un impianto industriale strutturato possono pure diventare costosamente controproducenti.

Link to comment
Share on other sites

remo williams

Sarebbe interessante osservare i consumi di una utenza,prima e dopo,l implementazione.

Anche se,sinceramente,oltre a stabilizzare la tensione,ho poca fiducia sul risparmio...

Link to comment
Share on other sites

Microchip1967

Per completezza vi ricordo che dal 1° gennaio 2016, con delibera AEG , il valore di cosfi medio mensile per evitare il pagamento di salate penali passa da 0,90 a 0,95 e vengono rimnodulate le penali, con un'aggravio medio del 20%

Il tutto per impianti con potenza superiore ai 16,5Kw

Prima di sera vi posto anche i riferimenti

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
il valore di cosfi medio mensile per evitare il pagamento di salate penali passa da 0,90 a 0,95 e vengono rimnodulate le penali, con un'aggravio medio del 20%

Questo comporta una revisione dei sistemi di rifasamento o l'introduzione di rifasatori anche dove non si sono usati sino ad oggi.

Però il sistema di cui si sta discutendo, se non mi è sfuggiot qualche cosa, non si occupa di rifasamento ma di regolazione della tensione.

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Salve a tutti. Questa discussione inerente al brevetto vicentino da 1 milione di euro, mi ha riportato alla mente.....

7815fe42a15aca6a850a3472d1313bae.JPG

questa scatola magica che accompagnava ogni televisore degli anni 60...

Non ve lo ricordate lo "stabilizzatore di rete" che doveva essere acceso prima di accendere la tv e spento solo dopo averla spenta ?

Progetto innovativo :superlol:

Edited by dott.cicala
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Quello nella versione seria era un trasformatore a ferro saturo.

Nella versione "napoletana" era una scatola metallica con un cavo passante ed un paio di amttoni per fare il peso. :P

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Sarà anche questo una specie di diodo zener...solo un po' più pesante :superlol: (certi commerciali non hanno il minimo senso del ridicolo)

Ha l'ingresso con cambio tensione da 125 a 280v e mantiene la tensione in uscita a 220V entro il 2%.......e filtra pure....unico neo: pesa 6kg

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Si però devi vedere la forma donda di uscita. A volte è quasi quadra tanto è distorta.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
Mario Maggi

L'uscita e' soggetta a fornire buchi di tensione al carico? In caso positivo, il costo delle riparazioni delle apparecchiature elettroniche sara' maggiore del risparmio ottenuto.

Qualcuno sa rispndere a questa domanda?
Ciao

Mario

Link to comment
Share on other sites

<< Ne avevo parlato su questo forum - riguardo l'argomento - a seguito di una visita ad una Fiera dell'Elettronica, si parla di apparecchi da localizzare alle prese utente nell'impianto elettrico - che promettono di stabilizzare la tensione e livellare la sua forma d'onda.

Di fatto, l'azienda "banna" chiunque ne parli specificando nei forum, intendo dei canoni del del brevetto. Io, personalmente penso siamo dei moduli con uno speciale diodo Zener, parere, comunque - non mi pare si tratti di rifasatori.

Se invece prendiamo in esame i rettificatori integrali di onda sinusoidale, questi realizzano una alimentazione ideale priva di armoniche è micro-interruzioni. Si tratta di apaprati che in genere si usano negli studi televisivi o di registrazione a protezione di apparati elettronici costosi.

Diversamente, in ambito industriale si possono adottare stabilizzatori di tensione ad "autotrasformatore" - con nucleo mobile a contorllo a feedback con motori passo passo, esso stabilizza la alimentazione dai buchi dettati dai transienti peggiori.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...