Jump to content
PLC Forum

nytros

Progetto Proco Rat

Recommended Posts

nytros

Buonasera.

Sono giorni che proprio non riesco ad'uscirmene fuori da questo brutto rompicapo..

sto tentando di costruire un *semplice distorsore* proco rat.

Non è altro che uno stadio di distorsione con un uscita bufferizzata.

Oramai ho una certa dimestichezza nei distorsori a transistor li costruisco praticamente a occhi chiusi.. ma con questo lm 308 sto veramente impazzendo..

tentativi continui, saldature e dissaldature continue. ho provato anche su una bredboard.. peggio ancora..non vuole proprio funzionare.. mi sento di impazzire.

non so che test posso fare.. potete aiutarmi ? non dico di risolvermi il problema ma almeno darmi delle informazioni.

Fin ora mi sono trovato sempre bene con i vostri consigli.

Vi fornisco lo schema:

https://www.electrosmash.com/images/tech/pro-co-rat/pro-co-rat-schematic-parts.jpg

Link to post
Share on other sites

rfabri

Io non me ne intendo per niente di distorsori, il problema qual'è, penso che hai un oscilloscopio e un generatore  di segnali per le prove?

poi non mi pare molto efficace il controllo toni in quel modo ma potrei sbagliarmi.

Edited by rfabri
Link to post
Share on other sites
gabri-z

Cosa è che non va ?

Io ho fatto uno con il vecchio 741 trenta precisi anni fa ,per un amico , erano cosi contenti lui ed i suoi compagni che mi hanno chiesto di farle un altro paio; tentativi falliti , più riuscito , dicevano che non ''suonano'' come l'altro...hanno insistito che riprovassi fino a che mi sono stancato , io non sentivo le differenze e pur avendo modo di visualizzare il segnale , non capivo cosa cercare...

Link to post
Share on other sites
nytros

il problema è che non suona.. praticamente muto.. sicuramente il problema sta nell'integrato.. ma proprio non capisco.

Non dispongo di un oscilloscopio, mi limito a usare un amplificatore per chitarra e procedo in questo modo:

collego due morsetti coccodrillo, uno a massa e l'altro sulla punta del jack che va nell'amplificatore, una sorta di audio probe.

il segnale arriva fino al pin 3 dell integrato e li si ferma.

Link to post
Share on other sites
maxmix69

Servono due foto ben fatte di quello che hai montato tu.

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Io non so praticamente nulla di distorsori, però so che quando si arriva a questo stadio di disperazione l'unica cosa corretta da fare è un bel reset e ripartire.

Lo schema sembra quasi banale.

Se non ce lo hai fatti un semplice oscillatorino sinusoidale a 1000 Hz circa, di schemi in rete ne trovi 13 per dozzina.

Con questo oscillatore inietta il segnale e seguilo.

 

Comunque io nello schema vedo 2 cose in contrasto.

In uscita dal tosatore ci sono 2 diodi in antiparallelo che dovrebbero limitare a +/-0.7V il segnale. Però il circuito è a singola alimentazione e il 308 non è nemmeno rail to rail, che io ricordi; quindi in uscita il segnale potrà variare da circa 2V a circa 7V.

Hai gia un partitore che fa uno zero virtuale a circa 4.5V, devi riferire tutti i segnali a quel livello non allo zero reale.

Edited by Livio Orsini
Link to post
Share on other sites
maxmix69

In questo campo sono ferratissimo, senza nulla togliere a nessuno e senza voler fare il professore. Tutto quello che scriverò è per aiutare e trasferire agli altri la mia conoscenza e la mia esperienza, non prendetela come attacchi personali, non è mia intenzione. Lo sto specificando perchè ho un modo di fare abbastanza particolare, pure nello scrivere, che facilmente si presta a false interpretazioni.
Dunque, ripeto che serve vedere innanzitutto VISIVAMENTE cosa hai realizzato, due o tre fotografie ben fatte sono necessarie.
Non serve nessun tipo di attrezzatura o strumentazione particolare oltre al tester e al saldatore, è sufficiente utilizzare come iniettore di segnali UN DITO e come rilevatore di segnali un amplificatore qualunque.
Il controllo di toni in realtà è un filtro passa basso con pendenza di 6dB/oct, l'unica regolazione è la frequenza di taglio. Così com'è funziona benissimo perchè il massimo dell'impedenza serie di tale filtro è data dal valore massimo del potenziometro più  R6 più R7 e tale impedenza massima è caricata dallo stadio di uscita avente a sua volta impedenza di ingresso pari praticamente a R8, quindi circa 10 volte più alto.
Per quanto riguarda i diodi all'uscita, c'è il condensatore C7 che taglia la continua, per cui lo swing ai capi dei diodi (se non ci fossero) sarebbe 7V-2V=5Vpp prendendo per buoni i valori della tensione di uscita che ha proposto Livio. Non li ho verificati, ma mi paiono verosimili. Quindi i diodi faranno benissimo il loro lavoro e taglieranno a circa 1,4Vpp il segnale di uscita, distorcendolo di brutto.
Per quanto riguarda il riferirsi alla massa fittizia è un falso problema, il circuito è disaccoppiato in continua propio per potersi riferire al negativo di alimentazione. La massa fittizia a metà tensione serve solo e unicamente per polarizzare l'operazionale che diversamente non potrebbe funzionare.
Attendo le fotografie, intanto fai pure le seguenti misure con il tester, IL PUNTALE NEGATIVO DEL TESTER VA SUL NEGATIVO DELLA PILA O DELL'ALIMENTATORE, NON ALTROVE. Ti indico cosa devi trovare:

  • pin 2       4,5V
  • pin 3       4,5V
  • pin 4       0V
  • pin 6       4,5V
  • pin 7       9V
  • Gate       0V
  • Source   9V
  • Drain      4,5V circa

Potrei aver invertito la dicitura Drain e Source, chiedo scusa, mi confondo sempre, comunque si capisce dove devono essere 4,5V e dove devono essere 9V.

Edited by maxmix69
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
3 minuti fa, maxmix69 ha scritto:

tensione di uscita che ha proposto Livio

 

Se avanzo un po' di tempo oggi lo simulo, per curiosità.

Sarà come dici, ma alla prima occhiata non mi sembra.

Link to post
Share on other sites
gabri-z

Anche io credo che abbia ragione... Fino al integrato. 

Non è un rail to rail, Quel che ricordo di 108 /308 è che hanno una bassa deriva termica (forse per il loro tempo) 

Link to post
Share on other sites
maxmix69

Ripeto, non voglio attaccare personalmente nessuno, la variazione PRIMA del condensatore C7 è quella che descrive Livio, compressa tra 2V e 7V sempre positivi (o altro controllando nel datasheet, ma non ci interessa il valore presciso) quindi abbiamo uno swing di 5V sempre positivi, mentre dopo il condensatore C7 è 5Vpp che passano per lo zero, quindi ± 2,5Vmax. Riferito sempre alla massa generale del circuito che NON E' la massa fittizia, bensì il negativo di alimentazione.
Dopo la resistenza R6 i due diodi provederanno a limitare la tensione a ±0,7Vmax, cioè 1,4Vpp.

Edited by maxmix69
Link to post
Share on other sites
nytros
Posted (edited)

le tensioni che ho riscontrato sono del tutto differenti....

pin2      1.73v

pin3     2. 34v

pin4     0 v


pin6    8.80 v

pin7     9v


gate 8.72    v

source 9    v

drain 8.72  v

per il momento non ho collegato i potenziometri e ho bypassato i collegamenti.

IMG_20200525_143931.jpg

IMG_20200525_143948.jpg

Edited by nytros
Link to post
Share on other sites
maxmix69

Fammi pure le fotografie dal lato collegamenti. Comunque c'è sicuramente un errore, sempre che ho capito la tua descrizione.
 

1 ora fa, nytros ha scritto:

per il momento non ho collegato i potenziometri e ho bypassato i collegamenti.

Se vuol dire che hai messo un pezzo di filo al posto del potenziometro sicuramente ti sarai confuso perchè se così fosse i piedini 6 e 2 dell'operazionale sarebbero in cortocircuito ed avrebbero la stessa tensione, invece dalle tue misure hanno due tensioni diverse. Inoltre, se il circuito funzionasse, sarebbe a guadagno unitario, ma questo non è un problema.
Riguardo al fet è collegato male oppure è danneggiato. Per le prove lo puoi semplicemente dissaldare e prelevi l'uscita in parallelo ai diodi, funziona male e funziona senza il filtro, ma funziona.
Fammi sapere.
EDIT: misura prima e dopo l'unica resistenza da 1mega, dal lato della massa fittizia DEVONO esserci 4,5V.
EDIT2: forse, ma non ci credo, il fet è polarizzato volutamente così per aumentare la distorsione totale e renderla asimmetrica.

Edited by maxmix69
Link to post
Share on other sites
maxmix69

Ok, la fretta è una brutta bestia... Le resistenze da 1 mega sono due, io parlo di quella che polarizza l'operazionale. Nel frattempo ho simulato la parte relativa al fet, come supponevo lavora in zona lineare. Il simulatore mi dà quasi 2,4V ai capi della resistenza R9 da 10K. Considerando che la tensione massima all'ingresso di questo stadio buffer è di 1,4Vpp siamo in zona lineare con ampio margine di sicurezza.
EDIT: le resistenze da 1 mega sono tre:wallbash: io parlo di R2, così non mi sbaglio più....

Edited by maxmix69
Link to post
Share on other sites
maxmix69

Poi vedo dalla foto, ma non ne sono certo, che il condensatore C5 in serie alla resistenza R4 da 47 Ohm è stato montato con polarità invertita. Parliamo di piccole tensioni e correnti bassissime, non esplode, ma la corrente di perdita può diventare relativamente elevata e falsare la tensione all'ingresso dell'operazionale.
Sempre dalle foto, se ho immaginato bene i collegamenti, hai pensato che il FET abbia il gate al centro. Non è così, il gate è laterale. QUI trovi il datasheet con la piedinatura.

Link to post
Share on other sites
nytros
Posted (edited)

sulla resistenza da 1 m misura 4.65v

ho provato a prelevare il segnale alla fine dei diodi ma nulla.. rimane sempre muto.. 

confermo che C5 era rivolo e ho provveduto a sistemarlo, grazie.

L'unica cosa che ho dimenticato di dirvi è che non ho usato lo stesso fet ma un BF245C che se non erro dovrebbe essere a canale N.

 

IMG_20200525_162235.jpg

IMG_20200525_162240.jpg

Edited by nytros
Link to post
Share on other sites
maxmix69

E certo che resta muto, se non sono prima a posto le tensioni non funzionerà MAI. Non mi hai detto come hai bypassato i potenziometri, secondo me quello è il primo errore. Nel frattempo mi guardo le foto.

Link to post
Share on other sites
nytros
Posted (edited)

giusto.. il potenziometro intendo quello dei toni.. l'ho cerchiato in rosso.

nel caso del potenziometro del gain non l'ho proprio messo, dando per scontato che senza di esso il distorsore dovrebbe avere il gain al massimo.. almeno per i fuzz a transistor così funzionava, correggetemi se sbaglio.

 

IMG_20200525_162235.jpg

Edited by nytros
Link to post
Share on other sites
maxmix69

E quello è il problema, oltre al fet in uscita. Manca la retroazione in corrente continua e l'operazionale presenta il suo massimo guadagno, avendo una tensione positiva la piedino 3 non invertente e nessun riferimento sul pidino 2 invertente la tensione schizza al massimo positivo e lìoperazionale non è in grado di amplificare nessun segnale alternato. Metti una resistenza da 100K al posto del potenziometro della distorsione, inverti se errata la polarità del condensatore C5 e vedrai che le tensioni somiglieranno a quelle che ti ho scritto io, sempre se nelle varie prove non hai fritto l'operazionale.

Link to post
Share on other sites
maxmix69

Tra l'altro adesso sappiamo che l'operazionale a vuoto "perde" solo 0,2V rispetto alla tensione di alimentazione, almeno per quanto riguarda la parte positiva😁

Link to post
Share on other sites
nytros
Posted (edited)

ho provato a collegare il potenziometro  100k e ho girato il condensatore C5 le tensioni si sono stabilizzate, non sono identiche a quelle che avete postato voi, ma già ci avviciniamo.. ma ancora non produce alcun suono..

sul pin 6 mi trovo circa 8V.

 

Edited by nytros
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Dunque ho fatto alcune verifiche per la parte operazionale .

Nell'esame preliminare non avevo notato il circuito nel riquadro che genera uno zeo virtuale per il segnale.

Ho simulato il circuito d'ingresso e operazionale sino ai diodi tosatori, usando multisim di NI.

Ho usato esattamente i medesimi valori e lamedesima topologia riportata dallo schema.

Le verifiche leho fatte semplificate perchè ho usato un generatore a 1000Hz e 100mVpp.

Con potenziometro regolato dal 5% sino al 100% i diodi squadrano regolarmente.

 

Il datasheet dello LM308 da, come dato tipico, dello swing di Vout +/-1V in meno della tensione di alimentazione, caso pessimo +/-2V dalla tensione di alimentazione con carico di 10k; quindi con 9V di alimentazione lo swing di uscita, caso pessimo, è 2V - 7V; se poi si è fortunati e si lavora con correntie prossima allo zero, questo dato può essere migliore, ma è un fatto casuale. I progetti si eseguono basandosi sul caso pessimo.

 

 

.

Link to post
Share on other sites
maxmix69

Quello è lo schema di un apparecchio commerciale, tra l'altro pure molto rinomato. Comunque pure nel caso pessimo distorce alla grande, per cui...
@nytros potrebbe essere che hai fritto l'operazionale oppure c'è qualcosa di collegato male. Chiudi l'ingresso a massa, mi ero scordato di dirtelo, metti la distorsione a zero e rifammi TUTTE le misure. Per favore scrivimi i risultati.

Link to post
Share on other sites
nytros

 

pin 2: il valore parte da circa 4.15 V fino a scendere a 3.82 V

pin 3:  4.22 V

pin 4: 0 V

pin 6: 8.62 v

 

pin 7: 9.44 v

 

gate: 8.62 v

source: 8.72 v

drain :9.44 v

 

Link to post
Share on other sites
maxmix69
31 minuti fa, maxmix69 ha scritto:

metti la distorsione a zero

Vuol dire metti in CORTOCIRCUITO il potenziometro. Se lo hai fatto c'è un errore nei collegamenti, sempre perchè mettendolo in cortocircuito i piedini 2 e 6 dell'operazionale si trovano connessi insieme, quindi è impossibile che sul pin2 trovi una tensione variabile tra 4.15V e 3.82V mentre sul piedino 6 trovi 8.62V. Se invece hai lasciato la resistenza da 100k oppure il potenziometro al massimo ED E' TUTTO COLLEGATO BENE hai rotto in qualche modo l'operazionale. Se ne hai un altro di qualunque tipo purchè singolo e quindi con la stessa piedinatura lo puoi montare provvisoriamente per le prove.

Poi c'è sempre il discorso del FET rotto o montato male, ma ci arriviamo dopo, per le prove magari non lo monti, come ti avevo già detto, e prelevi il segnale dai diodi.

Edited by maxmix69
Link to post
Share on other sites
gabri-z
36 minuti fa, maxmix69 ha scritto:

ci arriviamo dopo, per le prove magari non lo monti,

:thumb_yello:

 

48 minuti fa, nytros ha scritto:

pin 2: il valore parte da circa 4.15 V fino a scendere a 3.82 V

Non credo sia possibile vedere la variazione con i valori di schema , è come R4 , R5, fossero almeno 10 volte più alte , sicuro dei valori montati ?

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...