Jump to content
PLC Forum

agoman

Speed controller per motore 24 volt 250w

Recommended Posts

gabri-z
11 minuti fa, agoman ha scritto:

questo e tutto quello che ho

Per un negozio di componenti sarebbero pochi

 

15 minuti fa, agoman ha scritto:

dopo tutta sta fatica di vedere i dati,

Almeno una volta ...:superlol:

Io proverei col 2SK1969 , ma continuo a credere che per questa applicazione , non te la cavi con lo schema '' base '' , senza alcun controllo di corrente /velocità , un solo MOSFET , hai bisogno di tanta fortuna...:thumb_yello:

Link to post
Share on other sites

agoman
36 minuti fa, gabri-z ha scritto:

Io proverei col 2SK1969 , ma continuo a credere che per questa applicazione , non te la cavi con lo schema '' base '' , senza alcun controllo di corrente /velocità , un solo MOSFET , hai bisogno di tanta fortuna...:thumb_yello:

:huh::unsure: quindi lascio perdere? la velocita' la controlli scusa ce il trimmer non capisco.

per la corrente perche' controllarla? hai paura che si brucia il motore? 

ho visto un altro schema con il controllo di corrente ma non so' se per il mio lavoro va' bene.

era sempre nella stessa discussione se non erro.

 

Azionamento%20motore%20DC%20I-limit%20Forum_thumb.jpg

 

questo.

Edited by agoman
Link to post
Share on other sites
agoman

la foto non si vede ma se clicchi sopra si ci vorrebbe mirko ma non ce piu'? non lo vedo quasi mai.

Edited by agoman
Link to post
Share on other sites
gabri-z
1 ora fa, agoman ha scritto:

la velocita' la controlli scusa ce il trimmer non capisco.

Quello stabilisce quel che vuoi , ma purtroppo non fa niente in più se non raggiungi la soglia.

Questo si , ha un controllo della corrente , almeno non fondi i MOSFET .

Edited by gabri-z
Link to post
Share on other sites
agoman
14 ore fa, gabri-z ha scritto:

Questo si , ha un controllo della corrente , almeno non fondi i MOSFET .

lo schema che ho postato l'ultimo?

secondo te il trimmer multigiri a cosa serve non capisco.

Link to post
Share on other sites
agoman

niente provo a fare lo schema base, prima vedo cosa assorbe di massima portata il motore provo le correnti e poi vedo se e fattibile.

dato che non ho delucidazioni.

Link to post
Share on other sites
agoman

provo a fare questo trovato in rete sembra che funziona.image003.gif

Link to post
Share on other sites
agoman

oggi ho provato il motore il cliente aveva ragione 37A max di spunto quando il motore parte a 24 volt diretti, poi la corrente scende a 4-5 A a vuoto provero' a mettere un mosfet piu' grosso.

ancora non ho avuto modo di provare il circuito.

 

Link to post
Share on other sites
gabri-z
3 ore fa, agoman ha scritto:

il cliente aveva ragione 37A max di spunto quando il motore parte a 24 volt diretti, poi la corrente scende a 4-5 A a vuoto

 

Il 27/5/2020 alle 13:13 , gabri-z ha scritto:

P. S. Non dimenticare che il regime del motore non è il solito, potrebbe avere richieste di coppia fuori dal normale.

 

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Con partenza a gradino se al motore  è accoppiato qualche cosa di un po' inerte, il motore dovrà fornire tutta la coppia necesaria a vincere l'inerzia, quindi piuò essere che assorba molto di più che a regime.

Se è un motore a magneti permanenti bisogna anche porre attenzione perchè, se non si limita la corrente di armatuira, potrebbe anche smagnetizzarsi.

Edited by Livio Orsini
Link to post
Share on other sites
gabri-z

Qualcosa di inerte ? Ci sta una persona, e dubito che abbia il mio peso (già tanto per un motorino) 

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

 

4 ore fa, gabri-z ha scritto:

Ci sta una persona,

 

Gabri devi prendere la massa complessiva del veicolo, determinarne il momento di inerzia e riportarlo all'asse del motore.

Poi il momento d'inerzia per accelerazione determina la coppia necessaria.

Se lo fai partire a gradino anche un momento d'inerzia non grande richiederà una coppia motrice grandissima perchè l'accelerazione è molto elevata.

 

Se vai al forum di automazione industriale, nella sezione motori, una delle prime discussioni in evidenza riguarda un mio breve tutorial sul dimensionamento dei motori elettrici, li lo spiego abbastanza dettagliatamente.

Link to post
Share on other sites
gabri-z

E proprio quello che intendevo dire, sia nel messaggio di inizio discussione che nel ultimo ;basta pensare a che coppia richiede solo per spostare la persona. In realtà il cliente ha già dato la conferma. 

Link to post
Share on other sites
agoman

e la partenza  a dare problemi? si potrebbe fare un soft start in modo da non dargli la botta iniziale hai mosfet? comunque poi lo realizzo su basetta e faccio delle prove.

la parte di potenza fuori basetta se no la fondo ahahahah.

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
6 ore fa, agoman ha scritto:

si potrebbe fare un soft start in modo da non dargli la botta iniziale hai mosfet?

 

Certo basta fare quello che si fa di solito:avviamento a rampa.

Link to post
Share on other sites
agoman

fatto questo circuito aveva alcuni problemi e ho risolto al banco sembra funzionare.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

primo problema.

il condensatore da 2200 uF  a sinistra non va bene perche' quando si toglie alimentazione il motore aumenta di velocita' per poi fermarsi dopo qualche secondo.

tolto il problema e sparito, si vede che quando cala piano piano la tensione il 555 fa aumentare la frequenza.

 

secondo problema.

col trimmer a minimo , il motore andava a scatti di qualche secondo intermittente, tolto il condensatore su pin 5 da 10 nanofarad il problema e scomparso al minimo il motore sta fermo.

terzo problema.

se tolgo alimentazione e poi rimetto delle volte non sempre col trimmer a minimo il motore parte di botto per evitare questo problema ho interposto un rele' ritardato sul pin 3 che apre il contatto per 3 secondi dopo alimentazione data ,dopo 3 secondi il contatto richiude e fa' partire il motore se il trimmer naturalmente e un po' su se e a zero il motore rimane fermo, quindi partenza ritardata quando giri l'acceleratore e chiudi alimentazione.

solo cosi' ho eliminato il problema della botta iniziale di accensione.

 

infine a vuoto a massima velocita' il motorino assorbe 2 amper a pieno carico vedremo.

dopo postero' un video.

 

 

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
3 minuti fa, agoman ha scritto:

il condensatore da 2200 uF  a sinistra non va bene perche' quando si toglie alimentazione il motore aumenta di velocita' per poi fermarsi dopo qualche secondo.

Se fermi il motore come previsto, ovvero ruotando a zero il potenziometro ed aprendo l'interruttore coassiale al potenziometro questo non succede.

 

5 minuti fa, agoman ha scritto:

terzo problema.

 

E uguale al primo, stai facendo fare al regolatore un'operazione errata.

 

Mirko lo ha anche spiegato chairamente il perchè si deve usare un potenzionetro con interruttore.

Link to post
Share on other sites
agoman

ok riprovo agisco su quell'interruttore, io il trimmer con l'interruttore non ce avevo magari sbaglio qualcosa ricontrollo tutto.

 

Link to post
Share on other sites
agoman

confermo livio avevi ragione io agivo col potenziometro a metta' e spegnevo l'interruttore per quello aumentavano i giri, col potenziometro a zero questo problema non lo da' evvai, errore mio fu' adesso mi rimane solo andare a provare sul motopattino vediamo che succede grazie intanto.

 

e scomparso anche lo scatto del motore ad alimentazione data, e normale se non aprivo l'interruttore del trimmer lo fa' io aggivo sul positivo di entrata per quello faceva sto' casino.

quindi posso togliere il rele' ritardato e fare come da circuito.

vedo che e tutto ok adesso.

 

 

 

Edited by agoman
Link to post
Share on other sites
gabri-z

Hai osato dubitare del progetto di Mirko..... Sei...... imperdonabile.! 😄

Link to post
Share on other sites
agoman

si gabry infatti devo tornarli a togliere :roflmao: sai perche' ? per frenare? voglio fare in modo che con un contatto nc interrompo alimentazione al motore quando freno, il freno e meccanico ma se il tizio frena col motore accelerato in tensione non va sotto sforzo? la corrente va alle stelle devo fare in modo che quando frena deve eliminare corrente al motore, e se tengo quel condensatore quando apri il contatto con motore accelerato il motore va su di giri anzicche fermarsi.

poi ti chiedevo a cosa serve quel condensatore?

anche senza il circuito funziona e non mi da' quel problema.

 

e comunque ho riprovato col trimmer a minimo zero, e quando apro l'interruttore il motore tenda a partire facendo qualche giro non va bene quel condensatore ? oppure e un problema di basetta di prova dato che e stato fatto su basetta breanboard puo' essere che da dei falsi segnali? perche' delle volte lo fa delle volte no.. bo non capisco.

 

 

 

 

Edited by agoman
Link to post
Share on other sites
gabri-z

Io proverei a saldare i componenti , non mi sono mai fidato di quelle basette , molto comode ma ....

Link to post
Share on other sites
agoman

infatti gabry ho rimesso il condensatore sul pin 5 e quel problema dell'intermittenza col potenziometro a minimo non me lo da' piu' , poi vedo che dipende cosa tocco sulla basetta il motore fa un lieve ronzio come se tentasse a partire mi sa che e sta' basetta a far casini.

 

un'altra cosa ho notato sempre com condensatore sul pin 5 messo se faccio mezzo giro indietro manualmente al motore il motore tende a dare uno scatto in avanti 0.o strano, senza il condensatore se vado indietro non lo fa'.

come mai:-( il mio e un motore magnetico non ha spazzole forse rimanda corrente nel circuito se  muovo il perno? 

pero' senza il condensatore questo problema svanisce.

 

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites
agoman

domanda: questo circuito che sto facendo in regolazione dove ce il potenziometro , potrebbe funzionare con tensione regolabile 0-5 volt? spiego meglio gli acceleratori in commercio non hanno potenziometro, al suo interno hanno un magnete che dipende come e posizionato cambia tensione, sti acceleratori funzionano con alimentazione 5 volt e agendo sulla leva la tensione varia da 0 a 4,5 volt  circa la tensione variabile e positiva , preferirei utilizzare un acceleratore di questi che il potenziometro e un casino? 

Acceleratore manopola potenziometro bici elettrica » Cicloone

 

 

 

 

Edited by agoman
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

No, con questo circuito non puoi modificare il potenziometro e la tensione di alimentazione.

Bisognerebbe rifare il generatore di PWM per adeguarlo al tuo trasduttore.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...