Jump to content
PLC Forum


Controllo di livello in un serbatoio (4 livelli e pompa di reintegro)


mc1988
 Share

Recommended Posts

Programma rudimentale scritto in linguaggio ladder per plc Schneider Zelio Logic (software Zelio Soft 2 V5.3.1).

Graditissimo qualsiasi tipo di spunto, osservazione o considerazione.

mc1988

 

706760072_GESTIONE_SERBATOIO_4_LIVELLI_Pag.1(2).thumb.png.2afc5065e4f8223fe0c0855cf1dd47ba.png294079090_GESTIONE_SERBATOIO_4_LIVELLI_Pag.2(2).thumb.png.e8eccb33063ad559ac403418b8b17e1f.png396591777_GESTIONE_SERBATOIO_4_LIVELLI_Pag.3(2).thumb.png.eb6d43051caff03e11f2860d1f2288b5.png.

 

 

Edited by mc1988
Link to comment
Share on other sites


Ognuno dei 4 ingressi è associato ad un'uscita digitale del livellostato (o dei livellostati) attivata dal raggiungimento di uno dei 4 livelli indicati (extra-basso; basso cioè limite inferiore del campo di lavoro; alto cioè limite superiore del campo di lavoro; extra-alto cioè troppo pieno).

Ciao

mc1988

 

Link to comment
Share on other sites

Così mi pare più semplice, e fa tutto quel che deve fare.

image.png.4cbf08ffbe06b66ac0e4cd11ebe3fdbc.png

Notazioni ingressi e uscite per PLC Omron CP.

Soprattutto su oggetti tipo lo Zelio, risparmiare contatti è un must.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, acquaman ha scritto:

Un software senza un commento o un simbolico non è neanche da prendere in considerazione.

👍 Concordo.

 

@mc1988: se stai iniziando a programmare, cerca di abbandonare subito le cattive abitudini. La prima cosa da fare, è assegnare i nomi alle variabili.

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno,

 

12 ore fa, batta ha scritto:

se stai iniziando a programmare, cerca di abbandonare subito le cattive abitudini. La prima cosa da fare, è assegnare i nomi alle variabili.

Grazie per il consiglio, anche se non credo che farò mai il programmatore o comunque che utilizzerò la programmazione a livello professionale, se ho scritto qui sul forum postando qualche esempio buttato giù da me è stato solo a fini "didattici", proprio per ricevere dritte, consigli, suggerimenti, ecc.

 

Ciao

mc1988

 

 

Edited by mc1988
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
2 ore fa, mc1988 ha scritto:

Grazie per il consiglio, anche se non credo che farò mai il programmatore o comunque che utilizzerò la programmazione a livello professionale

 

Mettere commenti, simboli e spiegazioni serve in primis all'autore del programma; nell'immediato ti facilità le operazioni di debug. Nel futuro sarà più facvcile leggere e, soprattutto, capire quello che hai scritto tempo addietro.

Se scrivi un programma senza un commento, una spiegazione, senza mettere una corrispondenza tra ingressi ed uscite fisiche con i trasduttori in campo poi, se lo vai a riprendere dopo averlo accantonato per qualche mese, ti sarà difficile ricostruire i ragionamenti che ti hanno portato a scrivere quelle logiche.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, mc1988 ha scritto:

Grazie per il consiglio, anche se non credo che farò mai il programmatore o comunque che utilizzerò la programmazione a livello professionale, se ho scritto qui sul forum postando qualche esempio buttato giù da me è stato solo a fini "didattici", proprio per ricevere dritte, consigli, suggerimenti, ecc.

Ciao, giusto per curiosità: se non stai cercando di imparare la programmazione per fini professionali, per cosa lo fai? Voglio dire, è un hobby?

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

Se scrivi un programma senza un commento, una spiegazione, senza mettere una corrispondenza tra ingressi ed uscite fisiche con i trasduttori in campo poi, se lo vai a riprendere dopo averlo accantonato per qualche mese, ti sarà difficile ricostruire i ragionamenti che ti hanno portato a scrivere quelle logiche.

 

Ho passato un mese circa a stendere l'ultimo codice per una macchinetta abbastanza complessa per le mie capacità. Un mese per circa 12-13 ore al gg, sabato compreso, commentando anche i nomi delle Fb se possibile. Cause forza maggiore, mi sono trovato a doverlo accantonare per circa 10 gg in cui mi sono dovuto occupare d'altro. Alla riapertura, il blocco totale. Ho perso il filo logico, ho quell' orrenda sensazione di non aver il controllo su ciò che ho scritto, la paura di aver dimenticato qualche istruzione fluttuante qui e la che possa provocar danni. Ragazzi, sarà stato brutto il Covid, ma anche queste giornate non scherzano..🤔

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
33 minuti fa, step-80 ha scritto:

Alla riapertura, il blocco totale. Ho perso il filo logico, ho quell' orrenda sensazione di non aver il controllo su ciò che ho scritto,

 

Pensa se tu avessi scritto tutto senza nemmeno un commento....

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, step-80 ha scritto:

Ciao, giusto per curiosità: se non stai cercando di imparare la programmazione per fini professionali, per cosa lo fai? Voglio dire, è un hobby?

Ciao,

 

naturalmente se mi interessa il mondo dei PLC e della relativa programmazione è perchè lavoro, rivestendo un ruolo tecnico, in un contesto industriale caratterizzato da un certo livello di automazione. Quindi quotidianamente mi confronto con PLC, azionamenti, inverter, motori, encoder, ecc. pur non mettendoci io fisicamente sopra le mani, se non in casi particolari. Quello che intendevo dire, qualche post più su, è che sto cercando di migliorare le mie competenze in fatto di PLC e programmazione sicuramente per sentirmi più "bravo", più sicuro di me, più padrone del mio mestiere, ma altrettanto sicuramente senza avere la pretesa, l'ambizione o se preferisci la velleità di diventare un programmatore, di guadagnarmi un giorno il pane programmando, di fare un giorno un lavoro in cui sono prettamente richieste competenze di programmazione, o anche solo di scrivere "programmazione PLC" nell'elenco skill del mio CV... 

 

Ciao

mc1988

 

 

Link to comment
Share on other sites

@mc1988 capisco perfettamente, anche se devo dire, molto spesso la passione per questo lavoro nasce da contesti come il tuo, da situazioni come le tue. Oggi non lo consideri, domani potresti cambiare idea.

Oppure potrebbe succedere che il tuo titolare, vista la curiosità che mostri verso questo mondo, ti proponga di approfondire la cosa facendoti fare dei corsi o altro. 

 

La tua è senz'altro una curiosità sana, magari non sei la persona preposta a trattare direttamente con tutti sti 'arnesi' ma la cosa ti intriga e vorresti capirne di più. A me successe esattamente la stessa cosa, per dire. Non era mio il compito dell'azzeccagarbugli ma col tempo mi ci sono trovato in mezzo perché, come te, avevo mostrato interesse e voglia di mettermi in gioco. 

 

In bocca al lupo😉

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...