Jump to content
PLC Forum


gabribo

Problemi Pressostato Caldaia Simat

Recommended Posts

gabribo

Buongiorno a tutti.

Chiedo aiuto e consiglio per un problema alla caldaia. Cerco di essere il più chiaro possibile.

Posseggo una caldaia SIMAT camera stagna con accensione elettronica del 1997, regolarmente controllata (pulizia e controllo fumi annuale/biennale)

Circa un mese fa sono cominciati i problemi: la caldaia accendeva la fiamma e dopo 10-20 secondi la spegneva, continuando così per diverso tempo. Il risultato era di avere il riscaldamento che raggiungeva una temperatura decente (50-60gradi) dopo circa 1 ora; peggio ancora con l’acqua che dai rubinetti non riusciva a scaldarsi.

Abbiamo chiamato il tecnico che oltre ad effettuare la pulizia annuale ha sostituito il pressostato fumi (sostituendo quello presente honeywell C6065A1035 e mettendo un modello universale sempre honeywell tipo C6065A1028). Ci ha anche detto che se nel giro di poco ricominciava il problema, bisognava sostituire la scheda perchè è quella che rompe il pressostato.

Passata una settimana di funzionamento ottimale, sono ripresi i problemi, però in forma diversa:

1) A volte quando il cronotermostato dà il consenso per accendere il riscaldamento, la fiamma non parte;abbiamo notato che dando un colpetto alla caldaia vicino a dove è posizionato il pressostato (tipo Fonzie con il juke-box !!) si riesce ad avviarla.

2) Aprendo alcuni rubinetti l’acqua rimane gelata; se si aprono 2 o 3 rubinetti insieme l’acqua si scalda ma non tanto (il termometro sulla caldaia segna 70-80 gradi ma l’acqua è poco più che tiepida). Se i rubinetti si aprono mentre il riscaldamento è già acceso, l’acqua si scalda anche aprendo un solo rubinetto.

Veniamo ai quesiti:

A) Il pressostato non è semplicemente un interruttore controllato dalla pressione dell’aria? Come fa la centralina elettronica a “romperlo” visto che il pressostato chiude un micro e basta?

B) Ho notato che il pressostato sostituito non era l’originale (evidentemente i precedenti proprietari avevano già avuto qualche problema in merito...), e non era fissato al telaio della caldaia, ma semplicemente appoggiato alla buona sopra la camera di combustione. La posizione può influire sul funzionamento del pressostato ?

C) Da cosa può dipendere questa varietà di malfunzionamenti? La risposta “la caldaia è vecchia, bisogna sostituirla l’ho già ipotizzata io ma spero non sia quella giusta....!!

Grazie a tutti quelli che hanno letto questo lungo messaggio e che vorranno aiutarmi

Gabriele

Link to comment
Share on other sites


kaotik

Più che il pressostato, bisognerebbe controllare il circuito di sicurezza, visto che ha un sistema alquanto balordo, più di qualcuno l'ho trovato bypassato; seconda ipotesi, la apparecchiatura CAME vicino alla valvola gas, prprio la settimana scorsa ne ho cambiata una, con una CAME2, perchè al cliente la caldaia partiva, funzionava 5 min si spegneva e non ripartiva, sia in sanitario che in riscaldamento

Link to comment
Share on other sites

gabribo

In cosa consiste il controllo dei circuiti di sicurezza?

Grazie

Link to comment
Share on other sites

kaotik

Il gruppo di sicirezza ha dentro di se una membrana che lavora in depressione, il problema è che a lungo andare questo sistema và in tilt e quindi per ovviare di solito si staccano i fili e lo si fà funzionare diretto, ce da ricordarsi che però se manca l'acqua lo scambiatore si può bruciare

Link to comment
Share on other sites

gabribo

Dopo infruttuose pulizie e controlli "autonomi" ho ricontattato l'assistenza tecnica. Sostituita la valvola a tre vie, tutto regolare

Saluti Gabriele

Link to comment
Share on other sites

certosinamente

Visto che hai una caldaia simat ti vorrei chiedere un informazione. La tua caldaia quando raggiunge la temperatura da te messa si spegne? e se si quanto ci mette a riaccendersi? Ti chiedevo questo perchè a me si spegne solo un attimo e riparte dopo trenta secondi consumando tanto. Non dovrebbe spegnersi tornare al livello di temperatura bassa e poi ripartire? ti ringrazio anticipatamente

Link to comment
Share on other sites

kaotik

Veramente arrivata a temperatura, la caldaia prima di spegnersi dovrebbe modulare, se ciò non succede, allora cè un problema

Link to comment
Share on other sites

gabribo

Esatto, arrivata alla temperatura superiore riduce la fiamma, poi dopo un pò riaccende a pieno regime.

Il "po' " varia da alcune decine di secondi a qualche minuto

ciao

Link to comment
Share on other sites

certosinamente

la mia caldaia arrivata vicina alla temperatura si spegne 20 secondi e riparte. sale di qualche grado e si rispegne. questo lo fa 5 o 6 volte. poi si spegne definitivamente. una volta spenta definitivamente dovrebbe calare la temperatura e riaccendersi al livello più basso per poi ricominciare. e' questo il corretto funzionamento? Ti ringrazio

Link to comment
Share on other sites

gabribo

Non so, non ho competenze in merito. Quello che ho descritto è il funzionamento della mia caldaia di casa, che tra l'altro ha 13 anni quindi potrebbe avere anche dei comportamenti non perfetti (come appunto l'oggetto di questa discussione !!)

Ciao Gabriele

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...