Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
ricki

Bestiario Del Programmatore - Natale in Allegria

Recommended Posts

ricki

Come Luca Bettinelli ha creato un topic riguardo le porcherie dei colleghi elettrici, perche non facciamo lo stesso per i programmatori ..... magari c'è gia .... ahi ahi ahi ... subito verro ripreso da Livio .. Usa la funzione cerca !?!?!

Comunque la trovo una cosa che ci solleva , una volta tanto , dai mille problemi , che noi poveri collaudatori siamo sempre alle prese.

Come dicono dalle mie parti OTRO.. ( andiamo a avanti) ...

un mio ex collega ha lasciato per ben 3 giorni una eprom di un S5 sotto al sole di Luglio nella speranza

di trovarla alla sera cancellata, e io gli chiesi : perche 3 giorni e lui : " era da 128 Kb ci vuole molto tempo !?!?! ".

Buone Feste

Ricki

Share this post


Link to post
Share on other sites

supernovellino

Qualcuno ha mai sentito parlare della 1000fori Profibus DP?

Stavamo avviando una piccola rete mpi con una decina di nodi in prossimità delle ferie estive.

Avevo già messo in funzione il 90% della rete, mancavano solo un paio di nodi da aggiungere.

Al mio rientro dalle ferie la rete non funzionava più, ed erano stati aggiunti i nodi mancanti.

Cos'era successo? Avevano sostituito tutte le spine originali siemens, considerate guaste, con delle basette 1000fori dove avevano saldato i cavi...... :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
ricki

Vado da un cliente a fare una modifica al programma e trovo in un segmento di una FC :

u e1.0

u m1.0

u m1.0

u m1.0

= a1.1

Allora incuriosito , chiamo il collega che fece la messa in servizio e gli chiedo il motivo di tali istruzioni messe in serie : la risposta : " Siccome l'uscita in questione aveva una certa importanza sul funzionamento della macchina , era meglio essere certi delle condizioni di comando .... " :o:o

Ciao

Ricki

Edited by ricki

Share this post


Link to post
Share on other sites
dott.cicala

INCREDIBILE!

Tester ICE 680R batte Oscilloscopio digitale Fluke doppia traccia 100Mhz

Dovendo analizzare il segnale in tensione di un riferimento "ballerino" il collega super esperto ha preferito usare un tesetr ICE 680R invece di un oscilloscopio Fluke 100Mhz.

Con l' oscilloscopio il micro evento non era visibile, mentre col tester era evidentissimo...... :blink::roflmao:

Edited by dott.cicala

Share this post


Link to post
Share on other sites
mrctnj

Pensate che tempo fa un cliente mi ha chiesto di sostituire una CPU 942 del 115 con una 943 perchè secondo lui faceva fatica, quando ho chiesto di chiarire il concetto di "fatica" (problemi di velocità, memoria...) è emerso che secondo lui dopo ore di lavoro il PLC la sera era stanco.

E pensare che non sudava nemmeno...

Auguri a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MrC

Tempo fa avevo fatto un software per la miscelazione di acqua: impostavi la temperatura desiderata e modulando una valvola si mischiavano acqua calda e fredda ecc ...

Il quadro era pronto... e poi non è stato installato per vari motivi.

Arriva uno dei soci titolari e mi fa .. abbiamo venduto 1 impiantino di dosaggio automatico, pensavo di utilizzare QUEL quadretto ecc ...

Al che io dico, ok, tempo di fare il software e ... lui ... mah, non l'hai già fatto ?

Cioè lui pensava che fare 1 software fosse una cosa in generale insomma, non è che 1 software che miscela acqua sia diverso da 1 che dosa prodotti ... :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
..... magari c'è gia .... ahi ahi ahi ... subito verro ripreso da Livio .. Usa la funzione cerca !?!?!

Più che per la funzione cerca io avrei qualche cosa da dire sull'argomento. A me non piacciono questi tipi di segnalaziano, l'ho già detto a proposito degli altri "bestiari".

Segnalere qualche episodio o affermazione particolarmente ridanciana mi va anche bene, però con il prosieguo si va sempre a scadere nelle malignità pure e semplici.

Per inciso qualsiasi sia il nostro lavoro, o la nostra specializzazione, errori anche grossolani, affermazioni..imprudenti (per usare un eufemismo) e altre "stupidate" ne abbiamo fatte tutti. Chi non lo ammette o è bugiardo o è stupido.

Poi perchè chiamarli "bestiari", cosa c'entrano ste povere bestie? Loro fanno solo quello che detta l'istinto naturale, gli errori, quelli grossi, li fanno solo gli uomini :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
supernovellino

E' vero, le bestiate le fanno tutti. Ma quanti di noi sono disposti ad ammetterlo?

Magari qui sul forum, soprtattutto dietro l'anonimato del nick name, nessuno avrà timore ad ammettere i prorpi errori, ma nella vita reale, dove è la nostra faccia a presentarci, la cosa diventa molto più complicata.

Ho incontrato persone che davanti ai propri errori, avevano ancora il coraggio di attribuire la colpa ad altri o al materiale immancabilmente guasto.

E' triste che a questi personaggi, notoriamente falsi e meschini, vengano affidati ancora dei progetti...

ma l'intenzione mia è quella di sdrammatizzare e ridere dei miei errori e quelli degli altri, al fine di caprirne le cause e di crescere tecnicamente.

Mi ricordo ad esempio alcuni anni fa, dopo aver sostituito un piccolo azionamento e dopo aver misurato la corrente del campo col tester su 20A fs, dimenticandomi di spostare i puntali, sono andato a misurare la linea.

Che botta tremenda! Avevo le dita metallizzate dai puntali, il tutto davanti al cliente mentre la macchina continuava a funzionare allegramente. Dovevo fare più di 200km con l'auto x tornare a casa e avevo gli occhi come se avessi saldato senza maschera......da li ho rinfrescato il concetto che la fretta ti ammazza. Quella sì che è stata una gra bestiata!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
......da li ho rinfrescato il concetto che la fretta ti ammazza.

A te è andate bene, ad altri 3 ex colleghi (si lavorava in una grande azienda elettromeccanica) è andata molto male: uno è morto, il secondo è rimasto sfiguarato con il volto completamente ustionato dalla fiammata, il terzo se l'è cavata solo, si fa per dire, con lesioni permanenti alle mani. Il tutto per aver sbagliato una misura su un azionamento da qaulche migliaio di Ampèr :( . Erano più di 15 ore che lavoravano senza soste..... Ecco perchè non bisogna mai tirare troppo la corda, se ti va bene combini guai altrimenti può finire veramente male.... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
lfcc

Ti do ragione Livio dopo averla sperimentato sulla mia pelle le bellezze degli orari allargati. Perla di saggezza di un vecchio collega montatore sentita quando ero molto piu' giovane e piu' stupido:

"ogni ora di lavoro dopo le sette di sera non conta nulla"

Share this post


Link to post
Share on other sites
ricki

Livio, sono il primo a dire che dopo un certo orario si fanno solo danni ( esperienza personale ). Ma su , non mi dire che anche tu , nella piena compostezza di moderatore, quando leggi certi post , non fai neanche una sogghignata.... è umano dai ... Ma una sogghignata non in senso maligno o malizioso , giusto per tirarti fuori un po dallo stress giornaliero.... ti capisco pienamente dai retta a uno poi all'altro....

Buona Serata

Ricki

Share this post


Link to post
Share on other sites
dott.cicala

La mia bestiata ricorrente:

Mi ricordo sempre dopo aver dato il 230 che l'alimentatore dell' S7-300 era impostato a 110.

E lui sbuffa sempre sto maledetto! Si offende così tanto che poi non funziona più.

La bestiata del mio capo supremo galattico: (oltre il loden)

" Devi fare un programma che sia piccolo, standard, veloce, senza errori e metterci poco tempo"

Ollapeppa! Manco microsoft li fa! Peccato che poi cambiano sempre la meccanica e l'impiantistica, configurazione plc compresa. Quindi lo standard è:

Rifare sempre tutto dall'inizio

Share this post


Link to post
Share on other sites
ricki

Tanto per replicare al capo di Dott. Cicala , il mio dice sempre : "Se ghe vor a fa ul prugrama, intant te schiscet ul buton e se pizza la lampadina " , tradotto " Cosa ci vuole per sviluppare un programma, schiacci un pulsante e si accenda la lampadina !?!?!?!" .

Sotto un'altro ....

Ricki

Share this post


Link to post
Share on other sites
walter.r
" Devi fare un programma che sia piccolo, standard, veloce, senza errori e metterci poco tempo"

Ma insomma, i programmi NON SONO TUTTI COSI ?????

:D:P:lol::roflmao:

Share this post


Link to post
Share on other sites
BIT77

mi ricordo di aver fatto lavorare 10 ore un robot che manipola lastre da 2000 kg, e le tiene in presa con una pompa del vuoto, col vacuostato ponticellato... :D

e pensavo "minchia come lavora bene oggi! non perde un colpo!"

a pensarci potrebbe essere una soluzione definitiva.. :ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites
RickyM

Io al contrario ho iniziato alle 5.00 ho spostato dei finecorsa che facevano le centrature di un caricatore di barre, verso le 8.00 quando mi sono svegliato li ho rimessi dove erano il giorno prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites
batta

Non per segnalare bestiate, ma solo per continuare il discorso sugli orari: nel nostro settore chiaro che capita (per fortuna a me molto raramente) di tirare dalla mattina fino alle 2-3 di notte. Quando succede io sono sempre criticato da chi lavora con me perché quando si superano le ore 20 comincio a spingere per andare a mangiare un boccone (magari una pizza veloce, mica un pranzo da 8 portate) e tornare a finire il lavoro dopo, con morsi della fame placati e mente un pò più libera. Ebbene, sembra proprio che sia io quello strano, mica gli altri, quelli che mi vogliono convincere che è "normale" fare queste tirate. Insomma, quando sono stanco e affamato non solo divento intrattabile, ma lavoro anche male. Mi è successo più di una volta di disfare di notte quello che di buono avevo fatto di giorno. Quindi questo modo di operare si è rivelato dannoso per me e anche per il cliente. Perché è così difficile capire che, in certe situazioni, un'oretta di pausa non è un'ora persa ma un'ora guadagnata?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
Quindi questo modo di operare si è rivelato dannoso per me e anche per il cliente.

Senza contare i danni biologici permanenti. Saltare i pasti, per poi magari ingozzarsi con qualche panino sull'impianto ti rovina la salute a aprtire dallo stomaco. Io le conseguenze le sto pagando da qaulche anno... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
walter.r
Perché è così difficile capire che, in certe situazioni, un'oretta di pausa non è un'ora persa ma un'ora guadagnata?

Perchè, come ho già avuto occasione di dire in un'altra occasione, l'intelligenza NON E' obbligatoria.

La penso esattamente come te, batta , e diverse volte ho lasciato dei colleghi immersi in un problema per andare a mangiare qualcosa.

Ci fosse una volta che quando sono tornato avessero risolto...... :rolleyes::rolleyes:

....sembra proprio che sia io quello strano....

No, te lo assicuro, non sei tu quello strano, sono quelli che ti fanno fare certi orari che sono str............!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ilmotoredel2000

Secondo me la "bestiata" più ricorrente è quando dopo un inatteso messaggio di errore ripetiamo 20 o 30 volte la stessa procedura nella segreta speranza che la macchina vista tanta insistenza si convinca e ci accontenti. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
MarcoEli

Non so voi ma io più di una volta in trasferta finisco ad un orario normale (le 20) poi vado in albergo e dopo cena faccio modifiche specialmente alla parte di supervisione (è sempre assai scomodo modificare i sinottic sull'impianto..)

Comunque la mia bestialata l'ho fatta anche io, su un vecchio CQM1, mi chiedo ancora perchè.....

ho cambiato le impostazioni delle scheda Analogica (inner board) da 0..10V a +o-10V senza ricordarmi che le modifiche sono valide alla riaccensione pensando tra me e me " che strano funziona lo stesso" ho spedito la macchina in Turkia!!!

.....dopo una settimana hanno spedito anche a me in turkia....... :wallbash:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
.....nella segreta speranza che la macchina vista tanta insistenza si convinca e ci accontenti.

Da giovane, quando facevo assistenza, ho fatto anche di peggio: ho mentito alla macchina sull'orario di partenza :D E si perchè le macchine sono dispettose, funzionano sempre bene fino a 5' prima di lasciare la fabbrica :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
Macy77

A proposito di capi che fanno affermazioni quanto meno "insolite", uno dei miei ex-titolari, per altro anche lui programmatore e di un certo livello, una volta è stato capace di dirmi:

"Che ci vuole a fare questo programma, si tratta di leggere gli ingressi e scrivere le uscite!" :huh:

E io dentro di me ho pensato: "Ma se è solo questo, non converrebbe togliere il PLC e collegare ingressi e uscite direttamente in morsettiera?!?!?!?"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Macy77

...e lo stesso ex-titolare, un giorno, telefonando al mio collega, lo ricopriva di insulti per 10 minuti senza dargli possibilità di replica perché il programma installato da lui il giorno prima non funzionava, il cliente lo stava per strozzare, stavamo perdendo MILIONI ( <_< ) di euro etc etc e quando il mio collega, timidamente, gli chiede se avesse premuto il pulsante di Start del processo lui rispondeva "...(pausa di riflessione)...Ah, va bene... " e riagganciava il telefono... :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...